Newslettera del 11 sett 19

Sep 12, 2019 | Publisher: Rete Ambientalista Al | Category: Other |   | Views: 10 | Likes: 1

Edera, Mondi (in)sostenibili, FFF, XR, Si Cobas, Energie in movimento, Assemblea21, iniziative NOTAV e aggiornamenti PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) GIOVEDI’ 12 SETTEMBRE ORE 21 all’Edera Squat in via Pianezza 115, Torino: “LA PUNK SPIEGATA ALLA NONNA” PRESENTAZIONE E SPETTACOLO di Filomena Sottile https://www.facebook.com/pg/ederasquat/events/ DA VENERDÌ 13 A DOMENICA 15 SETTEMBRE a Torino al Polo del '900 (in Corso Valdocco angolo via del Carmine) “MONDI (IN)SOSTENIBILI. TRE GIORNI PER IL FUTURO” organizzato in collaborazione con movimento Fridays For Future Torino e il Museo Diffuso della Resistenza: programma pensato per confrontarsi, riflettere e attivarsi sui temi della sostenibilità, dell’ambiente e del cambiamento climatico. https://www.facebook.com/events/2871862596372988/?event_time_id=2871899306369317 VEDI INFRA I PRICIPALI EVENTI VENERDI’ 13 SETTEMBRE ORE 17 Piazza Castello, Torino, davanti a palazzo Madama PRESIDIO #FRIDAYSFORFUTURE A TORINO! “Abbiamo solo più 11 anni per spostare l'intera economia mondiale su energie sostenibili e rinnovabili, ridurre le emissioni al minimo e abbandonare la plastica... 11 anni sono pochi. Noi siamo la prima generazione a sentire gli effetti del cambiamento climatico... Ma siamo anche l'ultima a poter fare qualcosa" La fusione del permafrost sta rilasciando nell'aria enormi quantità di Metano (gas serra) che era trattenuto negli Idrati di Metano. Ciò causerà un ciclo vizioso che aumenterà ulteriormente ed esponenziale le temperatura globale….” https://www.facebook.com/pg/F4Fturin/events/?ref=page_internal ORE 18 Sala '900, via del Carmine 14, Torino “LUOGHI DELLA CULTURA E LA SFIDA DELLA SOSTENIBILITA' L’incontro intende stimolare un dibattito a più voci partendo del nuovo libro di Michela Rota "MUSEI PER LA SOSTENIBILITÀ INTEGRATA" (Editrice Bibliografica, 2019). https://www.facebook.com/events/2871862596372988/?event_time_id=2871899306369317 ORE 18.30 Binaria - centro commensale via Sestriere 34, Torino “A TU PER TU CON UN MOVIMENTO AMBIENTALISTA: XR Extinction Rebellion Italy (XR) è un movimento internazionale nonviolento, del tipo "dal basso", fondato in Inghilterra in risposta alla devastazione ecologica causata dalle attività umane e che agisce a partire dalle evidenze scientifiche esistenti sulla gravità della crisi climatica. Il movimento sostiene le azioni di disobbedienza civile non violenta per sollecitare i governi a rispondere immediatamente alla crisi. Il movimento si presenterà alla cittadinanza con video e dibattiti su una delle questioni più urgenti del nostro tempo: l’#ambiente” https://www.facebook.com/events/2311754315604488/ DALLE ORE 18.30 al cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERICENA NOTAV AI CANCELLI. Anche questo venerdì abbondante merenda presso i cancelli della centrale elettrica di Chiomonte. ORE 20 SI Cobas, C. Vigevano 33, Torino INCONTRO PER LA RIPRESA E L' L'UNIFICAZIONE DELLE LOTTE Una risposta a partire dallo sciopero per il clima del 20-27 sttembre, all'assemblea anticapitalista del 29 settembre a Napoli, allo sciopero generale del 25 ottobre e alla manifestazione nazionale a Roma del 26 ottobre e a quant' altre in preparazione. SABATO 14 E DOMENICA 15 SETTEMBRE A Roma negli spazi occupati di via del Caravaggio e di Lucha y Siesta sotto sgombero. ASSEMBLEA NAZIONALE “ENERGIE IN MOVIMENTO” APPELLO: “…..Allargando lo sguardo dalla città di Roma all'Italia intera, vorremmo aprire uno spazio di discussione e confronto per tutt* coloro che nell’ultimo anno hanno costruito tante e diverse forme di mobilitazione e resistenza: dalle contestazioni di piazza contro le politiche di governo fino ai salvataggi in mare, dai cortei contro il Nulla Che Avanza a quelli contro le Grandi Opere fino a chi ogni giorno cerca di rompere le frontiere di mare e di terra. Da chi si organizza contro lo sfruttamento e per il diritto di sciopero a chi difende il proprio diritto all’abitare e alla città, senza dimenticare le grandi e fondamentali lotte in difesa della terra, della biodiversità e dei popoli indigeni contro il modello capitalista che sta distruggendo il futuro di tutt* noi….” ELENCO TAVOLI DI LAVORO Frontiere e liberta' di movimento, confini nelle citta', lavoro, citta', giovani e decoro, clima, spazi sociali, diritto all'abitare Organizzato da Roma non si chiude e Rete Restiamo Umani https://www.facebook.com/events/2163622263942227/ SABATO 14 SETTEMBRE ORE 10 al mercato via Don Grioli angolo via Vicarelli (alle spalle del giardino Ferruccio Novo a Mirafiori nord) INCONTRO CON I CITTADINI AL MERCATO DI VIA DON GRIOLI “I professionisti della politica ripetono all'infinito che nelle nostre città i problemi principali sono sicurezza, decoro e migranti. Assemblea21 ha sempre richiesto all'Amministrazione comunale di Torino di affrontare questioni concrete che possono invece davvero cambiare la nostra città: lavoro, ambiente, casa, salute e debito. Dopo 3 anni non possiamo però che constatare il fallimento dell'amministrazione pentastellata, incapace di dare risposte: perciò abbiamo deciso di ritrovarci i sabati mattina nelle periferie della città per raccogliere le idee, ascoltare le problematiche e affrontarle insieme. E a questo scopo sarà inoltre possibile compilare un questionario relativo alle condizioni del proprio quartiere….” http://assemblea21.blogspot.com/2019/09/incotro-al-mercato-di-via-don-grioli.html?m=1 ORE 14.30 - 17.30 Sala Conferenze, corso Valdocco 4/a, Torino “RISPETTA L'ESISTENZA O ASPETTATI RESISTENZA” Convegno con attivisti e esperti che forniranno informazioni scientifiche puntuali e offriranno strumenti e idee di riflessione sui temi trattati. ORE 10 – 18 nel Cortile di Palazzo san Celso e Sala Conferenze, corso Valdocco 4/a ESPOSIZIONE CHE PRESENTA OGGETTI – CARTELLI, STRISCIONI, SEGNI E FOTOGRAFIE realizzati in occasioni delle manifestazioni svoltesi in città a cura degli attivisti del collettivo Fridays