Newslettera del 13 giugno 18

Jun 16, 2018 | | Category: Other |   | Views: 11 | Likes: 1

CONO, Alta Felicit, privatizzazioni, Torino Pride, Wu Ming, Pontida, Assemblea e iniziative NOTAV, Assemblea21, Sionismo e aggiornamenti PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) GIOVEDI' 14 GIUGNO ORE 21 Csoa Gabrio Via Francesco Millio 42, Torino RIUNIONE CONO - COORDINAMENTO NO OLIMPIADI 2026 In seguito all'Assemblea Pubblica tenutasi il 5 maggio alle Vallette e la CONSEGNA DELLA LETTERA AL CONI di mercoled 13 giugno (VEDI INFRA), il Coordinamento si ritrova per le valutazioni e per proporre nuove iniziative da realizzare.https://www.facebook.com/Coordinamento.NO.Olimpiadi/posts/2041269129495114 VENERDI' 15 GIUGNO ORE 16.30 Nell'arena Romana Di Susa "ASPETTANDO L'ALTA FELICIT 2018" "ci prepariamo al Festival con una serata di musica e divertimento con alcuni dei musicisti e dei gruppi che hanno animato l'evento dello scorso anno :Saranno dei nostri Omar Pedrini, Fabrizio Consoli, The Sweet Life Society, Zompa Family, Dialcaloiz, La Cura Giusta" https://www.facebook.com/events/230015987731231/ ORE 17,30 Caff Basaglia, via Mantova 34, Torino "PRIVATIZZAZIONE: LIBERISMO SENZA LIBERT" ESAMINIAMO INSIEME UN CASO CONCRETO CHE CI TOCCA TUTTI DA VICINO: IREN AMIAT TRM INTERVERRANNO: Pino Cosentino, Attac Genova Stefano Risso - Attac Torino Oscar Brunasso, Laura Piana - Rifiuti Zero Piemonte "Malgrado la volont dei cittadini si sia espressa in senso contrario, con tutte le modalit previste dalla nostra Costituzione fino al Referendum del 2011, la privatizzazione dei servizi pubblici continua. Si afferma che sia sufficiente una quota azionaria, sempre pi esigua col passare del tempo, in mano pubblica per garantire una finalit orientata al Bene Comune: E' FALSO. L'ingresso di capitale privato orientato al profitto, serve solo a giustificare la radicale mutazione del ruolo della presenza pubblica: non pi tutela dell'interesse dei cittadini ma utilizzo dei beni comuni per estrarre risorse in modo da nascondere lo strozzamento della finanza locale provocato dei tagli ai trasferimenti statali. Ma non si tratta solo di denaro. I processi di privatizzazione hanno espropriato i cittadini non solo della propriet di aziende che le generazioni passate hanno costruito per le necessit di del bene comune, ma mettono in pericolo la conservazione di preziose risorse naturali e finirebbero inevitabilmente per anteporre lo scopo di lucro al benessere e alla stessa salute dei cittadini. Per rispondere a questa minaccia occorre conoscerne con precisione i vari aspetti e i rispettivi collegamenti". https://www.facebook.com/events/854245941445747/ SABATO 16 GIUGNO ORE 16.30 da via San Donato angolo piazza Statuto (percorso di via Cernaia, Pietro Micca, piazza Castello e via Po per concludersi in piazza Vittorio Veneto). TORINO PRIDE 2018 "Come per l'anno scorso anche quest'anno il Torino Pride fa parte del Piemonte Pride insieme al Novara Pride del 26 di maggio e all'Alba Pride del 7 luglio. Il claim del 2018, Nessun dorma!, richiama chiaramente l'attenzione sui tempi cupi, "bui" e troppo spesso "addormentati" in cui viviamo: tempi in cui prende piede una cultura della semplificazione ad opera dei "luoghi comuni", in cui chi "diverso" o percepito come tale assume facilmente il ruolo di capro espiatorio. Tempi di crisi economica, sociale e culturale in cui rialza la testa un fascismo dai mille volti. Il Pride di quest'anno, dunque, dichiaratamente e nettamente antifascista, antirazzista e di lotta, se possibile ancor pi delle edizioni precedenti. " Organizzato da Coordinamento Torino Pride GLBT https://www.facebook.com/events/1672648782855603/ NO PRIDE IN APARTHEID! CONTRO IL PINKWASHING ISRAELIANO, INTRECCIAMO LA LOTTA PER I DIRITTI LGBT+ CON LA LOTTA PER I DIRITTI DEI PALESTINESI di seguito e in allegato comunicato della Dyke March di Chicago, che l'anno scorso ha escluso un gruppo lgbt+ dalla manifestazione dopo avere scoperto che era pro-Israele https://chicagodykemarchcollective.org/2017/06/27/chicago-dyke-march-official-statement-on- 2017-march-and-solidarity-with-palestine/ ORE 19 Cecchipoint HUB Multiculturale, Via Antonio Cecchi 17, Torino "BLUES PER LE TERRE NUOVE" APERITIVO BENEFIT & PRESENTAZIONE LIBRO CON L'AUTORE WU MING 1 "Oggi gran parte del pianeta si trova in bilico tra acqua e terra e sull'orlo della catastrofe. Noi liminari lo siamo sempre stati". In occasione dell'anniversario del referendum per l'acqua pubblica abbiamo invitato Wu Ming 1 a raccontarci il suo nuovo progetto letterario. "La geografia e la storia di un territorio dove acqua e terra lottano da millenni possono alimentare saperi utili ad arginare gli effetti disastrosi del cambiamento climatico". Aperitivo benefit pro Forum italiano dei movimenti per l'acqua bene comune 10 . E' gradita la prenotazione: 3497228058 EVENTO FACEBOOK https://www.facebook.com/events/218314368768044 Evento promosso da: Comitato Acqua Pubblica Torino www.acquabenecomunetorino.org RINVIATO dal 12 maggio per cattivo tempo ORE 10.30 Via Don Enrico Paolazzi, Pontida FESTIVAL DELL'ORGOGLIO MIGRANTE ANTIRAZZISTA "Ci sentiamo soffocare, circondati da quelli che in realt si rivelano simulacri vuoti: l'invasione, i 35 al giorno, il "razzismo verso gli italiani", il "ci rubano il lavoro". Slogan che hanno come unica caratteristica concreta l'aver versato il sangue di chi muore nell'attraversare il mediterraneo, degli omicidi razzisti di Firenze, della tentata strage di Macerata, della nuova schiavit del caporalato, dello sfruttamento delle donne vittime di tratta. La simbologia razzista che ci accerchia ha un'origine chiara: il pratone di Pontida. Nei raduni su quel prato stato puntato l'indice su un nemico che ha cambiato volto nel tempo: prima i terroni, poi gli albanesi, i rumeni, gli "islamici", i rom, i "ne_ri", i "finti profughi". L'odio, quello, non ha confini. Ma nonostante questo trasformismo leghista, Pontida, suo malgrado, mantiene ancora oggi il ruolo di terra d'elezione di una narrazione razzista e