Newslettera del 5 dic 18

Dec 6, 2018 | Publisher: Rete Ambientalista Al | Category: Other |  

Manifestazioni 8 dicembre, assemblee NOTAV e preparazione, CONO, Ugo Berga, Carovane migranti, Bund e aggiornamenti PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) GIOVED 6 E VENERD 7 DICEMBRE: TAV, UNA QUESTIONE POLITICA, UNA QUESTIONE AMBIENTALE Campus Luigi Einaudi Universit degli Studi di Torino, Lungo D'ora Siena,100, Torino "Nell'ultimo mese numerose inesattezze sono circolate in merito all'opera ferroviaria Alta Velocit Torino-Lione. Crediamo come studenti e studentesse che sia necessario promuovere in Universit un momento di confronto sulle ragioni non solo politiche, ma anche scientifiche, che da 30 anni il movimento No Tav ha avuto la capacit di promuovere con estensione e seriet. Ci sembra doveroso dare lo spazio, in Universit, a una lettura critica della retorica "Per tutti i S", anche alla luce del fatto che il dibattito sui modelli di sviluppo e sulla problematica ecologica costituiscono un tema di grande rilevanza politica, scientifica e sociale, non solo nei nostri corsi di studio, ma anche per l'opinione pubblica. Studenti No Tav" https://www.facebook.com/events/2157915624526754/ DI SEGUITO IL PROGRAMMA DETTAGLIATO GIOVEDI' 6 DICEMBRE ORE 11.30 presso il Centro Studi Sereno Regis, Via Garibaldi 13, Torino CONFERENZA STAMPA SULLA MANIFESTAZIONE NO TAV A TORINO DELL'8 DICEMBRE 2018 9a Giornata internazionale contro le Grandi Opere Inutili e Imposte e per la difesa del Pianeta. ORE 15.00 aula 6 Palazzina Einaudi, Campus Luigi Einaudi, Lungo Dora Siena 100, Torino "TAV: UNA QUESTIONE POLITICA" Livio PEPINO, magistrato, ex membro del Consiglio Superiore di Magistratura, presidente del Controsservatorio Valsusa: "LA DEMOCRAZIA ALLA PROVA DELLA VAL SUSA" Alessandra ALGOSTINO, Universit degli studi di Torino: "Il significato di un No" dibattito Pausa ORE 16.15 Marco REVELLI, Universit degli studi del Piemonte orientale: "Grandi opere, Grandi bugie. La post-verit e il TAV" Maurizio PAGLIASSOTTI, giornalista: "GRANDI OPERE, GRANDI EVENTI, GRANDI DEBITI: QUALE IDEA DI SVILUPPO PER TORINO?" dibattito https://www.facebook.com/events/2157915624526754/ ORE 21 presso Csoa Gabrio Via Francesco Millio 42, Torino RIUNIONE CONO - COORDINAMENTO NO OLIMPIADI 2026 https://www.facebook.com/Coordinamento.NO.Olimpiadi/ https://cono2026.wordpress.com/ ORE 21 Al Centro Polivalente Iqbal Masih Via B. Buozzi 4 Venaria "LE RAGIONI DEI NOTAV" Con l'ing Marina Clerico, Politecnico di Torino http://www.notav.info/agenda/le-ragioni-dei-notav-in-12-incontri-tra-torino-e-provincia/ ORE 21 al Cinema Comunale di Condove "UGO BERGA CON NOI", serata organizzata dall Valsusa Filmfest in collaborazione con l'ANPI valle di Susa l'Unione dei Comuni, il comune di Condove. LO RICORDERANNO: Sandro Plano, Presidente dell'Unione dei Comuni, Paola Meinardi e Mario Solara, A.N.P.I. Bussoleno-Foresto-Chianocco, Daniele Croce, Valsusa Filmfest e Pronipote di Ugo SEGUIR LA PROIEZIONE DI: "RACCONTI DI UNA VITA", intervista in video realizzata il 1 settembre 2016 in cui il Partigiano Ugo Berga racconta tutta la sua vita: dall'infanzia, passando per la lotta Partigiana in Valle di Susa, fino ad arrivare ai suoi ultimi anni di vita e alla lotta No Tav. https://www.mentelocale.it/torino/eventi/104994-valsusa-filmfest-serata-ricordo-ugo-berga.htm ORE 21 Taverna Tortuga - ex CotonificioFrazione Vernetto 18q, Chianocco "CAROVANE E CAROVANE" "INCONTRO CON RAPPRESENTANTI DI CAROVANE MIGRANTI ITALIA per riflettere su moventi, identit e portata della carovana di migranti che dall'Honduras, lo scorso ottobre, partita alla volta degli Stati Uniti." https://www.facebook.com/events/331658580751678/?active_tab=about VENERDI' 7 DICEMBRE ORE 14.30 aula Magna, Campus Einaudi, Lungo Dora Siena 100, Torino TAV, AMBIENTE E TERRITORIO Dario PADOVAN, Universit degli Studi di Torino: "GEOCAPITALISMO E CRISI DEL SISTEMA DI PRODUZIONE DI MERCI" Luca MERCALLI, climatologo, presidente della Societ meteorologica italiana e direttore di Nimbus: "TAV E CAMBIAMENTO CLIMATICO" dibattito Pausa ORE 16.15: Gustavo RINALDI, Universit degli studi di Torino: "ASPETTI ECONOMICI E FINANZIARI DEL PROGETTO TAV" Angelo TARTAGLIA, Politecnico di Torino: "TRAFFICI E TRASPORTI: L'INSOSTENIBILIT DELLA NUOVA LINEA TORINO-LIONE" Massimo ZUCCHETTI, Politecnico di Torino: "TAV E SALUTE" https://www.facebook.com/events/2157915624526754/ ORE 18 libreria Comunardi, via Bogino 2, Torino "LE STELLE SARANNO IL NOSTRO TESTIMONE" presentazione del libro di Bernard Goldstein, le memorie di un veterano del Bund dal 1939 al 1945 (traduzione italiana inedita), con intermezzi musicali yiddish a cura dell'ensemble di Elio Acquaviva, verso il Giorno della Memoria Antifascista e Antisionista https://www.facebook.com/events/2317448288326526/ DALLE ORE 18.30 al cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERICENA NOTAV AI CANCELLI. Anche questo venerd abbondante merenda presso i cancelli della centrale elettrica di Chiomonte. SABATO 8 DICEMBRE 9 GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LE GRANDI OPERE INUTILI E IMPOSTE E IN DIFESA DEL PIANETA http://www.presidioeuropa.net/blog/verso-l8-dicembre/ APPELLO PER L'8 DICEMBRE 2018, 9 GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LE GRANDI OPERE INUTILI E IMPOSTE E PER LA DIFESA DEL PIANETA "Vi stata un'ampia convergenza dei movimenti verso la data dell'8 DICEMBRE 2018 quale 9a Giornata Internazionale contro le Grandi Opere Inutili e Imposte e per la Difesa del Pianeta con una mobilitazione diffusa contro le opere pi o meno "grandi", inutili, dannose e devastanti, imposte da lobbies il cui solo scopo il profitto, ai danni della salute pubblica, degli equilibri ambientali, della stessa democrazia. Quest'anno questa data diventa anche la Giornata per la difesa del Pianeta. In occasione dell'8 Dicembre 2018 abbiamo tutte/i la responsabilit di organizzare una mobilitazione adeguata nei contenuti e nei messaggi programmatici, con la consapevolezza di agire in contemporanea con gli altri movimenti che si battono nelle diverse Regioni con piattaforme ed obiettivi analoghi, per chiedere rispetto e salvaguardia della salute e dei territori, pi democrazia, nonch una chiara svolta nelle scelte energetiche fondate sul contenimento della quantit prodotta e sull'uso pi efficiente di energia, sulla riconversione dal fossile alle rinnovabili pulite su modello diffuso, decentrato e socialmente partecipato. Questo appello un invito affinch la popolazione partecipi alle manifestazioni che saranno organizzate l'8 dicembre 2018 in molte piazze d'Italia da decine di associazioni nella convinzione che "LE RESISTENZE NEI TERRITORI DIFENDONO E RILANCIANO IL BEL PAESE E IL FUTURO DEL PIANETA". https://www.pressenza.com/it/2018/11/appello-per-l8-dicembre-2018-9a-giornata-internazionale- contro-le-grandi-opere-inutili-e-imposte-e-per-la-difesa-del-pianeta/ AD OGGI, 5 DICEMBRE, HANNO ADERITO ALL'APPELLO: Movimento No Muos ,"Legalit per il clima: rete di difesa legale del clima e analisi ecologica del diritto", WILPF Italia, No Tav Torino e Cintura, Presidio Europa No Tav, Osservatorio Antimafie di Monza e Brianza, Coordinamento Nazionale No Triv, Movimento No Tap, Comitato Umbro Acqua Pubblica, Associazione RASPA, Associazione Bianca Guidetti Serra, NO Tunnel TAV di Firenze, Disarmisti Esigenti, Associazione "Fuoritempo" (Marche), Abruzzo Beni Comuni, "A Sud Onlus" (Roma), No Eolico Selvaggio, Comitato No Tav Bagnaria - Bassa friulana, laboratorio perUnaltracitt-Firenze, Pro Natura Piemonte , ALterPiana, Firenze/Prato/ Pistoia, Comitato Difensori della Toscana, Associazione "Vivere in Valdisieve" , Associazione Valdisieve, Movimento No Tav Terzo Valico Valpolcevera e Valverde, Presidio contro le Nocivit, Mondeggi bene comune, perUnaltracitt, Comitato ex Manifattura Tabacchi, Rete dei Comitati per la Difesa del territorio, Italia Nostra (nazionale), Italia Nostra Toscana, Italia Nostra Basilicata, Centro Sociale "lbas" e Centro Sociale "tpo" (Bologna), Comitati cittadini per l'ambiente di Sulmona, Medicina Democratica, CUB (Confederazione Unitaria di Base) nazionale, CUB Basilicata, Cobas Confederazione dei Comitati di Base, Coordinamento No Triv Basilicata, Comitato No Triv Bella, Comitato NoTriv Brindisi Montagna, Assemblea Permanente NoTriv Rionero in Vulture, Coordinamento Regionale Acqua Pubblica di Basilicata, WWF Basilicata ed Aree Interne, Cobas Scuola Basilicata, Libera Basilicata, Liberiamo la Basilicata, Associazione Ehpa, No Eolico Selvaggio Bisaccia (AV), Comitato Piani del Mattino contro eolico selvaggio, Comitato per la salute del Fiume Noce, Osservatorio popolare della Val d'Agri, NoScorie International, Con.Pro.Bio. Lucano - Consorzio Produttori Biologici e Biodinamici, Venosa Pensa, Associazione VOLA Basilicata, PCI Basilicata, Associazione ANTIGONE Oppido Lucano, AIAB BASILICATA, USB Basilicata, Centro di Documentazione Associazione MIchele Mancino - Osservatorio Migranti Basilicata, Potere al Popolo Basilicata, Biblioteca Invenduti e Malvenduti (Palazzo S. Gervasio), Gruppo Volontari per l'Ambiente Matera, Associazione Citt Plurale Matera, Cattolici per la Vita dellaValle (TO), Cooperativa olearia Barile (PZ), Centro Sociale Rialzo, Associazione Solidariet e Partecipazione Castrovillari, Organizzazione no-profit Alto Ionio Cosentino, Potere al Popolo Calabria, Spa Arrow Organizzazione comunitaria Rende, Sinistra anticapitalista Calabria, CAI - Club Alpino Italiano Sezione di Siena, Circolo Legambiente Siena, Italia Nostra Siena, Coordinamento Merse, Comitato Amici del Crevole, Comitato per la valorizzazione del paesaggio e dell'ambiente di Buonconvento, GAS il Melograno, Associazione Mosca Club, WWF Siena e cittadini di Siena e provincia, Associazione R.A.D.A.R., Comitato No Triv Grassano, AIEA VBA (Associazione Italiana Esposti Amianto), Medicina Democratica, PSI Basilicata, Sinistra Italiana Basilicata, PSI Basilicata, Comitato Diritto alla Salute Lavello, Osservatorio Antinucleare Ambientalista Nova Siri, Decrescita Felice.Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua . ORE 14 a Torino Corteo da Piazza Statuto con arrivo in Piazza Castello "NOTAV IN PIAZZA L'8 DICEMBRE A TORINO!" 