Newslettera del 11 luglio 18

Jul 12, 2018 | | Category: Other |   | Views: 39 | Likes: 1

Assemblea21, CONO, iniziative NOTAV, contro sfruttamento, razzismo, repressione e respingimenti a Torino, Ventimiglia, Chianocco e aggiornamenti PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) GIOVEDI' 12 LUGLIO ORE 2O Presso Csoa Gabrio Via Francesco Millio 42, Torino ASSEMBLEA21, APERTA A TUTTI I GRUPPI E CITTADINI "L'emergenza dei conti pubblici e la soluzione concreta dei problemi. I diritti vanno prima del pareggio di bilancio" VEDI AGGIORNAMENTI : https://www.facebook.com/assemblea21/?fref=ts http://assemblea21.blogspot.it/ a seguire ORE 21 : RIUNIONE CONO - COORDINAMENTO NO OLIMPIADI 2026 Dopo le numerose iniziative della settimana che hanno provocato molte difficolt ai favorevoli alle Olimpiadi (VEDI INFRA), il Coordinamento si ritrova per le valutazioni e per proporne altre nuove da realizzare. https://www.facebook.com/Coordinamento.NO.Olimpiadi/ https://cono2026.wordpress.com/ VENERDI' 13 LUGLIO DALLE ORE 18.30 al cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERICENA NOTAV AI CANCELLI. Anche questo venerd abbondante merenda presso i cancelli della centrale elettrica di Chiomonte. SABATO 14 LUGLIO ORE 10.30 sotto la Torre dell'Orologio a Porta Palazzo PRESIDIO - ASSEMBLEA SI COBAS : "CONTRO SFRUTTAMENTO, RAZZISMO E REPRESSIONE DAI QUARTIERI OPERAI L'ENERGIA PER LOTTARE!" CONTRO LE POLITICHE DELL'ODIO E LE "BALLE "DI SALVINI - DI MAIO EVENTO: https://www.facebook.com/events/247605986014836/ ORE 11 nella piazza centrale del Balon a Torino PRESIDIO SOLIDALE E VOLANTINAGGIO CONTRO LA REPRESSIONE DI REGIME della Rete di solidariet e di resistenza Il bollettino di guerra degli sgomberi degli ultimi mesi: ex Moi "sgombero umanitario", Fenix 13- 12 "sgombero con ghiaccio", Manituana "sgomberato senza un motivo" , Zona Solidale Vallette "sgombero annunciato", 83 baracche di corso Tazzoli "120 persone", pi gli sgomberi abitativi che vedono Torino in testa alle classifiche non deve infoltirsi, ma deve essere stroncato. PER UNA CITT DI LIBERI EGUALI RAFFORZIAMO LA RETE DI SOLIDARIET E DI RESISTENZA CONTRO LA REPRESSIONE DI REGIME" ORE 14.00 Ventimiglia GIORNATA DI SOLIDARIET INTERNAZIONALE PER UN PERMESSO DI SOGGIORNO EUROPEO "..Una mobilitazione che si svolger su uno dei confini interni pi controversi d'Europa, per denunciare la brutalit delle politiche nazionali ed internazionali di governo delle migrazioni. Ma anche per rivendicare la necessit di un permesso di soggiorno europeo, il diritto alla mobilit e per ripensare l'attuale sistema della cosiddetta "accoglienza". Una mobilitazione contro la tratta e le violenze di genere, contro lo sfruttamento delle persone migranti, per la loro libert e autodeterminazione. Come il Mediterraneo il fossato mortale di un'Europa rinchiusa nella sua fortezza, cos Ventimiglia il simbolo del fallimento di un'Europa senza confini interni. Infatti il confine fra Italia e Francia rientra nell'accordo di Schengen, uno di quei confini che non dovrebbero pi esistere per le persone e che invece si stanno moltiplicando e militarizzando, nuovi muri che lasciano passare le merci e fermano i corpi, i desideri, i progetti di vita." https://www.facebook.com/events/1818474955116127/ DOMENICA 15 LUGLIO ORE 14 Piazza Martiri di Cefalonia e Corf, Chianocco BOCCIAMO I RESPINGIMENTI! Valsusa oltre confine e la bocciofila di Chianocco vi invitano domenica 15 luglio ad un momento di socialit e riflessione sul dispositivo frontiera e sulle conseguenze dell'attuale sistema di accoglienza. TORNEO DI BOCCE SOLIDALE (libero a tutti, sorteggio a baraonda,n. 2 partite a sorteggio, premi in natura) ORE 17.30- 19.30 : DIBATTITO ORE 19.30 : MERENDA SINOIRA https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10214485159074600&set=gm.1855338734769011&type=3&theater MARTEDI' 17 LUGLIO ORE 21 Allo spazio Neruda in corso Ciri 7, Torino ASSEMBLEA NOTAV organizzata da NOTAV Torino e Cintura sar dura, aperta a tutti, per discutere delle prossime iniziative a Torino e in Valsusa Come sempre l'odg verr deciso all'inizio della riunione MERCOLEDI' 18 LUGLIO DALLE ORE 11 nei terreni NOTAV alla Colombera entrando dal cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERIPRANZO NOTAV Anche questo mercoled il gruppo No Tav Over 50 invita tutti, anche i pi giovani, ad un'abbondante merenda. INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: DA GIOVEDI 19 A LUNED 23 LUGLIO A VENAUS CI SAR IL 19 CAMPEGGIO NO TAV "Anche quest'anno vi diamo appuntamento a Venaus dal 19 al 23 luglio per il 19 campeggio No Tav! Un'occasione per fare un punto della situazione sulla nostra e molte altre lotte, ritrovarci ed elaborare nuove idee....." LOCANDINA CON PROGRAMMA: http://www.notav.info/post/19-campeggio-no-tav-dal-19-al-23-luglio/ ALCUNE INDICAZIONI PER VIVERE AL MEGLIO QUESTI GIORNI INSIEME: http://www.notav.info/post/per-il-campeggio-vivere-e-lottare-insieme-in-una-valle-alpina-2/ DA GIOVED 26 A DOMENICA 29 LUGLIO SI TERR A VENAUS, IN VALLE DI SUSA, LA TERZA EDIZIONE DEL FESTIVAL ALTA FELICIT. ".Decine di artisti, scrittori, attori, persone di ogni luogo del mondo hanno animato insieme a noi le edizioni precedenti portando ognuno qualcosa di proprio nei giorni del festival e portandosi a casa qualche ragione in pi per sostenere una lotta popolare come quella notav. Uno scambio comune che quest'anno avverr di nuovo alla fine di luglio, alle pendici del Rocciamelone, con pi energia e felicit che mai perch abbiamo deciso di investire seriamente. Non vi lasciate ingannare dai termini tanto abusati nella nostra societ, e non pensate che vogliamo investire denaro. Vogliamo investire nel nostro futuro dimostrando come sia possibile vivere la propria terra e il proprio tempo in maniera diversa rispetto a quanto ci viene imposto, in armonia con quello che ci circonda ed insieme a chi ci vicino". https://www.facebook.com/events/594252310938896/ http://www.altafelicita.org/ IL PROGRAMMA MUSICALE: http://www.altafelicita.org/news/line-up-programma-musicale/ PROGRAMMA