discriminatoria. Spetta a noi, tutt* insieme, tracciare nuove vie per sradicare immaginari di odio e razzismo, iniziando proprio dal luogo simbolo di Pontida come inizio per l'abbattimento dei feticci leghisti: abbatterli con la forza dell'orgoglio migrante, l'orgoglio che nasce dal desiderio di libert di chi non conosce confini, dalla volont di costruire il proprio futuro senza negare quello dell'altro, dalla dignit di ribellarsi ad ogni sopruso." https://www.facebook.com/events/190506491740820/ Per il documento politico completo: https://bit.ly/2Hgm6ta DOMENICA 17 GIUGNO ORE 11- 18 parco del Monastero, via Balegno, Rivalta (TO) ALTA CONVIVIALIT, GIORNATA DI CONDIVISIONE Giornata di condivisione, punto informativo e banchetto NO TAV. Condividiamo informazioni, idee, progetti e... IL PRANZO! Oltre al cibo portiamo posate,piatti e bicchieri! Porta anche qualche sedia pieghevole, se hai uno strumento portalo, siamo attrezzati per suonare. Durante la giornata ci sar un MOMENTO DI AGGIORNAMENTO CON TECNICI NO TAV A Rivuta a sar p dura https://www.facebook.com/events/283375028871438/ LUNEDI' 18 GIUGNO ORE 21 Presso Gabrio Via Millio 42, Torino ASSEMBLEA21, APERTA A TUTTI I GRUPPI E CITTADINI All'ordine del giorno l'organizzazione dell'iniziativa su debito e derivati in proseguimento di quella sotto la sede della Corte dei Conti di luned 4 giugno, questa volta davanti al Comune. http://assemblea21.blogspot.com/2018/06/prossimo-incontro-18-giugno-ore-21.html VEDI INFRA COMUNICATO E VIDEO DELL'INIZIATIVA DEL 4 GIUGNO: "PER CHI SUONA LA CAMPANA" MARTEDI' 19 GIUGNO ORE 21 in corso Vigevano 33, Torino ASSEMBLEA NOTAV organizzata da NOTAV Torino e Cintura sar dura, aperta a tutti, per discutere delle prossime iniziative a Torino e in Valsusa Come sempre l'odg verr deciso all'inizio della riunione MERCOLEDI' 20 GIUGNO DALLE ORE 11 sotto la tettoia NOTAV in Clarea APERIPRANZO NOTAV Anche questo mercoled il gruppo No Tav Over 50 invita tutti, anche i pi giovani, ad un'abbondante merenda. ORE 17,30, Lunch room Palazzina Einaudi Corso Regina 60 - Torino SEMINARIO DI AUTO-FORMAZIONE "EBREI ITALIANI, FASCISMO E SIONISMO" 1. INTEGRAZIONE DEGLI EBREI NELL'IMPERIALISMO ITALIANO (1870 1918) 2. NASCITA DEL SIONISMO ITALIANO 3. EBREI E SIONISTI NELL'ITALIA DI MUSSOLINI (1918 38) 4. LA PERSECUZIONE DEGLI EBREI ITALIANI (1938 45) "L'antifascismo anche antisionismo. Ci vale a maggior ragione ora che in Israele attraverso la coalizione di Netanyahu domina la corrente di destra del sionismo, erede del movimento revisionista fondato nel 1923 dal "duce" Jabotinsky, al pari del nazifascismo incentrato sui concetti di razza, sangue e suolo. Perci l'antisionismo deve diventare una discriminante per la cultura e il movimento antifascista, sia a livello popolare che a livello istituzionale". https://www.facebook.com/events/160850674771081/ INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: GIOVED 21 GIUGNO PRESSO IL PRESIDIO PICAPERA DI VAIE FESTEGGIATE CON NOI IL SOLSTIZIO D'ESTATE. ALLE ORE 20,00 CENA CONDIVISA, proseguiremo alle ORE 21,30 CON IL CONCERTO DEI "LIBERA SUONERIA" accompagnato dal balli occitani di gruppo. Potrete comprare da bere al MARCIO BAR L'intero ricavato sar devoluto alla Cassa di Resistenza https://www.facebook.com/events/440154736433002/ MERCOLED 27 GIUGNO INCONTRO "UN AUTUNNO CALDO CI ATTENDE" Alle ore 20:30 in Via Cesare Lombroso, 16 Torino "Un'assemblea per discutere la piattaforma su cui mobilitarci unitariamente come sindacalismo di base e come movimenti dell'opposione sociale. Un momento di scambio di informazioni sulle lotte e di valutazioni sul quadro sociale e politico. Organizzato da Cub Piemonte https://www.facebook.com/events/215671075706731/ ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org -http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav- valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 https://www.facebook.com/Piattaforma-Arte-Spettacolo-Conoscenza-274558966211981/?fref=ts AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicit : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualit, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la Pace. http://rete-ambientalista.blogspot.it) LUNED 4 GIUGNO 2018: "IL DEBITO NON DORME: CORTE DEI CONTI SVEGLIA!" "Una iniziativa promossa da Assemblea21, con vari gruppi attivi sul territorio torinese. Abbiamo completato il reportage conversando con Claudio Decastelli, per situare l'iniziativa nel contesto cittadino e nella prospettiva di una rete nazionale per l'audit sul debito. In tempi di discorsi astratti sul debito pubblico, un momento di concretezza aiuta a tornare alla realt". VIDEO A CURA DI TIZIANA RIPANI, PER TRANCEMEDIA.EU: https://www.youtube.com/watch?v=GK2hfYun_RE COMUNICATO A21: http://assemblea21.blogspot.com/2018/06/per-chi-suona-la-campana-lunedi-18.html MERCOLED 6 GIUGNO SI SVOLTA L'ULTIMA UDIENZA PER IL DISASTRO ECOSANITARIO DEL POLO CHIMICO SOLVAY-MONTEDISON di Spinetta Marengo (Alessandria) in Corte di Assise d'Appello di Torino: chiesti 110 anni di reclusione per gli amministratori delegati italiani e belgi e dirigenti difesi dai pi famosi penalisti. IN SENTENZA AL 20 GIUGNO LE CRONACHE DELLE UDIENZE: http://rete-ambientalista.blogspot.com/search/label/Solvay%20Specialty%20Polymers Lino Balza ha depositato una memoria di 36 pagine in cui ha replicato a ciascuno dei 13 avvocati difensori chiedendo le condanne per ciascuno degli 8 imputati: da 11 a 17 anni di reclusione. https://www.edocr.com/v/ymjax79p/bajamatase/replica MERCOLED 6 GIUGNO LA GIUNTA DELL'UNIONE MONTANA DEI COMUNI OLIMPICI DELLA VIA LATTEA DELIBERA PER INCARICO ALL'ARCH. ALBERTO SASSO Il CONO (Coordinamento NO Olimpiadi) cos commenta: "E cos, mentre in gran segreto la prima cittadina sta limando lo statuto dell'associazione che dovr assumere il ruolo operativo, il presidente in pectore, l'architetto Alberto Sasso, riceve l'incarico formale della predisposizione del cosiddetto "PROTO DOSSIER" FINALIZZATO ALLA FASE DI "DIALOGUE STAGE" CON IL CIO. Ad assegnare l'importante mansione stata l'Unione montana dei Comuni Olimpici della Via lattea "su proposta del sindaco di Torino" PER UN COMPENSO COMPLESSIVO DI 50MILA EURO (PER LA PRECISIONE 49.990,72). https://www.facebook.com/Coordinamento.NO.Olimpiadi/posts/2069934553295238 DELIBERA: http://www.lospiffero.com/documents/deliberazione%20Giunta%20Unione%20SASSO.pdf GIOVED 7 GIUGNO A BUSSOLENO A CAUSA DELLA FORTI PIOGGE SI STACCATA UNA FRANA a causa del dissesto idrogeologico, aggravato dall'incendio dello scorso autunno. Diverse case sono state danneggiate, cortili e giardini riempiti dai detriti e dal fango. 