30 novembre dall'assemblea popolare: "8 DICEMBRE VI ASPETTIAMO A TORINO, ALLE ORE 14, IN PIAZZA STATUTO Il popolo No Tav riunito venerd 30 novembre a Bussoleno lancia un'ampia mobilitazione verso l'8 dicembre 2018 con la manifestazione di Torino. Questa per noi sar la manifestazione dell'orgoglio della nostra lotta quasi trentennale, con il ricordo all'8 dicembre 2005 in cui liberammo Venaus e bloccammo il primo progetto dell'opera, e dell'8 dicembre 1943, giuramento partigiano della Garda. Vogliamo ribadire a gran voce che non volere il Tav significa fermare lo spreco di denaro per un' opera inutile, riaffermare l'importanza di destinare i fondi pubblici alla messa in sicurezza dei territori e alla tutela della salute di chi li vive. Riaffermare le giuste priorit significa guardarsi intorno e capire l' importanza di investire nella sanit, nelle scuole, nella ricerca, nel welfare a sostegno dei milioni di abitanti di questo paese che vivono sulla soglia della povert. L 8 dicembre spiegheremo ancora una volta perch la citt di Torino non guadagner nulla dalla realizzazione del Tav, bench in questi giorni una forte propaganda dica il contrario, e ricorderemo a tutti che abbiamo gi sperimentato le soluzioni del partito del cemento in Valsusa e a Torino con le Olimpiadi ed oggi ci restano macerie e mostri abbandonati costate un occhio della testa e causa di un enorme indebitamento pubblico che ci portiamo ancora tutti sulle spalle. L 8 dicembre parleremo di sostenibilit ambientale e di uno sviluppo e che sappia pensare al futuro del pianeta prima che sia troppo tardi, e ricorderemo come in quella giornata in tutta Italia saranno tantissime le realt che scenderanno in piazza poich l'8 sar la giornata internazionale contro le grandi opere inutili e imposte e a difesa del pianeta. Sar una giornata importante per tutto il popolo no tav e per tutti coloro che hanno a cuore il proprio futuro." http://www.notav.info/post/lassemblea-popolare-8-dicembre-vi-aspettiamo-a-torino-alle-ore-14-in- piazza-statuto/ AUTOBUS DALLA VALLE PER L'8 DICEMBRE A TORINO Stiamo organizzando bus che attraverseranno tutti i paesi della Valsusa e Val Cenischia Si chieder un contributo di euro 7 sul bus (naturalmente il contributo non imperativonessuno resta indietro!). Per INFO e prenotazioni rivolgersi a MIMMO 3472782814 http://www.notav.info/post/autobus-dalla-valle-per-l8-dicembre-a-torino/ VIDEO FESTIVAL ALTA FELICIT PER 8 DICEMBRE https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/videos/vb.267150930299497/622789114790134/?typ e=2&theater VIDEO CAPAREZZA INVITA A PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE NOTAV DEL 8 DICEMBRE https://www.facebook.com/notav.info/videos/1211515825667917/ "LE MAGNIFICHE 7 MADAMINE" VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=sS5fnD327T0 "ANALISI TECNICA DELLA VALUTAZIONE COSTI-BENEFICI PER LA NUOVA LINEA FERROVIARIA TORINO-LIONE in contrapposizione alla disinformazione generale VIDEO : https://www.youtube.com/watch?v=p8hVi-TR2eo&feature=youtu.be ANALISI DI ALBERTO POGGIO SULLA AFFERMAZIONE DI PERICOLOSIT DEL TRAFORO DEL FREJUS VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=xgA3JsKv2PU 8 DICEMBRE AD ALTAFELICIT VIDEO : https://www.youtube.com/watch?v=uHp7c3lGkKM VOLANTINO: "8 DICEMBRE A TORINO, SEMPRE NOTAV" https://www.facebook.com/manifestazionenotav8dicembre/photos/a.208579253372945/212800392 950831/?type=3&theater https://www.facebook.com/manifestazionenotav8dicembre/ LOCANDINA ZEROCALCARE: http://www.notavtorino.org/ VERSO L'8 DICEMBRE - MANIFESTAZIONE NOTAV A TORINO https://www.facebook.com/manifestazionenotav8dicembre/ ANCHE GLI STUDENTI IN PIAZZA L'8 DICEMBRE! https://www.youtube.com/watch?time_continue=68&v=aIkZ4sBKsOE 8 DICEMBRE A TORINO MANIFESTAZIONE NO TAV: SI COBAS: "A FIANCO DI CHI LOTTA CONTRO I DEVASTATORI, LI SPECULATORI E GLI SFRUTTATORI" https://www.sicobas.org/news/3339-torino-l-8-12-manifestazione-no-tav-unti-si-vince 3 dic 18 Appello : "TAV, NO GRAZIE La Nuova Linea Ferroviaria Torino-Lione stata progettata quasi 30 anni fa per far fronte a un aumento di traffici definito insostenibile e rivelatosi, negli anni, in costante calo. Da allora tutto cambiato (sul piano delle conoscenze dei danni ambientali, nella situazione economica, nelle politiche dei trasporti, nelle prospettive dello sviluppo) e oggi essa viene confermata con motivazioni ancora pi inconsistenti, sostenuta con slogan tanto suggestivi quanto impropri, imposta senza tenere in alcun conto la volont e i diritti delle popolazioni interessate. Ridotta di fatto al solo tunnel di 57 km sotto il Moncenisio, la Torino-Lione non aprirebbe nuovi orizzonti continentali di traffico ma sostituirebbe semplicemente l'attuale collegamento tra Italia e Francia, utilizzato per meno di un quarto delle sue potenzialit. Le risorse non sono illimitate e occorre scegliere. Il progetto sottostante al Tav Torino-Lione parte della crisi, non la sua soluzione. Dire di no alla sua realizzazione significa tutelare l'ambiente e la salute e, insieme, aprire un nuovo capitolo di ripresa sobria, sostenibile e duratura. Per questo aderiamo alla manifestazione No Tav di Torino dell'8 dicembre" (Appello promosso da dieci cittadine e cittadini torinesi del mondo accademico, del lavoro, della cultura e della scienza, a cui hanno aderito in poche ore, insieme a centinaia di cittadine e cittadini torinesi delle pi diverse estrazioni, anche personalit di rilievo nazionale http://www.controsservatoriovalsusa.org/images/Appello_no_tav_-_3_dicembre.pdf?idU=1 8 DICEMBRE A NISCEMI: MANIFESTAZIONE NO MUOS "Il Movimento No Muos partecipando all'assemblea indetta a Venaus dal Movimento No Tav il 17 novembre, cos come stato presente nei precedenti incontri a Venezia e Firenze, indice per l'8 dicembre a Niscemi, in linea con il percorso di unione delle lotte territoriali, una manifestazione in occasione della Giornata di lotta europea contro le Grandi Opere Inutili e Imposte. Il MUOS e tutta la base militare, che insiste all'interno della Riserva naturale Sughereta di Niscemi, una grande opera imposta che subiamo da decenni e contro la quale la parola fine non ancora arrivata. Anche le guerre e l'industria militare sono responsabili dei continui attentati all'ambiente, naturale e umano, di cui paghiamo le conseguenze gi adesso in termini di cambiamento climatico e migrazioni forzate. A questo si aggiunge il pericolo bellico che rappresenta il MUOS in territorio siciliano. Grazie alle altre basi presenti: Sigonella, Augusta, Trapani, ecc., il ruolo di questa terra come punto fondamentale del sistema imperialista USA sempre pi evidente. Dalla Sicilia ogni giorno si fa la guerra in qualche angolo del Pianeta." https://www.nomuos.info/manifestazione-no-muos-8-dicembre/ 8 DICEMBRE A MELENDUGNO : MANIFESTAZIONE NOTAP "GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LE GRANDI OPERE INUTILI E IMPOSTE E PER LA DIFESA DEL PIANETA. Siamo a un punto di non ritorno. Desertificazione, carestie, incremento esponenziale dell'inquinamento atmosferico, migrazioni e malattie, sono eventi che impongono a tutti, anche ai pi scettici, un cambio di rotta. E la responsabilit principale di tutto questo E' NOSTRA! Stiamo distruggendo un Pianeta che ci ospita, del quale dobbiamo imparare a capire che siamo parte integrante e non dominatori. Tutta Italia, in questa data, si sta mobilitando in difesa della terra e dei diritti di chi la abita. E proprio oggi, il Salento UNITO deve ribadire il suo NO ad una strategia energetica che sta distruggendo le vite e le coscienze di questo territorio.". https://www.facebook.com/MovimentoNoTAP/photos/pcb.929578420579154/929578400579156/?t ype=3&theater 25 nov 18 Radio Onda Rossa : "NOTAP MANIFESTAZIONE INTERNAZIONALE 8 DICEMBRE L'intervista inizia con l'esprimere la pi totale solidariet a Gianluca Maggiore, dileggiato e minacciato di morte da parte di "tifosi" 5stelle. Si parla delle indagini ordinate dal TAR ad Arpa sui possibili inquinamenti delle falde, dell'incontro tra il Sindaco di Melendugno e Conte, ritenuto "informale", dei voltafaccia e degli scaricabarile dei ministri coinvolti nel merito della costruzione di questa opera invasiva e inutile. Si parla della penale che i ministri continuano ad usare per coprire le vergogne della loro impreparazione e servilismo, penale che NON ESISTE, ma che usano soprattutto per giustificare il loro voltafaccia dopo che avevano promesso di smantellare TAP in una settimana una volta andati al governo...." http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/2018/11/notap-manifestazione-internazionale-8 8 DICEMBRE MANIFESTAZIONE NOTRIV: "DA VENAUS.A VENOSA" https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2449869981706492&set=pcb.2449871191706371&typ e=3&theater 1 dic 18 Radio Black out : "DA VENAUS A VENOSA: IL VERMINAIO ENI IN BASILICATA https://radioblackout.org/2018/12/da-venaus-a-venosa-il-verminaio-eni-in-basilicata/ 2 DICEMBRE TGR BASILICATA ANNUNZIA LA MANIFESTAZIONE DELL'8 DICEMBRE A VENOSA ORE 14: https://www.rainews.it/tgr/basilicata/notiziari/video/2018/12/ContentItem-9505cfdf-2330- 4867-989a-8832067650cf.html ORE 19,30: https://www.rainews.it/tgr/basilicata/notiziari/video/2018/12/ContentItem-37971892- 17f4-4a1a-9564-f2c924792ef0.html 8 DICEMBRE A TREBISACCE (CS) PRESIDIO E ASSEMBLEA CONTRO LE GRANDI OPERE INUTILI E IMPOSTE Piazza della Repubblica, Organizzato da RASPA Rete Autonoma Sibaritide e Pollino per l'Autotutela https://www.facebook.com/events/2124662351196226/ 8 DICEMBRE A PADOVA MARCIA MONDIALE PER IL CLIMA: SIAMO ANCORA IN TEMPO. https://www.globalproject.info/it/in_movimento/siamo-ancora-in-tempo-verso-la-marcia-mondiale- per-il-clima-padova-8-dicembre-2018/21737 OLTRE A QUELLE SOPRA CITATE, SONO SEGNALATE LE SEGUENTI INIZIATIVE IN VISTA DELL'8 DICEMBRE: ABRUZZO - 2 DICEMBRE - GIULIANOVA (TE) Abruzzo Beni Comuni, CNNT - 9 DICEMBRE - ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE) Abruzzo Beni Comuni, CNNT EMILIA ROMAGNA - 8 DICEMBRE iniziativa in difesa del bosco dei prati di Caprara LOMBARDIA - 30 NOVEMBRE 2018 MANTOVA - 1 DICEMBRE BORDOLANO (CR) -2 DICEMBRE 2018 CREMA (CR) (presidio) - 7 DICEMBRE) SONCINO (CR) - assemblea pubblica (Comitati ambientalisti lombardi, CNNT) - 6 DICEMBRE MILANO - ORE 18.00 C/O LOC, VIA PICHI 1 - gruppo di lavoro sulla biooccupazione (100 miliardi dalle opere nocive in investimenti ambientalmente e socialmente utili) - 7 dicembre MILANO - ore 18.00 c/o Casa delle associazioni, via Marsala 8 - Assemblea sul contrasto alla minaccia climatica e nucleare, con contributo musicale - 8 dicembre MILANO- ore 18.00 c/o Casa delle associazioni, via Marsala 8 - proiezione di film su Stanislav Petrov e discussione su "La follia del nucleare" MARCHE - 8 DICEMBRE MONDOLFO Assemblea pubblica Associazione "Fuoritempo" CNNT TOSCANA - 8 DICEMBRE FIRENZE CORTEO 8 DICEMBRE SIENA presidio Piazza Posterla del Coord x Difesa Fiumi Naturali DOMENICA 9 DICEMBRE ORE 11 campo sportivo di Brianzola (Villanova Mondov CN) "EFFETTO SERRA DEGLI ULIVI" C'era una volta una vallata boscosa