for Future Torino e di altri gruppi di cittadini impegnati nella causa ambientalista. https://www.facebook.com/events/2871862596372988/?event_time_id=2871899306369317 ORE 18 Libreria Città del Sole Via Walter Fontan, 4, Bussoleno “VINO AL VINO” Presentazione libro di Mario Soldati A seguire : “PAROLE IN LIBERTÀ” con Renato SIBILLE Associazione Ar. Te. Mu. Da. “……Un bicchiere d’acqua quando il nostro corpo ha sete è come un bicchiere di vino quando ha sete la nostra anima. Ecco perché un pasto senza vino mi fa pensare a un bambino incapace di ridere…….” Aspettando il Critical Wine 2020 Associazione Culturale La Credenza e Libreria La Città del Sole https://www.facebook.com/events/414978542482155/?notif_t=plan_user_invited&notif_id=1568117712 918902 DOMENICA 15 SETTEMBRE ORE 11 Area Kids, via del Carmine 14, Torino “UN MONDO DI RACCONTASTORIE AL POLO DEL '900”. Laboratorio per bambini (6-12 anni) a cura delle Biblioteche Civiche Torinesi Ingresso libero fino a esaurimento posti, prenotazione obbligatoria. Info e prenotazioni: progetti.info@polodel900.it https://www.facebook.com/events/2871862596372988/?event_time_id=2871899306369317 ORE 18 Cortile di Palazzo San Daniele, via del Carmine 14, Torino “UOVA TOSTE al POLO del '900” Spettacolo a pagamento del Teatro A Pedali VEDI: https://www.facebook.com/events/2248174475286658/ ORE 14 - 20 al Parco Ducos 2 via Marziale Ducos a BRESCIA FESTA NOTAV: “E TU, CHE DUCOS VUOI? DIFENDIAMO IL PARCO 2 DI BRESCIA” A livello nazionale la pubblicazione dell’ Analisi costi – benefici della la tratta TAV Brescia – Verona – Padova ha dichiarato questa grande opera come inutile, costosa e dannosa….. Nonostante tutto questo i partiti continuano a sposare quest’opera in nome del progresso e dell’economia. La nostra idea di progresso è utilizzare fondi pubblici ed europei per opere veramente utili come bonifiche e piccole infrastrutture attue alla messa in sicurezza del territorio e delle sue infrastrutture….” https://www.facebook.com/events/2335442113382174/ http://www.radiondadurto.org/2019/09/03/e-tu-che-ducos-vuoi-15-settembre-festa-notav/ LUNEDI’ 16 SETTEMBRE ORE 21 presso Csoa Gabrio Via Francesco Millio 42, Torino ASSEMBLEA21, APERTA A TUTTI I GRUPPI E CITTADINI VALUTAZIONE DELLE INIZIATIVE EFFETTUATE E SUL PROSEGUIMENTO “Assemblea21 ha lo scopo di condurre un’indagine indipendente e popolare sul debito del Comune di Torino, per contrastarne concretamente la legittimità e liberare risorse in direzione del soddisfacimento dei bisogni fondamentali della nostra comunità territoriale….” VEDI AGGIORNAMENTI : http://assemblea21.blogspot.it/ https://www.facebook.com/assemblea21/?fref=ts MARTEDI’ 17 SETTEMBRE ORE 21 al Mezcal Squat al centro del Parco Della Certosa di Collegno, corso Pastrengo (per chi non conosce il luogo, appuntamento alla farmacia di corso Francia angolo corso Monte Grappa ore 20.45) ASSEMBLEA NOTAV organizzata da NOTAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione MERCOLEDI’ 18 SETTEMBRE DALLE ORE 11.30 nei terreni NOTAV alla Colombera entrando dal cancello della centrale elettrica di Chiomonte e sotto la tettoia in Clarea APERIPRANZO NOTAV Anche questo mercoledì il gruppo No Tav Over 50 invita tutti, anche i più giovani, ad un’abbondante merenda. INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: GIOVEDÌ 19 SETTEMBRE PRESENTAZIONE DEL LIBRO: "LA VALLE DEGLI ERETICI", viaggio nella Val Susa tra il XIV al XXI secolo, presentazione a cura dell'autore Riccardo Borgogno, ORE 21 all’Edera Squat in via Pianezza 115, Torino: https://www.facebook.com/pg/ederasquat/events/ DA VENERDÌ 20 A VENERDÌ 27 SETTEMBRE “GLOBAL STRIKE WEEK” A TORINO! CLIMATE ACTION WEEK A TORINO! Ogni giorno, da venerdì 20 allo #ScioperoGlobale del 27, ci sarà un appuntamento speciale per attirare l'attenzione sulla #crisi climatica! Guarda la programmazione per scoprire tutte le nostre iniziative. https://www.facebook.com/events/417243422476654/ PRESIDIO PERMANENTE GLOBAL WEEK FOR FUTURE “Extinction Rebellion si unisce ai Fridays For Future ….. Tutti i giorni da Sabato 21 a Giovedì 26 saremo in piazza per prepararci allo #ScioperoGlobale del 27 con tante attività da proporre; il programma che presenteremo sarà pienissimo…” STAY TUNED https://www.facebook.com/events/420031335296287/ “IL 27 SETTEMBRE UNISCITI AL 3º SCIOPERO GLOBALE PER IL CLIMA DI #FRIDAYSFORFUTURE! Inoltre, dal 20/9 al 27/9 ci saranno decine di iniziative in tutta la città per celebrare la Global Strike Week! CI VEDIAMO VENERDÌ 27 ALLE 9.30 IN PIAZZA STATUTO! Da lì partirà un lunghissimo corteo che arriverà fino in piazza Castello …. "Siamo venuti qui per farvi sapere che il cambiamento sta arrivando, che voi lo vogliate o no. Il vero potere appartiene alle persone." https://www.facebook.com/events/402920616987193/ MARTEDÌ 24 SETTEMBRE “IL DISARMO COME ASPETTO STRUTTURALE DELLA NONVIOLENZA POLITICA” Incontro con Francesco Vignarca, coordinatore nazionale della Rete Italiana per il Disarmo, piste di lavoro e campagne internazionali tra guerre, pace, ambiente, migrazioni. Presentazione del “FESTIVAL DELLA NONVIOLENZA E DELLA RESISTENZA CIVILE” che si svolgerà a Torino dal 2 al 5 ottobre 2019 ORE 18 al Centro Studi Sereno Regis via Garibaldi, 13, Torino Ingresso libero https://www.facebook.com/events/2420264434878759/ VENERDI 27 SETTEMBRE A TORINO “LA NOSTALGIA LA MEMORIA E ... LA LOTTA” Uno sguardo sul carcere di ieri e di oggi attraverso le poesie di Sante Notarnicola e gli interventi di: Gianluca Vitale - Avv. Co-Presidente Legal Team Italia, - Angela Giordano - Attivista No TAV, Supporto Legale, Associazione Amici di Via Revello Letture a cura di Ar.Te.Mu.Da ORE 17.00 c\o Cascina Marchesa - Sala Colonne Corso Vercelli 141, Torino Organizzato da Associazione Bianca Guidetti Serra https://www.facebook.com/events/2419557198325159/ SABATO 28 SETTEMBRE A BUSSOLENO “UNA MONTAGNA DI LIBRI CONTRO IL CARCERE alle ORE 17 in piazza del Mulino, con Sante Notarnicola, Elton Kalòica, Gianluca Vitale, Nicoletta Dosio e Sandro Moiso, letture di Ar. Te. Mu. Da DOMENICA 29 