GITE ED ESCURSIONI http://www.altafelicita.org/news/programma-gite-ed-escursioni/ ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org - http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav-valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 https://www.facebook.com/Piattaforma-Arte-Spettacolo-Conoscenza-274558966211981/?fref=ts AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicit : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualit, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la Pace. http://rete-ambientalista.blogspot.it) VENERD 15 GIUGNO AL CAFF BASAGLIA SI SVOLTO UN INCONTRO SU : "IREN - TRM - AMIAT, PRIVATIZZAZIONE A TORINO" La riunione, indetta da Attac Torino, Comitato Acqua Pubblica Torino, Rifiuti Zero Piemonte, porta a conoscenza dei cittadini preziose informazioni e analisi sulla multiutility Iren SpA e le imprese a essa collegate, nel rapporto con i Comuni e le Regioni. Intervengono, nell'ordine: Laura Piana e Oscar Brunasso di Rifiuti Zero Piemonte, Pino Cosentino di Attac Genova e Stefano Risso di Attac Torino. VIDEO COMPLETO A CURA DI TRANCEMEDIA: https://www.youtube.com/watch?v=o2ULOGgr4Oo TRANCEMEDIA continua con questo filmato la copertura del tema "Debito a Torino" inquinamenti, deficit democratico, privatizzazione delle funzioni pubbliche. Suggerimenti e informazioni: info@trancemedia.eu GIOVED 5 LUGLIO NICOL MIRANDOLA STATO SCARCERATO E CONTINUA LA PENA AI DOMICILIARI CON RESTRIZIONI E BRACCIALETTO "NICOL FUORI DAL CARCERE! Luisella e Daniele, la madre e il fratello di Nico, ringraziano tutte e tutti per la grandissima solidariet ricevuta e invitano a continuare questa campagna per tutti i detenuti in attesa di misure alternative e per la completa liberazione di Nicol e di tutti gli/le antifasciste/i indagati e sottoposti a misure cautelari! VIDEO : https://www.facebook.com/csoaskatasuna/videos/1849668551761137/ "LO SCIOPERO DELLA FAME PER FAR SCARCERARE IL FIGLIO" VIDEO: http://www.lastampa.it/2018/07/02/cronaca/lo-sciopero-della-fame-per-far-scarcerare-il-figlio- 7WF7y8oFa770pvY65w5SiJ/pagina.html DOMENICA 8 LUGLIO STATO MANTENUTO IL PRESIDIO DAVANTI AL CARCERE DELLE VALLETTE IN SOLIDARIET a tutti i detenuti e tutte le detenute che, come ci ha raccontato Nicol nelle sue lettere, vivono in pessime condizioni igieniche e di sovraffollamento e per denunciare la mancanza di braccialetti elettronici che costringe tant* detenut* in Italia a rimanere in carcere anche quando previsto il trasferimento ai domiciliari! LIBERT PER TUTTE E TUTTI! ALCUNE FOTO: https://www.facebook.com/csoaskatasuna/photos/pcb.1854850334576292/1854850197909639/?type=3&theater DOMENICA 8 LUGLIO 18 IL PREMIO BALMAFOL RESISTE 2018 STATO ASSEGNATO A NICOL MIRANDOLA durante le celebrazioni ufficiali presso le Combe di Chianocco (TO) in quanto, finalmente, Nicol potuto tornare a casa dalla sua famiglia, seppur con le restrizioni assegnate dalla Procura. "Il premio sar consegnato alla sua famiglia, congiuntamente a quello assegnato all'Associazione antincendi Boschivi che ha operato in Valle di Susa negli ultimi mesi. Siamo felici che questa situazione abbia potuto sbloccarsi per Nicol, ma rimaniamo fortemente disgustati per le motivazioni delle misure cautelari e di come pazzescamente siano state applicate a Nicol semplicemente per essere un antifascista conscio ed orgoglioso delle proprie convinzioni. Ci stringiamo a lui e a tutti gli altri antifascisti che oggi subiscono questo genere di trattamento per le proprie idee e per i propri ideali di giustizia e libert.." A.N.P.I. sez. Foresto-Bussoleno-Chianocco QUALCHE FOTO: https://photos.app.goo.gl/hMPmEgsHYsXVit8U9 https://www.facebook.com/events/219903125314979/?active_tab=about 4 luglio 18 NOTAV Info : "LA GESTIONE "SINGOLARE" DELLA PROCURA DELL'OPERAZIONE HUNTER L'operazione Hunter, con cui il movimento No Tav denunci minuziosamente il pestaggio di due manifestanti, arrestati dalle forze dell'ordine nella giornata del 3 luglio, ha avuto risvolti particolari in tutti questi anni, fino a farci affermare che si tratti di un vero e proprio insabbiamento a fronte di numerose prove, diverse istanze di riapertura del caso e a comportamenti "discutibili" da parte degli agenti individuati. Parte di questa vicenda e ben documentata nel docu/film"Archiviato. L'obbligatoriet dell'azione penale in Val di Susa". Il regista Carlo Amblino ha intervistato l'avvocato Claudio Novaro che ha portato avanti in tutti questi anni una battaglia giudiziaria che ha visto porte sbattute, procedimenti disciplinari e tante, tante archiviazioni. Pubblichiamo qui di seguito l'intervista." http://www.notav.info/post/la-gestione-singolare-della-procura-delloperazione-hunter/ LUNED 9 LUGLIO SI SVOLTA LA CERIMONIA DI CHIUSURA DI TORINO 2026 dalla Palazzine ex MOI al braciere di Torino 2006 dello Stadio Olimpico in corso Sebastopoli, con smontaggio del Pre Dossier olimpico PRE DOSSIER TORINO 2026 : CANDIDATURA DI TORINO QUALE SEDE DEI GIOCHI OLIMPICI E PARALIMPICI INVERNALI - STUDIO DI FATTIBILIT http://www.torinoggi.it/fileadmin/archivio/torinoggi/Torino_2026_pre-dossier_01.pdf QUALCHE FOTO: https://photos.app.goo.gl/6g2r5VNdU3oEm7u29 TG R del 09-LUG-2018 ore 1930 Sembra che il CONI sposti la decisione sulla candidatura per le Olimpiadi 2026 da domani a fine mese Oggi pomeriggio manifestazione del CONO (NO Olimpiadi) https://www.youtube.com/watch?v=VBENGqLRcn8 VIDEO Torino Oggi: "MANIFESTAZIONE NO OLIMPIADI https://www.youtube.com/watch?v=rQ7aqXT666k "MANIFESTAZIONE NO OLIMPIADI FUOCO AL DOSSIER OLIMPICO https://www.youtube.com/watch?v=Bg6xQQtblUw 10 luglio 18 Vista : VIDEO: "NO OLIMPIADI IN MARCIA A TORINO PER DIRE NO AD APPENDINO" http://corrierediarezzo.corr.it/video/video-news-by-vista/480563/no-olimpiadi-in-marcia-a-torino-per-dire-no-ad- appendino-focus.html COMUNICATO CONO2026 09.07.18 "CHIUSE LE OLIMPIADI PER APRIRE ALLA CITT - Oggi alle diciotto una rappresentanza del CoNO (Coordinamento NO Olimpiadi) del Comitato Ex Moi, si radunata alla presenza di numerosi e insistenti giornalisti di fronte alle