tra villanova Mondov e Pianfrei in provincia di Cuneo E poi venne l'INVASO (pronunciare Lago Artificiale) di Serra degli ulivi Una grande opera pensata in un luogo sbagliata (terreno carsico) " ORE 13 : POLENTATA LOCANDINA: https://www.facebook.com/EffettoSerraUlivi/photos/rpp.748616888809661/749387052065978/?typ e=3&theater PER SAPERNE DI PIU' da 1 marzo 17 Targato Cn : "SERRA DEGLI ULIVI: FIRMATO L'ACCORDO PER LA CREAZIONE DELL'INVASO Ora i Consorzi partiranno con la progettazione definitiva e i rilievi topografici http://www.targatocn.it/2017/03/01/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/serra-degli-ulivi- firmato-laccordo-per-la-creazione-dellinvaso.html MARTEDI' 11 DICEMBRE ORE 21 all'Edera squat, via Pianezza 115, Torino Allo spazio Neruda in corso Ciri 7, Torino ASSEMBLEA NOTAV alle organizzata da NOTAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere delle iniziative a Torino e in Valle di Susa Come sempre l'odg verr deciso all'inizio della riunione MERCOLEDI' 12 DICEMBRE DALLE ORE 11.30 nei terreni NOTAV alla Colombera entrando dal cancello della centrale elettrica di Chiomonte e sotto la tettoia in Clarea APERIPRANZO NOTAV Anche questo mercoled il gruppo No Tav Over 50 invita tutti, anche i pi giovani, ad un'abbondante merenda. INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: SABATO 15 DICEMBRE, MANIFESTAZIONE: "SCENDIAMO IN PIAZZA CONTRO GOVERNO" da Piazza Solferino "Il decreto Immigrazione e Sicurezza viene presentato dal governo giallo-verde come un provvedimento volto a migliorare la vita di tutti. Ma le nostre vite non miglioreranno. Peggioreranno, invece, e di molto: peggioreranno per i poveri, per gli stranieri, per chi vuole o deve vivere in modo diverso da quello che questo sistema prescrive. Con questo decreto aumenteranno i dispositivi di controllo sulle nostre vite, saremo sempre pi ricattabili e sfruttabili sul posto di lavoro e migliaia di persone diventeranno clandestine, costrette a nascondersi e a vivere in condizioni degradanti." https://www.autistici.org/macerie/ ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org -http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav- valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 https://www.facebook.com/Piattaforma-Arte-Spettacolo-Conoscenza-274558966211981/?fref=ts AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicit : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualit, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la Pace. http://rete-ambientalista.blogspot.it) DA MET NOVEMBRE IN TUTTA LA FRANCIA SI SVILUPPATO UN FORTE MOVIMENTO DI PROTESTA chiamato dei "gilet gialli" partito da una petizione contro l'aumento del prezzo del carburante ormai trasformatosi in una sommossa generale contro il carovita e per le dimissioni del presidente Macron, che non accenna a diminuire. ECCO L'ELENCO DELLE RIVENDICAZIONI PRESENTATE DAL MOVIMENTO A DEPUTATI E MEDIA "Lavoro e salario 1. Pi progressivit nell'imposta sui redditi, che significa pi scaglioni 2. Salario Minimo a 1300 euro netti 3. Il sistema pensionistico deve restare solidale e quindi socializzato. No al sistema contributivo. 4. Nessuna pensione al di sotto di 1200 euro 5. I salari di tutti i francesi, le pensioni e i sussidi devono essere indicizzati all'inflazione 6. Proteggere l'industria francese : vietare le delocalizzazioni. Proteggere la nostra industria significa proteggere le nostre competenze e il nostro lavoro" https://www.cnews.fr/france/2018-12-05/la-liste-des-revendications-des-gilets-jaunes-801586 CHI SONO I "GILETS JAUNES"? https://www.infoaut.org/seminari/chi-sono-i-gilets-jaunes 1 dic 18 Infoaut : "GIORNATA CAMPALE A PARIGI, ASSEDIO ALLE PREFETTURE E AEROPORTI OCCUPATI A NANTES E NIZZA: IN FRANCIA UN NUOVO SABATO GILET GIALLI https://www.infoaut.org/conflitti-globali/giornata-campale-a-parigi-assedio-alle-prefetture-e- aeroporti-occupati-a-nantes-e-nizza-in-francia-e-un-nuovo-sabato-gilet-gialli GIOVED 29 NOVEMBRE SI SVOLTA A TORINO DAVANTI AL COMUNE LA CONFERENZA STAMPA DELLE DONNE NOTAV VIDEO NOTAV Info; https://www.facebook.com/notav.info/videos/341473279973216/ VIDEO La Presse. "TORINO, LE DONNE NO TAV INVITANO LE MADAMIN: "VENGANO AD ASCOLTARCI L'8 DICEMBRE" https://www.lapresse.it/cronaca/torino_le_donne_no_tav_invitano_le_madamin_vengano_ad_ascolt arci_l_8_dicembre_-894829/video/2018-11-29/ TUTTE........ MA PER TUTTE, "N GRIFFATE, N PACATE, FUMNE NO TAV SULLE BARRICATE!" QUALCHE FOTO: https://photos.app.goo.gl/Cb8zUagyfGRAkcwR6 Comunicato delle donne notav letto in conferenza stampa: "A POCHI GIORNI DALL'8 DICEMBRE Sabato 8 dicembre segner un nuovo importante appuntamento nella trentennale storia del MOVIMENTO NO TAV. Una storia narrata da fiumi di inchiostro, tanta propaganda e scarsissima informazione.. Non ci hanno ascoltato, anzi, hanno cercato di zittirci, qui come in altri luoghi, con la militarizzazione massiccia, imperativa. A pochi giorni dalla manifestazione dell'8 dicembre, noi donne NOTAV abbiamo deciso di farci sentire ancora una volta, forti dell'esperienza acquisita e delle conoscenze tecniche che su quest'opera abbiamo accumulato. Consapevoli delle vere priorit dei nostri territori, oggi pi che mai riteniamo che altre siano le scelte da fare. Riteniamo che le risorse che si vorrebbero utilizzare per un'opera inutile, concepita gi vecchia prima di vedere la luce, debbano essere utilizzate altrove. Diciamo NO al TAV perch diciamo tanti s! S agli edifici scolastici messi in sicurezza. S all'istruzione garantita a tutti. S agli ospedali che veramente rispettino il diritto alla salute, dove l'eccellenza sia diffusa e le lunghissime code di prenotazione spariscano. S alla riapertura del Punto nascite a Susa. S ai centri antiviolenza nella nostra valle e alla riqualificazione dei consultori familiari. S al lavoro, anche distribuito nelle piccole opere. Opere indispensabili per mettere davvero in sicurezza il territorio: come non ricordare i devastanti incendi in valle, gli smottamenti e le alluvioni? Eventi dolorosi, comuni purtroppo, a tanti altri che, sempre pi frequentemente, si presentano su tutto il territorio nazionale, e non solo. Eventi molte volte evitabili con un'oculata ed efficace gestione del territorio. S al diritto alla casa per tutti, all'accoglienza, all'aiuto concreto ai giovani e alle famiglie. S all'acqua pulita, all'aria non contaminata dalle polveri di lavorazione dei cantieri. S al territorio, dove sia ancora possibile sviluppare l'agricoltura, l'artigianato e il turismo sostenibili. La risonanza data all'impegno femminile, soprattutto recentemente, da parte della totalit degli organi di stampa, non mai stata rivolta all'impegno trentennale delle donne NOTAV. Un impegno nella lotta sui territori, nelle amministrazioni, nella vita concreta della nostra comunit. Un impegno che oggi ci ha portate qui e che l'8 dicembre ci vedr tornare numerose". http://www.notav.info/post/29-11-conferenza-stampa-delle-donne-no-tav/ VENERD 30 NOVEMBRE SI SVOLTA L'ASSEMBLEA POPOLARE A BUSSOLENO, PREPARIAMO L'8 DICEMBRE! ALCUNE FOTO: https://photos.app.goo.gl/hrn2xqBRs8J1DnRY8 DOMENICA 2 DICEMBRE A SAN DIDERO SI SVOLTO UN PRANZO BENEFIT NOTAV PER ACQUISTO EQUIPAGGIAMENTO INVERNALE PER I MIGRANTI QUALCHE FOTO: https://photos.app.goo.gl/TNautTyuBmSHuPFaA https://photos.app.goo.gl/3tAVRxG44ooVZK3y6 LUNED 3 DICEMBRE SI SVOLTO IIL PRESIDIO "NO A SGOMBERI E SPECULAZIONI! DIFENDIAMO IL DIRITTO ALLA CASA" In occasione della presentazione dell'interpellanza della consigliera Montalbano per chiedere quali siano le intenzioni politiche del Comune di Torino sull'applicazione del Decreto Sicurezza (http://www.comune.torino.it/consiglio/documenti1/atti/testi/2018_05282.pdf) https://www.facebook.com/events/762535164102169/ 29 nov 18 Comunicato Assemblea21 : "TORINO CAPITALE DEGLI SFRATTI: IL 3 DICEMBRE A FIANCO DEI COMITATI PER LA CASA Luned 3 dicembre prossimo saremo a fianco dei movimenti e comitati in lotta per la casa che si sono dati appuntamento sotto il Comune di Torino alle 14. Anch'essi sono vittime del cosiddetto Decreto Salvini sulla sicurezza, che impone ai comuni di stilare un elenco dei locali pubblici e privati occupati, in modo che poi la Prefettura proceda allo sgombero degli stessi. Ma quale alternativa viene offerta alle famiglie e ai singoli che si trovano costretti a occupare per sopravvivere con un tetto sulla testa? Nessuna! Nemmeno chiedere alla Cassa Depositi e Prestiti di investire finalmente i 2,5 miliardi di euro di fondi Gescal destinati alla costruzione delle case popolari, giacenti sul suo conto corrente n. 28128. Da anni le varie maggioranze che si sono susseguite alla guida del Comune, sia quelle targate PD sia l'attuale M5Stelle, continuano a ridurre le spese per il sostegno delle famiglie in difficolt, scegliendo invece di pagare alle banche l'enorme debito accumulato senza nemmeno metterlo in discussione. Allo stesso scopo, luned scorso il Consiglio comunale ha ceduto ai privati la maggioranza azionaria di IREN, per circa 60 milioni di euro, privando la Citt di un'azienda essenziale per lo sviluppo delle infrastrutture, del territorio, della mobilit compatibile con l'ambiente. E lo stesso Consiglio continua a respingere le proposte di: * sospendere il pagamento alle banche dei derivati sui mutui (16 milioni di euro/anno); * avviare finalmente un'autentica analisi popolare del debito cittadino, per smettere di saziare la voracit delle banche, che concedono oggi il prolungamento della scadenza dei mutui del Comune ma con un aggravio dei costi di pi di 52 milioni di euro; * reperire cos le risorse per affrontare la vera emergenza di questa citt. Anche quest'anno Torino la capitale degli sfratti, rispetto alla popolazione presente sul nostro territorio. SANATORIA IMMEDIATA PER LE OCCUPAZIONI ABITATIVE NEL BILANCIO DI QUEST'ANNO: TAGLIAMO I SOLDI ALLE BANCHE" http://assemblea21.blogspot.com/2018/11/torino-capitale-degli-sfratti-il-3.html 3 dicembre Comunicato di Assemblea21 : "LA PARTECIPAZIONE NELL'ERA APPENDINO Tutte le porte chiuse oggi davanti alle famiglie in presidio sotto il Comune di Torino per protestare contro il cosiddetto Decreto Sicurezza (conosciuto meglio come Decreto Salvini), che velocizza le operazioni di sgombero delle abitazioni occupate a prescindere dalla condizioni economiche e personali e senza prima prevedere la ricerca di soluzioni per i casi di difficolt e fragilit comprovate. ..il disinteresse delle forze politiche in Consiglio e dei rappresentanti istituzionali presenti stato totale: d'altro canto la Sindaca Appendino ormai famosa per aver lanciato sulla propria pagina Facebook la moda social della