Avidità velenosa

Jul 8, 2018 | Publisher: Rete Ambientalista Al | Category: Other |   | Views: 17 | Likes: 1

Valor Economico ( il pi imprtante quotidiano economico-finanziario del Brasile) Avidit velenosa Di Jos Eli da Veiga (Traduzione di Antonio Lupo) 27/06/2018 http://www.valor.com.br/imprimir/noticia_impresso/5621527 2/2 L'intelligenza delle popolazioni dei paesi pi avanzati ha cominciato a regredire in forma galoppante, dopo i progressi costanti e regolari nella seconda met del secolo scorso. Questa inversione di tendenza stata chiamata "inversione dell'effetto Flynn", perch il pioniere e analista pi notevole dei risultati dei test di intelligenza (quoziente di intelligenza) stato l'americano James Robert Flynn, ora professore emerito di scienze politiche all'Universit di Otago University, Nuova Zelanda. Impossibile conoscere la reale copertura geografica, sia dell'effetto, quanto dell'inversione, in quanto questo dipende dall'accesso alle basi di dati affidabili, come alla lunga serie dei risultati dei test a cui sono stati sottoposte le reclute delle forze armate di nazioni come l'Australia, Finlandia, Gran Bretagna, Paesi Bassi, Norvegia e Svezia. In Norvegia, per esempio, dal 1976-1991 (l'ultimo anno di servizio militare obbligatorio), il QI medio degli esaminati sceso di 0,30 punti all'anno, dopo l'aumento di 0,20 punti per ogni anno tra le generazioni 1962-1975. Peggio, ci sono molte indizi che questo calo si accelerato dal 1991. Tutto questo sufficiente, quindi, perch il problema sia considerato molto grave, dal momento che l'aspettativa pi negativa sarebbe l'eventuale stabilizzazione del livello di intelligenza in questo tipo di campionamento. Tutto indica che "gli interferenti endocrini" siano tra le cause rilevanti di questo peggioramento dell'intelligenza Le possibili spiegazioni per un fenomeno cos inaspettato e inquietante hanno generato aspre polemiche. Da un lato, le ipotesi genetiche evidenziano due variabili: sono le famiglie meno intelligenti che fanno pi figli, e sono i bambini dei poveri immigrati che hanno un minor carico di beni culturali (capitale umano). Dall'altro, le ipotesi dette ambientali evidenziano il declino della lettura di libri di fronte all'onnipresenza di schermi televisivi, computer e telefoni cellulari; difficolt del sistema educativo; la crisi dello stato sociale; e, soprattutto, i problemi di salute pubblica. Questa contrapposizione genetica/ambiente diventata anacronistica da quando stata pienamente provata l'importanza della epigenetica, cos come la rilevanza della congettura di Darwin sull'adattamento/selezione negli ambiti comportamentali e simbolici. Alla luce delle quattro dimensioni ereditarie del processo evolutivo, una pura assurdit contrapporre genetica e ambiente. Inoltre, i ricercatori dovrebbero sapere che ogni fatto concreto sempre una sintesi di molteplici determinazioni. Ci richiede di scommettere su un approccio di congiunzione complessa, piuttosto che sull'emulazione delle due stampelle del paradigma cartesiano: disgiunzioni e riduzioni. Dato che questo non avviene, merita la massima attenzione una delle cause ambientali: i danni causati da composti chimici che alterano il sistema ormonale. Tutto indica che i cosiddetti "perturbatori endocrini" siano tra le cause pi rilevanti del diminuire dell'intelligenza. Per perturbatori endocrini si intende una vasta gamma di sostanze chimiche che interferiscono con le ghiandole del corpo - pancreas, tiroide, ipofisi e surrene - alterando l'efficacia degli ormoni, cos come la loro produzione endogena. Questi tossici sono molto comuni negli alimenti industriali, cosmetici, articoli per igiene personale (principalmente saponi, lozioni, deodoranti e dentifrici), materie plastiche, tessuti sintetici, materassi, materiali