SETTEMBRE A NAPOLI ASSEMBLEA NAZIONALE PER COSTRUIRE LO SCIOPERO GENERALE E IL FRONTE ANTICAPITALISTA dalle ore 10:30 alle 18:00 Ex OPG Occupato via Matteo Renato Imbriani, 218 a Napoli Per costruire un fronte anticapitalista in questo paese e costruire un forte movimento di opposizione pienamente autonomo e indipendente dall'ipocrita ed inconcludente “brusio” dei sindacati di stato, del PD e dei cascami della sinistra di stato…. Organizzato da Si Cobas Lavoratori Autorganizzati https://www.facebook.com/events/2115265008773969/ DOCUMENTO- APPELLO A TUTTE LE REALTA’ DI LOTTA POLITICHE E SINDACALI, COLLETTIVI E RETI SOLIDALI http://sicobas.org/2019/07/30/internazionalismo-documento-appello-per-unassemblea-nazionale-il-29- settembre-a-napoli-a-tutte-le-realta-di-lotta-politiche-e-sindacali-collettive-e-reti-solidali/ GIOVEDÌ 3 OTTOBRE A TORINO CONFERENZA “EUROPA SENZA ARMI NUCLEARI: UN SOGNO REALIZZABILE” con Giovanna Pagani (Wilpf Italia), Angelo Baracca, Massimo Zucchetti e Giangiacomo Migone dalle ore 14:00 alle 17:30 al Campus Luigi Einaudi Università degli Studi di Torino Lungo D’ora Siena100, Torino https://www.facebook.com/events/702145563593489/ SABATO 5 OTTOBRE A VENTIMIGLIA “PARATA SENZA FRONTIERE #2” da Via Tenda 8c dalle 14.30 “Costruiamo questa parata muovendoci tra arte, giocoleria, musica e fantasia, per coinvolgere tutte e tutti ad essere parte di un’alternativa, dove umanità e la libertà di muoversi e di restare diventano le fondamenta su cui costruire città migliori senza discriminazioni di provenienza, genere o reddito….” https://www.facebook.com/events/408937466398068/ ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php EVENTI CSA GABRIO : https://gabrio.noblogs.org/; https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito https://www.facebook.com/ManituanaTorino/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 https://www.facebook.com/Piattaforma-Arte-Spettacolo-Conoscenza-274558966211981/?fref=ts PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org -http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav- valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - https://www.notavterzovalico.info/- http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicità : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualità, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la Pace. http://rete-ambientalista.blogspot.it) DA MERCOLEDI’ 4 A DOMENICA 8 SETTEMBRE SI E’ SVOLTO AL LIDO DI VENEZIA IL “CLIMATE CAMP” I REPORT DEI FOCUS-LAB DA GLOBALPROJECT: MERCOLEDI’ 4 SETTEMBRE CRISI CLIMATICA, GRANDI OPERE, ESTRATTIVISMO. Il primo focus-lab del Venice Climate Camp ha avuto come oggetto il nesso fra crisi climatica, grandi opere ed estrattivismo. https://www.globalproject.info/it/in_movimento/crisi-climatica-grandi-opere-estrattivismo-il-report-del- focus-lab/22224 GIOVEDÌ 5 SETTEMBRE CRISI CLIMATICA ED ECOTRANSFEMMINISMO. Il secondo focus-lab del Venice Climate Camp con l'Assemblea “Terra, Corpi e territori” di Non Una di Meno, Julie Coumau e Moira Millan https://www.globalproject.info/it/in_movimento/crisi-climatica-ed-ecotransfemminismo-il-report-del- focus-lab/22225 VENERDÌ 6 SETTEMBRE CRISI CLIMATICA, NEOCOLONIALISMO E MIGRAZIONI FORZATE. Il terzo focus-lab del Venice Climate Camp, con Nnimmo Bassey e Marco Armiero https://www.globalproject.info/it/in_movimento/crisi-climatica-neocolonialismo-e-migrazioni-forzate-il- report-del-focus-lab/22226 VENERDÌ 6 SETTEMBRE BATTAGLIA NAVALE NELLA DIRECT ACTION CONTRO LE GRANDI NAVI “Dal Venice Climate Camp parte una delegazione internazionale contro una grande nave da crociera. Partenza ritardata di oltre due ore e battaglia navale al suo passaggio. Seconda direct action al Venice Climate Camp. Questo pomeriggio una ventina di barche, con a bordo una delegazione internazionale, si è mossa dal Lido di Venezia verso il Canale della Giudecca allo scopo di compiere un'azione di disturbo nei confronti della Msc Lirica, unica nave da crociera presente oggi in Laguna. Contemporaneamente circa 400 persone si sono mosse dal campeggio verso il molo di Santa Maria Elisabetta per manifestare solidarietà a chi stava facendo l'azione con le barche. Questi hanno inscenato un die in per chiedere giustizia climatica e sociale ora; usando una grande nave di cartone per ribadire che questi "mostri" devono rimanere fuori dalla laguna…… “ https://www.globalproject.info/it/in_movimento/battaglia-navale-nella-direct-action-contro-le-grandi- navi/22227 SABATO 7 SETTEMBRE CENTINAIA DI PARTECIPANTI AL CLIMATE CAMP HANNO OCCUPATO IL RED CARPET DEL PALAZZO DEL CINEMA del Lido dopo aver sfondato all'alba una delle barriere di ingresso all'area della Mostra del Cinema di Venezia AL POMERIGGIO IL CORTEO PER LE VIE DEL LIDO 7 Sett 19 NOTAV Info No : “TAV CON I CLIMATE ACTIVIST OCCUPANO IL RED CARPET DELLA MOSTRA DI VENEZIA Sono centinaia gli attivisti da tutta Italia e tutta Europa riuniti a Venezia per il primo Climate Camp contro i cambiamenti climatici e la distruzione del pianeta che stamattina all’alba hanno occupato il red carpet della Mostra internazionale di arte cinematografica di Venezia per prendere visibilità e denunciare la grave crisi ambientale in corso. Tanti i No Tav presenti che dopo la battaglia navale di ieri con l’obiettivo di bloccare il passaggio delle grandi navi in laguna (e i loro effetti inquinanti e devastanti) oggi, insieme agli attivisti di tutta Europa, hanno deciso di dare visibilità all’urgenza di una mobilitazione globale contro i cambiamenti climatici e le politiche insufficienti messe in campo dai governi di tutto il mondo. Migrazioni forzate, disuguaglianze sociali e di genere, grandi opere, sono tutte facce della stessa medaglia! E quindi sono tantissimi i cartelli e le bandiere dei movimenti ambientali territoriali che già dall’alba hanno affollato il tappeto rosso di solito dedicato alla sfilata degli attori e dei personaggi del mondo del cinema e della cultura….” http://www.notav.info/post/no-tav-con-i-climate-activist-occupano-il-red-carpet-della-mostra-di-venezia/ TG 1 del 07-SET-2019 ore 8: “BLITZ A VENEZIA, CENTINAIA DI MANIFESTANTI OCCUPANO IL TAPPETO ROSSO DEL FESTIVAL DEL CINEMA per protestare contro le grandi navi in laguna, per il clima ed anche per ribadire il NO al TAV https://www.youtube.com/watch?v=nRH3ZIf24mQ&feature=youtu.be 7 sett 19 Adnkronos: “VENEZIA, ATTIVISTI OCCUPANO RED CARPET” “…..Gli slogan usati dai manifestanti sono quasi tutti di natura ambientalista e alcuni sono scritti su cartelli e striscioni anche in inglese: 'Il pianeta sta bruciando', 'Giustizia climatica adesso', 'Trivelle zero', 'Dalla terra dei fuochi ai cambiamenti climatici', 'Stop biocidio', 'Respect existence or aspect resistence', 'Siamo la natura che si difende', 'Immigrati - con denaro turisti, senza denaro illegali'….” VIDEO: https://www.adnkronos.com/2019/09/07/venezia-comitato-grandi-navi-occupa-red- carpet_My9yN7UAE4Bvh32JsoZtuI.html 7 sett 19 Globalproject : “OCCUPATO IL RED CARPET DELLA MOSTRA DEL CINEMA. Il claim: «Chiediamo giustizia climatica» #WeWantTheRedCarpet: la parola d'ordine della giornata. In vista della marcia per il clima che si terrà nel pomeriggio centinaia di attivisti e attiviste di tutta Europa hanno deciso di occupare a oltranza il red carpet della 76° mostra internazionale d'arte cinematografica. VIDEO: Venice Climate Camp-Occupato il red carpet della Mostra del Cinema https://www.youtube.com/watch?time_continue=18&v=qRS7sedrkcc VIDEO: Venezia-Altri attiviste/i del Venice Climate Camp raggiungono il Red Carpet occupato https://www.youtube.com/watch?time_continue=3&v=eriDXvjuULg VIDEO: Venezia-Oma (Fridays for Future) dal red carpet occupato https://www.youtube.com/watch?v=4SMFT-rPEP0 https://www.globalproject.info/it/in_movimento/occupato-il-red-carpet-della-mostra-del-cinema-il-claim- chiediamo-giustizia-climatica/22229 7 sett 19 FQ : VIDEO : “VENEZIA, ALLA MOSTRA DEL CINEMA ATTIVISTI CONTRO IL RISCALDAMENTO GLOBALE OCCUPANO IL RED CARPET. AZIONE DI DISTURBO CONTRO NAVE DA CROCIERA di Pietro Barabino https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/09/07/venezia-alla-mostra-del-cinema-attivisti-contro-il- riscaldamento-globale-occupano-il-red-carpet-azione-di-disturbo-contro-nave-da-crociera/5436169/ 8 sett 19 FQ : VIDEO :“VENEZIA, GLI ATTIVISTI PER L’AMBIENTE 7 ORE SUL RED CARPET: “MINISTRO COSTA DALLA NOSTRA PARTE? DICHIARI L’EMERGENZA CLIMATICA” di Pietro Barabino https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/09/08/venezia-gli-attivisti-per-lambiente-7-ore-sul-red-carpet- ministro-costa-dalla-nostra-parte-dichiari-lemergenza-climatica/5437792/ 7 sett 19 Repubblica : VIDEO: “VENEZIA, ATTIVISTI DI FRIDAYFORFUTURE OCCUPANO IL RED CARPET: "VOGLIAMO I RIFLETTORI SULLA CRISI CLIMATICA" Una esponente di FridaysForFuture ha preso la parola per spiegare le ragioni dell'iniziativa: "Non abbiamo niente contro la Mostra del Cinema e questo Festival, ma abbiamo un grande problema con la crisi climatica. Ci stanno rubando il futuro e ci stanno distruggendo la nostra terra, la nostra casa, la nostra aria. A noi non interessa che la gente si renda conto della crisi climatica, voglio che abbia paura, che pianga e sia allarmata come se fosse un'emergenza". https://video.repubblica.it/cronaca/venezia-attivisti-di-fridayforfuture-occupano-il-red-carpet-vogliamo-i- riflettori-sulla-crisi-climatica/343117/343707 7 sett 19 Globalproject : “LA CLIMATE MARCH CONQUISTA IL LIDO Dopo l'iniziativa mattutina al red carpet, la già annunciata marcia per il clima porta in piazza centinaia di persone che chiedono giustizia climatica «What do we want? Climate justice! When do we want it? Now!», un grido corale che si leva dalla Climate March del Lido di Venezia. Nemmeno a farlo apposta il concentramento è coinciso con il passaggio di una grande nave Msc; centinaia di persone si sono dirette al molo spontaneamente per contestarla. «Fuori le navi dalla Laguna» è ormai un ritornello noto da queste parti; l'ennesima riprova che le grandi opere - tra cui anche i mostri galleggianti - sono tra le cause della distruzione del pianeta…. Un corteo intergenerazionale, in cui però spicca il netto protagonismo delle giovanissime generazioni che lottano per il proprio futuro, ed è proprio Oma di Fridays For Future Vicenza….. Un corteo, inoltre, vede la solidarietà e la partecipazione di diversi comitati territoriali di tutta Italia, tra cui il comitato Stop Biocidio di Napoli, nel suo intervento Raniero afferma…. Interviene anche una delle mamme No Pfas, che da anni stanno conducendo una battaglia contro l’avvelenamento idrico di buona parte del Veneto….. Un saluto arriva dalla Val di Susa, portando l'esperienza della lotta No Tav…. Arriva anche la voce della componente internazionale che sta animando da giorni il Lido, Valij di Ende Gelände racconta…… Leandro da Dresda incalza….. Si conclude a Santa Maria Elisabetta la Climate March e si chiude anche una giornata storica per i movimenti climatici, che sono riusciti a sfruttare al meglio la cornice della Mostra del Cinema per imporre nel dibattito pubblico un messaggio chiaro: per fermare la crisi climatica non serve un green new deal dettato dalla governance, ma un green new deal dal basso, universale e radicale” https://www.globalproject.info/it/in_movimento/la-climate-march-conquista-il-lido/22231 5 Sett 19 NOTAV Info : “QUESTURA & MEDIA, CONNUBIO DEL RIDICOLO PER GIUSTIFICARE ASSURDE PERSECUZIONI Continua l’atteggiamento persecutorio di questura e giornali nei confronti di Giorgio, storico attivista No Tav, da sempre impegnato nelle lotte in valle e a Torino. Infatti ieri Giorgio è stato fermato dai carabinieri di Sestriere ed è stato multato e denunciato per guida in assenza di patente, mentre l’auto che guidava è stata sequestrata. La patente di Giorgio è stata revocata con un provvedimento dell’ex questore Messina e del prefetto Saccone ormai molti mesi addietro con l’assurda accusa dei “mancanti requisiti morali”. Provvedimenti del genere solitamente vengono utilizzati contro mafiosi, tossicodipendenti o alcolisti cronici. Giorgio prima del ritiro della