diretta-ruspa per i rom, pratica che esprime un certo sprezzo verso i pi poveri e disagiati. Eppure nel suo programma elettorale Appendino medesima si dichiarava pronta anche a utilizzare provvedimenti straordinari quali il blocco degli sfratti per affrontare l'emergenza sociale da essi provocata: le consuete parole al vento, visto che di pochi giorni fa la notizia che attualmente nella nostra citt se ne eseguono in media 4 al giorno. Il presidio per rompere il silenzio ha quindi deciso di interrompere brevemente, a singhiozzo, il traffico su via Milano: e a questo punto non si fatta attendere la risposta della polizia gi presente in forze, che ha chiesto rinforzi mentre la DiGoS in borghese minacciava i presenti con l'applicazione dello stesso Decreto Sicurezza, che prevede pene fino a 6 anni di reclusione per il semplice blocco stradale." http://assemblea21.blogspot.com/2018/12/la-partecipazione-nellera-appendino.html LUNED 3 DICEMBRE SI SVOLTO IL CONSIGLIO GENERALE DI CONFINDUSTRIA A TORINO ALLE OGR : "INFRASTRUTTURE PER LO SVILUPPO TAV, L'ITALIA IN EUROPA" PERCHE' SI' AL RILANCIO DEGLI INVESTIMENTI INFRASTRUTTURALI E ALLE GRANDI OPERE STRATEGICHE PER L'EUROPA? https://www.lastampa.it/rw/Pub/Prod/PDF/tav333.pdf TG R del 03-DIC-2018 ore 1930 - https://www.youtube.com/watch?v=y0H_JziDecI 1 dic 18 Comunicato Stampa PresidioEuropa Movimento No TAV: "IL CONSIGLIO GENERALE DI CONFINDUSTRIA A TORINO, CITT NO TAV NEL GIORNO IN CUI SI INAUGURA LA COP 24 IN POLONIA LE OPPOSIZIONI NEI TERRITORI RILANCIANO IL BEL PAESE E DIFENDONO IL FUTURO DEL PIANETA La pi grande opera pubblica la manutenzione dei territori e delle infrastrutture, ponendo l'ambiente e il paesaggio al centro di un programma che sia all'altezza delle sfide poste dal cambiamento climatico 1. LE AMBIZIONI E GLI OBIETTIVI DI CONFINDUSTRIA 2. SINTETICO ESAME DELLE NECESSIT DEL PAESE 3. CONFINDUSTRIA E LA TORINO-LIONE 4. LA CONVENZIONE DI RHUS E IL DIRITTO DEI CITTADINI 5. INCERTEZZE NELLA REALIZZAZIONE DEI MEGA PROGETTI 6. I COSTI NASCOSTI DELLA TORINO-LIONE 7. CONCLUSIONE: LA SCELTA INEVITABILE, CONTRIBUTO ALLA DIFESA DEL PAESE 1 LE AMBIZIONI E GLI OBIETTIVI DI CONFINDUSTRIA Perch il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia ha annunciato: "IL 3 DICEMBRE SAREMO A TORINO, CON MOLTE ALTRE CATEGORIE, CON UN CONSIGLIO GENERALE ALLARGATO A TUTTI I PRESIDENTI D'ITALIA"? La risposta data pare banale: "PORREMO LA QUESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE A PARTIRE DA TORINO CHE DIVENTA UNA CITT SIMBOLO. SI PARTE DALLA TORINO-LIONE E SI PARLA DELL'IMPORTANZA DELLE INFRASTRUTTURE". Ma in realt il presidente di Confindustria intende lanciare, attraverso la convocazione del Consiglio generale e la dichiarazione sull'importanza delle infrastrutture in Italia, un programma che va esattamente contro le azioni che questo Paese dovrebbe portare avanti per contrastare il degrado del territorio e per fronteggiare le gravi conseguenze del cambiamento climatico.." www.presidioeuropa.net/blog/?p=17806 3 dic 18 NOTAV Info : "AGLI IMPRENDITORI RIUNITI A TORINO PIACCIONO I FINANZIAMENTI DEL TAV Agli imprenditori delle OGR consigliamo, invece di trovare il modo di fare impresa con i soldi pubblici, di rendersi conto del mondo in cui viviamo, e capiranno che la priorit non sar mandare merci a Lione a tutta velocit, ma muoversi in maniera intelligente e pulita nelle nostre citt e nel nostro Paese, ne guadagnerebbe la salute dei cittadini e il Pil del Paese Con i soldi di 10 km di TAV a Torino si costruirebbero 16 km di nuova metropolitana. La grande reunion di oggi alle OGR inedita, vero, perch non abbiamo mai visto tante sigle riunirsi in altri momenti, dall'inizio della crisi globale per rilanciare l'economia. Non commentiamo l'opportunit di questa mobilitazione delle "classi produttive" (termine giornalistico che di per s denota un certo disprezzo per chi lavora invece di fare il dirigente, come se noi altri fossimo "improduttivi"), ci limitiamo a notare che ben poco attivismo imprenditoriale si visto quando la disoccupazione giovanile ha toccato il 40% o quando le infrastrutture da nord a sud sono crollate facendo vittime e feriti. L'alzata di scudi c' solo quando i ben poco intraprendenti imprenditori rischiano di perdere una ricca commessa di soldi pubblici." http://www.notav.info/post/agli-imprenditori-riuniti-a-torino-piacciono-i-finanziamenti-del-tav/ 3 dic 18 Wu Ming 1: "8 DICEMBRE 2018, NO TAV, CONTRO L'ENTIT E LO STATO DI COSE PRESENTE. La narrazione s Tav come (scadente) fiction soprannaturale La lotta No Tav lotta di classe.. Passiamo in rassegna alcune fandonie. Ormai si sta facendo! Resteremo isolati!. Torino si espressa!. Retrogradi! Cosa c' di male nell'alta velocit ferroviaria?. Grillini!. Una manifestazione No Tav porta con s, in strada, la memoria di decenni di disobbedienza civile, picchetti, blocchi stradali, occupazioni, solidariet, collegamenti tra lotte ed dunque la negazione pratica e operante di tutto ci che la maggioranza Lega-M5S ha appena votato nel recente decreto sicurezza riduttivamente definito decreto Salvini, come se il problema fosse soltanto lui.. Dove c' lotta vera e radicale nel senso che va alla radice dei problemi le contraddizioni si acuiscono e le tendenze a venire si vedono prima. In tutti questi anni, la Valsusa ha anticipato molte tendenze nazionali. Oggi anticipa la ripresa delle lotte a tutto campo, oltre e contro ogni illusione di appoggio tattico a Tizio contro Caio o a Caio contro Sempronio. La necessit di superare le illusioni sulla propria condizione la necessit di superare una condizione che ha bisogno di illusioni, scrisse il giovane Marx. Il movimento No Tav solo, e quindi potenzialmente con tutte e tutti. Oggi ancora non si vede, ma ben presto si vedr." http://www.notav.info/post/8-dicembre-2018-no-tav-contro-lentita-e-lo-stato-di-cose-presente-di- wu-ming-1/ MARTEDI' 4 DICEMBRE IL TRIBUNALE DI TORINO HA ASSOLTO 16 MILITANTI NO TAV accusati di interruzione di pubblico servizio per aver bloccato parzialmente l'Autostrada durante la Manifestazione del 17 marzo 2012. GLI INDUSTRIALI ALLE OGR DI TORINO FIRMANO IL PATTO DI TORINO E SARANNO RICEVUTI DOMANI A PALAZZO CHIGI LE MADAMIN HANNO ACCETTATO DI INCONTRARE LE DONNE NO TAV dopo l'otto dicembre. MERCOLEDI' ALLA GAM SAR PRESENTATO L'APPELLO CONTRO IL TAV E DI ADESIONE ALLA MANIFESTAZIONE che ha raccolto nel giro di poche ore oltre un centinaio di adesioni dal mondo della cultura e dello spettacolo. TG R del 04-DIC-2018 ore 1400: https://www.youtube.com/watch?v=Qnayxgy5nV0 MERCOLED 5 DICEMBRE SI E' SVOLTO L'INCONTRO IMPRENDITORI- GOVERNO SUL TAV IL MINISTRO TONINELLI E LA SUA COLLEGA FRANCESE BORNE hanno concordato di far slittare la pubblicazione dei bandi delle gare di appalto per la realizzazione del tunnel di base. Per fine anno dovrebbe essere pronta l'analisi costi-benefici. Considerazioni di Giachino e Chiamparino IL TRIBUNALE DI TORINO HA DICHIARATO PRESCRITTO IL REATO DI BEPPE GRILLO il quale nel 2011 era andato a visitare la baita, dichiarata abusiva, in Val Clarea STASERA CONFERENZA NOTAV ALLA GAM TG R del 05-DIC-2018 ore 1400. - https://www.youtube.com/watch?v=VLtk_7o47vo TG R del 05-DIC-2018 ore 1930. TAV - https://www.youtube.com/watch?v=MA9W93GRWLY 28 nov 18 Comunicato Assemblea21 : "IREN ADDIO: L'ALIBI DEL DEBITO PER DISTRUGGERE I BENI COMUNI PER FARE CASSA, IL CONSIGLIO COMUNALE VENDE IREN AI PRIVATI Una scelta sbagliata Un incasso di 60 milioni su oltre 3 miliardi di debito non risolve nulla. Il debito di Torino continua a strozzare ogni possibilit di sviluppo della nostra citt. Ma ormai diventato l'alibi per una politica sempre pi feroce di austerit di cui l'attuale maggioranza si fa diligente esecutrice. Dov' finito l'impegno elettorale di fare un audit sul debito, sui derivati e sugli interessi da usura che fa pagare a tutti noi?... Una scelta dannosa per la citt Se davvero s'intende ridurre l'inquinamento atmosferico favorendo la transizione verso l'elettrico non si consegna la risorsa strategica dell'energia alle grandi Multiutility dell'energia, come si fatto in passato con gli sceicchi per il petrolio. Una scelta miope e anti europea, rispetto alla tendenza europea di riprendere in mano pubblica la produzione e la gestione dell'energia: oltre 300 casi in Germania (da grandi citt come Amburgo, a centinaia di Consorzi Intercomunali) e ancor pi numerosi in Gran Bretagna, tra cui Leeds, Bristol, Nottingham, Liverpool e ora anche Londra. Basta invocare il debito per giustificare la distruzione del patrimonio cittadino. A oltre due anni dalle elezioni ora di cambiare strada. Il Consiglio Comunale di Torino compia un atto di responsabilit e di coraggio: - non si presti a impoverire ancor di pi i torinesi, a privarli dei loro beni comuni, a sfasciare l'Amministrazione comunale; - la trappola del debito, come ogni ideologia totalitaria, porta con s la tragica realt di un impoverimento di massa scientificamente praticato; - proceda a un'autentica auditoria popolare sul debito cittadino; - dia seguito alla delibera del Consiglio Comunale sulla Cassa Depositi e Prestiti ponendosi alla testa di un movimento nazionale per restituirla alla sua funzione storica di grande strumento della finanza locale; - proponga ai grandi Comuni, altrettanto indebitati, di compiere insieme questi passi coinvolgendo la cittadinanza. Il municipalismo un valore se si nutre di democrazia, partecipazione, equit e giustizia sociale. http://assemblea21.blogspot.com/2018/11/iren-addio-lalibi-del-debito-per.html 30 novembre 2018 Comunicato stampa Pro Natura Piemonte: "VALLE SUSA: RITROVATO NUOVO GIACIMENTO DI URANIO Nel corso di una indagine per verificare ed aggiornare i dati in merito ai pericoli per la salute connessi al progetto di scavo di un tunnel di base, il team di persone che nel novembre di 21 anni fa avevano ritrovato e segnalato le gallerie ed il giacimento di uranio di Venaus, hanno ritrovato anche il secondo importante giacimento della valle che risultava essere in comune di Salbertrand in localit San Romano. L'affioramento non fu scavato con gallerie geognostiche probabilmente per la sua vicinanza al paese da cui dista 1 chilometro ed localizzato in un prato in cui, in una area piuttosto circoscritta, si misurano alti valori di radioattivit, provenienti da rocce profonde uno o pi metri rispetto al suolo ed, al momento attuale, irraggiungibili. I valoro registrati sono stati di circa 100 volte il fondo naturale, quest'ultimo misurato ad un centinaio di metri di distanza, sul fondovalle, presso la fontana comunale, Il giacimento anche a meno di un chilometro a ovest del previsto cantiere della