Report_Coord._Naz._Roma_24-3-18 (1)

Apr 9, 2018 | | Category: Other |   | Views: 9 | Likes: 1

Report riunione Coordinamento Nazionale Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua Roma, 24 Marzo 2018 Presenze: Comitato Acqua Bene Comune di Varese, Coordinamento Romano Acqua Pubblica, Comitato Acqua Pubblica Lecco, Comitato Acqua Bene Comune Ponente Ligure, Comitato Acqua Pubblica Ferrara, Coordinamento Regionale dei Comitati Acqua Bene Comune Emilia Romagna, Coordinamento Ligure dei Movimenti per l'Acqua, Comitato Savonese Acqua Bene Comune, Comitato Acqua Pubblica Salerno, Segreteria Operativa Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua. O.d.G Sabato 24 Marzo (ore 11.00 16.00) - discussione su quadro politico emerso dalle elezioni; - aggiornamento e discussione su strategia e prospettiva del movimento per l'acqua con particolare riferimento alla valutazione della carovana, alla campagna per la soppressione dell'ARERA, alle vertenze sui conguagli, alle proposte di legge d'inziaitiva popolare sulla scuola, sulla modifica dell'art. 81 e sulla legge elettorale; - campagna di autofinanziamento e organizzazione; - varie ed eventuali. All'avvio della discussione si condiviso di accorpare i primi due punti all'ordine del giorno cos da svolgere gli interventi prima della pausa pranzo sia sul nuovo quadro politico emerso dalle elezioni che sulla strategia e prospettiva del movimento per l'acqua a partire dalla valutazione della carovana appena svolta. C' stata ampia condivisione rispetto al fatto che il nuovo assetto politico-istituzionale sia quanto mai confuso e in continua evoluzione soprattutto perch, al di l di quanto venga riportato dai media mainstream, non risulta ci sia un partito vincitore o una coalizione vincitrice che abbia i numeri per governare. Si anche convenuto sull'inopportunit di esercitarsi su eventuali possibili alleanze e convergenze tra le forze politiche nella formazione di una maggioranza parlamentare e di governo, mantenendo comunque la nostra piena autonomia e la massima apertura al confronto sui temi a noi cari. A riguardo, non appena fosse definito un governo si condiviso di avviare, all'interno di una nuova campagna comunicativa e di mobilitazione, un'interlocuzione con i gruppi parlamentari per verificare cosa intendano fare sulla legge per l'acqua (la versione approvata alla Camera nel 2016 decaduta con la nuova legislatura ed stata ripresentata dal M5S il primo giorno di questa nuova legislatura nella versione originaria), sull'attuazione dell'esito referendario, sulla nostra proposta di soppressione/rottamazione dell'ARERA e per chiedere un provvedimento urgente sulla restrutturazione delle reti idriche e l'obbligo di reinvestimento degli utili. Ci anche come premessa per verificare la possibilit di ricostruire l'intergruppo parlamentare per l'acqua bene comune. Sostanzialmente tutti gli interventi hanno evidenziato come il buon risultato di diffusione della carovana (diverse decine di iniziative distribuite in diverse regioni) segnali una certa persistenza del movimento per l'acqua il quale, nonostante attraversi ancora una fase di assestamento, in grado di produrre una mobilitazione a carattere nazionale pi che significativa. E' altrettanto evidente come alcuni territori risultino non pi attivi, almeno in coordinamento con il resto del movimento, ma probabilmente in maniera isolata e che dunque l'esito della carovana possa essere indirettamente utilizzato come una sorta di mappatura sull'attivit dei comitati. Per quanto riguarda le prospettive e strategie future del movimento per l'acqua si condiviso di mettere a punto una nuova campagna coordinata e organica con un appello/documento introduttivo, oltre a diversi materiali comunicativi (volantini, banner, locandine), sui seguenti punti: messa a punto di un provvedimento straordinario per la ristrutturazione della rete idriche, comprensivo dell'obbligo di reinvestimento degli utili realizzati dai soggetti gestori del servizio idrico; rilancio della legge nazionale per una gestione pubblica e partecipativa del servizio idrico integrato; richiesta di soppressione/rottamazione dell'ARERA, in merito si convenuto di licenziare definitivamente l'appello girato via mail nelle settimane scorse e che si allega al presente report, oltre