CLEMENTINE 2018

Oct 31, 2019 | Publisher: Rete Ambientalista Al | Category: Other |   | Views: 53 | Likes: 1

"edocr

Sono aperte le prenotazioni per le “clementine” calabre. Si tratta di prodotti biologici ed italiani che ci vengono fornite dalla Coop. “SOS ROSARNO” da sempre impegnata nel rispetto dei diritti e della dignità del lavoro migrante nelle campagne. L’OFFERTA MINIMA PER UNA CASSETTA DA 5 CHILI DI “CLEMENTINE” E’ DI € 15,00 OCCORRE EFFETTUARE LA PRENOTAZIONE DA SUBITO PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: LUCIA (333/5627137), ANTONIO (335/7564743) SONIA (331 3290229) Quest’anno, la Campagna delle “clementine” viene fatta per racco- gliere i fondi per coprire i costi derivanti dall’acquisto dell’ambulanza per il campo di Makhmur nel Kurdistan Bashur (Nord Iraq). La nostra ambulanza è già arrivata a Makhmour: il costo è stato di 40 mila $. L’Associazione Verso il Kurdistan Odv si è fatta carico di un finanziamento oneroso, indebitandosi per integrare i fondi rac- colti con le donazioni. Per questo, la campagna di raccolta fondi per l’ambulanza continua! Difendiamo questa prima esperienza di confederalismo demo- cratico che i kurdi stanno praticando in quell’area. Nel campo di Makhmur vivono oggi 14 mila kurdi provenienti dalla Turchia, dopo che l’esercito turco, negli anni ’90, ha evacuato, con la forza, i villaggi di confine, dove vivevano contadini e pastori, accu- sati di aiutare i guerriglieri del Pkk. Hanno attraversato le montagne piene di neve che separano la Tur- chia dall’Iraq, inseguiti dagli elicotteri turchi che li mitragliavano e sono arrivati in Iraq: in quella traversata morirono 300 persone e circa 600 furono ferite da bombe, gelo e mine. Alla fine, si sono accampati in pieno deserto, dove non cresceva un filo d’erba. Ma la gente di Makhmur ha avuto la forza di resistere ed oggi il campo è diventato un luogo vivibile: hanno piantato alberi, dissodato terreni, allevato bestiame, aperto scuole e cooperative. Makhmur è oggi una comunità autogestita, caratterizzata da una forte democra- zia dal basso e di genere. Insieme alle varie attività, da tre mesi, è entrato in funzione un picco- lo ospedale gestito da medici e da infermieri che vi lavorano come volontari. Nella struttura, vi sono posti letto e sale ambulatoriali. L’ospedale è così efficiente che molte persone vengono anche da fuori del campo per curarsi. Le cure sono gratuite. Le malattie più comuni sono quelle legate a un consumo di acqua molto spesso inquinata, a problemi di pressione, di diabete, di cardiologia e, so- prattutto, di anemia. L’acquisto dell’ambulanza è stata importante per Makhmour,ma oggi abbiamo ancora bisogno di voi…. Il nostro IBAN per eventuali donazioni liberali è il seguente: IT17 Q030 6909 6061 0000 0111 185 BIOLOGICHE DA ROSARNO PER RACCOGLIERE AIUTI PER L’OSPEDALE DEL CAMPO DI MAKHMUR IN KURDISTAN BASHUR Associazione onlus Verso il Kurdistan Via Mazzini, 118 Alessandria CON LA COLLABORAZIONE ED IL SOSTEGNO DEL centro servizi volontariato Asti e Alessandria

"edocr

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body