200 evacuati TG R del 07-GIU-2018 ore 1930 Anche Mercalli al convegno torinese sul clima ha parlato della frana di Bussoleno https://www.youtube.com/watch?v=3-_KMuI9K_c TG R del 08-GIU-2018 ore 1400 https://www.youtube.com/watch?v=O5aODEJqHHo TG R del 08-GIU-2018 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=v7K_rPzdHXc TG R del 10-GIU-2018 ore 1930 Gli abitanti scoprono adesso che tutta l'area era classificata "ZONA ROSSA" fin dal 1994 https://www.youtube.com/watch?v=EfT1N6AdBWU VIDEO Local Team : 7 giugno 18 LIVE: "COLATA DI FANGO SU BUSSOLENO, VAL SUSA: CASE DANNEGGIATE" https://www.youtube.com/watch?v=aBIcc2Xpr4o 8 giugno 18 : "FRANA BUSSOLENO, IL GIORNO DOPO: RUSPE AL LAVORO" https://www.youtube.com/watch?v=Qh-lIfjEGaU 9 giugno 18 FQ : "VAL SUSA, TRA GLI ABITANTI TRAVOLTI DAL FANGO: "FRANA ANNUNCIATA DOPO GLI INCENDI DEL 2017. REGIONE NON HA FATTO NULLA" di Simone Bauducco . "La cattiva gestione degli incendi dello scorso autunno racconta l'ex guardia forestale Guido Belmondo ha distrutto il suolo forestale. La cenere non fa resistenza e cos l'acqua pu scendere a valle trascinando con s detriti senza trovare opposizione". Intanto le operazioni di rimozione del fango proseguono con 70 volontari della protezione civile, 50 Aib (anti incendi boschivi) e 20 del coordinamento regionale oltre a numerosi attivisti No Tav che puntano il dito contro il presidente della Regione Sergio Chiamparino: "Ha da un mese il dossier sul suo tavolo su questa situazione spiega Francesco Richetto, consigliere comunale a Bussoleno e storico attivista No Tav La Regione non ha fatto nulla in questi mesi, quando si sapeva che c'era il rischio che le colate di fango travolgessero la zona, ma Chiamparino continua a distrarre le energie della Regione su opere inutili come il Tav". L'assessore regionale all'Ambiente, Alberto Valmaggia, che ieri ha visitato le zone colpite dalla frana, risponde cos: "Il Tav non c'entra, gli interventi di manutenzione li abbiamo fatti, questo un evento eccezionale"." https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/09/val-susa-tra-gli-abitanti-travolti-dal-fango-frana- annunciata-dopo-gli-incendi-del-2017-regione-non-ha-fatto-nulla/4414253/ 7 giugno 18 NOTAV Info : "SULLE FRANE DI BUSSOLENO: CRIMINALE CHI VUOLE ANCORA IL TAV, CHIAMPARINO VERGOGNATI! .Siamo di fronte ad una tragedia che ci dimostra, con tutta la violenza che solo la natura sa esprimere, come il nostro territorio abbia bisogno di cura, di manutenzione, di una vera politica di messa in sicurezza. Siamo travolti dalle frane di fango che giungono fino ai nostri paesi, travolgendo le nostre case senza trovare nessun ostacolo: nella loro corsa non trovano pi barriere naturali perch bruciate durante gli incendi di mesi fa. Incendi che ci avevano dimostrato come nel territorio della grande opera non ci siano i soldi per qualche canadair in pi, ed oggi le conseguenze sono pesantissime, come avevamo sperato non avvenisse mai. E invece dalla siccit di quest'inverno siamo passati alle piogge copiose di questi giorni e come era normale e purtroppo prevedibile, ecco il conto che ci viene presentato, tutto in una volta." http://www.notav.info/post/sulle-frane-di-bussoleno-e-criminale-chi-vuole-ancora-il-tav- chiamparino-vergognati/ 10 giugno 18 Riccardo Humbert : "LE STORIE SI RIPETONO ..Dunque tutto a posto. La ferrovia storica, quella che non in grado di smaltire l'immenso flusso di traffico previsto dai progettisti, in forte pendenza, per supportare i nuovi convogli merci si devono utilizzare tre locomotori anzich due. Un vero disastro. Per ovviare a tutto ci si optato per il bucone di 57 chilometri il cui costo di gestione sar di 500 milioni di euro all'anno. Se facciamo una colletta tra tutti glielo paghiamo noi un locomotore in pi e magari quello che rimane di quei 500 milioni lo usiamo per mettere in sicurezza la valle. Del resto la conferma di quanto questo estremo west padano interessi al potere centrale si evidenziata con la frana di Bussoleno, che un'evidente conseguenza degli incendi dell'anno scorso quando qualche politico metropolitano si fatto bello addirittura anticipando la fine dell'emergenza un giorno prima. Esiste poi un altro elemento curioso e contraddittorio che, ad un osservazione pi attenta, potrebbe insinuare alcuni dubbi sulla reale volont di rilancio di questa nostra valle cos straniera per l'Italia. I comuni dell'alta valle, quelli cosiddetti "olimpici", si sono sempre dimostrati molto morbidi nelle loro posizioni; si sa, ricco chiama ricco, e la suggestione di qualche beneficio economico si palesata anche a loro. Se dunque lo scambio naturale per il proseguimento del treno verso l'Alta Valle a Bussoleno, ma che diavolo di senso ha fare una stazione internazionale a Susa?..." https://www.facebook.com/claudio.giorno.58/posts/10204438497079298 https://www.facebook.com/riccardo.humbert?fref=mentions 10 giugno 18 Claudio Giorno "TELEFANGO Con questo non voglio dire che in Val di Susa siamo geneticamente diversi dal resto del paese; n santificare una lotta (trentennale) che tra l'altro fu concepita a settembre del 1989 non nel nordovest ma a Trento in una riunione voluta da Alex Langer in difesa della del delicato ma prezioso ecosistema alpino dal traffico di transito e dai cantieri per realizzare nuove inutili e dannose infrastrutture! Ma neanche rassegnarmi a una narrazione che oscilla tra il considerarci ottusi montanari o pericolosi ecoterroristi: Con un