arcate dell'ex villaggio olimpico di via Giordano Bruno. Con una breve camminata i manifestanti hanno attraversato le vie del quartiere raggiungendo alcuni complessi degradati afferenti alle Olimpiadi di Torino 2006 che necessiterebbero di ingenti risorse pubbliche per essere riqualificati: le arcate dell'ex villaggio olimpico con relativo squallido parcheggio abbandonato, la passerella pedonale che non collega tuttora la stazione del Lingotto con la linea metro, lo stadio Filadelfia non ancora completamente ristrutturato e riportato all'onore che merita. Giunti in Piazza d'Armi, di fronte al braciere olimpico spento da dodici anni, alcuni interventi hanno smontato il dossier preparato dall'architetto Sasso Alberto. Al termine degli interventi il dossier degli sprechi stato gettato nel bidone della raccolta differenziata, carta: in virt dell'insistenza dei giornalisti presenti, mossi a umana comprensione, i manifestanti hanno fatto un fuocherello con alcuni pezzi di carta, prontamente spento nel putrido e mefitico laghetto adiacente. La manifestazione ha pienamente raggiunto lo scopo che si era prefissata, dimostrando che in citt esiste una ragionata opposizione alla candidatura di Torino ai prossimi Giochi del 2026. La sensibilizzazione contro le Olimpiadi del 2026, ovunque le si voglia organizzare, proceder su un piano nazionale e non solo pi torinese. Quanto disposta l'intera popolazione italiana a spendere per organizzare le Olimpiadi del 2026?" https://cono2026.wordpress.com/2018/07/10/2026-chiuse-le-olimpiadi-per-aprire-alla-citta/ (IN FONDO C'E' IL VOLANTINO DATO ALLA MANIFESTAZIONE) 9 luglio 18 Off Topic Milano: "OLIMPIADI 2026, 6 PUNTI PER DIRE NO 1-Torino, Milano e Cortina si sono candidate a ospitare i giochi invernali. Il passato critico del Movimento Cinque Stelle stato definitivamente superato per andare al governo con un partito razzista di estrema destra, come l'opposizione alle altre grandi opere e alla sbandierata difesa dei territori. Ora, all'ombra del business sportivo, la sfida per ospitare le #olimpiadi tutta politica tra M5S, PD e Lega. 2- "Torino o niente" Di Maio dixit in sostegno alla sindaca Appennino pronta a far cadere la propria giunta per difendere la candidatura torinese, ma dopo il pressing di Zaia e Beppe Sala la decisione rinviata in sede #CONI nelle prossime 24 ore. Dopo diverse defezioni importanti, il lizza ci sono anche Stoccolma, Sapporo, Calgary ed Erzurum.." https://www.facebook.com/notes/off-topic/olimpiadi-2026-6-punti-per-dire-no/1028023440707370/ LUNED 9 LUGLIO IL CONSIGLIO COMUNALE VOTA UNA MOZIONE DI CONDANNA A ISRAELE Il Consiglio Comunale di Torino ha votato la mozione presentata da Eleonora Artesio il 19 giugno 18: 27 voti a favore (Artesio + 5stelle+ Lista civica per torino + due Pd ), 1 contrario (Lega) e 12 astenuti (il PD) . Tutto ci merito di un gruppo di Trofarello UN PONTE PER GAZA che si sono attivati e hanno inoltrato alla consigliera Artesio il testo della mozione approvata dal Consiglio comunale di Bologna. Comunicato stampa del Comune di Torino: "UN ORDINE DEL GIORNO A FAVORE DEGLI ABITANTI DELLA STRISCIA DI GAZA Il provvedimento, presentato dalla consigliera Eleonora Artesio (Torino in Comune), nel ricordare che dal 30 marzo scorso sono gi oltre cento i civili palestinesi uccisi dalle forze armate israeliane durante le manifestazioni provocate dall'apertura della nuova ambasciata statunitense a Gerusalemme, chiede che la comunit internazionale si adoperi, in base al diritto internazionale umanitario, per fare assumere ad Israele, quale Paese occupante, la responsabilit per il trattamento della popolazione civile. L'ordine del giorno propone, anche, al Governo italiano e all'Unione Europea di sospendere la fornitura di armi e attrezzature militari ad Israele, come gi pi volte richiesto dall'organizzazione umanitaria Amnesty International. Il documento chiede, infine, ai governi europei ed alle ONG di promuovere la realizzazione di un canale umanitario con lo scopo di fornire farmaci e materiale medico agli ospedali locali per supportarli nella cura degli abitanti della Striscia di Gaza". http://www.comune.torino.it/ucstampa/comunicati/article_560.shtml IL TESTO DELLA MOZIONE; http://www.comune.torino.it/consiglio/documenti1/atti/testi/2018_02510.pdf 6 luglio 18 Comunicato Fronte Popolare Autorganizzato - SI Cobas Messina: "BASTA PRIVATIZZAZIONI SULLA PELLE DEI LAVORATORI: SOLO LA LOTTA PAGA! Il Fronte Popolare Autorganizzato - S.I. COBAS Messina si oppone apertamente e duramente all'intenzione della giunta Cateno de Luca (del partito di centro-destra UDC) di privatizzare le gestione dell'acqua, dei trasporti e dei rifiuti. Il piano approvato in una recente delibera del consiglio comunale prevede di liquidare le societ partecipate (cio in parte o totalmente pubbliche, cio di propriet del governo comunale di Palazzo Zanca). ..Per questi motivi il Fronte Popolare Autorganizzato-SI COBAS Messina, propone ai cittadini tutti, e alle organizzazioni locali impegnate nella lotta per i beni comuni e per i diritti, un assemblea popolare per mettere a punto una linea comune di proposta e di lotta per impedire che Messina torni indietro verso una strada che ha tante ombre. Invitiamo tutti i lavoratori coinvolti nella privatizzazione (Amam, Atm Messina servizi, e Messina Servizi Bene Comune ) a fare un Fronte Unico di lotta contro le misure di ridimensionamento e precarizzazione del personale! Un passo indietro neanche per prendere la rincorsa!" http://sicobas.org/news/3049-messina-basta-privatizzazioni-sulla-pelle-dei-lavoratori-solo-la-lotta-paga 7 luglio 18 Comunicato "Madri in piazza per la libert del dissenso": "LETTERA APERTA A TUTTI I COMITATI DI MADRI IN LOTTA PER LA DIFESA DEI DIRITTI ! Siamo le MADRI IN PIAZZA PER LA LIBERTA DEL DISSENSO, comitato nato nel 2016 a Torino a seguito di una durissima repressione scattata nei confronti dei nostri figli. 