Newslettera del 28 agosto 19

Aug 29, 2019 | Publisher: Rete Ambientalista Al | Category: Other |   | Views: 13 | Likes: 1

Film Edera, FFF, iniziative NOTAV, Don Milani, Guidetti Serra, Assemblea21, Climat camp Venezia e aggiornamenti PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) GIOVEDI’ 29 AGOSTO ORE 21 Edera Squat Via Pianezza 115, Torino “SOPRAVVIVERE AL DESERTO” Cinema all'aperto: “Che sia una distesa di asfalto bollente o un fiume di grandine grande come palline da golf, l'unica certezza è che tutte le strade di Torino ad agosto portano alla disperazione. Ogni anno dalla notte dei tempi, però, qualcuno ci rimane comunque. Cavalieri di una battaglia contro i mulini a vento senza troppa convinzione, cerchiamo di sopravvivere a noi stessi” https://www.facebook.com/events/2900238220002681/ VENERDI’ 30 AGOSTO ORE 17 Piazza Castello, Torino, davanti a palazzo Madama PRESIDIO #FRIDAYSFORFUTURE A TORINO! “Abbiamo solo più 11 anni per spostare l'intera economia mondiale su energie sostenibili e rinnovabili, ridurre le emissioni al minimo e abbandonare la plastica... 11 anni sono pochi. Noi siamo la prima generazione a sentire gli effetti del cambiamento climatico... Ma siamo anche l'ultima a poter fare qualcosa" La fusione del permafrost sta rilasciando nell'aria enormi quantità di Metano (gas serra) che era trattenuto negli Idrati di Metano. Ciò causerà un ciclo vizioso che aumenterà ulteriormente ed esponenziale le temperatura globale….” https://www.facebook.com/pg/F4Fturin/events/?ref=page_internal DALLE ORE 18.30 al cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERICENA NOTAV AI CANCELLI. Anche questo venerdì abbondante merenda presso i cancelli della centrale elettrica di Chiomonte. ORE 18 Casa cantoniera occupata il Rifugio Autogestito di Oulx FESTA MESTIZA CONTRO LE FRONTIERE una serata di festa per supportare la lotta alle frontiere. APERITIVO BELLAVITA AL TRAMONTO porta quello che vuoi trovare Aggiornamento sulle frontiere Al Rifugio c’e sempre bisogno di cibo (se ti va porta prodotti a lunga scadenza) e c’e sempre posto per tuttx (se preferisci porta la tua tenda!) ORE 21: SONIDO MESTIZO Proiezione documentario di ZZK the NULAT Sound Ecuador Un viaggio che percorre l’Ecuador, dall’Amazzonia alla Costa del Pacifico, passando per le Ande. Raccontato attraverso l’incontro tra i suoni tradizionali e ancestrali e i musicisti contemporanei A seguire FIESTA MALDIDA a cura di GABRIEL e PUNK CHAMPAGNE http://www.passamontagna.info/?p=1068&fbclid=IwAR15kgcPLMAHG1PfgNRSNkaf- oY6IYQI93U9G4UuDXHWG1TKu9Ck6pRqeq0 ORE 21 Certosa 1515, via Sacra di San Michele 51, Avigliana “L’OBBEDIENZA NON È PIÙ UNA VIRTÙ” “In occasione dei 50 anni dalla scomparsa di don Lorenzo Milani, Casacomune, Gruppo Abele e Certosa 1515, in collaborazione con il Comune di Avigliana organizzano una serata in ricordo del prete di Barbiana. Venerdì 30 agosto, alle 21, alla cinquecentesca certosa posta sulla strada che porta alla Sacra di San Michele ad Avigliana, nella Valle di Susa, si terrà lo spettacolo di teatro-canzone L’obbedienza non è più una virtù, ispirato all’omonimo pamphlet. A portarlo in scena il Gruppo musicale di Costalta. Per chi lo volesse, sarà possibile, a partire dalle 19.30, fare aperitivo (consigliata la prenotazione)”. https://www.gruppoabele.org/event/alla-certosa-1515-lo-spettacolo-di-teatro-canzone-lobbedienza-non-e- piu-una-virtu/ DA VENERDÌ 30 AGOSTO A DOMENICA 1 SETTEMBRE GITA a Costa Vescovado FESTA DELLA VENDEMMIA “VALLI UNITE” PER CHI INTENDE ANDARE IN BICICLETTA: VENERDÌ 30 AGOSTO ORE 8,00 Partenza da Bussoleno (piazza Mulino Varesio) Percorso, - Villarfocchiardo, Avigliana, Trana, Piossasco, Carmagnola, Montà d'Alba,Asti, Felizzano, Boscomarengo, Pozzolo Formigaro, Costa Vescovado. PER CHI VUOLE ANDARE IN AUTO: SABATO 31 AGOSTO ORE 14 Partenza dalla piazza del mercato di Bussoleno DOMENICA 1 SETTEMBRE ORE 8 Partenza dalla piazza del mercato di Bussoleno, ore 17 partenza per il ritorno Per informazioni su Biciclettata Mariano 333-4720522. Fulvio 342-7285314 In auto Silvano 338-6086915, Roberto 328-4791191 TUTTI GLI EVENTI DELLA FESTA e IL CAMPEGGIO SONO LIBERI E GRATUITI, PROGRAMMA: http://www.valliunite.com/2019/07/06/festa-della-vendemmia-31-agosto-1-settembre/ DOMENICA 1 SETTEMBRE ORE 16.30 al Tempio Evangelico di Meana di Susa , Via Mattie 11 GIORNATA GOBETTIANA SU BIANCA GUIDETTI SERRA Alla figura di Bianca Guidetti Serra, nel centenario della nascita, viene dedicata quest’anno la consueta “Giornata gobettiana”. Piera Egidi Bouchard e Santina Mobiglia ne illustreranno il profilo dialogando intorno al suo libro autobiografico “BIANCA LA ROSSA” (Einaudi, 2009). L’incontro, a cura del Centro M. L. King, sarà introdotto dal presidente Elia Piovano e concluso da un concerto di musiche di donne compositrici, eseguito dal duo Pizzulli e dedicato a Bianca. VEDI ANCHE I PROSSIMI APPUNTAMENTI: http://www.biancaguidettiserra100.eu/c…/prossime-iniziative/! 19 agosto 19 TG Vallesusa : “BIANCA GUIDETTI SERRA LA SUA FIGURA A 100 ANNI DALLA NASCITA Cade oggi il centenario della nascita di Bianca Guidetti Serra. Avvocato dei più deboli, partigiana, combattente. Il ricordo della sua figura e le celebrazioni in Valle e a Torino. di Redazione. https://www.tgvallesusa.it/bianca-guidetti-serra-la-sua-figura-a-100-anni-dalla-nascita/ http://www.biancaguidettiserra100.eu/chi-e-bianca/ LUNEDI’ 2 SETTEMBRE ORE 21 presso Csoa Gabrio Via Francesco Millio 42, Torino ASSEMBLEA21, APERTA A TUTTI I GRUPPI E CITTADINI “L’emergenza dei conti pubblici e la soluzione concreta dei problemi. I diritti vanno prima del pareggio di bilancio” VALUTAZIONE DELLE INIZIATIVE EFFETTUATE E SUL PROSEGUIMENTO VEDI AGGIORNAMENTI : http://assemblea21.blogspot.it/ https://www.facebook.com/assemblea21/?fref=ts MARTEDI’ 3 SETTEMBRE ORE 21 alla CUB in corso Marconi 34, Torino (2° piano) ASSEMBLEA NOTAV organizzata da NOTAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione DA MERCOLEDI’ 4 A DOMENICA 8 SETTEMBRE Al Lido di Venezia CAMPEGGIO “CLIMAT CAMP” In contemporanea con la Mostra Cinematografica di Venezia e promosso dal Comitato No Grandi Navi e Fridays For Future Venezia, occasione di incontro nazionale e internazionale tra i tanti movimenti e comitati che si battono contro i cambiamenti climatici, la costruzione di grandi opere inutili e un sistema di produzione che produce devastazione ambientale e distruzione del pianeta https://www.veniceclimatecamp.com/it/ https://www.facebook.com/veniceclimatecamp/posts/dal-4-all8-settembre-al-lido-di-venezia-per-il- primo-campeggio-climatico-italian/1193223317516670/ MERCOLEDI’ 4 SETTEMBRE ORE 16:30 Al Lido di Venezia PLENARIA 1 SU ”CRISI CLIMATICA, GRANDI OPERE, ESTRATTIVISMO" Keynote speakers:➪ Alexander Dunlap (Norvegia): studioso di ecologia politica, UiO, Center for Development And Environment.