millesimo di quanto speso sin qui per quel che rimane della Torinolione (57 Km di tunnel di valico dei 237 della intera linea promossa 30anni fa da Lorenzonecci) si sarebbero potuti mettere in sicurezza i versanti della intera nostra valle, Coi soldi buttati in una catenadiS.Antonio di Grandiopere dal Mose, alla BreBeMi, dalla Foligno Macerata (il famigerato Quadrilatero del Pds di cui ci parlava Ivan Cicconi) al rifacimento della "SalernoReggio" alla progettazione infinita e costosa del Pontesullostretto si poteva mettere in sicurezza l'Italia intera! Cosa tanto pi urgente e indifferibile in tempi di cambiamento climatico conclamato! (Il TG regionale del Piemonte del 7 giugno dopo un ampio servizio su Bussoleno ha intervistato Luca Mercalli perch a Torino, combinazione in coincidenza, era in corso un incontro tra la capitale subalpina e Portland Oregon/USA per imparare cosa si pu fare per difendesi dai fenomeni atmosferici sempre pi estremi spendendo responsabilmente i soldi dei cittadini." https://claudiogiorno.wordpress.com/2018/06/10/telefango/ DA VENERDI 8 A DOMENICA 10 GIUGNO SI E' SVOLTO CON SUCCESSO IL CAMPEGGIO ITINERANTE "PASSAMONTAGNA"- Sulla rotta dei migranti da Melezet a Briancon. "Non possiamo girarci dall'altra parte" QUALCHE FOTO DELLA TRE GIORNI: https://photos.app.goo.gl/FC2qxFiqbTxA2k6G7 MERCOLED 13 GIUGNO STATA CONSEGNATA ALLA SEDE REGIONALE DEL CONI DI TORINO UNA LETTERA RIVOLTA AL PRESIDENTE NAZIONALE MALAG nella quale si ribadiscono le ragioni documentate del No alla truffa olimpica. ".Nel testo sottolineiamo l'insostenibilit economica e ambientale del grande evento e ribadiamo che una parte delle citt contraria a ripetere i Giochi in virt del disastro riscontrato dalle precedenti edizioni. Confidiamo che il Presidente Malag convenga che una decisione cos importante sia subordinata ad un reale processo democratico che, al momento, a Torino risulta completamente assente. Lo scorso 10 giugno anche i cittadini di Sion, in Svizzera, che evidentemente sanno fare i conti e non si fidano delle favole raccontate dai loro politici, con un referendum hanno detto No alla candidatura della citt A quanto pare il 10 luglio il CONI decider la candidatura di una citt italiana (guarda caso senza indire alcun referendum), perci importante proprio in queste settimane far sentire di nuovo la voce di chi a Torino e dintorni contrario alle nuove Olimpiadi del debito, che come sempre verrebbero fatte pagare alla gente comune per arricchire i soliti noti" https://www.facebook.com/Coordinamento.NO.Olimpiadi/posts/2041269129495114 GIUGNO 18 LA CRISI FINANZIARIA DEL COMUNE DI TORINO Abbozzo di analisi a cura di Ettore Choc e Riccardo Barbero "..2. Torino: il comune pi indebitato d'Italia dopo Roma. IL DEBITO DELLA CITTA' DI TORINO .Il complesso di tutte queste voci determina un debito totale residuo di 3 miliardi e 928 milioni di euro e una rata annua in spesa corrente di quasi 265 milioni di euro, corrispondente a un quarto della spesa annuale della citt: gli interessi passivi annui sono oltre 111 milioni. In buona sostanza la Sindaca o il Sindaco di Torino, qualunque sia il suo partito o movimento politico, deve sapere che, fin dall'inizio di ogni anno, il 25% circa del bilancio della Citt destinato a restituire una parte del debito accumulato negli ultimi venti anni. In media nei bilanci di tutti i comuni italiani questa percentuale meno della met di quella del Comune di Torino." http://www.workingclass.it/2-non-categorizzato/371-la-crisi-finanziaria-del-comune-di-torino- ettore-choc-e-riccardo-barbero 13 giugno 18 Comunicato stampa Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua: "REFERENDUM PER L'ACQUA BENE COMUNE: SE 7 ANNI VI SEMBRAN POCHI!" Nel giugno 2011 abbiamo votato e vinto il referendum per l'acqua bene comune, bloccando le privatizzazioni ed eliminando il profitto. Da allora sono cambiati tanti governi e tutti hanno ignorato e contraddetto la volont popolare favorendo di nuovo la privatizzazione del servizio idrico e degli altri servizi pubblici locali, reinserendo in tariffa il profitto garantito ai gestori e promuovendo fusioni e aggregazioni con le 4 mega-multiutility A2A, Iren, Hera e Acea. Inoltre, la crisi idrica, aggravata dal surriscaldamento globale e dai relativi cambiamenti climatici, ha fatto emergere le responsabilit di una gestione privata che risparmia sugli investimenti infrastrutturali per massimizzare i profitti. Intendiamo anche denunciare come oggi la privatizzazione dell'acqua passa attraverso processi pi subdoli come le fusioni tra aziende e i pericolosi meccanismi tariffari predisposti da ARERA, la quale ha dimostrato di non tutelare n il servizio idrico n gli utenti, ma solo gli interessi delle aziende che dovrebbe controllare. Per cui ne chiediamo lo scioglimento e il ritorno delle sue competenze sul servizio idrico integrato al Ministero dell'Ambiente." http://www.acquabenecomune.org/notizie/nazionali/3719-referendum-per-l-acqua-bene-comune-se- 7-anni-vi-sembran-pochi USCITA LA TRADUZIONE ITALIANA DI: "CONTRADE. STORIE DI ZAD E NOTAV" del collettivo Mauvaise Troupe, edizioni Tabor, Valsusa, 12 euro 500 pagine di racconti, foto, analisi, interviste Da venerd 22 dicembre si trova presso: La citt del sole . Bussoleno Infoshop Senza Pazienza, via Artisti 13/a, Torino Centro di documentazione Porfido, via Tarino 12, Torino Libreria Calusca, Via Conchetta, 10, Milano "Dalla lotta contro l'aeroporto di Notre-Dame-des-Landes al movimento contro l'Alta velocit in Valle di Susa,vite e territori in subbuglio si raccontano". Presentazione: http://www.notav.info/post/in-edicola-ledizione-italiana-di-contrade-storie-di-zad-e-notav/ ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 5 giugno 18 Ilcittadinoonline : "PAGATI 3,7 MILIARDI DI EURO CON LA BOLLETTA ELETTRICA PER GESTIRE LA SOGIN Federcontribuenti: "Nucleare in Italia, ogni 14 mesi di ritardo nello smantellamento dei siti nucleari comporta un costo aggiuntivo di circa 150 milioni scaricato sulla bolletta elettrica" ROMA. Nucleare in Italia, ogni 14 