28 ragazzi furono sottoposti a misure cautelari preventive pesanti ed inusuali dopo aver partecipato a cortei o presidi in difesa del territorio (No tav) o per solidariet con i lavoratori e...sempre a fianco degli sfruttati (senza casa, immigrati ,studenti). Abbiamo denunciato e reso pubblici, per quanto ci stato possibile, gli avvenimenti e lo stare insieme ci ha aiutare a superare difficili momenti personali. Ora sentiamo l'urgenza di rivolgerci a tutte voi poich riteniamo che il nostro paese si stia avviando verso una china repressiva molto pericolosa che potremmo combattere stando unite ovviamente ciascuna con le proprie modalit , esperienze e, sottolineiamo, indipendenze. L 'introduzione del TASER in 11citt italiane ci fa capire che lo scontro sar durissimo e toccher tutte le lotte. Proprio in prevenzione di ci vorremmo, assieme a tutte voi, gridare che non ammissibile dotare le forze dell'ordine di un ARMA considerata STRUMENTO DI TORTURA dall ONU che probabilmente, sar bandita in quegli stati (Usa in primis) dove ha causato la morte di molte persone." https://www.facebook.com/mammeinpiazza/photos/a.566880236825079.1073741829.565916546921448/95178645166 7787/?type=3&theater ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 5 luglio 18 Stampa : "SCARCERATO NICOL, L'ATTIVISTA CHE DA 3 MESI ASPETTAVA IL BRACCIALETTO ELETTRONICO Federico Genta Torino Il braccialetto elettronico arrivato e questa mattina, gioved 5 luglio, Nicol Mirandola, ha lasciato il carcere Lorusso e Cutugno di Torino. Attivista del centro sociale Askatasuna, era stato arrestato in seguito agli scontri dello scorso 22 febbraio, quando il corteo antifascista contro un comizio di CasaPound si era trasformato in una serie di scontri tra manifestanti e poliziotti. accusato di concorso morale agli episodi di violenza. Da giorni la madre del giovane, che aveva iniziato lo sciopero della fame, manifestava davanti all'ingresso del carcere per denunciare l'ingiustizia: Mio figlio rinchiuso soltanto perch non disponibile il braccialetto. L'11 giugno, infatti, il Gip aveva accettato la richiesta di scarcerazione, concedendo gli arresti domiciliari. lo stesso centro Askatasuna a dare notizia, attraverso la propria pagina social, della scarcerazione: Ringraziamo le migliaia di persone che hanno manifestato la loro solidariet, condividendo le parole di Nicol, parlando della sua storia agli amici e ai colleghi di lavoro, inviando foto di sostegno per la campagna #NicoLibero, scrivendogli in carcere." http://www.lastampa.it/2018/07/05/cronaca/scarcerato-nicol-lattivista-che-da-mesi-aspettava-il-braccialetto-elettronico- 9FmAGcUGqDl23a6VOexeWJ/pagina.html 6 luglio 18 FQ : "NO AL RISARCIMENTO PER PASSAMANI. NEGATA L'INGIUSTA DETENZIONE di Andrea Giambartolomei Dallo Stato che combatte voleva un risarcimento per l'ingiusta detenzione, ma per due volte la Corte d'appello di Trento prima e poi la Cassazione hanno respinto la domanda di Massimo Passamani, esponente di spicco dell'anarco-insurrezionalismo italiano. Il 27 agosto 2012 Passamani e altri sette anarchici di Rovereto erano stati arrestati. La procura di Trento, nell'inchiesta denominata "I xo d i d a e "(nome latino della zecca), li accusava di associazione eversiva. Dopo un periodo in carcere e uno ai domiciliari, il 27 febbraio 2013 tutti gli imputati venivano assolti (perch il fatto non sussiste) e liberati. Diventata definitiva l'assoluzione, Passamani ha chiesto l'indennizzo e la Cassazione, prima a novembre e poi a marzo, ha confermato il "No" dei giudici di Trento: d'altronde ricorda a Passamani sono stati sequestrati "proclami, materiale propagandistico e manualistico; le sue pubblicazioni propugnanti un metodo di lotta tutt'altro che pacifico, contenenti anche precise istruzioni per atti di sabotaggio, di guerriglia urbana e per confezionare ordigni incendiari" e i 28 "episodi" contestati erano "riferibili al gruppo anarchico trentino cui appartiene il Passamani"" https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/no-al-risarcimento-per-passamani-negata-lingiusta-detenzione/ TG R del 06-LUG-2018 ore 1930 "COMMISSIONE TRASPORTI DELLA REGIONE PIEMONTE IN VISITA TURISTICA E PROPAGANDISTICA AL CANTIERE DI ST. MARTIN LA PORTE IN FRANCIA, viene spacciata come inizio del tunnel di base, in realt per il momento sempre solo un tunnel geognostico." OLIMPIADI 2026, DECIDER IL GOVERNO, NO IL CONI..... https://www.youtube.com/watch?v=l-cyTuDnKRM 7 luglio 18 Stampa: "VIAGGIO NEL TUNNEL TAV CHE NON C' A Saint Marie La Porte, dopo Modane, a poca distanza dal tunnel del Frejus, sta nascendo il tunnel internazionale di 57,5 km che collegher Lione a Torino. I primi 4,3 km sono gi stati scavati ed entro il 2019 si arriver a 9. Questi pochi chilometri sono la risposta del Piemonte ai dubbi del governo, soprattutto del ministro Toninelli che ha dichiarato: Dobbiamo valutare costi e benefici, tanto non ancora stato realizzato niente. Le immagini, per, dimostrano il contrario e gli stessi tecnici affermano che l'infrastruttura in costruzione. di Beppe Minello VIDEO: http://www.lastampa.it/2018/07/07/cronaca/viaggio-nel-tunnel-tav-che-non-c- FlEeFUenvKG1EJRmQbQ9lO/pagina.html NOTA: IL PRESENTATORE AMMETTE CHE IL TUNNEL FATTO PER ANALIZZARE LA MONTAGNA, e che poi sar utilizzato come una delle due canne del tunnel di base, senza spiegare che essendo stato finanziato come tunnel geognostico, NON PU ESSERE SPACCIATO COME INIZIO LAVORI DEL TUNNEL DI BASE Nel suo intervento Antonio Ferrentino dice che entro luned 9 luglio verranno pubblicizzati nei giornali europei i bandi per i lavori del TAV per 5,5 Miliardi di euro 6 luglio 18 The Guardian "NON VOGLIO CHE LE NAVI MI UCCIDANO": MARSIGLIA COMBATTE L'INQUINAMENTO DELLE NAVI DA CROCIERA Si stima che il traffico navale rappresenti il 10% dell'inquinamento atmosferico della citt, gli attivisti delle associazioni si concentrano in particolare sul settore delle crociere ..Una associazione cittadina sta lottando contro l'inquinamento causato dalle navi e mette in guardia dell'impatto sulla la salute per le persone che vivono nelle aree vicino al porto dove si fermano le navi un pericolo che aumenta anche in altri porti, per esempio Venezia e