➪ Emanuele Leonardi (Italia): studioso di ecologia politica, Universidade de Coimbra. ORE 21:30 - DJ-SET : REGGAE WAVES - BOM CHILOM SOUND + ZION CUTS SOUND ORE 11 appuntamento al cancello della centrale elettrica di Chiomonte DALLE ORE 11.30 nei terreni NOTAV alla Colombera entrando dal cancello della centrale elettrica di Chiomonte e sotto la tettoia in Clarea APERIPRANZO NOTAV Anche questo mercoledì il gruppo No Tav Over 50 invita tutti, anche i più giovani, ad un’abbondante merenda. INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: VENERDÌ 6 SETTEMBRE ASSEMBLEA PUBBLICA FRIDAYS FOR FUTURE TORINO! dalle ore 14:30 alle 18:00 alle Porta Palatina a Torino https://www.facebook.com/events/692407687946163/ FINO A DOMENICA 8 SETTEMBRE Al Lido di Venezia CAMPEGGIO “CLIMAT CAMP” In contemporanea con la Mostra Cinematografica di Venezia e promosso dal Comitato No Grandi Navi e Fridays For Future Venezia, occasione di incontro nazionale e internazionale tra i tanti movimenti e comitati che si battono contro i cambiamenti climatici, la costruzione di grandi opere inutili e un sistema di produzione che produce devastazione ambientale e distruzione del pianeta https://www.veniceclimatecamp.com/it/ https://www.facebook.com/veniceclimatecamp/posts/dal-4-all8-settembre-al-lido-di-venezia-per-il- primo-campeggio-climatico-italian/1193223317516670/ VENERDÌ 6 SETTEMBRE ORE 14: ASSEMBLEA #23M https://www.veniceclimatecamp.com/it/#6-settembre SABATO 7 SETTEMBRE ORE 17 dal campeggio verso la Mostra del Cinema. CORTEO PER LA GIUSTIZIA CLIMATICA https://www.facebook.com/events/402388424010128/ SABATO 7 DOMENICA 8 SETTEMBRE “CRITICAL BEER // ECOLOGIA È POLITICA @BUSSOLENO” “Siamo un gruppo di giovani valsusini, decisi a promuovere i prodotti del proprio territorio, a creare delle iniziative valorizzanti per esso al fine di stimolare il senso di comunità, di condivisione e di rispetto per l’ambiente. Crediamo che uno stile di vita etico e solidale sia possibile, crediamo nelle potenzialità della terra e nell'uso consapevole di quello che ha da offrirci. Per questo abbiamo deciso di dar vita a un evento che rispecchi e incarni questi valori: vorremmo che il Critical Beer fosse un'occasione per fare informazione e sensibilizzazione sullo sfruttamento di risorse naturali, animali e umane, sulla privatizzazione dei beni pubblici come l'acqua, sulle migrazioni, sulla lotta ambientale contro il tav e le grandi opere, sul consumo critico…”. PROGRAMMA IN FASE DI DEFINIZIONE INFO Website: Website: www.criticalbeer.it/ https://www.facebook.com/events/2401377370105930/ All’Edera Squat in via Pianezza 115, Torino: SABATO 7 SETTEMBRE: “LES POESIES DE L’ORME”, lettura di poesia con l’autore Olmo Losc GIOVEDI 12 SETTEMBRE PRESENTAZIONE E SPETTACOLO “LA PUNK SPIEGATA ALLA NONNA” di Filomena Sottile https://www.facebook.com/pg/ederasquat/events/ DA VENERDÌ 20 A VENERDÌ 27 SETTEMBRE “GLOBAL STRIKE WEEK” A TORINO! “IL 27 SETTEMBRE UNISCITI AL 3º SCIOPERO GLOBALE PER IL CLIMA DI #FRIDAYSFORFUTURE! Inoltre, dal 20/9 al 27/9 ci saranno decine di iniziative in tutta la città per celebrare la Global Strike Week! CI VEDIAMO VENERDÌ 27 ALLE 9.30 IN PIAZZA STATUTO! Da lì partirà un lunghissimo corteo che arriverà fino in piazza Castello …. "Siamo venuti qui per farvi sapere che il cambiamento sta arrivando, che voi lo vogliate o no. Il vero potere appartiene alle persone." https://www.facebook.com/events/402920616987193/ ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php EVENTI CSA GABRIO : https://gabrio.noblogs.org/; https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito https://www.facebook.com/ManituanaTorino/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 https://www.facebook.com/Piattaforma-Arte-Spettacolo-Conoscenza-274558966211981/?fref=ts PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org -http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav- valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - https://www.notavterzovalico.info/- http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicità : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualità, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la Pace. http://rete-ambientalista.blogspot.it) DA DOMENICA 4 A VENERDÌ 9 AGOSTO FRIDAYS FORFUTURE HA TENUTO IL PRIMO IMPORTANTE VERTICE A LOSANNA DIRAMAZIONE UFFICIALE DELLA DICHIARAZIONE DI LOSANNA SUL CLIMA: “Per la prima volta dalla nascita del movimento Fridays For Future (FFF), più di 400 giovani attivisti e attiviste, provenienti da 38 paesi, lanciano un chiaro appello ad agire, mediante 3 Richieste fondamentali volte a contrastare l’Emergenza Climatica. Si sono uniti per creare un documento comune: la Dichiarazione di Losanna sul Clima e chiedono ai politici, ai governi e alle istituzioni di attivarsi subito….. La Dichiarazione esprime un’unità d’intenti e 3 Richieste principali: 1- Garantite Giustizia Climatica, nel rispetto dell’equità. 2- Contenete l’aumento della temperatura media globale entro gli 1,5 °C rispetto al livello pre- industriale. 