Torino Lione dove si porter il materiale scavato per frantumarne una parte da mescolare al cemento da utilizzare per la preparazione dei "conci" che serviranno a sostenere le volte del tunnel." http://torino.pro-natura.it/valle-susa-giacimento-uranio/ ULTERIORE TREMENDA CONFERMA DI TRAGEDIE DEL PASSATO 14 agosto 13 Scintilena: "LA MINIERA DI FERRO DEL SEGURET! By Gherardo Biolla In Valle di Susa di particolare interesse geologico il Monte Seguret sopra l'abitato di Oulx. Alto 2926 metri l'unico esempio di roccia Dolomitica presente in Valle di Susa. Anche se lo spessore della Dolomia non pu garantire grandi estensioni ipogee, sulle sue pendici si aprono numerose caverne e grotte. In localit Rio Secco, sulle pendici del monte ad una quota di circa 2160 metri si apre la tristemente famosa miniera di ferro della Fiat aperta negli anni 30. In quegli anni, durante i lavori di estrazione del ferro, molti operai morirono. Al tempo la colpa la si attribu alla Silicosi ma successivamente si scoprirono le reali cause. Intorno agli anni 50 lo stato sospese i finanziamenti e la Fiat cess le ricerche e chiuse il cantiere. Con l'affermarsi dell'energia atomica per, negli anni 60, arrivarono degli specialisti del Centro Ricerche Nucleari della Fiat. Con sofisticate apparecchiature iniziarono dei sondaggi nella miniera ed intorno ad essa. A pochi metri dall' entrata trovarono un ricco filone di Pechlenda, minerale di Uranio. Per un certo periodo furono aperte delle gallerie estrattive fino a quando i costi, troppo elevati, la fecero chiudere." http://www.scintilena.com/la-miniera-di-ferro-del- seguret/08/14/#sthash.S0YrZt79.hSZo92CD.dpbs 1 dic 18 RaiUno Petrolio : "INCENERITORI S O INCENERITORI NO?" ".Petrolio raccoglie in "Smoking Gun" tutte le informazioni necessarie per farsi un'idea ragionata sull'argomento. Dalla Terra dei Fuochi e le mamme che combattono da decenni, al ministro dell'ambiente Sergio Costa, ricostruiamo la mappa dei roghi di rifiuti: il nuovissimo fenomeno che riguarda soprattutto il Nord Italia: 261 roghi negli ultimi 3 anni. Chi brucia i depositi di rifiuti industriali? Gli stessi imprenditori? Si pu fare industria e essere eco-compatibili? Il caso positivo del "Distretto Conciario", in passato una delle zone pi inquinate del Paese". https://www.raiplay.it/video/2018/11/Petrolio-a5bba94f-81a1-4fcd-8ed1-fac123286947.html "ARCHIVIATO. L'OBBLIGATORIET DELL'AZIONE PENALE IN VALSUSA" E' ON LINE! https://www.youtube.com/watch?v=Ev7Sa-cuz5w "Archiviato il film pi visto da chi ha cuore la giustizia e pi osteggiato da chi lavora nel campo della legge. Il pi vietato negli ambiti della magistratura Il film che ha fatto scandalizzare i "democratici" perch presentato senza contraddittorio Il film che nonostante gli inviti a giudici e magistratinon ha mai visto nessuno accettare per un contraddittorio Il documentario pi puntuale e preciso sull'azione della procura torinese oggi coinvolta in una resa dei conti patetica 27 sett 18 NOTAV Info : "ARCHIVIATO IL FILM COMPLETO ONLINE" http://www.notav.info/post/archiviato-il-film-completo-online/ "UN VIAGGIO CHE NON PROMETTIAMO BREVE. 25 ANNI DI LOTTE #NOTAV " SCARICABILE GRATUITAMENTE in Pdf, ePub, Kindle IL LIBRO DI WU MING 1 "Un viaggio che non promettiamo breve uscito alla fine del 2016 e oggi, alla buon'ora, lo mettiamo a disposizione in download gratuito, senza DRM, in quattro diversi formati https://www.wumingfoundation.com/giap/2018/10/scarica-un-viaggio-che-non-promettiamo- breve/#more-35137 SCARICA "UN VIAGGIO CHE NON PROMETTIAMO BREVE": ePub Kindle (Mobi) Kindle (azw3) Pdf https://www.wumingfoundation.com/italiano/Wu_Ming_1- Un_viaggio_che_non_promettiamo_breve.pdf ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 28 nov 18 Micromega : "IL LEADER NO TAV: "IL M5S RISCHIA L'EMORRAGIA DI VOTI. L'8 DICEMBRE IN PIAZZA" Secondo Alberto Perino sar l'ennesima protesta di popolo del movimento: "Mi aspetto molta gente a Torino, altro che quattro signore borghesi e ricche vicine al Pd come lo scorso 10 novembre". Pur consapevole che con i governi precedenti le cose sarebbero state addirittura peggiori, ora dice: "Non abbiamo governi amici. Quest'opera inutile e va fermata. La politica ci ascolti". Intervista a Alberto Perino di Giacomo Russo Spena "La nostra gente incazzata nera con quelle signore borghesi che ci hanno trattato da buzzurri e montanari soltanto perch osiamo sostenere la decrescita e difendere il territorio. Loro pensano ai soldi e al portafogli, ci dicono di prendere una pecora e di andare a pascolare in montagna, e pensare che noi invece ci preoccupiamo del futuro dei nostri figli e del Paese"." http://temi.repubblica.it/micromega-online/il-leader-no-tav-%E2%80%9Cl%E2%80%998- dicembre-in-piazza-il-m5s-rischia-l%E2%80%99emorragia-di- voti%E2%80%9D/?fbclid=IwAR3It0BDLyr_p39dAeAfh5gigM6mxyatiHX- JnIGSQ57aF1LVHaa_-LOYkU 29 nov 18 FQ : "TERZO VALICO, COSA C' NEL CASSETTO DI TONINELLI L'analisi costi-benefici negativa potrebbe contrastare con il parere giuridico su cui si dovranno basare decisioni (e accordi) di Virginia Della Sala e Carlo Di Foggia "Disco verde al Terzo Valico ma Toninelli secreta l'atto", uno dei titoli apparsi nei giorni scorsi su diversi quotidiani cartacei (Il Messaggero e Il Foglio) e poi anche online secondo cui il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli starebbe nascondendo da settimane l'analisi costi- benefici, il parere redatto dai consulenti del ministero, una task force di esperti capitanati dall'economista dei trasporti Marco Ponti.. Costi-benefici. La versione dei due quotidiani una bufala. Sull'utilit dell'opera ferroviaria 53 chilometri essenzialmente per le merci e che dovrebbero collegare Genova e il suo porto alla Pianura Padana fino a Tortona i numeri erano e restano impietosi. L'analisi costi-benefici chiusa da settimane e il giudizio negativo: per darlo basterebbero, da soli, i costi necessari per finire l'opera (4,7 miliardi su 6,2 totali, tutti a carico del pubblico) e il fatto che i lavori completati arrivano al 30 per cento. Inoltre, il tratto gi realizzato non pu essere collegato alla linea esistente per le differenze di altitudine delle gallerie.." https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/terzo-valico-cosa-ce-nel-cassetto-di-toninelli/ 29 nov 18 Stampa : "IN PIAZZA LE DONNE NO TAV: "MEGLIO MONTAGNINE CHE MADAMINE" Federico Callegaro Torino Meglio 'montagnine' che 'madamine'. In piazza Palazzo di Citt arrivano le donne No Tav e lo fanno per spiegare le ragioni della manifestazione che si terr l'8 dicembre a Torino. Sembra che le uniche donne che possono rappresentare il futuro della nazione siano quelle che hanno contribuito a impoverire questo futuro - afferma Loredana Bellone, sindaca di San Didero -. Noi donne No Tav siamo impegnate da anni a spiegare perch diciamo 'no' a quest'opera. Quello dell'8 dicembre sar un corteo territoriale di Torino e del Piemonte. Noi abbiamo a cuore il bene comune e non gli interessi particolari di qualcuno. Gli altri rappresentano gli interessi di chi vuole asfaltare la Valle di Susa e l'Italia. Alla presentazione della manifestazione cui parteciper anche la Fiom c'erano anche numerosi esponenti del Movimento 5 Stelle, a partire dalla consigliare regionale Francesca Frediani: L'8 ci saranno in piazza bambini e nonne - afferma -. Sar una giornata partecipata e una manifestazione tradizionale che facciamo ogni anno. A portare la loro solidariet arrivano anche i consiglieri comunali grillini: ci sono Marina Pollicino, Damiano Carretto e il presidente del consiglio comunale Fabio Versaci. " https://www.lastampa.it/2018/11/29/cronaca/in-piazza-le-donne-no-tav-meglio-montagnine-che- madamine-blVA9DrIA9GhkEfqwH8HQK/pagina.html 29 nov 18 Torino Oggi : "LE DONNE NO TAV IN PIAZZA: "INVITIAMO LE MADAMIN AL CORTEO DELL'8 DICEMBRE" "Loro diventate famose all'improvviso, noi lottiamo da trent'anni e nessuno ci ha mai considerate" "Invitiamo le madamin del Si a partecipare al corteo dell'8 dicembre, cos vedranno con i loro occhi perch da trent'anni ci battiamo a difesa della nostra Valle". Cos le donne No Tav, che stamattina si sono date appuntamento davanti al Municipio di Torino per presentare la grande manifestazione che si oppone alla costruzione della Torino-Lione. "Non siamo una risposta alle madamin, che all'improvviso sono diventate famose. Noi ci battiamo da anni e i media non hanno mai dato risalto alle nostre posizioni su un'opera che non va fatta". In piazza anche la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Francesca Frediani. "Porteremo bambini e nonni, sempre stato cosi, non c' nulla di nuovo". CON VIDEO : http://www.torinoggi.it/2018/11/29/leggi-notizia/argomenti/politica-11/articolo/le- donne-no-tav-in-piazza-invitiamo-le-madamin-al-corteo-dell8-dicembre.html 30 nov 18 Stampa : "SCONTRO E PETIZIONE TUTTA AL FEMMINILE PER CANCELLARE LA SCRITTA SUL MUSIN Una dipendente di una multinazionale sfida la sindaca e fa il boom di firme La scritta sul Musin che in molti vogliono cancellare Gianni Giacomino Almese Nel paesone all'ombra del Musin, si consuma l'ultima scaramuccia tra No Tav e i nuovi S Tav. Parte da una petizione green promossa online da Giancarla Suppo per far smantellare dal versante del Musin la scritta Tav=Mafie. In pochi giorni ha raccolto l'adesione di quasi mille persone. stata deturpata la montagna, credo sia giusto venga ripulita, quella scritta non da solo fastidio a me, ma ad un sacco di altre persone - puntualizza la Suppo, dipendente di una multinazionale farmaceutica, che sempre rimasta lontano dalla politica. E mette le mani avanti - proprio non mi interessa. Anche se, dopo il fulmineo successo della petizione, non nasconde di essere stata contatta da diversi partiti e pure dalla portavoce delle madamin S Tav, Giovanna Giordano Peretti. Ripeto, la mia solo una questione di decoro e difesa dell'ambiente che va tutelato anche perch, sinceramente sono una "Forse Tav" che, una volta, era "No Tav" quando il movimento nacque con un obiettivo ecologista, ora non riesco a capire dove sia andato. " https://www.lastampa.it/2018/11/30/cronaca/scontro-e-petizione-tutta-al-femminile-per-cancellare- la-scritta-sul-musin-58fTdnWz5L2JEaNhxjSUiI/pagina.html 3 dic 18 FQ : "NO TAV: "SABATO NOI SAREMO UNA VERA MAREA" di Andrea Giambartolomei e Ferruccio Sansa | 3 dicembre 2018 "Saremo una marea. Molti pi che alla manifestazione delle madamine". Dana Lauriola, anima del centro sociale Askatasuna e dei No Tav piemontesi, non ha dubbi: sabato prossimo Torino sar invasa da bandiere e slogan contro la grande opera pi famosa d'Italia. C' un'atmosfera sospesa in citt: se cammini in via