patente aveva tutti i punti e non era mai stato protagonista di alcun incidente rilevante. Dunque ha deciso di rifiutare senza clamore le misure e ha continuato a spostarsi con i propri mezzi dovendo, tra l’altro, da Bussoleno dove vive, firmare ogni giorno alla caserma di Susa, prendersi cura del padre cieco e collaborare ad un’attività lavorativa a Piossasco….” http://www.notav.info/resistenza/questura-media-connubio-del-ridicolo-per-giustificare-assurde- persecuzioni/ SABATO 7 E DOMENICA 8 SI È SVOLTO A BUSSOLENO IL “CRITICAL BEER” QUALCHE FOTO : VENERDÌ 6 SETTEMBRE I RAGAZZI DEL CRITICAL BEER PREPARANO GLI STAND: https://photos.app.goo.gl/HxEgkZLc2ArCxAyR6 SABATO 7 E DOMENICA 8 SETTEMBRE ECCO LA FESTA: https://photos.app.goo.gl/K4gkyiphvtPakynY7 https://photos.app.goo.gl/47ogyZQKrWXPRFgo9 LUNEDÌ 9 SETTEMBRE ALLA CAMERA DEI DEPUTATI SI È SVOLTO IL DISCORSO DEL PREMIER CONTE e il voto di fiducia al Governo: 343 sì, 263 no e 3 astenuti 9 sett 19 Repubblica : VIDEO : “FIDUCIA AL CONTE BIS, IL DISCORSO INTEGRALE DEL PREMIER ALLA CAMERA https://www.youtube.com/watch?v=bAbWrPrGMHI LUNEDÌ 9 SETTEMBRE INIZIATO A MILANO IL PROCESSO CONTRO ALBERTO PERINO PER DIFFAMAZIONE ALL’EX PROCURATORE GIANCARLO CASELLI definendo i magistrati inquirenti di Torino eversori e terroristi per l’accanimento giudiziario contro i Militanti NO TAV TG R del 09-SET-2019 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=e9AEP8mTXFk MARTEDÌ 10 SETTEMBRE SI È SVOLTO IL PRESIDIO DI FRIDAYS FOR FUTURE DAVANTI ALLA REGIONE PIEMONTE per chiedere l’Emergenza climatica 10 sett 19 Torino Oggi: “EMERGENZA CLIMA, FRIDAYS FOR FUTURE FUORI DALLA REGIONE PIEMONTE https://www.youtube.com/watch?v=NOtbzNxa- po&fbclid=IwAR3xWtVESeQxte5eNWpEVaJkvbb7Vl67PwKcWRClSzZhm8Rj51x0Q5Qq7oc MARTEDÌ 10 SETTEMBRE AL SENATO SI È SVOLTO IL DIBATTITO E LA REPLICA DEL PREMIER CONTE e il voto di fiducia al Governo:169 SI, 133 NO, 5 astenuti 10 sett 19 Repubblica : VIDEO “CONTE BIS, IL SENATO VOTA LA FIDUCIA CON 169 SI. Lega e Fdi votano contro e abbandonano l'aula https://www.youtube.com/watch?v=7S-DU3Lp30k 10 sett 19 VIDEO: “SALVINI, "ONORE E DIGNITÀ VALGONO PIÙ DI MILLE POLTRONE" "Non la invidio, presidente Conte-Monti. …” https://www.youtube.com/watch?v=xoKECJi4IXo 10 sett 19 VIDEO : “VOTO DI FIDUCIA, LA REPLICA DEL PRESIDENTE GIUSEPPE CONTE AL SENATO” al termine della discussione sulle linee programmatiche del Governo in occasione del voto di fiducia. https://www.youtube.com/watch?v=VoCkm6OoSGs 9 sett 19 COMUNICATO STAMPA Coordinamento Nazionale NOTRIV : “DISMISSIONE PIATTAFORME OIL&GAS A PASSO DI LUMACA. Patuanelli e Costa facciano presto con il PiTESAI Le " Linee guida nazionali per la dismissione mineraria delle piattaforme per la coltivazione di idrocarburi in mare e delle infrastrutture connesse", pubblicate in Gazzetta Ufficiale l'8 marzo 2019, prevedono che i titolari di concessioni debbano comunicare entro il 31 marzo di ogni anno al MiSE l’elenco delle piattaforme in dismissione e che il MISE, acquisiti i pareri del Ministero dell’Ambiente e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, debba pubblicare entro il 30 giugno di ogni anno l’elenco delle piattaforme in dismissione e, in particolar modo, quelle che possono essere riutilizzate. L'atteso elenco è stato finalmente reso pubblico con due mesi di ritardo sul BUIG - Bollettino ufficiale degli idrocarburi e delle georisorse – del 31 agosto , di cui occupa due paginette striminzite….. La transizione al Governo Conte-bis rischia di aggiungere ritardo a ritardo ed è per questa ragione che riteniamo necessario che i Ministri Patuanelli e Costa fissino al più presto il timing della presentazione della bozza di PiTESAI, attesa per ottobre, prevedendo il coinvolgimento nei diversi tavoli di lavoro, anche degli enti territoriali diversi dalle Regioni. E' già pronta richiesta in tal senso che il CNNT indirizzerà ai Ministeri competenti non appena il Governo si sarà insediato”. https://www.facebook.com/CoordinamentoNazNoTriv/posts/2390459507884286?__tn__=K-R Sett 19 Analisi SI Cobas : “LA FURIA PREDATORIA DI BOLSONARO E DEL CAPITALISMO INTERNAZIONALE BRUCIANO L’AMAZZONIA ……LATIFONDISTI E INDUSTRIALI - UN INCENDIO CHE AVANZA DA DECENNI Ma le foreste brasiliane bruciano da molto tempo. Dagli anni ’80 e ’90 la frontiera agricola si espande con progressione accelerata in direzione centro- ovest. Gli elevati prezzi delle commodities negli anni 2000 hanno spinto ulteriormente questo processo, grazie al fatto che il latifondo si stava evolvendo tecnologicamente e finanziariamente, fondendosi con il capitale industriale e finanziario. Nel 2003, con l’inizio del governo Lula, il latifondo occupava 214,8 milioni di ha. Con Dilma Rousseff già raggiungeva la cifra di 318 milioni di ha. Nel 1984 il settore agroalimentare rappresentava il 12% del PIL e dopo la caduta al 6% nel 1993, ha ripreso a salire vertiginosamente fino al 23,5% nel 2015, con il governo di Dilma.* I ruralisti avevano importanti portavoce nei ministeri del PT e godettero di larghi finanziamenti e agevolazioni per espandere i propri latifondi e soddisfare i voraci mercati cinesi. Esaurita la terra nella regione centrale, si diressero verso nord e in Amazzonia, che demarca la nuova frontiera di espansione. Qui nel 1990 la produzione di soia era di 0,2 t; nel 2013 è balzata a 3,3 milioni di t. Nel 2018 il solo Nord ha prodotto 5,9 milioni di t di soia. Fu questa frazione della classe borghese che, dalla rottura con il governo di conciliazione petista, si fece protagonista dell’eliminazione di Dilma e del sostegno aperto all’agenda golpista che trovò in Bolsonaro un sicuro alleato. La rapina continua Oggi l’Amazzonia conta 52.974 siti minerari, che occupano un’area di 1,6 milioni di km2. Il Brasile ne copre circa l’80%. Il capitale straniero ne sfrutta la maggior parte, con conseguenze devastanti per l’ambiente e la popolazione. Ne è un esempio la Hydro Alunorte, impresa norvegese che nel Pará ha scaricato nei fiumi e nei canali grandi quantità di scarti di bauxite, contaminando la regione. Ai progetti