mesi di ritardo nello smantellamento dei siti nucleari comporta un costo aggiuntivo di circa 150 milioni scaricato sulla bolletta elettrica. Sogin: l'opera di smantellamento delle ex centrali nucleari si sarebbe dovuto concludere nel 2010 e invece non ancora nemmeno cominciato e ora si parla del 2036 con una spesa totale prevista pari a 10 miliardi di euro pagato sempre tramite una accisa in bolletta. La Sogin ci costa 1,4 miliardi l'anno solo di funzionamento con i suoi 953 dipendenti e da 19 anni tutto pagato con la bolletta della luce." http://www.ilcittadinoonline.it/news-dal-mondo/pagati-37-miliardi-euro-la-bolletta-elettrica-gestire- la-sogin/ 7 giugno 18 Stampa : "ORBASSANO, SIT-IN DI PROTESTA DEI TRASPORTATORI CHE LAVORANO IN SUBAPPALTO PER TNT Una manifestazione pacifica, senza interrompere il traffico o causare disagi Massimiliano Rambaldi Orbassano Una ventina di trasportatori e addetti alla logistica che lavorano per conto di Tnt, hanno incrociato le braccia questa mattina, gioved 7 giugno, per protestare contro la mancata definizione di inquadramenti e salari. I lavoratori, assunti da un'azienda esterna alla Tnt ed appartenenti alla sigla sindacale Si Cobas, hanno organizzato un sit in davanti all'ingresso del polo logistico all'Interporto Sito di Orbassano. Una protesta pacifica, senza interrompere il traffico o causare disagi: Lavoravamo per una cooperativa, poi siamo stati riassorbiti dalla nuova azienda esterna, che ne ha preso il posto. Quello che chiediamo la definizione di tutte le voci del contratto dove ancora non c' un'intesa, in modo da chiudere le trattative. In caso di mancato accordo, per domani previsto un nuovo picchetto". http://www.lastampa.it/2018/06/07/cronaca/orbassano-sitin-di-protesta-dei-trasportatori-che- lavorano-in-subappalto-per-tnt-9UnZx9JYWAckGZqRJRMqxH/pagina.html 6 giugno 18 Sole 24 ore : "IL MINISTRO TONINELLI: NON VOGLIO AZZERARE TUTTO, LE INFRASTRUTTURE SONO UN VOLNO PER L'ECONOMIA di Giorgio Santilli Ministro Toninelli, gi nella formazione del contratto di governo, le infrastrutture sono state un tema in cui si evidenziata forte differenza di posizioni fra voi e Lega. Sulla Tav e sul terzo valico, ma non solo. Qual la sua posizione su queste opere e come pensa di tenere insieme l'alleanza su un tema cos delicato? per questo che abbiamo scritto un contratto di governo tra forze che partivano da posizioni distanti, un documento votato a larghissima maggioranza dai cittadini interpellati. Il punto di caduta l dentro: tutte le opere verranno sottoposte a un'attenta valutazione del rapporto tra costi e benefici, verificandone la sostenibilit economica e ambientale. il metodo migliore per iniziare a far bene." http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-06-06/il-ministro-toninelli-non-voglio-azzerare-tutto- infrastrutture-sono-volano-l-economia--094143.shtml?uuid=AENoCp0E 6 giugno 18 FQ : "TAV, TONINELLI: "PASSARE SUL CORPO DI CHIAMPARINO PER BLOCCARLA? STIA TRANQUILLO, POTREBBE NON ESSERCI MAI UN TRENO" di Simone Bauducco "Chiamparino, stia tranquillo. Potrebbe non essere pericoloso per lui perch potrebbe anche non passare il Tav". Con queste parole il neo ministro dei trasporti e delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, che questa mattina ha inaugurato il salone dell'auto di Torino, ha risposto al presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino che marted aveva dichiarato che "Dovranno passare sul mio corpo per fermare il Tav". VIDEO: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/06/tav-toninelli-passare-sul-corpo-di- chiamparino-per-bloccarla-stia-tranquillo-potrebbe-non-esserci-mai-un-treno/4407839/ 7 giugno 18 FQ : "GOVERNO, APPENDINO A CHIAMPARINO: "TAV PORTALA DA UN'ALTRA PARTE, LONTANO DALLA VAL DI SUSA" Scambio di battute tra il serio e il faceto tra la sindaca di Torino, Chiara Appendino, e il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, al cantiere della TBM per la nuova linea metropolitana della citt. "Se tu sei d'accordo facciamo un patto" esordisce Chiamparino. "Se Toninelli non rompe le palle sulla Tav". VIDEO: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/07/governo-appendino-a-chiamparino-tav- portala-da-unaltra-parte-lontano-dalla-val-di-susa/4411351/ 8 giugno 18 FQ : "TAV, PENALI FASULLE E SPRECHI REALI di Livio Pepino Il programma concordato tra Movimento 5 Stelle e Lega per il governo ha rimesso al centro del dibattito la questione della linea ferroviaria Torino-Lione, nota come Tav. Il breve passaggio del programma sul punto modesto e volutamente ambiguo ("Con riguardo alla linea Alta velocit Torino-Lione ci impegniamo a ridiscutere integralmente il progetto nell'applicazione dell'accordo tra Italia e Francia"), ma tanto bastato a mettere in fibrillazione i promotori (pubblici e privati) dell'opera, l'establishment affaristico finanziario che la sostiene e i media che ne sono espressione. iniziata cos la saga delle bufale su mirabolanti quanto inesistenti "penali" che dovrebbero essere pagate (nonsi sa a chi) in caso di rinuncia all'opera. A tali sprechi richiama un esposto presentato nei giorni scorsi alla Corte dei conti da esponenti del Controsservatorio Valsusa, tra cui chi scrive, supportati da docenti di Diritto amministrativo e costituzionale dell'U niversit di Torino. Con esso si chiede alla magistratura contabile di accertare eventuali responsabilit, anche per danno erariale, connesse con l'avvio delle procedure di "realizzazione dei lavori previsti, finanziati e parzialmente autorizzati con deliberazioni del Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) n. 67 del 7 agosto 2017 e n. 30 del 21 marzo 2018"." https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/tav-penali-fasulle-e-sprechi-reali/ 8 giugno 18 Stampa : "CHIAMPARINO, FRONTE COMUNE DEL NORD PER DIFENDERE LA TAV. ORA TUTTI SI FACCIANO SENTIRE" L'appello del governatore del Piemonte: basta egoismi, serve unit Alessandro Mondo Una strategia su pi fronti, che passa dai parlamentari del Pd e si dilata ai governatori del Nord