a evidenziare la questione dei conguagli/partite pregresse. A riguardo stata evidenziata la necessit, con le relative criticit, di riuscire a comunicare in modo coordinato i nostri temi soprattutto nei momenti di attenzione (Giornata Mondiale dell'Acqua, anniversario referendum, crisi idriche estive, etc...). Questo, in vista dell'anniversario e della probabile nuova emergenza idrica, ci impone di organizzarci in tal senso. Nel corso della discussione si deciso di aderire alla campagna di raccolta firme a sostegno delle tre leggi d'iniziativa popolare per la democrazia costituzionale: una per la scuola della Costituzione, una per la revisione dell'Art. 81 (pareggio di bilancio) e una sulla modifica della legge elettorale. Inoltre, si convenuto di aderire alla manifestazione di sabato 21 Aprile a Sulmona (AQ) "NO Snam - NO gasdotto, NO centrale, STOP hub del gas". Nella seconda parte della riunione si affrontata la questione delle risorse economiche e dell'autofinanziamento. E' stato presentato un quadro generale della situazione da cui deriva che le risorse ad oggi in cassa (circa 15.300 ) sono il risultato di uno sforzo collettivo da parte di singoli attivisti che hanno aderito alla campagna "Adotta il Forum" e dei comitati che hanno proseguito nel versamento delle quote suddivise per marco-regioni definite all'assemblea nazionale del 1 aprile 2017. In allegato un prospetto degli impegni di contributi relativi alla campagna "Adotta il Forum" e dei versamenti fatti dai comitati. Questo anche il risultato dell'esito delle donazioni ricevute a seguito della diffusione della newsletter a ridosso della Giornata Mondiale dell'Acqua sulla questione delle spese legali. In generale emerso un quadro dell'autofinanziamento con alcune indicazioni positive seppur non ancora quantitativamente sufficienti a garantire la struttura di coordinamento del Forum Acqua per come l'abbiamo conosciuta finora, a partire dalla segreteria operativa. Si valutato molto positivamente lo svolgimento delle lotterie locali da parte del Comitato di Torino, Savona e Roma che svilupperanno un contributo complessivo di circa 7/8.000 . Si sottolineato come questa modalit di autofinanziamento abbia dei risvolti prettamente politici costringendo ad un confronto con la cittadinanza in numeri decisamente elevati. Alla luce di queste considerazioni si deciso di prevedere per fine 2018 l'organizzazione di un numero anche maggiore di lotterie rispetto alle sole tre attuali. Si convenuto di predisporre un documento/report da parte dei comitati che l'hanno gi realizzata e che pu esser utile e di stimolo agli altri comitati che vogliono attivarsi in tal senso. E' stato anche riportato utilit e opportunit di proseguire come Ass. ABC Onlus nella presentazione di progetti a bandi (regionali, nazionali, europei) anche e soprattutto in collaborazione con altre realt a noi vicine. Per perfezionare ulteriormente la campagna di autofinanziamento si condiviso di: lanciare da subito la campagna per l'adesione al 5x1000 al Forum Acqua riutilizzando lo stesso materiale (cartolina, banner e locandina) dell'anno scorso; strutturare la campagna "Adotta il Forum Acqua", che si sviluppa con la proposta di sottoscrizione di una donazione fissa mensile, allargandola anche all'esterno dei comitati con un a comunicazione specifica; strutturare meglio la campagna sulle spese legali per i compensi dei consulenti scelti dal Consiglio di Stato, di cui la quota ancora da saldare ammonta a circa 7.500 . In merito, stato segnalato che si raggiunto un accordo con i consulenti per cui noi c'impegniamo a saldare la quota in due tranches (1 met aprile, 2 met giugno) e a non fare ricorso in Corte di Cassazione. Loro s'impegnano a non chiederci eventuali quote non pagate da altre realt presenti nel ricorso (la sentenza stabilisce l'obbligazione solidale); verificare le possibilit di accesso al crowfunding approfondendo le condizioni che garantiscono alcune piattaforme on line; L'idea di fondo per rendere autosufficiente nel tempo il Forum Acqua quella di puntare molto sul 5X1000 per cui da subito si richiede un'attivazione specifica e diffusa di tutti i comitati e contemporaneamente sviluppare gli strumenti sopracitati. Segreteria Operativa Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body