di costruzione e, naturalmente, prodotti per la pulizia della casa e pesticidi. Tutti venduti da rivenditori senza alcun tipo di assistenza e di informazione, al contrario di quanto accade con molti farmaci ed alcuni pesticidi agricoli, che , in linea di principio, sono soggetti a prescrizione e istruzioni, nonch ad avvertimenti espliciti sui rischi. Le cinquanta pagine della " Dichiarazione della Societ di Endocrinologia sulle Sostanze chimiche perturbatrici endocrine" gi nel 2009 avevano sottolineato come gli interferenti endocrini possono essere deleteri per l'intelligenza. In particolare, l'altissima probabilit di danni alla formazione del cervello fetale ogni volta che una donna incinta ha contatti con tali sostanze inquinanti. La novit che questo allarme stato appena ratificato sulla rivista Connessioni endocrini (2018, 7, R160-R186) con la revisione di 433 lavori - "Sostanze chimiche interferenti con la tiroide e lo sviluppo del cervello: un aggiornamento" - condotto da tre equipe di Ricerca francesi: B. Mughal, JB. Fini e B. Demeneix. La leadership di questa meta-analisi l'endocrinologa britannica Barbara Demeneix, che lavora da molti anni al CNRS, autrice del libro Cocktail Toxique (ed. Odile Jacob, 2017), ed ha partecipato a un recente documentario che ha urgente bisogno di essere sottotitolato: Demain , tous cretins? (Domani tutti cretini?) Https://www.youtube.com/wach?v=WWNARPyruoQ . Chi lo ha visto, sar sicuramente molto pi prudente nel comporre il proprio paniere di consumo. anche probabile che si chieder come sia possibile per le industrie chimiche e farmaceutiche, cos come le catene di supermercati, continuano ad essere cos avide e senza scrupoli, mentre sostengono a gran voce di essere " sostenibili" E verificher il livello di mostruosit delinquenziale dell'attuale crociata degli agroindustriali e deputati brasiliani contro la regolamentazione responsabile dei pesticidi , con il "PL do veneno". Jos Eli da Veiga professore snior dell'IEE/USP (Istituto di Energia e Ambiente dell'Universit di So Paulo) e autore di Amor per la Scienza (Senac, 2017), il pi recente dei suoi 27 libri. Ha 2 siti: www.zeeli.pro.br e www.sustentaculos.pro.br Valor Economico 27/06/2018 -Venenosa ganncia Por Jos Eli da Veiga http://www.valor.com.br/imprimir/noticia_impresso/5621527 2/2 A inteligncia das populaes dos pases mais avanados passou a regredir de forma galopante, depois de firmes e regulares avanos na segunda metade do sculo passado. Tal reviravolta tem sido chamada de "reverso do efeito Flynn" porque o pioneiro e mais notvel analista dos resultados de testes de QI (quociente de inteligncia) foi o americano James Robert Flynn, hoje professor emrito de cincia poltica da universidade de Otago, na Nova Zelndia. Impossvel saber a real abrangncia geogrfica, tanto do prprio efeito, quanto de sua inverso, pois isso depende de acesso a fidedignas bases de dados, como as longas sries com resultados dos testes a que foram submetidos os recrutas das foras armadas de naes como Austrlia, Finlndia, Gr- Bretanha, Holanda, Noruega e Sucia. Na Noruega, por exemplo, de 1976 a 1991 (ltimo ano de servio militar obrigatrio), o QI mdio dos alistados caiu 0,30 pontos ao ano, depois de ter aumentado 0,20 pontos ao ano entre as geraes de 1962 a 1975. Pior: h muitos indcios de que essa queda tenha se acelerado desde 1991. O suficiente, portanto, para que o problema seja considerado gravssimo, j que a expectativa mais negativa seria a de eventual estabilizao do grau de inteligncia nesse tipo de amostragem. Tudo indica que os 'perturbadores endcrinos' estejam entre as relevantes causas da virada desinteligncia Possveis explicaes para to inesperada e preocupante fenmeno geraram cida controvrsia. De um lado, hipteses