Ovest. Obiettivo: difendere le opere pubbliche gi pianificate, la Torino-Lione ma non solo, facendo gioco di squadra nei confronti del Governo. Pi precisamente, evitando il rischio che di fronte ad un esecutivo tiepido sul fronte delle infrastrutture ciascuna Regione proceda in ordine sparso. Peggio: difenda le proprie a scapito delle altre. la tela che Sergio Chiamparino si prepara a tessere in vista di un confronto che deve ancora entrare nel vivo. Lo scorso mese lei aveva chiesto ai governatori del Nord Ovest una presa di posizione a sostegno della Tav: un appello caduto nel silenzio. Non si sbaglia: in effetti andata cos." http://www.lastampa.it/2018/06/08/italia/chiamparino-fronte-comune-del-nord-per-difendere-la-tav- ora-tutti-si-facciano-sentire-zlM8M5CS0AHRiC3ZoMEDpJ/premium.html 8 Giugno 18 Erasmo Venosi : "L'ANALISI SOCIALE SULLE GRANDI OPERE SVUOTATA DALLA FIRMA DI UN FUNZIONARIO. COSA FAR IL GOVERNO? Il Governo in Parlamento ottiene il voto di fiducia annunciando nel programma anche l'analisi economica dei progetti, mentre un funzionario di una societ di Stato lo smentisce firmando il contratto di realizzazione senza alcuna analisi economica. Un Presidente del Consiglio e tre ministri competenti per funzione che hanno condiviso la necessit di verifica dell'esistenza di una relazione socialmente utile sui progetti prioritari sono di fatto smentiti dalla firma dell'Atto integrativo della Brescia/Verona, perch in esso manca completamente il progetto di attraversamento della citt di Brescia. Un progetto costosissimo e con la singolarit di presentare 309 prescrizioni, tra le quali la ri- progettazione, tenendo conto delle norme tecniche di costruzione di 10 anni fa invece che di 22 come stato redatto il progetto. Un segnale rigoroso si aspetta da questo Governo del presunto cambiamento se non vuole essere soggiogato da una tecnocrazia estranea ai vincoli e ai drammatici problemi di finanza pubblica che vive il Paese. Infrastrutture si, ma se ne verificata l'utilit sociale. Senza interventi repentini e rigorosi su un aspetto cos importante quale quello delle infrastrutture, il Governo diventer quello degli slogan ed evocando Nietzsche quello del "il perenne ricordo del sempre uguale". Un pericoloso precedente Un pericoloso precedente. Non diversamente pu essere definito lo strappo fatto dall'Amministratore Delegato della Rete Ferroviaria Italiana sottoscrivendo l'atto contrattuale integrativo per la realizzazione del progetto av Brescia/Verona." https://www.money.it/analisi-sociale-su-grandi-opere-svuotata-dalla-firma-di-un-funzionario 9 giugno 18 FQ : "GRANDI OPERE, DAL M5S TOSCANO UN DOSSIER PER TONINELLI: "STOP A TAV E AMPLIAMENTO DELL'AEROPORTO". MA LA LEGA A FAVORE I Cinquestelle consegneranno la relazione al ministro delle Infrastrutture: "Milioni di persone ci hanno chiesto di dire no a queste opere inutili". Il sindaco Nardella: "E' un atto di guerra contro Firenze". E anche il Carroccio a favore soprattutto dell'allargamento dello scalo aereo di Giacomo Salvini Il passante della Tav di Firenze e l'ampliamento dell'aeroporto di Peretola non s'hanno da fare. Si potrebbe sintetizzare con questi due "no" il dossier che il Movimento 5 Stelle toscano consegner al ministro delle Infrastrutture DaniloToninelli che ha ripetuto in queste ore che le grandi opere "vanno valutate una per una secondo il parametro costi-benefici". Cos adesso il governo Conte potrebbe mettere nel mirino le due infrastrutture su cui il centrosinistra ha impostato le politiche di sviluppo e di trasporto di Firenze negli ultimi trent'anni. Il contenuto del report stato anticipato gioved dalla Nazione e il sindaco Dario Nardella lo ha definito "un atto di guerra contro Firenze". Il presidente della Regione Enrico Rossi invece ha chiesto subito un incontro ufficiale a Toninelli nel "principio di continuit" sulle grandi opere da realizzare in Toscana. Ma la presa di posizione del M5s potrebbe anche portare alla prima spaccatura tra i due contraenti dell'accordo di governo. "Dopo 40 anni di discussione Peretola deve diventare finalmente un aeroporto serio dice al Corriere Fiorentino il segretario regionale del Carroccio, il senatore Manuel Vescovi un business airport di livello europeo"." https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/09/grandi-opere-dal-m5s-toscano-un-dossier-per-toninelli- stop-a-tav-e-ampliamento-dellaeroporto-ma-la-lega-e-a-favore/4412925/ 8 giugno 18 Spiffero : "APPENDINO D I 15 GIORNI ALLA TAV La sindaca conferma la sua contrariet alla Torino-Lione, ma la decisione sul suo destino avverr tra due settimane, quando sar comunicato l'esito del dossier su costi/benefici aperto dal neo ministro Toninelli. E per le Olimpiadi aspetta Giorgetti "Ho sempre sostenuto, e lo ribadisco: la Tav un'opera costosa. Valuteremo comunque il da farsi al termine del dossier chiesto dal ministro Toninelli". Lo ha detto la sindaca di Torino, Chiara Appendino, a margine della presentazione di Biennale Democrazia. "Non capisco perch abbia destato tante preoccupazioni la decisione del ministro Toninelli di aprire un dossier per valutare il rapporto costi-benefici del progetto Tav", ha aggiunto Appendino rispondendo ai giornalisti che le chiedevano un commento sulla forte presa di posizione del presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, sul futuro dell'opera. "Si sta cercando di capire quali siano i costi e quali siano i benefici - ha concluso - io sono sempre dell'idea che siano molti di pi i costi che i benefici, adesso aspettiamo la fine del dossier che dovrebbe arrivare entro due settimane". Decisamente pi disponibile, invece, la sindaca sull'altro tema spinoso, fonte di grattacapi interni ai Cinquestelle della Sala rossa: i Giochi invernali del 2026. "Non c' ancora un ministro dello Sport anche se le deleghe dovrebbero andare al pi presto a Giorgetti e quindi con questo governo non abbiamo ancora parlato del progetto Olimpiadi 2026 a Torino. Lo faremo". In attesa, comunque, l'amministrazione sta predisponendo la documentazione preliminare, quel "proto dossier" affidato dall'architetto Alberto Sasso, professionista organico al mondo grillino. "Noi stiamo comunque lavorando - precisa la prima cittadina - alla nostra proposta di Olimpiadi completamente sostenibili, ad impatto ambientale molto basso e senza costruire nuovi impianti". http://lospiffero.com/ls_article.php?id=39987# 7 giugno 18 Sistema Torino : "SALONE DELL'AUTO, O L'INSOSTENIBILE COERENZA A 5 STELLE .E dire che non ricordavamo affatto una consigliera di opposizione cos favorevole alla concessione delle piazze auliche della citt a tutto e tutti, tanto che nell' ottobre 2015, in seguito a una delibera di Silvio Viale, Chiara Appendino dichiar: "Non in questione l'effettuazione o meno di grandi eventi in centro citt. Ma necessario che il Consiglio comunale prenda una posizione limitando il pi possibile la concessione di deroghe per l'occupazione delle piazze auliche. Se il regolamento diventa solo un continuo susseguirsi di deroghe, quel regolamento allora non ha pi senso di esistere. Serve una valutazione caso per caso, anche in coordinamento con le autorit statali quali le soprintendenze" Concetto ribadito a La Stampa in piena campagna elettorale (5 giugno 2016), quando solennemente dichiar: "Le piazze auliche sono un patrimonio di cui i torinesi e i turisti devono godere senza che possano essere continuamente deturpate da orrende e ingombranti strutture come spesso accaduto in questi ultimi anni. () Queste attivit andrebbero decentrate per diventare occasioni di rilancio dei quartieri pi lontani dal centro storico." Altri tempi, quelli in cui si pensava che una alternativa fosse possibile, che eventi del genere venissero valutati "in base alle ricadute turistiche economiche e occupazionali", e magari accettati o meno in base a consultazioni della cittadinanza, con l'obiettivo di "garantire l'attenzione del Consiglio sulle petizioni popolari". Quello stesso Consiglio all' interno del quale il confronto assembleare ridotto oggi al lumicino e l'unica questione garantita il granitico voto favorevole di tutti i consiglieri di maggioranza, per lo pi silenti e assenzienti in Aula. Con buona pace del dibattito, del rispetto del programma e di tutte quelle belle parole funzionali alla mera conquista del potere sabaudo". https://www.facebook.com/sistematorino/posts/876070132583776 8 giugno 18 Corriere : "DUE ANNI DI APPENDINO, IL BILANCIO DEI TORINESI IN UN SONDAGGIO DEL CORRIERE Il Corriere della Sera di Torino ha commissionato alla Ipsos una ricerca a 360 gradi sui problemi della nostra citt visti attraverso gli occhi di chi ci lavora e ci abita di Umberto La Rocca La citt in declino o il declino un'eredit del passato e siamo all'inizio di una rinascita? La vita culturale continua ad essere uno dei fiori all'occhiello di Torino o i fasti degli anni scorsi sono gi un ricordo? L'economia dei servizi sufficiente a integrare l'indebolirsi della vocazione industriale oppure no? Le Olimpiadi del 2026 potrebbero essere un'occasione di rilancio o, al contrario, sarebbero soltanto un dej vu che comporterebbe un inutile spreco di denaro pubblico? L'ultima nota, positiva, che, nonostante il 50 per cento dei torinesi ritenga la qualit della vita peggiorata contro un 16 per cento che la considera migliore di prima, per quattro torinesi su cinque la citt ancora un bel posto dove vivere. Non poco. La seconda parte della ricerca, che uscir sul giornale di domani, sabato 9 giugno, si occuper invece di che cosa pensano i torinesi di questioni specifiche, dalle Olimpiadi alla tragedia di Piazza San Carlo, dalla Ztl ai figli delle coppie gay. Per finire, domenica, con la terza e ultima parte: il giudizio sulla sindaca e l'amministrazione e il futuro della citt". https://torino.corriere.it/politica/18_giugno_08/due-anni-appendino-bilancio-torinesi-un-sondaggio- corriere-67e3f606-6b03-11e8-9458-812edbd9a164.shtml 8 giugno 18 Repubblica : "LAVORO, BUCHE E CRIMINI: LE BESTIE NERE DEI TORINESI Ecco le prime risposte al sondaggio del Corriere Torino. La seconda parte della ricerca in edicola domani sabato 9 giugno, si occuper di cosa pensano i torinesi di questioni specifiche, dalle Olimpiadi alla tragedia di Piazza San Carlo, dalla Ztl ai figli coppie gay di Eva Sacchi (Ipsos) I problemi che i cittadini torinesi vivono sono piuttosto articolati: se infatti pensando all'Italia spiccano tre elementi il lavoro e l'economia, la sicurezza e l'immigrazione e infine il tema dell'instabilit politica (ma il sondaggio stato fatto prima dell'insediamento del governo Conte) quando si parla della situazione della citt, le cose si articolano. I temi del lavoro e dell'economia rimangono al primo posto, ma il podio conteso dalla manutenzione delle strade, citata dal 28%, mentre decisamente elevata la preoccupazione per la sicurezza, insieme alla situazione politica della citt, ai temi dell'ambiente e dell'immigrazione. Un panorama articolato che, se riassunto in macrotemi vede al primo posto il vasto problema della mobilit urbana, al secondo posto il tema dell'occupazione, quindi quello della sicurezza e dell'ambiente." https://torino.corriere.it/cronaca/18_giugno_08/lavoro-buche-crimini-bestie-nere-torinesi-bca75cd0- 6b28-11e8-9458-812edbd9a164.shtml 6 giugno 18 Sportface : "OLIMPIADI 2026, MALAG: "SCELTA CANDIDATURA ITALIANA ENTRO IL 12 LUGLIO" di Matteo Di Gangi Per la scelta sull'eventuale citt italiana candidata a ospitare i Giochi Olimpici invernali del 2026"penso che il Consiglio nazionale del 12 luglio dovr essere decisivo, salvo che non si faccia un Consiglio straordinario". Lo ha dichiarato il presidente del Coni Giovanni Malag a margine di un evento al Foro Italico." https://www.sportface.it/altro/olimpiadi-2026-malago-scelta-candidatura-italiana-entro-12- luglio/457183 6 giugno 18 Repubblica : "SIBILIA E C., SUMMIT A ROMA. ABETE PRONTO AD INCONTRARE LA LEGA DI A ''Tutti sanno che Giancarlo Giorgetti da sempre una persona molto vicina al mondo dello sport. Siamo gi in contatto e aspettiamo solo la formalizzazione della delega allo Sport, c' molta