Barcellona. Eyraud e altri ambientalisti vogliono imporre a Marsiglia una scelta per un'energia pi pulita e una decisione per inasprire le regole per i limiti alle polveri sottili sospese nell'aria. I motori delle navi da crociera sono in azione tutto il giorno anche quando sono in porto per fare fronte alle necessit energetiche di questi alberghi galleggianti. Fino ad ora non stato fatto nessun studio sul collegamento tra l'inquinamento causato dalle navi a Marsiglia e le conseguenze sulla salute, per esempio il cancro. Ma, il Gruppo Trasporti e Ambiente di Bruxelles stima in 50.000 le morti premature all'anno in Europa dovute all'inquinamento causato dal settore navale. Le grandi navi usano un carburante pesante che contiene un livello pi alto di zolfo di quello usato sulle strade. Quando le navi da crociera ormeggiano nei porti europei la legge prevede l'utilizzo di un carburante pi pulito, con livelli minori di zolfo. Ma gli attivisti dicono che i livelli di zolfo sono ancora troppo alti e questo risulta dalle analisi delle emissioni di polveri sottili e del diossido di zolfo, nocivi alla salute." Traduzione del Comitato NOGrandiNavi (Barbara Warburton e Luciano Mazzolin) https://www.facebook.com/comitatonograndinavi/posts/1676359555794833 Originale : https://www.theguardian.com/world/2018/jul/06/i-dont-want-ships-to-kill-me-marseille-fights-cruise-liner- pollution?CMP=Share_iOSApp_Other 2 luglio 18 Reporterre : "A NOTRE-DAME-DES-LANDES, L'ACIPA SI DISSOLVE TRISTEMENTE ( Notre-Dame-des-Landes, l'Acipa se saborde tristement) Nicolas de La Casinire La principale associazione contraria al progetto dell'aeroporto ha riportato la vittoria: l'abbandono del progetto. Ma si sciolto senza gioia, sabato 30 giugno, in mancanza di accordo per accompagnare lo Zad nella lotta per la terra." https://reporterre.net/A-Notre-Dame-des-Landes-l-Acipa-se-saborde-tristement 4 luglio 18 FQ : "OLIMPIADI 2026, TORINO PRESENTA IL SUO DOSSIER LOW COST: RECUPERO IMPIANTI 2006, RIGENERAZIONE URBANA E LINK CON LE VALLI Il documento di 177 pagine redatto dall'architetto Alberto Sasso su incarico dell'Unione montana e modificato seguendo gli indirizzi dei consiglieri comunali M5s punta sulla sostenibilit economica e ambientale Appendino e spera di poter convincere anche le tre consigliere M5s che luned hanno contestato pubblicamente la candidatura. Secondo le stime, l'organizzazione coster circa 1,178 miliardi di euro (di cui 800 milioni a carico del Cio e il resto dagli sponsor) di Andrea Giambartolomei Ha 177 pagine il dossier di candidatura alle Olimpiadi invernali che Torino e le sue valli hanno inviato ieri al Coni. un documento molto articolato quello realizzato dall'architetto Alberto Sasso su incarico dell'Unione montana e modificato seguendo gli indirizzi dei consiglieri comunali M5s di Torino dopo il duro confronto con la sindaca Chiara Appendino della scorsa settimana. Si parte dall'eredit di dodici anni fa, quella dei Giochi invernali del 2006, che alcuni anche all'interno del M5s mettono in discussione in modo radicale: "L'esperienza vissuta come evento e come successiva eredit olimpica , di per se stesso, elemento fondamentale per generare il doveroso interesse ad una nuova candidatura dei giochi Olimpici e Paralimpici invernali del 2026 che possa migliorare l'eredit passata e valorizzarne quanto ricevuto", si legge nel dossier". https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/04/olimpiadi-2026-torino-presenta-il-suo-dossier-low-cost-recupero-impianti- 2006-rigenerazione-urbana-e-link-con-le-valli/4471086/ 4 luglio 18 Corriere Sport : "OLIMPIADI 2026: MALAG, ASPETTIAMO CDM Incontro a Milano con sindaco e con governatore della Lombardia (ANSA) - MILANO, 4 LUG - Incontro a Palazzo Lombardia, sede della Giunta regionale, fra il presidente del Coni, Giovanni Malag, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e il presidente lombardo, Attilio Fontana, sul dossier di candidatura presentato dalla citt per ospitare le Olimpiadi invernali del 2026. La decisione sar politica. "E' quello che aspettiamo e che, per certi versi, auspichiamo - ha spiegato Malag -. Prima di venire qui ero dal sottosegretario Giorgetti, l'ho incontrato anche ieri, c' un Consiglio dei ministri venerd che, mi risulta, parler di questo e sicuramente anticiper quello che sar l'eventuale ordine del giorno del Consiglio del Coni del 10 luglio". Ai giornalisti, che gli hanno chiesto se prevede l'unione di due candidature, Malag ha risposto: "E' possibile, non lo posso escludere, ma prevista una citt capofila". Il capo dello sport italiano non si sbilanciato sulla qualit dei dossier presentati: "Penso che ognuna delle attuali candidature abbia punti di forza e di debolezza". http://www.corrieredellosport.it/news/notizia-ultima-ora/2018/07/04- 45016222/olimpiadi_2026_malago_aspettiamo_cdm/ 4 luglio 18 Spiffero : "APPENDINO OLIMPICA S TAV, MA SOLO UN ERRORE Il pre dossier per la candidatura di Torino alle Olimpiadi invernali del 2026 inciampa nella Tav. Il masterplan olimpico, nella cartina a pagina 18, prevede infatti la ferrovia ad Alta Velocit, non ancora esistente e al centro di forti critiche soprattutto da parte del Movimento 5 Stelle, insieme alla linea storica. Un "rilevante errore grafico", secondo l'architetto Alberto Sasso, che ha curato il pre dossier di candidatura. Nel documento non si fa mai parola della Torino-Lione, ma viene citato soltanto il Tgv francese. "Nella fase finale di impaginazione del pre dossier olimpico - precisa Sasso - stato commesso un rilevante errore grafico sul disegno dell'alta velocit esistente per cui previsto, come ampiamente descritto nel testo del pre dossier, il tracciato del Tgv e non la Tav come emerge dal disegno a pagina 18". http://lospiffero.com/ls_article.php?id=40451 4 luglio 18 Spiffero : "M5S, GLI SCAZZI ARRIVANO ALLA BASE Convocata un'assemblea degli attivisti sulla candidatura di Torino ai Giochi del 2026. Un modo per coinvolgere i militanti (su scelte gi fatte). Cos Appendino prova a ricucire con i dissidenti e scongiurare la crisi di