Garibaldi, se entri in galleria San Federico, trovi le insegne di Natale e i panettoni esposti come gioielli nelle vetrine di legno delle pasticcerie. Ma basta sedersi in un bar, ascoltare la conversazione di due signori con la borsa di pelle o di ragazzi con lo zaino e senti quella parola: "Tav". In gioco c' molto pi di un "semplice" tunnel (per quanto costi 8,3 miliardi, il 35% pagato dall'Italia). un treno che si tira dietro tanti vagoni: la sorte della giunta di Chiara Appendino, per cominciare. Per non dire delle prossime elezioni regionali dove la Lega, favorevole al progetto, sogna il cappotto. Ma ci sono anche gli industriali, rialza la testa la classe dirigente che ha guidato la citt per pi di due decenni, dagli anni '90 al 2016 e ora sogna la rivincita contro il M5S." https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/no-tav-sabato-noi-saremo-una-vera-marea/ 3 dic 18 FQ : "SINDACA SAGGIA, MA PRIGIONIERA DEI CINQUE STELLE" Sergio Chiamparino - "La novit sociale c' stata il 10 novembre" di Ettore Boffano Sperando di acchiappare i 25 mila della manifestazione dei Si Tav del 10 novembre scorso e di esorcizzare il grande corteo No Tav che sfiler a Torino sabato prossimo. Per farlo, ha deciso di sfidare anche la scaramanzia, firmando un libello di 96 pagine, Tav, perch s, assieme a un vecchio compagno dai tempi del Pci, il "perdente" Piero Fassino.. Ripeto: ma che razza di programma politico pu essere quello che punta tutto sull'Alta velocit? Non cos. Io non credo pi a chi parla di costruire grandi programmi: spesso lo fa per nascondere il nulla. Contano le cose concrete, che possono aiutare chi lavora, chi produce, tutti noi. Un tempo si sarebbe parlato di riformismo. Proviamo a riflettere sull'esperienza dei No Tav e si capir che ho ragione. Che cosa pu insegnarle quel movimento? Lei sempre stato dall'altra parte, senza se e senza ma. La verit che loro hanno fatto politica vera sino al 2005, quando ci furono gli scontri di Venaus in Valsusa. Era la battaglia di una popolazione che chiedeva di poter dire la sua, di avere garanzie sull'ambiente e di cambiare il tracciato. Si mossero i sindaci e ottennero risposte. Il progetto stato profondamente cambiato, per assicurare sviluppo e tutelare l'ambiente. Se oggi il leader di quei giorni, Antonio Ferrentino, siede in Consiglio regionale eletto nel mio listino di presidente, significa qualcosa oppure no?.... https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/sindaca-saggia-ma-prigioniera-dei-cinque-stelle/ 4 dic 18 FQ : "CONFINDUSTRIA ALLA GUERRA COL GOVERNO IN NOME DEL TAV A Torino la Leopolda degli industriali per dire s all'opera. Boccia: "Pazienza finita. Sul deficit Conte convinca i vicepremier o si dimetta" Il (non) partito del Pil L'incontro per dire s alle grandi opere ha invece assunto i toni di un comizio politico Andrea Giambartolomei Il Partito del Pil a testa bassa contro il governo. Dal palco delle Officine grandi riparazioni di Torino, dove ieri sera si sono ritrovati circa tremila iscritti alle associazioni datoriali per dire S allaTav e firmare un manifesto a sostegno dell'opera (dopo la piazza dei 30mila di novembre), il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia sferra un attacco all'esecutivo M5s-Lega. "La stagione degli alibi finita oggi", ha detto al termine del suo intervento, aggiungendo che sta per finire anche "la pazienza". Boccia ha voluto dare un consiglio al presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul tema procedura d'infrazione Ue (e taglio di contributi comunitari): "Se fossi in Conte chiamerei i due vicepremier e dire i loro di togliere due miliardi"." https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/confindustria-alla-guerra-col-governo-in-nome- del-tav/ 4 dic 18 FQ : "L'APPELLO DEI CENTO: "SERVE UN'ALTRA CULTURA, NON IL TORINO-LIONE" In piazza - Professori, attori e intellettuali parteciperanno alla manifestazione di sabato di RQuotidiano La Nuova Linea Ferroviaria Torino-Lione stata progettata quasi trent'anni fa per far fronte a un aumento di traffici definito insostenibile e rivelatosi, poi, in costante calo. Da allora tutto cambiato (sul piano delle conoscenze dei danni ambientali, della situazione economica, delle politiche dei trasporti, delle prospettive dello sviluppo) e oggi essa viene confermata con motivazioni ancora pi inconsistenti, sostenuta con slogan tanto suggestivi quanto impropri, imposta senza tenere in alcun conto la volont e i diritti delle popolazioni interessate." https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/lappello-dei-cento-serve-unaltra-cultura-non-il- torino-lione/ 4 dic 18 Repubblica : "LA FRANCIA CHIEDE LIMITI NEL TRAFORO DEL FREJUS PER I TIR INQUINANTI. Il Piemonte: "Serve la Tav" Gli Euro 4 non potranno essere pi del 2% del totale e pagheranno il 5% in pi. L'assessore Balocco: "Attenzione a non penalizzare le imprese" di Mariachiara Giacosa La Francia vorrebbe vietare i mezzi pesanti Euro 4 diesel, considerati pi inquinanti di quelli di ultima generazione, nel tunnel autostradale del Frejus, ma la Regione frena. La richiesta arrivata durante la riunione della Commissione intergovernativa del traforo autostradale del Frejus, dove la delegazione transalpina ha chiesto che dal 1 aprile del 2019 il transito di questi veicoli sia limitato al 2 per cento del totale e si preveda una sovrattassa del 5 per cento sul costo del pedaggio." https://torino.repubblica.it/cronaca/2018/12/04/news/la_francia_chiede_limiti_nel_traforo_del_freju s_per_i_tir_inquinanti_il_piemonte_serve_la_tav_-213374465 4 dic 18 Repubblica : "LE DUE PIAZZE DEL GOVERNO Questa destra non ha ancora capito la quotidiana fatica della democrazia che obbliga a rimettere in palio ogni mattina l'autorit di quel consenso che si conquistato con il voto Ezio Mauro Prendendosi un giorno di libera uscita, sabato i due partiti di maggioranza lasciano i palazzi del governo e vanno in piazza. Non la stessa: i grillini si raduneranno a Torino, attorno alla fascia tricolore del vicesindaco di Chiara Appendino, per una giornata di opposizione alla Tav, che riunir in piazza Castello tutto il fronte da anni contrario all'infrastruttura ferroviaria ad alta velocit progettata attraverso l'Europa collegando l'Italia alla Francia, un'opera talmente simbolica che i No Tav nei loro comunicati la chiamano l'"Entit". Poche ore prima toccher alla Lega far convergere la rete dei pullman organizzata in tutt'Italia su piazza del Popolo a Roma, in un grande raduno con la parola d'ordine "Prima gli italiani, dalle parole ai fatti". Come testimoniano l'ansia periodica di tornare in piazza, gli interessi distanti delle due manifestazioni, le basi sociali divaricate e difficilmente componibili." https://rep.repubblica.it/pwa/commento/2018/12/04/news/le_due_piazze_del_governo-213421103/ 4 dic 18 Stampa : "TAV, RINVIATI GLI APPALTI DA 2 MILIARDI PER IL TUNNEL DI BASE PREVISTI PER DICEMBRE Francia e Italia scrivono a Telt pubblicateli oltre il 2018. E fonti del ministero aggiungono: cos si congela tutta la procedura Maurizio Tropeano Torino Le gare da 2 miliardi per l'avvio dei lavori della Torino-Lione non saranno pubblicate a dicembre, cos come previsto dal calendario condiviso da Francia, Italia e Unione Europea. Lo annuncia su Facebook il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, spiegando di aver firmato ieri una lettera con la collega francese Elizabeth Borne per chiedere a Telt, la societ incaricata di realizzare il tunnel di base, di pubblicare oltre la fine del 2018 i bandi attesi per dicembre. L'annuncio di Toninelli arriva alla vigilia dell'incontro in programma domani tra il premier Conte, il vice premier Luigi Di Maio, lo stesso Toninelli e gli industriali di Torino che hanno promosso la manifestazione per il si all'opera. Nel post Toninelli spiega che la Francia condivide il nostro metodo di realizzare un'analisi costi e benefici. E aggiunge: Condivideremo il percorso con Ue." https://www.lastampa.it/2018/12/04/italia/tav-si-sbloccano-gli-appalti-da-miliardi-ma-le-gare-si- faranno-nel-salvini-confindustria-ha-taciuto-per-anni-2plG1vRCck2qovyrdKpPcO/pagina.html 4 dic 18 FQ : "TAV, LETTERA CONGIUNTA ITALIA-FRANCIA: "I BANDI VERRANNO PUBBLICATI OLTRE LA FINE DEL 2018. L'ITER CONDIVISO E CHIARO" Il ministro Toninelli lo scrive su Facebook alla vigilia dell'incontro a Palazzo Chigi tra il premier Conte e gli imprenditori favorevoli alla costruzione. Fonti del ministero: "L'opera congelata". Chiamparino: "Mi auguro che il governo annuncer lo sblocco a inizio 2019, il tempo scaduto" Lettera congiunta Italia-Francia per prorogare la pubblicazione dei bandi sul Tav. Alla vigilia dell'incontro a Palazzo Chigi tra Giuseppe Conte e i rappresentanti degli imprenditori favorevoli alla Tav, il ministero dei Trasporti e la societ francese incaricata della costruzione del tunnel di base hanno trovato l'accordo. "La Francia condivide il nostro metodo e l'opportunit di una analisi costi-benefici approfondita e finalmente obiettiva sul Tav Torino-Lione", ha annunciato su Facebook il ministro Danilo Toninelli, che aggiunge: "Ieri, a margine del Consiglio Ue dei Trasporti, ho siglato con la mia omologa di Parigi, Elisabeth Borne, una lettera per chiedere congiuntamente a Telt, il soggetto attuatore, di pubblicare oltre la fine del 2018 i bandi dapprima attesi a dicembre"." https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/12/04/alta-velocita-arriva-lintesa-italia-francia-pubblicare-i- bandi-oltre-la-fine-del-2018-fonti-del-ministero-opera-e-congelata/4812834/ 5 dic 18 FQ : "TAV APPALTI RINVIATI L'INTESA ITALIA-FRANCIA CONGELA 2 MILIARDI Il ministro firma l'accordo annunciato a novembre: vengono spostate al 2019 le gare di Telt previste a dicembre Le gare d'appalto da 2,3 miliardi per l'avvio dei lavori della Torino-Lione non saranno pubblicate a dicembre: ad annunciarlo, ieri, stato il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli con un post su Facebook in cui ha spiegato di aver firmato una lettera con la sua omologa francese Elizabeth Borne per chiedere a Telt, la societ incaricata di realizzare il tunnel di base, di "pubblicare oltre la fine del 2018 i bandi attesi per dicembre". " https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/appalti-rinviati-lintesa-italia-francia-congela-2- miliardi/ 5 dic 18 Repubblica : "STAMANI LE IMPRESE DEL S TAV IN MISSIONE A PALAZZO CHIGI: "NON FERMATE L'OPERA" In tredici all'incontro con Conte, Di Maio e Toninelli. Ma la mossa del ministro alla vigilia preoccupa di DIEGO Longhin Ormai l'incontro fissato. Ma le due ore di faccia a faccia tra i 13 ambasciatori Si Tav delle imprese e dei