minerari si affiancano quelli di espansione energetica. Il caso di Belo Monte è il più noto: la megacentrale idroelettrica è stata progettata dalla dittatura militare e costruita sotto il governo PT, impiegando operai supersfruttati e provocando l’espulsione di intere comunità contadine e indigene. Nell’Amazzonia sudamericana sono presenti 71 imprese petrolifere, principalmente internazionali; la privatizzazione in corso della Petrobras ne accrescerà la presenza in area brasiliana…….” http://sicobas.org/2019/09/05/analisi-la-furia-predatoria-di-bolosnaro-e-del-capitalismo-internazionale- bruciano-lamazzonia/ “NEMICI DELLO STATO? : STIAMO CON I DIFENSORI DEL TERRENO E IL NOSTRO AMBIENTE!” VIDEO: https://www.youtube.com/watch?time_continue=10&v=QJbIyn-7DNw Luglio 19 Report Nemici dello Stato : “COME I GOVERNI E LE IMPRESE METTONO A TACERE LA TERRA E DIFENSORI DELL'AMBIENTE file:///D:/EVIDENZA/3- 15%20dic%2018%20Cop%2024%20a%20Katowice%20e%20seguenti%20su%20clima/Enemies_of_the _State.pdf “…..Più di tre persone sono state assassinate ogni settimana nel 2018, molte di più criminalizzate, per aver difeso la loro terra e il nostro ambiente…..” https://www.globalwitness.org/it/campaigns/environmental-activists/enemies-state/ E’ USCITO IL LIBRO “IL FASCISMO COME MOVIMENTO DI MASSA, LA SUA ASCESA E LA SUA DECOMPOSIZIONE (1934), di Arthur Rosenberg, inedito in italiano, pubblicato grazie alla traduzione dal tedesco dei compagni del Circolo Internazionalista di Roma, pubblicato nei Quaderni di Pagine Marxiste Introduzione di Graziano Giusti (anche autore di “ANATOMIA DEL POPULISMO FASCISTA” riportato in Appendice): “FASCISMO E POPULISMO” http://www.paginemarxiste.it/modules.php?name=Archivio&pa=showpage&pid=480 176 pagine, 10 euro comprese le spese di spedizione, richiedendolo a questa mail: abbonamenti@paginemarxiste.it ARCHIVI FOTOGRAFICI LUCA PERINO “E' SOLO UN PROBLEMA DI ORDINE PUBBLICO…” http://lucaxino.altervista.org/ UN CROWDFUNDING PER SALVARE LA LIBRERIA COMUNARDI https://www.gofundme.com/savecomunardi 25 giugno 19 Torino oggi : “TORINO, LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI È STATA APPENA LANCIATA ED HA UN OBIETTIVO DI 200MILA EURO. Una cifra che permetterebbe di scongiurare la chiusura dell’ultimo baluardo delle librerie indipendenti torinesi… “Il nuovo locale richiede una profonda ristrutturazione che, ad oggi, non siamo in grado di sostenere con le nostre sole forze – spiega il proprietario della libreria Paolo Barsi su GoFundMe – Per questo abbiamo lanciato un crowdfunding volto a raccogliere fondi per ristrutturare gli spazi che accoglieranno la Nuova Libreria Comunardi”…. “La società proprietaria dei muri, la Crab Holding S.p.a., ha recentemente venduto gli spazi a Ellemme, una fondazione “amica” che avrebbe dovuto rilevare i locali affinché la storica Libreria Comunardi sopravvivesse alla gentrificazione – spiega Barsi – Dopo cinque estenuanti mesi di trattativa, Ellemme si è ritirata dall’accordo, affittando gli spazi all’ennesimo supermercato, il quale ha proposto un canone di affitto superiore del 75% rispetto a quello attualmente versato dalla Libreria. Lo sfratto è oramai inevitabile”….” http://www.torinoggi.it/2019/06/25/leggi-notizia/argomenti/attualita-8/articolo/torino-un-crowdfunding- per-salvare-la-libreria-comunardi.html 19 agosto 19 Repubblica : “TORINO, LA LIBRERIA COMUNARDI CHIUDE, ANZI NO: "RIAPRIREMO NEL LOCALE A FIANCO" Lo storico negozio di via Bogino rischiava di sparire dopo 43 anni perché sfrattato da un supermercato, ma il titolare Barsi ha trovato una soluzione: "Non molliamo, al via una raccolta fondi per il trasloco" di Sara Strippoli ….. Dice semplicemente che il 30 settembre non se ne andrà. "Noi chiudiamo soltanto sei giorni. Quest'anno, eccezionalmente, ho chiuso a Ferragosto perché Torino è piena di turisti ma in libreria non vengono molto". Barsi non vuole buchi temporali. Le intenzioni sono chiudere al numero civico 2 solo quando sarà pronto il trasloco nel negozio a fianco, 480 metri, parte interrati. Uno spazio vuoto da tempo con un gran bisogno di essere messo a norma. La trattativa è in corso. Si parla di 700mila euro, ma il titolare non nega e non conferma: "Stiamo dialogando". Quello che è certo è che servono ulteriori 200mila euro per la ristrutturazione. Così è partito un crowdfunding, per ora sono arrivati 26mila euro. La meta è molto lontana, ma in via Bogino non c'è aria di resa….” https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/08/19/news/torino_la_libreria_comunardi_chiude_anzi_no_riapr iremo_nel_locale_a_fianco_-233903434/ E’ STATO RIELABORATO IN ITALIANO IL SAGGIO DI ARTHUR KOESTLER DEL 1976: “LA TREDICESIMA TRIBU’. I CAZARI E L’ORIGINE DEGLI EBREI DELL’EUROPA ORIENTALE A nord del Caucaso nel settimo secolo d.C. si formò un impero la cui popolazione, di origine turca, aderì in massa all’ebraismo. Queste genti, che non avevano niente a che fare con la Palestina, in seguito migrarono verso l’Europa, ed è da esse che deriva la gran parte della comunità ebraica mondiale”. Link file pdf 69 pagine: http://antisionismo.altervista.org/la-tredicesima-tribu-i-cazari-e-lorigine-degli-ebrei-delleuropa-orientale/ ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 6 Sett 19 Messaggero : “GOVERNO, TORNANO LE GRANDI OPERE, OK A GRONDA E TERZO VALICO. Concessioni, salta la revoca di Umberto Mancini La missione è quella di cancellare l'era Toninelli. E di farlo in fretta. Dando subito il via libera, dopo il prolungato stop dei 5Stelle, sia alla Gronda di Genova, opera che vale 4,1 miliardi, al Terzo Valico (6,2 miliardi) e al Passante di Bologna (600 milioni). Tutte ferme sulla scrivania del grillino, tutte già finanziate e bollinate. Parallelamente verrà affrontato il dossier concessioni, con la rinegoziazione soft con tutti gli operatori. Nessuna revoca quindi per Autostrade per l'Italia, nessuno strappo, come volevano invece i 5Stelle, ma un tavolo negoziale su cui affrontare il tema delle tariffe. Paola De Micheli, neo ministra delle Infrastrutture, ha le idee chiare su come