maggioranza .Per questo stata convocata per domenica sera, nella sala circoscrizionale di strada Antica di Collegno, un'assemblea con tutti i militanti di Torino, formalmente per discutere della candidatura olimpica della citt, tema su cui ancora si dividono i consiglieri pentastellati, tra oltranzisti del No (Daniela Albano, Maura Paoli e Marina Pollicino), scettici (Viviana Ferrero e Damiano Carretto) e favorevoli (in cui sono confluiti, seppur tra mille distinguo, gli altri diciotto esponenti pentastellati). La riunione sar l'occasione anche per testare il polso degli attivisti, di quello zoccolo duro tradizionalmente riottoso a sostenere grandi eventi e grandi opere, simbolo di spreco e potenziale greppia per i soliti noti a discapito della popolazione. Ma nessuno ha intenzione di soffiare ancora sul fuoco e alimentare ulteriori polemiche, soprattutto ora che nell'immaginario collettivo e nella stessa testa di Chiara Appendino ben chiaro che le possibilit per Torino di ottenere la candidatura sono ridottissime." http://lospiffero.com/ls_article.php?id=40445 5 luglio 18 Stampa I: "BIG CINQUESTELLE IN CAMPO PER SOSTENERE LA CORSA DI TORINO La sindaca e i comuni montani: il tandem con Milano non esiste, il nostro modello vince. Il presidente del Coni svela il braccio di ferro dentro il governo: la scelta anche politica Andrea Rossi Torino Non solo una scelta tecnica. Lo ammette pure il presidente del Coni Giovanni Malag: Si stanno facendo valutazioni anche politiche, spiega certificando che la candidatura italiana alle Olimpiadi invernali del 2026 da ieri ha fatto ufficialmente irruzione nelle stanze del governo Lega-Cinquestelle, il cui orientamento sar importante almeno quanto (e forse pi) dell'opinione dei vertici dello sport italiano. La corsa tra Cortina, Milano e Torino partita con la presentazione dei dossier e potrebbe essere abbastanza rapida. Domani il Consiglio dei ministri potrebbe fare una prima valutazione. Marted prossimo tocca al Coni: Ho previsto la possibilit di uno slittamento a fine mese ma non ho mai detto che sarebbe necessariamente successo. Se non ci sono controindicazioni si decider il 10 luglio, annuncia Malag. Appendino sui Giochi 2026: "Non esiste un dossier Torino-Milano" La sindaca: "Un evento lo si pu fare solo se sostenibile e sta in piedi da solo"." http://www.lastampa.it/2018/07/05/cronaca/i-big-cinquestelle-in-campo-per-sostenere-la-corsa-di-torino- BDcEeCnroym77qNhv22xQI/pagina.html VIDEO di Maurizio Bosio (Reporters) http://www.lastampa.it/2018/07/05/cronaca/appendino-sui-giochi-non-esiste-un-dossier-torinomilano- z6fI9fMRJaILpq0r16gVOM/pagina.html 6 luglio 18 Repubblica: "OLIMPIADE, ADESSO LA LEGA AD APRIRE ALL'ACCORDO CON MILANO L'ipotesi piace al sottosegretario Giorgetti e al presidente del Coni Malag: cerimonia di chiusura a Torino di Jacopo Ricca Il governo pronto a lanciare la candidatura di Milano con il contributo delle Valli olimpiche piemontesi e di Torino, che ospiter la cerimonia di chiusura. Questa la mediazione su cui lavorano il sottosegretario allo Sport Giancarlo Giorgetti e il presidente del Coni, Giovanni Malag, che ancora ieri ha ribadito "ci auguriamo ci possano essere delle indicazioni il pi possibile precise dal Consiglio dei ministri. La competizione a tre un'anomalia tutta italiana". Parole che rilanciano l'ipotesi di una soluzione unitaria, auspicata anche dal sindaco di Milano Beppe Sala e osteggiata invece dalla torinese, Chiara Appendino." http://torino.repubblica.it/cronaca/2018/07/06/news/olimpiade_adesso_e_la_lega_ad_aprire_all_accordo_con_milano- 201010758/ 6 luglio 18 Nuova societ : "OLIMPIADI 2026, GRAZ RITIRA LA CANDIDATURA Caterina Garda .Il Comitato Olimpico Austriaco ha preso questa decisione a sorpresa, dopo che era stato annunciato un referendum popolare previsto per il 23 settembre. Invece non servir nessuna consultazione visto che Vienna ha deciso di abbandonare la corsa a cui parteciper per l'Italia una tra Milano, Torino e Cortina d'Ampezzo. Ad ottobre il Tirolo aveva detto no, dopo un referendum, alla candidatura di Innsbruck http://www.nuovasocieta.it/olimpiadi-2026-graz-ritira-la-candidatura/ 6 luglio 18 Spiffero : "LE OLIMPIADI DI PONZIO PILATO Prima Appendino che per dissidi interni manda avanti le valli, poi i grillini che coi loro paletti se ne tirano fuori e ora pure il governo decide di lavarsene le mani e passare la palla al Coni. Una candidatura nata sotto una cattiva stella, anzi sotto cinque cattive stelle Tocca al Coni. Il Consiglio dei ministri, da cui sarebbe dovuta uscire una indicazione di massima rispetto alla citt che l'Italia candider a ospitare le Olimpiadi invernali del 2026, secondo fonti di governo, non ha invece preso posizione, probabilmente a causa delle divergenze tra i ministri del Movimento 5 Stelle, schierati a favore di Torino, e quelli della Lega, molto pi sensibili alla veneta Cortina e soprattutto a Milano e alla Lombardia." http://www.lospiffero.com/ls_article.php?id=40494 TG R del 06-LUG-2018 ore 1930 "OLIMPIADI 2026, DECIDER IL GOVERNO, NO IL CONI..... https://www.youtube.com/watch?v=l-cyTuDnKRM 7 luglio 18 Stampa : "LOMBARDIA IN VANTAGGIO PER LE OLIMPIADI 2026, MA LE VALLI SONO PRONTE A TRATTARE Il governatore Fontana: noi disposti a dialogare con Torino, ma dipende da Appendino I rapporti tra la sindaca e Malag non sono ottimali Andrea Rossi Torino ..La soluzione allo studio sarebbe questa: Milano ringrazia la svizzera St. Moritz per la disponibilit offerta, spiegando che governo e Coni vogliono una candidatura tutta italiana e si rivolge alle montagne torinesi. Offre le gare di bob, slittino, skeleton, salto e combinata nordica. Magari fa anche una puntata a Torino, dove c' l'Oval che sarebbe perfetto per lo short track. A Roma, come a Milano, sono pronti a scommettere di non trovare porte sbarrate, che dietro il muro alzato finora dai sindaci delle valli torinesi c'era la comprensibile volont di tentare la corsa in solitaria e massimizzare i potenziali introiti, fossero finanziamenti o ritorni in visibilit. Ma se una candidatura