3- Seguite la Scienza più autorevole e unita attualmente disponibile. Il documento propone inoltre a coloro che detengono il potere dei punti di partenza per possibili Piani d’Azione sul Clima. La dichiarazione può ora essere approvata dai Gruppi locali, regionali e nazionali al fine di unire e rafforzare il movimento attraverso dei valori e dei principi condivisi, mantenendo al contempo la forza collettiva derivante dall’essere un movimento che si è costituito dal basso e in continua evoluzione. Dinnanzi all’immobilismo dei governi, gli attivisti climatici di FFF continueranno a scioperare. Stanno organizzando uno SCIOPERO GLOBALE PER IL CLIMA NELLA SETTIMANA DAL 20 AL 27 SETTEMBRE 2019 ….” https://www.pressenza.com/it/2019/08/fridays-for-future-dichiarazione-di-losanna-sul-clima/ TESTO COMPLETO DELLA DICHIARAZIONE: https://www.fridaysforfutureitalia.it/dichiarazione-di-losanna GIOVEDÌ 22 AGOSTO IL PRESIDENTE MATTARELLA ALLA FINE DEI DUE GIORNI DI CONSULTAZIONE DEI PARTITI HA ANNUNCIATO “Svolgerò nuove consultazioni che inizieranno nella giornata di martedì prossimo per trarre le conclusioni e assumere le decisioni necessarie”, su richiesta di alcuni partiti per completare le loro riflessioni 22 agosto 19 FQ : “CRISI, MATTARELLA INVOCA TEMPI BREVI: “NUOVE CONSULTAZIONI MARTEDÌ PROSSIMO” VIDEO : https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/22/crisi-mattarella-invoca-tempi-brevi-nuove- consultazioni-martedi-prossimo/5403530/ 22 agosto 19 FQ : “CRISI, DI MAIO AL QUIRINALE: “DIECI PUNTI DECISIVI PER UN GOVERNO”. L’INTERVENTO INTEGRALE VIDEO : https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/22/crisi-di-maio-al-quirinale-il-coraggio-e-di-chi- rimane-per-cambiare-lintervento-integrale/5403286/ 22 agosto 19 Sole 24 ore : “I 10 PUNTI ELENCATI DA DI MAIO PER DAR VITA A UN NUOVO GOVERNO 1) Taglio del numero dei parlamentari (deve essere un obiettivo di questa legislatura e una priorità del calendario in Aula); 2) Una manovra equa che preveda stop all'aumento dell'Iva, il salario minimo orario, il taglio del cuneo fiscale, la sburocratizzazione, il sostegno alle famiglie, alle nascite, alla disabilità e all'emergenza abitativa; 3) Cambio di paradigma sull’ambiente, un’Italia al 100% rinnovabile; 4) Una legge sul conflitto di interessi e una riforma della Rai ispirata al modello Bbc; 5) Dimezzare i tempi della giustizia e riforma del metodo di elezione del Csm; 6) Autonomia differenziata e riforma degli enti locali; 7) Legalità, carcere ai grandi evasori, lotta a evasione e traffici illeciti; 8) Un piano straordinario di investimenti per il Sud; 9) Una riforma del sistema bancario che separi le banche di investimento dalle banche commerciali; 10) Tutela dei beni comuni, scuola, acqua pubblica, sanità, revisione concessioni autostradali. https://www.ilsole24ore.com/art/i-10-punti-elencati-di-maio-dar-vita-un-nuovo-governo-ACUQPmf 22 agosto 19 FQ : “CRISI, SALVINI TIENE LA PORTA APERTA AL M5S: “VOTO STRADA MAESTRA. SÌ A GOVERNO CHE COSTRUISCE E GUARDA AVANTI” VIDEO :https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/22/crisi-salvini-di-maio-ha-lavorato-bene-si-a- governo-che-costruisce-e-guarda-avanti/5403193/?pl_id=5401651&pl_type=playlist 22 agosto 19 FQ : “CRISI, ZINGARETTI: “SERVE UN GOVERNO DI SVOLTA, ALTERNATIVO ALLE DESTRE E CON PROGRAMMA NUOVO” VIDEO : https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/22/crisi-zingaretti-serve-un-governo-di-svolta- alternativo-alle-destre-e-con-un-programma-nuovo/5402353/ GIOVEDÌ 22 AGOSTO RADIO NO TAV HA TRASMESSO IN DIRETTA DALLA PIAZZA DEL MUNICIPIO DI SALBERTRAND. “IL CANTIERE DEI CONCI A SALBERTRAND” AUDIO: PARTE PRIMA: https://youtu.be/aLLqLxBjFo8 PARTE SECONDA: https://youtu.be/S0a-ks9Fbf4 PARTE TERZA: https://youtu.be/C_fqhKR6V7w PARTE QUARTA: https://youtu.be/bUsLZWRsOJk PARTE QUINTA: https://youtu.be/0u_PqkHc6Ac 26 Agosto 19 VIDEO FQ : “TAV, VIA AGLI ESPROPRI A SALBERTRAND: “110MILA METRI DI CAPANNONI E 600 TIR AL GIORNO”. IL SINDACO CONTRARIO: “SI SVENDE SALUTE CON SCUSA DEL LAVORO” di Simone Bauducco “Per anni in questa terra si è venduto il lavoro in cambio della salute, ma adesso basta”. Roberto Pourpour è il sindaco di Salbertrand, un comune di 600 abitanti in Alta Valsusa. È stato eletto pochi mesi fa grazie alle sue posizioni contrarie al nuovo cantiere industriale per la valorizzazione dello smarino della Torino-Lione, che dovrebbe sorgere nel suo comune su un’area di 110mila metri quadri. Secondo i dati ufficiali, qui dovrebbero arrivare 3,6 milioni di metri cubi di smarino. “Si tratta del materiale prodotto dallo scavo della galleria di Chiomonte – spiega l’ingegnere Roberto Vela, membro dell’Osservatorio Tecnico sulla Torino Lione del Comune di Torino e dell’Unione Montana Valle Susa – che in parte sarà riutilizzato per costruire calcestruzzi e i conci (l’ossatura delle future gallerie della Torino Lione)”….. All’impatto sull’economia locale basata sul turismo si aggiunge la preoccupazione dell’impatto sull’ambiente della grande opera: “Se si sommano tutti i viaggi necessari a trasportare il materiale nel periodo del cantiere si arriva ad una stima di 22 e milioni e mezzo di chilometri da percorre su gomma – spiega l’ingegnere Vela – le emissioni di anidride carbonica saranno altissime e il bilancio energetico sarà negativo per almeno trent’anni”. Ma c’è un ultimo dato che preoccupa il sindaco: “Il cantiere è progettato su un’area esondabile dove in passato non erano state date autorizzazioni per costruire”…..” https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/26/tav-via-agli-espropri-a-salbertrand-110mila-metri-di- capannoni-e-600-tir-al-giorno-il-sindaco-contrario-si-svende-salute-con-scusa-del-lavoro/5393269/amp/ VENERDÌ 23 AGOSTO ANCHE A TORINO SI È SVOLTA UNA MANIFESTAZIONE PER PROTESTARE IN DIFESA DELLA FORESTA AMAZZONICA, polmone del mondo, che è in fiamme da più di due settimane! Alcuni NOTAV hanno partecipato alla manifestazione e hanno lasciato...un segno: gli incendi avvengono anche da noi, e gli interessi sono simili ALCUNE FOTO: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2911337822226370&set=pcb.2911334635560022&type=3& theater https://www.facebook.com/photo.php?fbid=2911342282225924&set=pcb.2911342918892527&type=3& theater 23 agosto 19 Corriere : “AMAZZONIA IN FIAMME, FRIDAYS