sindacati e il premier Giuseppe Conte tutto in salita. Non sufficiente la dichiarazione di intenti del premier che alla vigilia ha detto "io sono dalla parte delle imprese". nemmeno la battuta del vice leghista Matteo Salvini: "Io sono per il Si". Anche perch Salvini non sar a Palazzo Chigi alle 11. Accanto a Conte ci sar il vice pentastellato Luigi Di Maio e il ministro ai Trasporti Danilo Toninelli. Una delegazione tutta a Cinque Stelle." https://torino.repubblica.it/cronaca/2018/12/05/news/le_imprese_del_si_tav_in_missione_a_palazzo _chigi_non_fermatela_-213438369/ 5 dic 18 Stampa : "DI MAIO: "SULLA TAV UNA DECISIONE PRIMA DELLE EUROPEE". E Conte andr al cantiere Andrea Rossi Roma Il governo decider sulla Torino-Lione entro e non oltre le elezioni europee. Lo ha assicurato il vice presidente del Consiglio Luigi Di Maio ai tredici rappresentanti delle associazioni di categoria torinesi arrivati a Palazzo Chigi per incontrare il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro delle Infrastrutture Toninelli e la sottosegretaria all'Economia Castelli. Durante il vertice Conte ha accettato la proposta del mondo produttivo, annunciando che visiter il cantiere dell'alta velocit a Chiomonte. Accolta anche la proposta di inserire dentro la commissione che sta eseguendo l'analisi costi- benefici di un esponente del mondo produttivo che sar pareggiato da un esponente del movimento No Tav." https://www.lastampa.it/2018/12/05/italia/di-maio-sulla-tav-una-decisione-prima-delle-europee-e- conte-andr-al-cantiere-oOTeHtCQFbGlwjULfk6fxO/pagina.html 5 dic 18 Manifesto : "DOPO LE PROMESSE GRILLINE PER I NO TAV SUONA LA SVEGLIA Sabato grande manifestazione a Torino, sperando che i 5 Stelle al governo non si arrendano al mondo che conta Maurizio Pagliassotti, Mauro Ravarino ..E' nata quindi una corsa a organizzare incontri e dibattiti, volti a stimolare e allargare il mondo No Tav, arricchendo di contenuti la storica lotta contro la Torino-Lione. Questa sera alla Gam si confronteranno sul tema docenti, sindacalisti ed esperti come Luca Mercalli. Domani e venerd, al Campus Einaudi, si terr un articolato convegno, organizzato dagli studenti, sul Tav come questione ambientale e politica. La nuova marcia dei presunti quarantamila suonata come una brutale sveglia in un momento di stanca del movimento No Tav, che ha di fronte un governo non amico, ma in cui moltissimi si riconoscono. Una buona parte dei parlamentari piemontesi del M5S ha camminato lungo la Val di Susa durante gli infiniti cortei di protesta. Tuttora il mondo No Tav, anche quando fa la voce grossa contro il governo, spera che possa giungere, con la valutazione costi benefici, lo stop al tunnel di base e, quindi, l'alt ai mega cantieri che invaderebbero la Valle. Ma tutti sono consapevoli che, al di l della valutazione che dovrebbe ovviare a una decisione politica del M5S di governo, per fermare un'opera pretesa dal mondo che conta sarebbe necessaria altra forza e determinazione.. La manifestazione di sabato partenza da piazza Statuto alle 14 arrivo in piazza Castello ha QUINDI ANCHE LO SCOPO DI SPEGNERE LE TENTAZIONI DI RESA CON QUALCHE CONDIZIONE da parte dei pentastellati al governo. Ieri, Toninelli ha annunciato un accordo con la Francia per lo slittamento dei termini di pubblicazione dei bandi di gara sulla Torino-Lione, per appalti di circa 2 miliardi di euro. La Francia ha affermato il ministro condivide il nostro metodo e l'opportunit di una analisi costi-benefici approfondita e finalmente obiettiva sul Tav Torino-Lione. A margine del Consiglio Ue dei Trasporti, ho siglato con la mia omologa di Parigi, Elisabeth Borne, una lettera per chiedere congiuntamente a Telt, il soggetto attuatore, di pubblicare oltre la fine del 2018 i bandi dapprima attesi a dicembre." https://ilmanifesto.it/dopo-le-promesse-grilline-per-i-no-tav-suona-la-sveglia/ 5 dic 18 Stampa : "TAV, LA PASIONARIA DEL NO: "QUEL TRENO PORNOGRAFIA. PAGHINO GLI INDUSTRIALI" Doriana Tassotti: "Progetto inutile: i convogli merci e passeggeri viaggiano vuoti INTERVISTA di Lodovico Poletto Torino Guardi, per me, per noi che siamo contro quest'opera, il Tav soltanto pornografia. Di fronte ai disastri del Paese, davanti a ponti che crollano, a scuole che cadono a pezzi, sentire parlare di un treno che costa miliardi, inaccettabile. Doriana Tassotti, dal 2005 che indossa la bandiera la No Tav. Insegnante di inglese in un liceo, valsusina da sempre, la causa l'ha abbracciata ormai 13 anni fa. E dice. Davanti ad una situazione di questo tipo non essere contro il supertreno da irresponsabili. Andiamo con ordine. Parliamo di crescita del Paese. Lei non crede che questo collegamento sarebbe utile all'economia del territorio? Sa a chi sarebbe utile?A chi vuole guadagnarci. Se agli industriali quest'opera piace cos tanto, perch non tirano fuori loro i soldi e se la fanno da soli? Io questo non l'ho sentito l'altro giorno alla super riunione delle Ogr." https://www.lastampa.it/2018/12/05/cronaca/tav-la-pasionaria-del-no-quel-treno-pornografia- paghino-gli-industriali-YgGfuVA8STsDul3bm9TzqI/premium.html 5 dic 18 FQ : "COMMISSARI VIA, GLI IRRIDUCIBILI DELL'ERA B. DIFFICILI DA ARCHIVIARE Hanno autorizzato tutte le grandi opere in corso e sono gli stessi dal 2008. Tra accuse di conflitti d'interessi e rinvii a giudizio, solo uno adesso rischia la sospensione Maria Cristina Fraddosio Si prova a voltare pagina al ministero dell'Ambiente: inceneritori, ponti, gasdotti, ricerche petrolifere saranno autorizzati diversamente dal passato. Il ministro Sergio Costa, mentre prova a espellere chi in carica ma risulta incompatibile per il ruolo, annuncia la selezione pubblica di 40 componenti della Commissione tecnica di verifica dell'impatto ambientale Via e Vas (aperta fino a domenica). L'obiettivo che "sia la migliore che questo Paese abbia mai avuto". E la storia gli d ragione. LA COMMISSIONE Via e Vas ne ha una travagliata, ma con una continuit di fatto. Per legge l'incarico dei commissari dura 4 anni ed rinnovabile una sola volta, eppure dal 2008 le grandi opere sono autorizzate dalle stesse persone in prorogatio." https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/commissari-via-gli-irriducibili-dellera-b-difficili- da-archiviare/ 5 dic 18 FQ : "TAV SUPERATO PI CHE INUTILE. CHI LO VUOLE NON LO CONOSCE" Erri De Luca - L'autore contro la Torino-Lione e la piazza del S: "La borghesia non manifesta mai, accumula" Andrea Giambartolomei La sua idea non cambia e per difenderla ha anche dovuto affrontare un processo: aveva detto che il Tav "va sabotato" ed era stato accusato (e poi assolto) per istigazionea delinquere. "Era un processo sperimentale che fallito", dice lui. Per Erri De Luca la Torino-Lione resta un'opera inutile, addirittura "s c a d ut a ". Non si lascia convincere dalle "madamine" o dal presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, lo scrittore rimane vicino agli abitanti della Val di Susa, un sostenitore di quel movimento No Tav che sabato torna in piazza a Torino per ribadire la sua contrariet alla grande opera. Erri De Luca, sabato sar a Torino con i No Tav? No, sar fuori dall'Italia, ma ho mandato un testo che verr letto nell'occasione. Sostengo la manifestazione, che sar gioiosa e spernacchiante." https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/tav-superato-piu-che-inutile-chi-lo-vuole-non-lo- conosce/ 4 dic 18 Stampa : "NEL 2012 BLOCCARONO AUTOSTRADA, 16 NO TAV ASSOLTI: IL FATTO NON COSTITUISCE REATO Alla manifestazione presero parte 150 persone: assolti tre imputati che rispondevano anche di danneggiamento TORINO terminato con l'assoluzione di tutti gli imputati un processo a 16 No Tav accusati di interruzione di pubblico servizio per una manifestazione sfociata nel blocco dell'autostrada Torino-Bardonecchia. Il tribunale ha sancito che il fatto non costituisce reato e ha trasmesso gli atti in Prefettura perch si valuti la sussistenza di violazioni amministrative; l'episodio risale per al 17 marzo 2012 ed quindi a rischio prescrizione. Alla manifestazione presero parte circa 150 persone. Tre imputati rispondevano anche di danneggiamento e sono stati assolti. I danni ai materiali sono stati conteggiati in circa 22 mila euro." https://www.lastampa.it/2018/12/04/cronaca/nel-bloccarono-autostrada-no-tav-assolti-il-fatto-non- costituisce-reato-QMiPphjUrbLQD5TlhmQYbM/pagina.html 4 dic 18 Roma today : "SICUREZZA, IL M5S ROMANO BOCCIA IL DL SALVINI: "EFFETTI DEVASTANTI SU ROMA" Passa con 28 voti favorevoli la mozione della presidente della commissione Politiche sociali Agnese Catini. Alcuni consiglieri grillini escono dall'aula Il movimento Cinque Stelle romano boccia il decreto Sicurezza dell'alleato a palazzo Chigi Matteo Salvini. L'Assemblea capitolina ha approvato con 28 voti favorevoli (M5S, Pd e Si) e 3 contrari (FdI) il documento a firma della presidente della commissione Politiche sociali di Roma Capitale, Agnese Catini (M5S), che impegna la sindaca Virginia Raggi e la Giunta a "chiedere al ministro dell'Interno e al Governo di aprire un confronto istituzionale con Roma e le citt italiane, al fine di valutare le ricadute concrete di tale decreto sull'impatto in termini economici, sociali e sulla sicurezza dei territori"." https://www.romatoday.it/politica/sicurezza-decreto-salvini-mozione-consiglio-comunale.html PETIZIONE : "NO TAV, IL VERO MODO PER DIRE SI ALLO SVILUPPO" Diretta a Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana e a 5 altri/altre "Da quasi trent'anni si dibatte sul tema dell'Alta Velocit Torino-Lione, un progetto che promette (solo sulla carta) sviluppo, lavoro e benefici ambientali. Ecco alcuni punti cardine per dire No a quest'opera: TRAFFICO SULLA TORINO-LIONE. COSTI.Il piano iniziale prevedeva una spesa intorno ai 25 miliardi, senza considerare che in genere. LAVORO., AMBIENTE.. INADEGUATEZZA E STRATEGICIT..Il rischio, stando alle concrete aspettative, che i treni continuino a viaggiare semi-vuoti incorporando costi pi alti per unit di merce trasportata e maggiori emissioni. Infine il fattore tempo: per ridurlo in maniera pi economica, basterebbe ottimizzare i tempi lungo i nodi cittadini (cosa che il Tav non farebbe), richiedere treni TGV pi moderni e all'avanguardia ed efficientare i percorsi esistenti. DIRE NO AL TAV PER DIRE S ALLO SVILUPPO". FIRMA: http://chng.it/47xZDHqd FIRMIAMO PER FERMARE L'ESPANSIONE DELLA FABBRICA DI BOMBE IN SARDEGNA "R.W.M. si vuole espandere: il doppio degli impianti, il triplo delle bombe. Quanti altri morti ancora in Yemen? DICIAMO BASTA e chiediamo a gran voce una riconversione dell'intero territorio del Sulcis- Iglesiente: riconversione alle sue vocazioni