di Torino scemasse i comuni montani potrebbero tornare sui propri passi. In fondo hanno investito anche del denaro (vedi il contestato affidamento diretto da 39.800 euro all'architetto Cinquestelle Alberto Sasso per il dossier) ed essere tagliati del tutto fuori sarebbe peggio di uno strapuntino. Se succeder, i sindaci proveranno a trattare. E ad alzare la posta: dateci anche alcune gare di sci alpino." http://www.lastampa.it/2018/07/07/cronaca/lombardia-in-vantaggio-per-le-olimpiadi-ma-le-valli-sono-pronte-a-trattare- Psjh7iZGm6JirAFNbaN9vN/pagina.html 9 luglio 18 Repubblica : "ATTENZIONE MALAG, I DOSSIER SULLE OLIMPIADI DI CORTINA E MILANO SONO SBALLATI" Sasso, l'architetto della candidatura di Torino va all'attacco di Diego Longhin Quanto costeranno le Olimpiadi invernali di Torino 2026? Se le calcoliamo con i parametri e le voci del pre-dossier di Milano, la spesa "non supera 1 miliardo e 200 milioni". Parola di Alberto Sasso, l'architetto incaricato dall'Unione dei Comuni della Valli Olimpiche di mettere a punto il faldone di candidatura inviato al Coni. E i 2 miliardi indicati? " una cifra che tiene conto di tutto, considerata e ponderata sulla base di un confronto con Fondazione XX Marzo, Agenzia Torino 2006, il Comune di Torino, i Comuni montani e altri enti per ragionare gi sul dopo Giochi. Se vogliamo comparare con Milano dobbiamo portare a zero, come hanno fatto loro, oppure scorporare voci che non hanno considerato o che sembrano sballate", spiega Sasso. Un lavoro che l'architetto sta portando a termine in queste ore per inviare al presidente del Coni Giovanni Malag e ai membri del Comitato un supplemento alla vigilia del Consiglio nazionale previsto domani. Integrazione per paragonare in maniera corretta le cifre di Torino con quelle di Milano e Cortina, che per non rispetta gli standard internazionali del Cio." http://torino.repubblica.it/cronaca/2018/07/09/news/_attenzione_malago_i_dossier_sulle_olimpiadi_di_cortina_e_milan o_sono_sballati_-201262263/ 10 luglio Repubblica : "OLIMPIADI, I PALETTI DEL CONI A TORINO: "OK ALLA CANDIDATURA MA SERVE IL S INCONDIZIONATO DEL CONSIGLIO COMUNALE" Si decider il primo agosto se non si trover una sinergia tra citt diverse, oppure il 10 settembre di Diego Longhin .La decisione per decidere quale sar la candidata italiana ai Giochi invernali del 2026 sar presa il primo agosto - se non si riuscir a trovare una sintesi tra candidature, in primis tra Torino e MIlano - o, termine ultimo, il 10 settembre. Le due date sono state indicate dal presidente del Coni, Giovanni Malag, durate il Consiglio del Coni oggi al Foro Italico presentando la delibera con cui istituisce la commissione tecnica istituita per valutare i tre dossier di Torino, MIlano e Cortina. Per il capoluogo piemontese c' una clausola in pi: la candidatura, avverte il punto 4, dovr essere votata in Consiglio comunale con una delibera "piena e incondizionata", un passaggio non da poco vista la contrariet da parte di alcuni consiglieri 5 Stelle tanto da spingere l'opposizione a offrire una "stampella" alla sindaca Appendino." http://torino.repubblica.it/cronaca/2018/07/10/news/olimpiadi_i_paletti_del_coni_a_torino_si_alla_candidatura_ma_ser ve_il_si_incondizionato_del_consiglio_comunale_-201403668/ 10 luglio 18 Corriere : "OLIMPIADI, I PALETTI DEL CONI A TORINO: SERVE IL S DEL CONSIGLIO COMUNALE Il comitato olimpico d il via libera alla candidatura italiana, ma la citt sar scelta da una commissione tra Cortina, Milano e Torino sulla base di 13 condizioni di Gabriele Guccione L'Italia sar della partita e presenter al Cio una candidatura per i Giochi olimpici invernali del 2026. Ma tra Torino, Milano e Cortina la scelta cadr sulla citt che risponder al maggior numero di requisiti imposti dal Coni: ben 13 condizioni tra cui ce n' una, la numero 4, che sembra mettere in imbarazzo soprattutto il capoluogo piemontese: il s pieno e incondizionato del Consiglio comunale. Un paletto che, almeno al momento, appare insormontabile, visto il dissenso interno alla maggioranza M5S sulla scelta della sindaca Chiara Appendino di candidare Torino. questa la decisione a cui giunto all'unanimit il consiglio nazionale dell'organo di governo dello sport italiano oggi pomeriggio. Il nome della candidata sar indicato nella prossima seduta del consiglio (o il 1 agosto o, se ci fosse bisogno di pi tempo, il 10 settembre) dopo che un'apposita commissione di valutazione, nominata dalla giunta nazionale, avr esaminato nel dettaglio i tre studi di fattibilit, formulando una relazione, tenendo presente 13 linee guida." https://torino.corriere.it/cronaca/18_luglio_10/olimpiadi-2026-commissione-varata-coni-decidera-3-dossier-f58093f0- 8446-11e8-a3ad-a03e04fe079c.shtml 10 luglio 18 Corriere : "LAURA CASTELLI: TORINO HA LE CARTE IN REGOLA PER LE OLIMPIADI VERDI La vice dell'Economia a Grugliasco: Faccio parte di un governo che vuole davvero portare il Paese a realizzare un momento olimpico nel miglior modo possibile e le cui parole d'ordine sono riconversione e rispetto per l'ambiente di Andrea Rinaldi Onorevole, una pattuglia di dissenzienti ha bruciato il dossier dei giochi all'ex villaggio olimpico. Anche in giunta non mancano dissidi sulle Olimpiadi 2026. La sindaca in difficolt. Questa la narrazione che date a questa storia. C' stato un lavoro condiviso, io come eletta in questo territorio ho fatto insieme ai consiglieri e a tutte le parti istituzionali locali tantissime riunioni: il confronto sempre stato su questa direzione, quindi farle con alcuni paletti necessari perch giusto fare il meglio, non speculare e non ripetere errori che sono stati fatti in altre circostanze. Rigetto quindi questa narrazione perch ho partecipato a questi confronti interni, perch chi amministra si confronta. Questa la democrazia. Il mondo produttivo teme che cancellare la Tav porti a isolare il Piemonte, un'economia gi in difficolt. Il contratto di governo anche qui d risposte. E questo quello che abbiamo fatto compiendo una scelta politica netta: mettere nero su bianco la necessit di rivedere