FOR FUTURE IN PIAZZA A TORINO L'annuncio: "Scioperi dal 20 al 27 settembre, vogliamo coinvolgere Ligabue ed Elisa" ….'Non è fuoco è capitalismo' significa che i fuochi sono causati non naturalmente ma per gli interessi degli spazi dell'Amazzonia. Indossiamo una maschera per indicare che le foreste bruciano per fare spazio agli allevamenti intensivi”…”. VIDEO: https://video.corriere.it/torino/amazzonia-fiamme-fridays-for-future-piazza-torino/eeca5b70- c5bf-11e9-84f7-9eac6334c41a 23 agosto 19 Stampa : “TORINO, FLASH MOB DI FRIDAY FOR FUTURE CONTRO GLI INCENDI IN AMAZZONIA Circa 150 ragazzi, tra i quali molti di "Fridays for Future Torino", si sono incontrati oggi pomeriggio, venerdì 23 agosto, in piazza Castello per richiamare l'attenzione sugli incendi che stanno distruggendo l'Amazzonia e sulle responsabilità del presidente Bolsonaro. Manifestazioni analoghe sono in corso anche in altre città europee, in particolar modo a Berlino, Madrid e Barcellona. VIDEO: https://video.lastampa.it/torino/torino-flash-mob-di-friday-for-future-contro-gli-incendi-in- amazzonia/102815/102828? 26 agosto 19 Stop Ttip Italia : “AMAZZONIA, SERVE UN SEGNALE, STOP ALL’ACCORDO UE-MERCOSUR …..Secondo il Ministero dell’Economia brasiliano l’accordo UE-Mercosur aumenterebbe il PIL del Brasile di oltre 87 miliardi di dollari in 15 anni, arrivando a 125 miliardi se si considera la riduzione delle barriere non tariffarie (quindi standard e regolamentazioni) e la crescita della produttività dovuta ad alcuni fattori specifici. Tra questi l’aumento delle quote di importazione europee e la riduzione delle tariffe per alcuni settori – carne e materie prime agricole in particolare – che hanno bisogno di terreno disponibile e libero dagli alberi. L’aumento dei roghi in Amazzonia in questi primi sei mesi dell’anno, (ad oggi sono oltre 75 mila, il doppio di quelli registrati nello stesso periodo del 2018), ha portato alla distruzione di oltre 225 mila ettari di foresta, oltre il doppio dell’anno precedente. Soltanto nel maggio del 2019, in 31 giorni, sono stati persi 739 km quadrati di foresta, corrispondente a due campi di calcio al minuto. Tutto terreno che si libera per l’allevamento, con la potente lobby agricola del Brasile felicissima alla prospettiva di aumento delle esportazioni agroalimentari di carne e soia in UE e in Cina ….” https://stop-ttip-italia.net/2019/08/26/amazzonia-serve-un-segnale-stop-allaccordo-ue-mercosur/ 28 agosto 19 Wu Ming 1 : “NON C'È LOTTA AL NEGAZIONISMO CLIMATICO SENZA LOTTA CONTRO LE «GRANDI OPERE» Esistono varie forme di negazionismo climatico. La più pericolosa la mette in campo chi finge di occuparsi della crisi in corso ma, anziché affrontarla per quel che è – ovvero la crisi che contiene tutte le altre – la riduce a uno dei tanti temi su cui fare promesse a vuoto, mentre va avanti con le politiche e le scelte di sempre. Scelte che tutelano gli interessi dei capitalisti che ci stanno spingendo nel baratro, dunque sono negazionismo climatico applicato. E nulla incarna il concetto meglio delle grandi opere inutili e imposte. Soprattutto in Italia. Quella contro le grandi opere è da decenni la lotta più avanzata dentro la crisi ambientale. Non solo la più avanzata, ma la più sovversiva: i movimenti contro le grandi opere mettono le dita sulle piaghe giuste, per questo il potere si impegna a diffamarli e reprimerli, ma nessuna bufala o calunnia, nessuna denuncia o arresto può far cessare un conflitto endemico e inestirpabile. Se il nuovo e giovane attivismo sul clima, che da mesi riempie le piazze, incrociasse la strada dei movimenti contro le grandi opere, che da anni mettono bastoni tra le ruote del sistema, entrambe le mobilitazioni farebbero un grande salto di qualità, e darebbero al potere negazionista serissimi grattacapi. https://www.wumingfoundation.com/giap/2019/08/clima-e-grandi- opere/?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+giap+%28giap%29 “Un «partito trasversale» continua a etichettare i movimenti territoriali come «Paese dei No». In realtà sono stati la più forte mobilitazione sul cambiamento climatico degli ultimi decenni. Il problema è che a essere negazionista in materia di clima è il capitalismo stesso Mentre, dopo le grandi foreste artiche, va in fiamme l’Amazzonia, torna in mente un passaggio del discorso tenuto da Matteo Salvini al Senato il 20 agosto scorso: «Ovunque al mondo, se trovi del petrolio fai festa perché significa ricchezza e posti di lavoro […] Gli italiani vogliono crescere, vogliono sviluppo, vogliono strade, autostrade, porti, aeroporti, ferrovie…». https://jacobinitalia.it/non-c'e-lotta-al-negazionismo-climatico-senza-lotta-alle-grandi-opere/ MERCOLEDÌ 28 AGOSTO SI STANNO SVOLGENDO LE CONSULTAZIONI DEL PRESIDENTE MATTARELLA ORE 16:00 Gruppi Parlamentari "Partito Democratico" del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati ORE 17:00 Gruppi Parlamentari "Forza Italia - Berlusconi Presidente" del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati ORE 18:00 Gruppi Parlamentari "Lega - Salvini Premier" del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati ORE 19:00 Gruppi Parlamentari "MoVimento 5 Stelle" del Senato della Repubblica e della Camera dei 28 agosto 19 FQ: VIDEO: ”QUIRINALE, LE CONSULTAZIONI DEL PRESIDENTE MATTARELLA IN DIRETTA” deputatihttps://www.youtube.com/watch?v=ROT2akYfOjc 28 agosto 19 Stampa : VIDEO : “CONSULTAZIONI, ZINGARETTI "ACCETTATO CHE M5S INDICHI NOME PREMIER. NON STAFFETTA MA NUOVA SFIDA" al termine dell'incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale. https://video.lastampa.it/politica/consultazioni-zingaretti-accettato-che-m5s-indichi-nome-premier-non- staffetta-ma-nuova-sfida/102984/102999 E’ USCITO IL LIBRO “IL FASCISMO COME MOVIMENTO DI MASSA, LA SUA ASCESA E LA SUA DECOMPOSIZIONE (1934), di Arthur Rosenberg, inedito in italiano, pubblicato grazie alla traduzione dal tedesco dei compagni del Circolo Internazionalista di Roma, pubblicato nei Quaderni di Pagine Marxiste Introduzione di Graziano Giusti (anche autore di “ANATOMIA DEL POPULISMO