storiche attraverso uno sviluppo finalmente sostenibile, che sappia esaltare le peculiarit del paesaggio e le persone che lo abitano, che lo vivono. Paesaggio inteso come risorsa, come bene comune, teatro di new-economy applicata ad un territorio ancora autentico." https://chn.ge/2RGBUtn PETIZIONE: RICHIESTA ALLA RAI DI MESSA IN ONDA FICTION SULLA STORIA DEL SINDACO DI RIACE MIMMO LUCANO Comitato Possibile Costa dei Gelsomini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Fabrizio Salini, Direttore Generale RAI "La scelta della Rai, televisione di Stato, di bloccare la messa in onda della fiction "Tutto il mondo paese" che racconta la storia del Sindaco di Riace e del suo modello di accoglienza e solidariet apprezzato in tutto il mondo, ci lascia sorpresi ed amareggiati. Tutto questo parte dall'interrogazione parlamentare dell'on. Gasparri di Forza Italia che ha chiesto alla Rai di sospendere la trasmissione della fiction in quanto "esalta un personaggio coinvolto in un'indagine". Senza esprimere considerazioni sulla scelta di fare questa interrogazione, su chi la propone e neanche sulle questioni giudiziarie che devono fare il loro corso e chiarire definitivamente la situazione, non possiamo non valutare i termini reali della vicenda. L'indagine a cui si fa riferimento, come ha dichiarato lo stesso Lucano, parte da una relazione ispettiva della Prefettura di Reggio Calabria che in seguito stata smentita da due successive relazioni ispettive effettuate dalla stessa Prefettura di Reggio Calabria, concluse entrambe con esito favorevole all'operato del Sindaco." https://www.change.org/p/raiofficialnews-richiesta-alla-rai-di-messa-in-onda-fiction-sulla-storia- del-sindaco-di-riace-mimmo-lucano PETIZIONE : #BASTARERA, DA SEMPRE AL SERVIZIO DEI PRIVATI! "Nelle prossime settimane il Governo dovr indicare al Parlamento i nomi di chi dovr ricoprire i vertici dell'ARERA, l'Autorit di Regolazione per Energia Reti e Ambiente che determina le tariffe di luce, gas, acqua e rifiuti. Con la presente intendo segnalarLe il mio giudizio assolutamente negativo sull'operato di ARERA. Giudizio che parte soprattutto dal mancato rispetto dell'esito referendario e dunque dalla mancata eliminazione dalla tariffa di qualsiasi voce riconducibile alla remunerazione del capitale investito. Al contrario l'Autorit ha fatto rientrare dalla finestra i profitti garantiti per i gestori sotto la denominazione di "costo della risorsa finanziaria". Cos facendo l'Autorit lascia che i soldi, e sono tanti, del settore idrico siano sottratti agli investimenti nel servizio - o per la riduzione della tariffa - per distribuirli invece come dividendi agli azionisti pubblici e privati." FIRMA E FAI FIRMARE https://www.change.org/p/bastarera-da-sempre-al-servizio-dei- privati?recruiter=28942873&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign= share_petition PETIZIONE: SALVIAMO L'AREA VERDE DI CORSO PIEMONTE A SETTIMO TORINESE "Al signor Sindaco di Settimo Torinese. La Giunta comunale ha deciso di autorizzare l'ennesimo consumo di suolorilasciando il permesso a costruire un supermercato sul campo da calcio di corso Piemonte, struttura sportiva il cui uso gratuito ed utilizzabile da tutti, e che potrebbe rappresentare un luogo di aggregazione per i giovani appassionati di questo sport. I sottoscritti cittadini chiedono che venga ritirata questa decisione non ritenendo necessaria l'apertura di un nuovo supermercato, e che sia da evitare una nuova cementificazione. Supermercati e centri commerciali a Settimo e dintorni ce ne sono in abbondanza, (Panorama, Auchan, Mercat, Eurospin, Bennet, Lidl, Ins, Settimo Cielo, Outet de Lusso, ecc.)" FIRMA: https://www.change.org/p/salviamo-l-area-verde-di-corso-piemonte-a-settimo- torinese?recruiter=812223373&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaig n=share_petition&utm_term=share_petition 21 marzo 2018 Altraeconomia : "UN APPELLO A SOSTEGNO DEL PM ENRICO ZUCCA "Alla Diaz, cos come a Bolzaneto, fu tortura. L'ha sentenziato la Corte europea dei diritti dell'uomo, pi volte. La "colpa" del sostituto procuratore generale presso la Corte di appello di Genova di ricordare che le prescrizioni della Corte di Strasburgo sono state disattese Da tempo ci occupiamo a vario titolo della tortura praticata in Italia e delle risposte offerte dallo Stato e perci crediamo che Enrico Zucca, nel suo intervento di ieri a un convegno a Genova, abbia espresso una verit che ci trova pienamente concordi.. Enrico Zucca ha detto una semplice quanto sacrosanta verit, che sottoscriviamo. ADESIONI (PER ADERIRE SCRIVERE AD appellozucca@altreconomia.it) https://altreconomia.it/appello-zucca/ APPELLO: "IO STO CON RIACE" Un borgo che si stava spopolando rinato grazie alla presenza dei migranti che hanno riportato vita. Scuole e servizi mantenuti aperti, attivi, grazie ai tanti bambini presenti. Una piccola economia che riprende slancio. Per fare questo sono state utilizzate formule innovative, che per sedici anni sono rientrate nelle caratteristiche del progetto e anzi, sono diventate un modello: i "bonus" e le borse di lavoro I bonus uno strumento locale per consentire ai migranti di usufruire di un potere di acquisto (fra gli esercenti che hanno accettato questo sistema sulla fiducia), per una dignit di scelta e autonomia e supplire cos gli storici ritardi dei contributi pubblici. Le borse di lavoro hanno consentito di riavviare un tessuto economico e dare una risposta lavorativa a quelle famiglie di richiedenti asilo che intendevano fermarsi a Riace, costruire un futuro e un radicamento. Le botteghe artigianali del paese (ceramica, ricamo, vetro, tessitura ecce cc), sono state una risposta forte che ha permesso la coesione sociale. Due elementi fondamentali per il progetto Riace che ora (dopo sedici anni di attivit) sembra messo in discussione." https://www.pressenza.com/it/2017/08/appello-sto-riace/ Per adesioni scrivere a iostoconriace@gmail.com precisando nome, cognome, professione (o appartenenza a un'associazione), citt. FERMATE IL GASDOTTO TRANS-ADRIATICO Perch l'Europa non deve dare il proprio sostegno al TAP FIRMA LA LETTERA APERTA indirizzata alla Commissione Europea e alle banche pubbliche europee (la BEI e la BERS): "Noi sottoscritti chiediamo l'immediata sospensione di tutti i lavori relativi al TAP e al Corridoio sud del gas. Sollecitiamo la Commissione Europea a riconsiderare il proprio supporto al gasdotto, e facciamo appello alla BEI e alla BERS affinch non investano fondi pubblici in questo progetto superfluo, ingiusto e finanziariamente imprudente." https://350.org/no-tap-letter-it/ SALVARE LE VITE PRIMA DI TUTTO "Un appello dopo l'intenzione del Governo Italiano di chiudere i porti alle navi delle organizzazioni umanitarie, un atto che condannerebbe a morte migliaia di persone sospese fra le persecuzioni subite nei paesi di origine, quelle patite in Libia e il diritto alla salvezza. https://www.pressenza.com/it/2017/06/salvare-le- vite/?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+pressenza%2FcBt X+%28Notizie+di+Pressenza+IPA+in+italiano%29 PETIZIONE :"PER L'USCITA DELL'ITALIA DALLA NATO - PER UN'ITALIA NEUTRALE." Obiettivo quello di raggiungere 100.000 firme. PUOI LEGGERE E FIRMARE QUI: https://www.change.org/p/la-campagna-per-l-uscita-dell-italia-dalla-nato-per-un-italia- neutrale?recruiter=42673283&utm_source=share_petition&utm_medium=email&utm_campaign=s hare_email_responsive APPELLO : TRUMP VUOLE L'OLEODOTTO. INTESA SANPAOLO LO FINANZIA. E TU DA CHE PARTE STAI? Incurante delle proteste provenienti da tutto il mondo, Donald Trump ha autorizzato la costruzione di un oleodotto di 1900 chilometri che trasporter petrolio dal Dakota fino all'Illinois. Un progetto folle, che avr un enorme impatto ambientale e distrugger le terre degli indiani Sioux di Standing Rock. Banca Intesa Sanpaolo tra i finanziatori! Unisciti a noi! Difendi la terra dei Sioux dal business senza scrupoli delle banche!..." FIRMA: http://www.greenpeace.org/italy/it/Cosa-puoi-fare-tu/partecipa/stop-dakota-pipeline/ FIRMA L'APPELLO PER LA LIBERT DI DISSENSO, CONTRO IL CARCERE PREVENTIVO "Siamo le mamme delle ragazze e dei ragazzi di Torino sottoposti da diversi mesi a pesanti misure cautelari per aver partecipato a manifestazioni e iniziative antirazziste, antifasciste e in difesa del territorio. Ci siamo riunite in gruppo MAMME IN PIAZZA PER IL DISSENSO per sostenere i nostri figli e le nostre figlie e denunciare la situazione di evidente ingiustizia che stanno vivendo. Vi preghiamo di leggere, diffondere e firmare il nostro appello. Nella citt di Torino, 28 ragazzi e ragazze sono, da molti mesi, sottoposti a misure cautelari preventive molto dure. Non hanno rubato soldi pubblici, non hanno corrotto e non sono stati corrotti, non hanno cercato di trarre illeciti profitti personali, non hanno avvelenato l'aria con la polvere di amianto." https://www.change.org/p/per-la-libert%C3%A0-di- dissenso?recruiter=56592377&utm_source=petitions_show_components_action_panel_wrapper&ut m_medium=copylink) RACCOLTA FIRME PER DENUNCIARE IL TENTATIVO DI METTERE FUORI LEGGE IL MOVIMENTO BDS https://docs.google.com/forms/d/1T93F2_JCWT0mWTaUDr3ABIXbbarMDxd4HXEN0vq_drU/vi ewform?fbzx=6434915523413049000 "Dopo la visita di Matteo Renzi in Israele, nel luglio 2014, e il suo discorso alla Knesset, il parlamento israeliano, nel quale afferm che chi boicotta Israele fa male a se stesso, STATO PRESENTATO AL SENATO UN DISEGNO DI LEGGE PER METTERE FUORILEGGE IL MOVIMENTO BDS. All'indirizzo www.ism-italia.org/?p=5462 possibile trovare il testo del disegno di legge e altre informazioni, tra le quali un articolo che descrive la visita del ministro Giannini in Israele il 2 giugno, visita durante la quale si molto parlato di azioni contro il Movimento BDS." APPELLO DEL MOVIMENTO NOTAV: "UN INVESTIMENTO PER IL FUTURO: LA CASSA DI RESISTENZA LANCIAMO QUESTO APPELLO PER COSTRUIRE UNA CASSA DI RESISTENZA E SOLIDARIET CHE SIA IN GRADO DI TUTELARE TUTTI; uno strumento di autodifesa rispetto alle condanne ma al contempo un vero e proprio investimento per il futuro, un futuro fatto di lotte. Fermarci impossibile! Sostieni il Movimento No Tav, sostieni la Cassa di Resistenza!" Di seguito gli estremi per i versamenti: Conto BancoPosta Numero: 1004906838 Intestato a: DAVY PIETRO CEBRARI MARIA CHIARA IBAN IT22L0760101000001004906838 http://www.notav.info/post/un-investimento-per-il-futuro-la-cassa-di-resistenza/ CONTO PAYPAL : https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_s-xclick&hosted_button_id=BW9567XT7R2US

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la PaceĀ 

Comments

You must log in to comment