genticas realam duas variveis: so as famlias menos inteligentes as que mais procriam, e so os filhos de pobres imigrantes que carregam menor acmulo de ativos culturais (capital humano). Do outro, hipteses ditas ambientais destacam o recuo da leitura de livros frente onipresena das telas de TV, computadores e celulares; dificuldades do sistema educativo; a crise do Welfare State; e, sobretudo, problemas de sade pblica. Essa clivagem gentica/ambiente se tornou anacrnica desde que foi cabalmente comprovada a importncia da epigentica, assim como a pertinncia da conjectura de Darwin sobre adaptao/seleo nos mbitos comportamental e simblico. luz das quatro dimenses hereditrias do processo evolucionrio, pura tolice antagonizar gentica e ambiente. Alm disso, os pesquisadores j deveriam saber que qualquer fato concreto sempre sntese de mltiplas determinaes. O que exige aposta em alguma abordagem de conjuno complexa, em vez de emulao das duas muletas do paradigma cartesiano: disjunes e redues. Enquanto isso no ocorre, merece mxima ateno uma das causas ambientais: os estragos provocados por compostos qumicos que alteram o sistema hormonal. Tudo indica que os chamados "perturbadores endcrinos" estejam entre as mais relevantes causas da virada desinteligncia. Por perturbadores endcrinos entende-se um amplo leque de substncias qumicas que interferem no conjunto de glndulas do corpo - pncreas, tireoide, hipfise e suprarrenais - alterando a eficcia dos hormnios, assim como sua produo endgena. Esses txicos so muito comuns nos alimentos industrializados, cosmticos, produtos de higiene pessoal (principalmente sabonetes, loes, desodorantes e dentifrcios), plsticos, tecidos sintticos, colches, materiais de construo, e, obviamente, produtos de limpeza e praguicidas domsticos. Tudo vendido pelo comrcio varejista sem qualquer tipo de cuidado e informao, ao contrrio do que ocorre com muitos remdios e alguns praguicidas agropecurios, pois, em princpio, esto sujeitos a receiturio e instrues de uso, alm de explcitos alertas sobre os riscos. As cinquenta pginas do "Statement of the Endocrine Society on Endocrine-Disrupting Chemicals" j haviam enfatizado, em 2009, o quanto os perturbadores endcrinos podem ser deletrios inteligncia. Em especial, a altssima probabilidade de dano formao do crebro do feto sempre que uma grvida tenha contato com tais poluentes. A novidade que esse alarme acaba de ser ratificado no peridico Endocrine Connections (2018, 7, R160-R186), mediante reviso de 433 trabalhos - "Thyroid-disrupting chemicals and brain development: an update" - conduzida por trs feras do sistema de pesquisa francs: B. Mughal, J-B. Fini e B. Demeneix. A liderana dessa metanlise foi da endocrinologista britnica Barbara Demeneix, que h muitos anos trabalha no CNRS, autora do livro Cocktail Toxique (ed. Odile Jacob, 2017), e teve participao de destaque em recente documentrio que precisa com urgncia ser legendado: Demain, tous cretins? (https://www.youtube.com/wach?v=WWNARPyruoQ). Quem assistir, com certeza ficar bem mais prudente ao compor sua cesta de consumo. Provavelmente tambm se perguntar como possvel que as indstrias qumicas e farmacuticas, assim como as cadeias de supermercados, consigam ser to inescrupulosamente gananciosas, enquanto trombeteiam ser "sustentveis". E verificar o grau de monstruosidade delinquente da atual cruzada de empresrios e deputados ruralistas brasileiros contra a regulamentao responsvel dos agrotxicos, via "PL do veneno". Jos Eli da Veiga professor snior do IEE/USP (Instituto de Energia e Ambiente da Universidade de So Paulo) e autor de Amor Cincia (Senac, 2017), o mais recente de seus 27 livros. Mantm dois sites: www.zeeli.pro.br e www.sustentaculos.pro.br

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body