FASCISTA” riportato in Appendice): “FASCISMO E POPULISMO” http://www.paginemarxiste.it/modules.php?name=Archivio&pa=showpage&pid=480 176 pagine, 10 euro comprese le spese di spedizione, richiedendolo a questa mail: abbonamenti@paginemarxiste.it ARCHIVI FOTOGRAFICI LUCA PERINO “E' SOLO UN PROBLEMA DI ORDINE PUBBLICO…” http://lucaxino.altervista.org/ UN CROWDFUNDING PER SALVARE LA LIBRERIA COMUNARDI https://www.gofundme.com/savecomunardi 25 giugno 19 Torino oggi : “TORINO, LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI È STATA APPENA LANCIATA ED HA UN OBIETTIVO DI 200MILA EURO. Una cifra che permetterebbe di scongiurare la chiusura dell’ultimo baluardo delle librerie indipendenti torinesi… “Il nuovo locale richiede una profonda ristrutturazione che, ad oggi, non siamo in grado di sostenere con le nostre sole forze – spiega il proprietario della libreria Paolo Barsi su GoFundMe – Per questo abbiamo lanciato un crowdfunding volto a raccogliere fondi per ristrutturare gli spazi che accoglieranno la Nuova Libreria Comunardi”…. “La società proprietaria dei muri, la Crab Holding S.p.a., ha recentemente venduto gli spazi a Ellemme, una fondazione “amica” che avrebbe dovuto rilevare i locali affinché la storica Libreria Comunardi sopravvivesse alla gentrificazione – spiega Barsi – Dopo cinque estenuanti mesi di trattativa, Ellemme si è ritirata dall’accordo, affittando gli spazi all’ennesimo supermercato, il quale ha proposto un canone di affitto superiore del 75% rispetto a quello attualmente versato dalla Libreria. Lo sfratto è oramai inevitabile”….” http://www.torinoggi.it/2019/06/25/leggi-notizia/argomenti/attualita-8/articolo/torino-un-crowdfunding- per-salvare-la-libreria-comunardi.html 19 agosto 19 Repubblica : “TORINO, LA LIBRERIA COMUNARDI CHIUDE, ANZI NO: "RIAPRIREMO NEL LOCALE A FIANCO" Lo storico negozio di via Bogino rischiava di sparire dopo 43 anni perché sfrattato da un supermercato, ma il titolare Barsi ha trovato una soluzione: "Non molliamo, al via una raccolta fondi per il trasloco" di Sara Strippoli ….. Dice semplicemente che il 30 settembre non se ne andrà. "Noi chiudiamo soltanto sei giorni. Quest'anno, eccezionalmente, ho chiuso a Ferragosto perché Torino è piena di turisti ma in libreria non vengono molto". Barsi non vuole buchi temporali. Le intenzioni sono chiudere al numero civico 2 solo quando sarà pronto il trasloco nel negozio a fianco, 480 metri, parte interrati. Uno spazio vuoto da tempo con un gran bisogno di essere messo a norma. La trattativa è in corso. Si parla di 700mila euro, ma il titolare non nega e non conferma: "Stiamo dialogando". Quello che è certo è che servono ulteriori 200mila euro per la ristrutturazione. Così è partito un crowdfunding, per ora sono arrivati 26mila euro. La meta è molto lontana, ma in via Bogino non c'è aria di resa….” https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/08/19/news/torino_la_libreria_comunardi_chiude_anzi_no_riapr iremo_nel_locale_a_fianco_-233903434/ E’ STATO RIELABORATO IL SAGGIO DI ARTHUR KOESTLER DEL 1976: “LA TREDICESIMA TRIBU’. I CAZARI E L’ORIGINE DEGLI EBREI DELL’EUROPA ORIENTALE A nord del Caucaso nel settimo secolo d.C. si formò un impero la cui popolazione, di origine turca, aderì in massa all’ebraismo. Queste genti, che non avevano niente a che fare con la Palestina, in seguito migrarono verso l’Europa, ed è da esse che deriva la gran parte della comunità ebraica mondiale”. Link file pdf 69 pagine: http://antisionismo.altervista.org/la-tredicesima-tribu-i-cazari-e-lorigine-degli-ebrei-delleuropa-orientale/ ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 22 agosto 19 Sole 24 ore : “MATTARELLA DÀ TEMPO FINO A MARTEDÌ PER ACCORDO SUL NUOVO GOVERNO. M5S E PD: SÌ A NEGOZIATI Dopo aver sentito nell'arco della giornata i vertici dei principali partiti il capo dello Stato ha deciso di concedere più tempo a Pd e M5S, i due schieramenti più disponibili a cercare un'intesa politica capace di dar vita a un nuova maggioranza. Salvini: «Oggi la via maestra non possono essere manovre e giochini di palazzo o governi "contro", sono e dovrebbero essere le elezioni». Zingaretti: «Governo nel segno della discontinuità». Berlusconi: «Esecutivo non sia presa in giro». Meloni: «Unico esito possibile è il voto, con Salvini vinciamo» di Vittorio Nuti e Alessia Tripodi https://www.ilsole24ore.com/art/seconda-giornata-consultazioni-oggi-big-colle-ACWdAif 22 agosto 19 FQ: “MATTARELLA DÀ TEMPO AI PARTITI FINO A MARTEDÌ. DA ASSEMBLEA M5S L’OK A TRATTARE CON IL PD. Di Maio: “Dieci punti per nuovo governo”. Zingaretti: “Quadro su cui si può lavorare” Il secondo round di consultazioni al Colle si conclude con il presidente della Repubblica che concede altri 4 giorni per trovare un accordo. I 5 stelle hanno dato la loro disponibilità al capo dello Stato a far nascere una nuova maggioranza. I democratici hanno chiarito le loro 5 condizioni: si tratta Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dà altro tempo ai partiti per trattare. Fino a martedì prossimo, quando comincerà il secondo giro di consultazioni. È aperta la trattativa tra Movimento 5 stelle e Partito democratico che però, chiede il capo dello Stato, dovrà essere “breve”. Luigi Di Maio ha dato la disponibilità a far nascere una nuova maggioranza, ma a patto che vengano realizzati dieci punti che il M5s ritiene imprescindibili. Il primo impegno, da considerare “prioritario”, è “il taglio dei parlamentari“, che deve essere però “un obiettivo di legislatura“. Poi il conflitto di interessi, la riforma dei tempi della giustizia e della Rai, ma anche attenzione per i beni comuni. “Un quadro su cui si può sicuramente iniziare a lavorare“, ha risposto il segretario democratico, Nicola Zingaretti. I dieci punti elencati da Di Maio, in primis il taglio degli eletti, vanno ora confrontati con le cinque condizioni che invece ha posto il Pd. Il capo politico M5s ha ricevuto mandato dall’assemblea dei parlamentari pentastellati per iniziare il confronto. Mattarella chiede di trovare un accordo a breve, altrimenti l’alternativa è il