interamente il progetto e di rispettare comunque l'accordo Italia- Francia, che d dei parametri netti anche sulle condizioni con cui si debba fare o no quest'opera, ovvero le quantit di traffico e l'obbligatoriet di avere le risorse per le opere secondarie. Sono cose molto importanti che non possono essere prese sotto gamba e per questo stavano in un accordo tra due Paesi. Se queste sono rispettate, si sceglier come rivedere quel progetto.." https://torino.corriere.it/cronaca/18_luglio_10/laura-castelli-torino-ha-carte-regola-le-olimpiadi-verdi-9c360c58-8428- 11e8-a3ad-a03e04fe079c.shtml 11 luglio 18 Stampa : "GIOCHI, LE CERTEZZE DALL'OPPOSIZIONE. DUBBI E SILENZI A CINQUESTELLE Sulla candidatura olimpica la sindaca trover sicuramente una maggioranza aritmetica, ma le perplessit dei grillini minano quel consenso pieno che Malag chiede a Torino Fabrizio Assandri Miriam Massone Torino Il diktat del Coni li ha spiazzati, congelati: Il quadro incerto, nessuna dichiarazione taglia corto la capogruppo grillina Valentina Sganga. La richiesta di una condivisione piena e incondizionata del Consiglio comunale ha avuto l'effetto di sparigliare di nuovo le carte. L'ostentata (e parzialmente ritrovata) sicurezza dopo l'incontro con Di Maio ora sembra di nuova sparita: non c' pi, quindi, n un fronte del s n uno del no, ma soltanto una lunga lista di forse: Prima bisogna verificare l'analisi costi benefici la risposta standard, inviata dai consiglieri come le catene degli auguri di Natale a chi chiede loro di prendere posizione. Qualcuno a denti stretti fa capire che dal nazionale ci hanno messo la museruola. Sanno che il paletto numero 4 del Coni per Torino un problema. Si allineano tutti quindi sul silenzio, la maggioranza e la minoranza della maggioranza (quei 5 consiglieri ribelli, Pollicino, Paoli, Carretto, Ferrero e Albano). La sindaca Appendino paradossalmente pu contare sull'opposizione. Tranne Deborah Montalbano, grillina espulsa: Il mio sar un pieno e incondizionato voto, certo, ma per il no. Ed Eleonora Artesio, che ancora non scioglie la riserva: C' tempo da qui al 1 agosto, voglio consultarmi con il gruppo che mi ha votato. " http://www.lastampa.it/2018/07/11/cronaca/giochi-le-certezze-dallopposizione-dubbi-e-silenzi-a-cinquestelle- qljXkXR4nZ5MQn1DAAyHIM/pagina.html 6 luglio 18 Diariodelweb : "OLIMPIADI 2026: I CONTRARI DANNO FUOCO AL DOSSIER FUFFA DI TORINO Alla vigilia della decisione definitiva, luned 9 luglio, quelli del Comitato No Olimpiadi si daranno appuntamento presso il braciere olimpico di Torino 2006 in corso Sebastopoli per la "Cerimonia di chiusura di Torino 2026" Adele Palumbo TORINO - Marted sera il CONI, con ogni probabilit, decider la citt italiana candidata a ospitare i giochi olimpici invernali del 2026. Le candidate, se ne parlato molto negli ultimi giorni, sono Torino, Milano e Cortina. Nella citt della Mole il dibattito pi acceso che mai e, mentre il CONI sar impegnato a prendere una decisione, il fronte anti olimpico (CONO) si prepara all'offensiva. .... Daremo fuoco al dossier fuffa dopo essere partiti dall'ex Moi, uno dei molti simboli del furto olimpico di denaro pubblico di dodici anni fa, e dopo una passeggiata di gruppo giungeremo allo Stadio Olimpico dove, nel nostro braciere, faremo divorare dalle fiamme quei fogli pieni di nulla che rappresentano un pericolo letale per la nostra citt." https://torino.diariodelweb.it/torino/articolo/?nid=20180706-522358 5 luglio 18 Repubblica : "TORINO, CONTRO LE OLIMPIADI TORNA IL ROGO DI LIBRI: IL COMITATO ANTI-GIOCHI BRUCIA IL DOSSIER 2026 L'iniziativa del "CoNo" luned, alla vigilia della scelta del Coni: alle fiamme il volume di 177 pagine che illustra la candidatura. "Fuoco per bruciare la speculazione" Una fiamma olimpica alimentata dal "dossier fuffa costato 50mila euro". l'iniziativa promossa dal CoNo, il Coordinamento contro la candidatura di Torino alle Olimpiadi del 2026 che luned sera, alla vigilia della probabile decisione del Coni sulla candidatura italiana per i Giochi invernali, organizza presso il braciere olimpico di Torino 2006, davanti allo stadio Grande Torino, l'allora "Olimpico" dove dodici anni fa si celebrarono l'apertura e la chiusura dei Giochi invernali, la "Cerimonia di chiusura di Torino 2026" dando fuoco al dossier olimpico di 177 pagine presentato ieri dalla sindaca Chiara Appendino." http://torino.repubblica.it/cronaca/2018/07/05/news/torino_contro_le_olimpiadi_torna_il_rogo_di_libri_il_comitato_ant i-giochi_brucia_il_dossier_2026-200952996/ 6 luglio 18 Torino Today : "OLIMPIADI 2026, LA PROTESTA: IL COMITATO DEL NO BRUCIA IL DOSSIER DI CANDIDATURA Si parte dall'ex Moi Il 10 luglio dal Coni se ne sapr di pi a proposito della possibile candidatura di Torino alle Olimpiadi Invernali 2026. Intanto il giorno prima, alle 18, il CoNo, il Coordinamento che si oppone all'idea dei Giochi bis in citt, metter in scena una protesta del tutto singolare. Con una "cerimonia d chiusura di Torino 2026" davanti allo stadio del Grande Torino, dove c' il braciere di Torino 2006, verranno bruciate le 177 pagine del dossier presentato al Coni nei giorni scorsi. La protesta - "Debito lives here" si legge sulla locandina - partir dall'ex Moi, le palazzine del villaggio olimpico, proprio per voler evidenziare uno dei simboli delle Olimpiadi del 2006, di ci che non ha funzionato. L'Iniziativa del CoNo stata diffusa su Facebook: "Fuoco per bruciare la speculazione, la mancanza di democrazia, la mistificazione e la manipolazione che incombono su Torino a causa di una scelta voluta dall'amministrazione comunale. Una cerimonia - si legge - simbolica e pacifica, per dire a tutta Italia che Torino contraria a queste maxi speculazioni"." http://www.torinotoday.it/attualita/cono-brucia-dossier-olimpico.html 7 luglio 18 Spiffero : "I NO OLIMPIADI SI "INFIAMMANO" Riunione all'ex villaggio Moi dei contrari ai Giochi, in vista dell'happening di luned quando verr bruciato il dossier della candidatura di Torino. I consiglieri grilli

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body