procedere. Del resto la posizione del Pd su questi temi è favorevole alle grandi opere, volano per far crescere Pil, domanda interna e occupazione….. Un capitolo a parte riguarda il via libera definitivo alla Tav. O meglio la sua gestione nei prossimi mesi. Un dossier che, vista le delicatezza, sarà condiviso con Palazzo Chigi e che resta ancora caldo, visto che i 5Stelle non si sono ancora arresi all'evidenza. Anche la scelta finale sulle concessioni (con le rimodulazioni) viaggerà sul doppio binario Mit-presidenza del Consiglio dei ministri. Il Pd non vuole fare sconti ai concessionari, ma varare un meccanismo equo sul fronte tariffario. Come accennato, insieme al presidente Conte, la De Micheli cercherà di sfruttare al meglio anche il momento magico con l'Europa. Negoziando sul fronte della Torino-Lione nuovi finanziamenti….” https://www.ilmessaggero.it/politica/governo_pd_m5s_ultime_notizie_terzo_valico_grandi_opere- 4716546.html 6 sett 19 Giornale : “DE MICHELI: "AVANTI CON TAV E GRONDA". PRIMA LITE NEL GOVERNO La neo ministra delle Infrastrutture sferza gli alleati sulle grandi opere, dalla Torino-Lione alla Gronda: "Basta con i no" Sì al Tav, sì anche alla Gronda a Genova e solo una revisione della concessione ad Autostrade. Fabio Franchini La nuova ministra dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli detta la tabella di marcia, sfidando il Movimento 5 Stelle, da sempre contrario alle due grandi opere e da sempre favorevole a togliere la concessione ai Benetton. L'esponente di governo del Partito Democratico ha giurato ieri al Quirinale insieme alla neo squadra di governo del Conte-bis, dove ha ereditato la poltrona e l'agenda di Danilo Toninelli: rispetto all'ex titolare del dicastero di Piazzale Porta Pia, però, il suo mandato sarà ben diverso….” http://www.ilgiornale.it/news/politica/de-micheli-tira-dritto-avanti-tutta-tav-e-gronda- 1749168.html?mobile_detect=false 6 sett 19 FQ : “AMBIENTE, COSTA: “NEL MIO DECRETO VANTAGGI FISCALI PER CHI FA IMPRENDITORIA VERDE E VIVE VERDE” Il ministro annuncia che porterà già nel prossimo Consiglio dei ministri il primo decreto legge a livello europeo sui cambiamenti climatici. "Sugli inceneritori le idee di M5s e Pd si sono già avvicinate. Zingaretti nel Lazio non ne ha previsti" “Sarà un decreto di supporto alle famiglie, ai consumatori e alle imprese per imporre la svolta verde. Punterà su qualità dell’aria, mobilità sostenibile, sulla creazione di aree economiche ambientali e ci saranno vantaggi fiscali per chi fa imprenditoria verde, vive verde, sviluppa verde“. Sergio Costa, il ministro dell’Ambiente riconfermato nel Conte 2, annuncia su Repubblica che porterà già nel prossimo Consiglio dei ministri il primo decreto legge a livello europeo sui cambiamenti climatici, in previsione del summit dell’Onu a fine mese. Spiega che è arrivato “il momento di osare” e apprezza che “tutte e tre le componenti del governo abbiano messo l’ambiente tra i primissimi punti del loro programma”….” https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/09/06/ambiente-costa-nel-mio-decreto-vantaggi-fiscali-per-chi-fa- imprenditoria-verde-e-vive-verde/5434588/ 6 sett 19 FQ : “QUEL FILO DIRETTO CON URSULA, POI LA RAMANZINA AI MINISTRI Il discorso - Conte al nuovo Consiglio “Niente liti, ora leale collaborazione” di Salvatore Cannavò Il giuramento davanti al presidente della Repubblica, la campanella passata direttamente tra le proprie mani, la “ramanzina” ai ministri riuniti nel primo Consiglio del nuovo governo e la soddisfazione per quello che a Palazzo Chigi considerano un “capolavoro”: la nomina di Paolo Gentiloni niente di meno che agli Affari economici, carica attualmente detenuta dall’odiato Pierre Moscovici. Incarico ottenuto con un filo diretto con Ursula von der Leyen durante tutta l’ultima settimana….” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/09/06/quel-filo-diretto-con-ursula-poi-la- ramanzina-ai-ministri/5433939/ 7 sett 19 FQ : “SULLE GRANDI OPERE È UN PERICOLOSO RITORNO AL PASSATO Il destino dell’analisi costi-benefici sembra segnato, ma valutare mega investimenti è una scelta doverosa di Marco Ponti e Francesco Ramella …..Da sempre invise ai decisori politici di ogni colore, le analisi sono state ridicolizzate negli ultimi mesi anche da coloro che le avevano inizialmente dipinte come un elemento centrale, seppur non esclusivo, per le decisioni da assumere in materia di investimenti. Il caso più clamoroso riguarda il Tav. Dopo aver appoggiato l’analisi, risultata assai negativa sull’opera (costi superiori ai benefici di 7 miliardi), il premier ha deciso di dare lo stesso il via libera all’opera: “Costerebbe più farla che fermarla” ha sostenuto a luglio. Ma, ancor prima, in due occasioni – il Terzo Valico e la Brescia-Padova – termini identici erano stati utilizzati dal titolare del ministero delle Infrastrutture. Peccato che in tutti e tre i casi si sia trattato di parole prive di fondamento: i numeri emersi dalle valutazioni dicevano il contrario ossia che fare o completare le opere costa più che fermarle. Si aggiunga che il ministro Toninelli, in corso d’opera, ha espresso la sua contrarietà a che venissero anche solo effettuate valutazioni per le maggiori infrastrutture ferroviarie programmate nell’Italia meridionale dando così ragione a chi lo accusava di voler fare un uso strumentale delle costi-benefici: da applicare evidentemente solo per le opere “ostili” e neppure da interpretare per quelle gradite apriori…..” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/09/07/sulle-grandi-opere-e-un-pericoloso-ritorno- al-passato/5435874/ 7 sett 19 FQ : “BENETTON, TAV&C., LA LINEA DE MICHELI È QUELLA DI SALVINI di Carlo Di Foggia …..Costretti a lasciare un ministero economico di peso ai dem, i 5Stelle hanno deciso di tenersi il più ricco Sviluppo economico e sacrificare le Infrastrutture con l’obiettivo di non mettere più la faccia su scelte assai indigeste alla base militante. Il cerchio ora si chiude anche sui capitoli più forti delle battaglie grilline. Per il neo ministro, per dire, sul Tav non esistono passi indietro possibili dopo il via libera annunciato da Giuseppe Conte il 23 luglio scorso: “Ora l’opera deve procedere il più rapidamente possibile”, spiega in un’intervista a La Stampa. Archiviato insomma qualsiasi tentativo di riaprire la partita che ha animato l’ultima settimana parlamentare del governo gialloverde. Linea ribadita subito dopo in tv: “Il percorso va ulteriormente accelerato. Sul piano politico questo nodo è definitivamente sciolto”. E sciolto, pare, è pure il nodo della revoca della concessione ad Autostrade. “Nel programma c’è scritta una parola precisa e molto diversa: revisione”. Via libera anche alla Gronda di Genova: “Non vedo problemi tecnici insuperabili, ma il tema è legato alla revisione delle concessioni”, anche perché “sono contraria alla cosiddetta mini-Gronda”. Poco importa che si tratti di una parziale alternativa che farebbe risparmiare agli utenti quasi 2 miliardi di pedaggi rispetto all’originario progetto di Autostrade, peraltro finanziato da un generoso prolungamento della concessione (benedetto a suo tempo da Graziano Delrio e sospeso da Toninelli)….” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/09/07/benetton-tavc-la-linea-de-micheli-e-quella- di-salvini/5435868/ 7 Sett 19 FQ : “MISE, I DOSSIER NELLE MANI DI PATUANELLI DALL’EX ILVA A WHIRLPOOL. Le crisi da affrontare sono 150. E su Alitalia è l’ora delle scelte Il neo-ministro dello Sviluppo Economico si ritroverà sulla scrivania oltre 150 dossier di vertenze in tutta Italia. A breve scade il tempo per l'offerta vincolante della newco con Fs e Atlantia per l'acquisto di Alitalia: una soluzione, quella con anche il Tesoro tra gli azionisti, che il nuovo alleato di governo ha sempre criticato. All'orizzonte un autunno caldo anche su Taranto e Whirlpool. E su Piaggio, Blutec, IIa e Bekaert i sindacati chiedono risposte in tempi brevi di Andrea Tundo https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/09/07/mise-i-dossier-nelle-mani-di-patuanelli-dallex-ilva-a- whirlpool-le-crisi-da-affrontare-sono-150-e-su-alitalia-e-lora-delle-scelte/5432200/amp/ 7 sett 19 FQ : “VERTICI TAP VERSO IL PROCESSO. SI INDAGA SUL SÌ DEL MINISTERO Il mega gasdotto in Puglia - La valutazione di impatto ambientale per i pm “è illegittima” e mancano le “autorizzazioni idrogeologiche” di Maria Cristina Fraddosio Il gasdotto Tap, in arrivo dall’Azerbaigian in Puglia, entrerà in funzione tra pochi mesi, ma per la magistratura è stato costruito “in assenza di autorizzazioni ambientali, idrogeologiche, paesaggistiche ed edilizie” sulla base una valutazione di impatto ambientale illegittima, “poiché adottata senza valutazione degli effetti cumulativi esterni ed interni”. Lo si apprende dall’avviso di conclusione delle indagini preliminari che la pm Valeria Farina Valaori e il procuratore Leonardo De Castris hanno notificato a 18 persone, tra cui alcuni imprenditori locali e i vertici della Trans Adriatic Pipeline, e la società stessa. Per l’ex country manager del consorzio internazionale con sede a Baar, in Svizzera, Michele Mario Elia, insieme al project manager Gabriele Lanza e al direttore dei lavori Marco Paoluzzi resta in piedi l’accusa di aver realizzato il gasdotto “su aree sottoposte a vincolo paesaggistico e idrogeologico” e in “zone agricole di notevole interesse pubblico”. … A questo filone di indagine è stato accorpato anche quello relativo all’uso di recinzioni con jersey, rete metallica e filo spinato abusive, finalizzate all’espianto di 445 ulivi fuori dal periodo autorizzato…..” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/09/07/vertici-tap-verso-il-processo-si-indaga-sul- si-del-ministero/5436042/ 8 sett 19 Spiffero : “CASTELLI, LA TAV NON SI FERMA PIÙ La deputata grillina, in attesa di riconferma al Governo giallorosso, fa un bagno di sano realismo: "Il Parlamento è sovrano e ha votato per far proseguire l'opera". Piaccia o no non si può tornare indietro. Ora deve farlo digerire ai suoi in Valsusa La Tav non è (più) in discussione. Parola di Laura Castelli, parlamentare torinese del M5s, viceministra all’Economia nel Governo gialloverde in attesa di riconferma in quello giallorosso. «Quello che è successo e che abbiamo vissuto tutti insieme l’8 agosto scorso è che il Parlamento ha votato», ha ricostruito dal palco di Digithon a Bisceglie, rispondendo alle domande dei giornalisti sul dietrofront dei Cinquestelle su temi a loro cari, come la Torino-Lione e le concessioni autostradali. «Su quell’opera si può decidere solo con un voto parlamentare. Il Parlamento si è espresso e la maggioranza del Parlamento ha deciso che quell’opera deve proseguire. Non c’è altro strumento per cambiare percorso e questa è la realtà ed è una realtà che, a me personalmente, fa male perché non la condivido. Ma il Parlamento è sovrano e ha deciso in questo modo». Un bagno di sano realismo che riguarda anche l’altro tema caldo finito sul tavolo della nuova alleanza con il Pd, quello delle concessioni autostradali. «Se non sbaglio nel programma che abbiamo siglato insieme, prima di andare dal presidente della Repubblica e dire che c’era un'altra maggioranza possibile, sul tema delle concessioni si è detto revisioni», ha chiarito la Castelli. «Certo è – ha poi detto riferendosi direttamente al Ponte Morandi di Genova – che non si può morire su un ponte che per 30 anni non è stato mantenuto»….” https://www.lospiffero.com/ls_article.php?id=47700 9 sett 19 FQ : “PRIMA DI PARLARE DI RIFORME CONTE STRIGLIA I CHIACCHIERONI Oggi il premier esporrà il suo “europeismo critico” e chiederà “lealtà” a 5Stelle e Pd di Salvatore Cannavò Torna sul luogo del “delitto” Giuseppe Conte con il suo discorso per la fiducia al nuovo governo. In Parlamento, il 20 agosto, aveva dato una sterzata alla crisi, prendendo di petto l’ex alleato, divenuto il massimo avversario, Matteo Salvini, e candidandosi sul campo a premier per una nuova stagione. Oggi si passa al Conte 2, non solo nel senso del nome dell’esecutivo, ma anche nel

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body