voto. Elezioni anticipate che, con questo secondo giro di consultazioni, non potranno però tenersi a ottobre: YouTrend sottolinea che ora la prima data utile è il 3 novembre…..” https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/22/crisi-la-diretta-secondo-giorno-di-consultazioni-di-maio- dieci-impegni-per-nuovo-governo-dal-taglio-dei-parlamentari-al-conflitto-di-interessi/5401689/ 22 agosto 19 FQ : “ZINGARETTI PONE 3 CONDIZIONI TRA CUI STOP AL TAGLIO DEI PARLAMENTARI. I renziani: “Vuole far saltare l’accordo” Secondo alcuni retroscena segretario del Pd avrebbe consegnato a Mattarella tre condizioni fondamentali per cominciare a trattare per un nuovo governo: tra queste il rifiuto a votare la riforma tagliapoltrone. I parlamentari vicini all'ex premier insorgono: "Le condizioni sono quelle poste in direzione, altre condizioni rischiano di essere fuori luogo in questo momento". Poi sempre il segretario dem precisa: "I punti sono quelli decisi all’unanimità dalla Direzione di ieri. Qualora ce ne fossero le condizioni e la disponibilità, è giunto il tempo di aprire una fase di confronto e approfondimento". Orfini: "Basta parlare con le veline" https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/22/crisi-di-governo-i-3-paletti-di-zingaretti-per-trattativa-col- m5s-stop-taglio-dei-parlamentari-renziani-vuole-far-saltare-laccordo/5402649/ 22 agosto 19 Corriere : “PD-CINQUESTELLE, È GIÀ LITE SULLA TAV. RICOMINCIA IL MURO CONTRO MURO La mozione contro la Torino-Lione ha dato il là alla crisi di governo. Ora il tema torna d’attualità col nuovo, possibile, esecutivo. Foietta: «Bloccarla sarebbe una follia» di Giulia Ricci …….Un concetto ribadito dall’ex commissario di governo della Torino-Lione, Paolo Foietta, che si rivolge ad entrambe le forze politiche senza troppi peli sulla lingua: «Bloccare l’opera per il Pd sarebbe un suicidio, una totale follia. Nei suoi 15 mesi di vita questo governo non ha fatto nessun atto contro l’alta velocità, mentre c’è una legge approvata dallo Stato che approva un trattato internazionale e le gare stanno andando avanti. E così vedo alcuni 5 Stelle, come Frediani e Airola, che si arrampicano sui vetri e pensano che una minoranza in una trattativa possa smentire ciò che vogliono Parlamento, la maggioranza degli italiani e l’Unione Europa. Come sempre vanno dicendo che gli asini volano». https://torino.corriere.it/politica/19_agosto_22/pd-cinquestelle-gia-lite-tav-ricomincia-muro-contro-muro- 2c3700ba-c4be-11e9-a891-3b686b89b135.shtml 23 agosto 19 FQ : “MATTEO FA GLI SCATOLONI, ORA LA “BESTIA” CHI LA PAGA? Viminale - Il suo team digitale costava 316 mila euro l’anno allo Stato, adesso torna a carico del partito di Tommaso Rodano ….È la famigerata “Bestia”, appunto. Un’invenzione di Luca Morisi, capo della comunicazione digitale del “Capitano”: è il team che orienta le parole d’ordine del leader seguendo gli impulsi del web e che inonda i suoi profili social con video, foto, dirette e dichiarazioni. È stato il motore dell’incessante campagna che ha portato la Lega al 34% delle Europee. Prima della nomina di Salvini agli Interni, Morisi e i suoi venivano pagati dalla Lega con un contratto privato da 170 mila euro l’anno alla società Sistema Intranet srl. Dopo le Politiche del 4 marzo, “il Capitano” se li è portati tutti al ministero: il loro stipendio al momento lo paga lo Stato. Morisi è stato assunto come “consigliere strategico per la comunicazione” a 65 mila euro l’anno. Il suo socio storico Andrea Paganella è il capo della segreteria del ministro e prende 85 mila euro. Con loro al Viminale c’è anche il figlio del presidente della Rai: Leonardo Foa, già nell’organico di Sistema Intranet dal settembre del 2017. Con i fasti romani però “la Bestia” s’è ingrossata e nello staff che cura i social sono entrati altri tre “ragazzini”: Fabio Visconti, Andrea Zanelli e Daniele Bertana. Tutti e quattro (compreso Foa) guadagnano 41.600 euro l’anno. Li paga il Viminale, malgrado la comunicazione digitale di Salvini non abbia nulla di istituzionale. I conti sono semplici. Prima la “Bestia” costava 170 mila euro e li pagava la Lega. Ora la macchinetta di Salvini costa 316 mila euro l’anno, quasi il doppio, e li paga lo Stato….” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/08/23/matteo-fa-gli-scatoloni-ora-la-bestia-chi- la-paga/5403871/ 23 agosto 19 FQ : “INTESA SU ECOLOGIA E SOCIALE I NODI, MIGRANTI E BENETTON I programmi - C’è sintonia su temi come l’ambiente e le autonomie, ma il Pd vuole lo stop ai decreti sicurezza e i 5S incalzano su autostrade di Lorenzo Giarelli Tre punti fermi dal Pd, dieci dal M5S. Nicola Zingaretti è salito ieri al Quirinale annunciando che ogni intesa coi 5 Stelle passerà dallo stop al taglio dei parlamentari, dal superamento dei due decreti Sicurezza e da un accordo di massima sulla manovra prima della formazione del governo. Punti che in parte modificano quanto stabilito dallo stesso Pd in direzione, quando i punti erano 5: appartenenza leale all’Ue, riconoscimento della democrazia rappresentativa, sostenibilità ambientale, cambio della gestione dei flussi migratori e ricette economiche e sociali in chiave redistributiva. Ben più dettagliato è invece il decalogo dei 5 Stelle presentato ieri. ….” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/08/23/intesa-su-ecologia-e-sociale-i-nodi- migranti-e-benetton/5403853/ 23 agosto 19 Manifesto : “NOTAV: «NON ESISTONO GOVERNI O MOVIMENTI AMICI» Val Susa. Gli attivisti non si schierano sulla prospettiva di una nuova maggioranza 5S-Pd Maurizio Pagliassotti …..Paolo Prieri del Presidio Europa (Centro studi e documentazione del movimento NoTav che tesse le relazioni politiche) è il più esplicito: «Se ci sarà un accordo con il Pd quest’ultimo dovrà riconoscere che torna al governo grazie alla lotta NoTav che ha fatto cadere il governo. Abbiamo creato la cultura che lotta contro tutte le grandi opere inutili in Italia, ovvero l’elemento di maggiore divisione nel passato governo. Quindi la Torino – Lione, anche in virtù della scadenza del 30 settembre, deve essere messa sul tavolo subito e con chiarezza». L’ala sinistra del movimento, invece, pare molto scettica rispetto a un cambio di prospettiva politica. Nicoletta Dosio: «Il meno peggio non è sempre il meglio. Speriamo in un cambio di prospettiva che metta in primo piano l’abrogazione dei decreti Sicurezza di Salvini, che colpiscono in maniera decisa la Val Susa e la nostra libertà di espressione e dissenso. Non credo però che il M5s abbandonerà un alleato di cui è stato fedele comprimario, al punto di sdoganare il Tav, nonché la vergognosa persecuzione dei migranti che osserviamo tutti i giorni su queste montagne. Come già detto in passato, la Val Susa insegna che l’unica cose che serve è una forza politica di sinistra vera, non l’ennesimo principe azzurro malato di narcisismo». A tifare esplicitamente per un governo a sei stelle è la componente democratica della Val Susa che fa riferimento all’ex sindaco di Susa, Sandro Plano, uomo che per anni ha tenuto una solitaria posizione NoTav…..” https://ilmanifesto.it/notav-non-esistono-governi-o-movimenti-amici/ 23 agosto 19 Repubblica : “RENZI CONTRO GENTILONI: "HA PROVATO A FAR SALTARE L'ACCORDO CON I 5STELLE". Zingaretti: "Accuse offensive" In una lezione ai ragazzi della sua scuola politica l'ex premier accusa il suo successore a Palazzo Chigi: "È lui che ha suggerito le tre condizioni per la trattativa chiedendo una triplice abiura ai 5S e ha fatto arrivare la notizia a Repubblica e Huffington". Poi avverte: "Così non è detto che il Pd arrivi tutto insieme alle elezioni". Ira del segretario: "Stop alle dichiarazioni mentre tentiamo di dare un nuovo governo al Paese" Parla a ruota libera, Matteo Renzi, nella sua scuola di formazione politica a Barga, in provincia di Lucca…” https://www.repubblica.it/politica/2019/08/23/news/matteo_renzi_scuola_politica_paolo_gentiloni_pd_m 5s_repubblica_huffington-234168981/ L'AUDIO DI RENZI ALLA SUA SCUOLA POLITICA: "GENTILONI HA PROVATO A FAR SALTARE TUTTO" https://video.repubblica.it/politica/l-audio-di-renzi-alla-sua-scuola-politica-gentiloni-ha-provato-a-far- saltare-tutto/342114/342704 24 Agosto 19 FQ : “INCONTRO DI MAIO-ZINGARETTI: “CONTE PREMIER”, “NO LUI NO” I due leader si sono incontrati ieri sera. Sul nome il dem vuole “discontinuità”. Sul programma, invece, “ampia convergenza” di Ilaria Proietti E ora il vero nodo che rimane da sciogliere in vista di una possibile alleanza tra Pd e M5S è quello del nome da indicare per Palazzo Chigi. Perchè ieri Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti si sono incontrati a Roma all’ora dell’aperitivo per affrontare la questione delle questioni: il capo politico del M5S ha indicato come premier Giuseppe Conte. Il segretario dem ha detto no e ha ribadito – come si legge nella nota del Nazareno – “la necessità di un governo di svolta, non per una questione personale, ma per rimarcare una necessaria discontinuità”….. Alla Camera si erano infatti incontrate le due delegazioni dem e Cinque Stelle incaricate di verificare le condizioni minime per far proseguire il negoziato. “Dal tavolo non sono sorti ostacoli insormontabili” hanno detto quasi all’unisono Andrea Orlando, Graziano Delrio e Andrea Marcucci per i dem e i capigruppo di Camera e Senato pentastellati Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli al termine del confronto a Montecitorio. Concluso con l’impegno a tenere altri bilaterali dedicati ai singoli dossier, che però non sono stati ancora calendarizzati. Anche se fin d’ora entrambe le parti hanno constatato “un’ampia convergenza” sull’agenda sociale e sui temi ambientali. Una convergenza indispensabile in vista innanzitutto della prossima manovra di bilancio che attende al varco il futuro esecutivo. Questioni che rimangono ancora sullo sfondo perchè l’incontro di ieri a Montecitorio è servito prima che a trattare di questioni di merito, a risolverne alcune preliminari: i Cinque Stelle, per testare la volontà del Pd di dare corpo a un’alleanza di legislatura, hanno chiesto garanzie su una battaglia simbolo, quella del taglio dei parlamentari che per diventare legge ha bisogno di un ultimo voto decisivo…. “ https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/08/24/incontro-di-maio-zingaretti-conte-premier- no-lui-no/5405865/ 25 agosto 19 FQ : “CASALEGGIO & C. IN ALLARME, I SOCIAL M5S CONTRO L’INTESA Il monitoraggio - I report sono arrivati anche al vicepremier: il patto coi democratici sarà difficile anche da far passare al voto di Rousseau Hanno studiato per giorni i social network del Movimento. Setacciato gli umori di quella strana bestia che è il web. E si sono convinti che a oggi, la grande maggioranza degli iscritti e dei simpatizzanti del M5S non vuole l’intesa con il Pd. “L’80, 90 per cento degli interventi è contro l’accordo”: così hanno sentenziato gli addetti ai social dei Cinque Stelle in rapporti riservati recapitati al capo politico Luigi Di Maio. Un dato rilanciato nelle riunioni interne da Pietro Dettori, membro dell’associazione Rousseau, vicinissimo a Davide Casaleggio e tra i più stretti collaboratori e consiglieri di Di Maio. Nonché uno dei principali fautori del ritorno del Movimento con la Lega, per cui spinge in silenzio anche l’erede di Gianroberto. L’asse milanese del M5S insomma tifa per una difficile riappacificazione con il Carroccio. E a sostegno può mostrare i segnali dal web, un responso pesante nel loro mondo. Tornare con la Lega non dispiacerebbe neanche allo stesso Di Maio, a determinate condizioni (anche se il capo politico giura di non aver mai risposto alle offerte di Matteo Salvini, pronto a concedergli la poltrona di presidente del Consiglio)….” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/08/25/casaleggio-c-in-allarme-i-social-m5s- contro-lintesa/5407300/ 25 Agosto 19 Stampa : “NO A DI MAIO PREMIER, IL PD APRE A FICO Zingaretti e Renzi d’accordo: pronti a indicare al Colle il presidente della Camera se non ci sarà un accordo Il segretario dem Nicola Zingaretti insieme al presidente della Camera, il grillino Roberto Fico Carlo Bertini «Se non ci date un premier terzo, scelto insieme a un tavolo, allora noi alle consultazioni da Mattarella faremo il nome di Fico, vogliamo vedere come fate a dire di no». Questa la minaccia che il Pd butta nel campo minato dei Cinque stelle: dove solo a sentir nominare il proprio rivale interno, Luigi Di Maio potrebbe avere uno sbocco di bile. Ma magari sarebbe costretto a capitolare ….” https://www.lastampa.it/politica/2019/08/25/news/no-a-di-maio-premier-il-pd-apre-a-fico-1.37377931 25 agosto 19 Repubblica : “GOVERNO, GIOVANNINI DÀ FORFAIT ALLA FESTA DELL'UNITÀ DI RAVENNA L'ex ministro del Lavoro, tra i papabili per la poltrona di premier dell'ipotetico esecutivo giallo-rosso, ha preferito tenersi lontano dai riflettori di Silvia Bignami Lo aspettavano in tanti, Enrico Giovannini, sotto il tendone bianco della sala centrale della festa nazionale del Pd a Ravenna. Ma l'ex ministro del Lavoro di Enrico Letta, il cui nome resta in cima a quelli che circolano per comporre il puzzle del governo giallo-rosso, ha dato forfait a poco meno di tre ore dall'iniziativa annunciata da oltre una settimana. "Ragioni personali" è la motivazione ufficiale. Anche se negli ambienti dell'organizzazione della festa si parla di un invito del Quirinale a non esporsi troppo nelle ore più delicate della trattativa tra Democratici e pentastellati….” https://www.repubblica.it/politica/2019/08/25/news/giovannini_forfait_non_pubblicare-234275902/ 25 agosto 19 FQ : “CARO MATTARELLA, UN BUON ESECUTIVO HA BISOGNO DI TEMPO di Livio Pepino Cinque giorni per risolvere una crisi che molti hanno definito “di sistema” sono davvero pochi! Perché tanta fretta presidente? In una democrazia parlamentare prima di arrivare allo scioglimento delle Camere occorre sondare le possibilità di ricompattare la maggioranza uscente o di costruirne una nuova. E occorre farlo in modo realistico. Come è sempre accaduto, non solo nel nostro Paese. La formazione del governo gialloverde ora defunto ha richiesto oltre due mesi di trattative (si è votato il 4 marzo 2018 e il governo si è insediato solo il 1° giugno successivo). Era inevitabile, ché le forze politiche uscivano da una campagna elettorale in cui si erano scontrate con grande durezza. Ed è così in tutta Europa: basti ricordare i casi della Germania, dove il varo dell’attuale governo Merkel ha richiesto un confronto di oltre cinque mesi, o della Spagna, dove il tentativo (probabilmente infruttuoso) di formare un nuovo esecutivo si protrae dal 28 aprile….” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/08/25/caro-mattarella-un-buon-esecutivo-ha- bisogno-di-tempo/5407381/ 26 Agosto 19 FQ : “FICO “RESPONSABILE” DECLINA L’INVITO DEM MA RESTA IN PARTITA Il presidente della Camera dice no, ma non teme il voto della base su Rousseau. Il filo tra il Pd e l’ortodosso Si è fatto da parte: proprio lui, il grillino più rosso che c’è, ergo sulla carta l’uomo perfetto per la sintesi. Ma tra teoria e pratica spesso in politica corre un oceano. Così ieri Roberto Fico, il nome che il Pd aveva rilanciato per Palazzo Chigi per stanare Luigi Di Maio, ha detto no, grazie. “Fico ricopre l’incarico di presidente della Camera e intende responsabilmente dare continuità al suo ruolo” ha fatto sapere tramite fonti della presidenza, come a distanziarsi anche fisicamente dal gioco. Però nei discorsi riservati di queste ore fa notare che il passo indietro non è stato fatto su richiesta di qualcuno, cioè del Movimento, o ancora meglio di Di Maio. Fico, è il ragionamento del presidente con i suoi, vuole agevolare il risolversi della crisi, aiutare a sbrigliare la matassa. Assieme al fondatore Beppe Grillo è stato il principale fautore nel M5S della trattativa con i dem. E spera che il treno arrivi a destinazione. Ma dietro il suo scostarsi non c’è nessuna imposizione, e nessun timore…..” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2019/08/26/fico-responsabile-declina-linvito-dem-ma- resta-in-partita/5408722/ 26 agosto 19 Manifesto : “DIECI PUNTI PER UN GOVERNO CHE RIPARTA DALLA COSTITUZIONE Intervento. I limiti del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico sono tanti, gravi ed evidenti. Ma ora è il momento del riscatto Il momento è serio: è il momento di essere seri. Non possiamo dire che c’è un pericolo fascista, e subito dopo annegare in quelle incomprensibili miserie di partito che hanno così tanto contribuito al discredito della politica e alla diffusa voglia del ritorno di un capo con «pieni poteri». I limiti del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico sono tanti, gravi ed evidenti. Ma se, per entrambi, può esistere il momento del riscatto: ebbene, è questo. Da cittadini, da donne e uomini fuori dalla politica dei partiti ma profondamente preoccupati dell’interesse generale, proponiamo di partire dall’adozione di questi dieci punti fondamentali, interamente ispirati al progetto della Costituzione antifascista della Repubblica. E in particolare al suo cuore, l’articolo 3 che tutela le differenze (di genere, di cultura, di razza, di religione) e impegna tassativamente a rimuovere le disuguaglianze sostanziali. È del tutto evidente che ognuno di questi punti comporta un impegno pressante dell’Italia nella ricostruzione di una Unione Europea che provi ad assomigliare a quella immaginata a Ventotene, e cioè in armonia e non in opposizione al progetto della nostra Costituzione. 1. Legge elettorale proporzionale pura…. 2. L’ambiente al primo posto……. 3. Lotta alle mafie e alla corruzione…. 4. Ricostruzione della progressività fiscale e imposte sulla ricchezza …... 5. La libertà delle donne come metro di un’intera politica di governo6. Lotta alla povertà: reddito di base vero ……. 7. Parità di diritti per tutti i lavoratori e le lavoratrici ….. 8. Progressivo rifinanziamento del Fondo sanitario nazionale …. 9. Abolizione del reato di immigrazione clandestina,…” https://ilmanifesto.it/dieci-punti-per-un-governo-che-riparta-dalla-costituzione/ 27 agosto 19 FQ : “GOVERNO, LA DIRETTA E’ RIPARTITA LA TRATTA

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body