considerazione e stima''. Lo ha detto oggi il presidente del Coni, Giovanni Malag, interpellato sulle nomine del nuovo governo anche in relazione alla candidatura italiana alle Olimpiadi invernali del 2026. ''Chiaro che i tempi stringono e la candidatura tra gli argomenti di priorit. Stiamo portando avanti tutte e tre le candidature (Torino, Milano e Cortina, ndr) senza fare figli e figliastri. Poi si faranno una serie di valutazioni, anche di carattere politico. Non c' molto tempo a disposizione e dobbiamo andare alla sessione del Cio di Buenos Aires con tutti i compiti fatti. La scelta? A meno di un consiglio straordinario, penso che quello del 10 luglio sar quello decisivo''." http://www.repubblica.it/rubriche/spycalcio/2018/06/06/news/sibilia_e_c_summit_a_roma_abete_e _pronto_ad_incontrare_la_lega_di_a-198313780/ 6 giugno 18 Eco Del Chisone : "OLIMPIADI: PATTO APPENDINO-COMUNI OLIMPICI, SIGLATO L'ACCORDO PER LA PREDISPOSIZIONE DEL PRE-DOSSIER 2026 Sar l'Unione ad affidare l'incarico Beria: "Andr all'architetto Sasso" Di Alberto Maranetto Olimpiadi 2026, i Comuni Olimpici ci credono e continuano nel pressing sul sindaco di Torino Chiara Appendino affinch non cali l'attenzione sul tema candidatura. Venerd 1 giugno una delegazione dei sindaci dell'Unione Montana Comuni Olimpiaci della Vialattea, insieme ai primi cittadini di Pinerolo (Salvai assente per impegni stato sostituito dalla sua vice Francesca Costarelli) e Torre Pellice, Marco Cogno, ha incontrato la prima cittadina di Torino. Un incontro che ha avuto un esito importante: stato deciso infatti che il procedimento per l'incarico ad un professionista per la predisposizione del pre-dossier sui Giochi Invernali "Torino 2026" sia a cura degli uffici dell'Unione Montana. Spiega il presidente dei Comuni Olimpici della Vialattea, Maurizio Beria: "Gi nel prossimo Consiglio dell'Unione prederemo la delibera di incarico, un incarico in affidamento sotto soglia (ovvero per un importo inferiore al limite superato il quale occorre predisporre un bando, ndr) che, in accordo con l'Amministrazione di Torino, andr all'architetto Alberto Sasso, un nome che ha la fiducia dell'Amministrazione torinese". " https://cono2026.wordpress.com/2018/06/06/olimpiadi-patto-appendino-comuni-olimpici/ 7 giugno 18 Spiffero : "OLIMPIADI, INCARICO A CINQUESTELLE: 50MILA EURO ALL'ARCHITETTO GRILLINO Su proposta della sindaca Appendino i Comuni della Via Lattea assegnano a Sasso la realizzazione del proto-dossier. Un affidamento diretto, in virt delle competenze. Ma che c'entri qualcosa pure la sua amicizia con Grillo? - DOCUMENTO In attesa che dal governo "amico" arrivi il sigillo dell'ufficialit alla candidatura di Torino per le Olimpiadi invernali del 2026, la sindaca Chiara Appendino, in barba alle resistenze di una parte della sua stessa maggioranza, procede a passi spediti nel predisporre la documentazione preliminare. E cos, mentre in gran segreto la prima cittadina sta limando lo statuto dell'associazione che dovr assumere il ruolo operativo, il presidente in pectore, l'architetto Alberto Sasso, riceve l'incarico formale della predisposizione del cosiddetto "proto dossier" finalizzato alla fase di "dialogue stage" con il Cio. Ad assegnare l'importante mansione stata l'Unione montana dei Comuni Olimpici della Via lattea "su proposta del sindaco di Torino" per un compenso complessivo di 50mila euro (per la precisione 49.990,72)." http://www.lospiffero.com/ls_article.php?id=39977 7 giugno 18 Corrierealpi : "OLIMPIADI 2026: LA PROVINCIA DI BOLZANO SILURA CORTINA Bocciata la mozione di impegno a sostenere la candidatura ampezzana. Il Coni attende di fare la scelta con il governo di Francesco Dal Mas CORTINA. La Provincia di Bolzano ha bocciato la possibile partecipazione alla candidatura olimpica di Cortina, che proprio oggi, ai piedi delle Tofane, trover un primo momento di confronto in sede tecnica. Il consiglio provinciale altoatesino ha respinto un impegno presentato dal consigliere del centrodestra Alessandro Urz. La maggioranza ha girato le spalle anche al presidente della Provincia Arno Kompatscher che si era dichiarato favorevole, seppur in forma comprensibilmente timida.. Intanto il Coni in attesa delle deleghe allo sport per definire con il Governo quale sar la candidatura da presentare al Cio fra Cortina, Milano e Torino. Tutti sanno che Giancarlo Giorgetti da sempre una persona molto vicina al mondo dello sport. Siamo gi in contatto e aspettiamo solo la formalizzazione della delega allo sport, ha rassicurato il presidente, Giovanni Malag. I tempi stringono e la candidatura tra gli argomenti prioritari. Stiamo portando avanti tutte e tre le candidature senza fare figli e figliastri. Poi si faranno una serie di valutazioni, anche di carattere politico. Dobbiamo arrivare alla sessione del Cio di Buenos Aires con tutti i compiti fatti. La scelta? A meno di un consiglio straordinario, penso che quello del 10 luglio sar decisivo. http://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2018/06/07/news/olimpiadi-2026-la-provincia-di- bolzano-silura-cortina-1.16930617 9 giugno 18 Corriere : "OLIMPIADI 2026, TUTTO TACE. E APPENDINO CHIAMA GIORGETTI La sindaca di Torino preoccupata per la delega al sottosegretario leghista: Ci incontreremo presto per discutere del dossier di Gabriele Guccione ..Gli equilibri tra M5S e Lega saranno determinanti anche per decidere la citt (o le citt in tandem) a cui assicurare l'appoggio del governo, e dunque del Coni, alla candidatura ai Giochi invernali del 2026. Il dilemma prevede almeno tre opzioni, senza considerare possibili accoppiate: Torino, Milano o Cortina? Sulle ultime due si concentrano le attenzioni dei leghisti, e dunque il capoluogo piemontese potrebbe uscire vincitore tra due litiganti con la stessa casacca. Questo a meno che la spinta della Lega non agevoli un tandem Milano-Dolomiti. Per il momento per tutto tace, come ha sottolineato l'altro giorno il consigliere comunale M5S pi vicino al dossier, Marco

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body