7 febbr 18 Antifascismo, Iniziative NOTAV e proiezione QUI, Corteo per Afrin, Assemblea21

Feb 8, 2018 | | Category: Other |   | Views: 9 | Likes: 1

Antifascismo, Iniziative NOTAV e proiezione QUI, Corteo per Afrin, Assemblea21, rifiuti e aggiornamenti PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) VENERDI' 8 E SABATO 9 FEBBRAIO 2 GIORNI CONTRO OGNI FASCISMO! NEI QUARTIERI POPOLARI DI LUCENTO VALLETTE contro la strumentalizzazione del giorno del ricordo delle Foibe, per quartieri popolari, antirazzisti e solidali. Contro Casa Pound e vecchi/nuovi fascismi. (VEDI INFRA LE INIZIATIVE) Organizzato da LucentoVallette Antif https://www.facebook.com/events/165771324054096/ VENERDI' 9 FEBBRAIO DALLE ORE 18.30 al cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERICENA NOTAV AI CANCELLI. Anche questo venerd abbondante merenda presso i cancelli della centrale elettrica di Chiomonte. ORE 18 @Edera Squat via Pianezza 115, Torino [trambus: 59, 59/,29,3,72] "UNA FAME INSTANCABILE. PARTIGIANI A TORINO" Presentazione del libro di Silvio Borione e Giaka con gli autori RedStar Press Edizioni http://www.redstarpress.it/index.php/catalogo/product/view/3/73 A seguire: CENA BELLAVITA ISTRIANA Porta quello che vorresti trovare da bere e da mangiare! Se sono ricette tipiche dell'est ancora meglio!! Nella 2 giorni antifascista di Lucento- Vallette https://www.facebook.com/events/165771324054096/ ORE 21 al Circolo ARCI Fuoriluogo Corso Brescia 14,Torino PROIEZIONE DEL DOCUMENTARIO "QUI" Con la partecipazione del regista Daniele Gaglianone "NON POSSIAMO NON DIRCI NOTAV? E' la domanda che aleggia attorno all'indagine cinematografica che Daniele Gaglianone conduce in valle di Susa. Nel documentario "Qui" (Torino Film Festival 2014), emergono le voci di un popolo, fatto di italiani che si sentono abbandonati e traditi dalle istituzioni politiche, dopo anni di vani appelli al dialogo, sempre respinti. In controluce, una tacita rivelazione: siamo ormai in tempo di guerra, e i primi a scoprirlo sono stati proprio loro, i NoTav della valle di Susa". Ingresso libero con tessera ARCI https://www.facebook.com/events/404877839967326/ ORE 21 Circ.5 Strada Lanzo 144, Torino TAV TORINO-LIONE, A CHE PUNTO SIAMO? CE LO SPIEGA LA COMMISSIONE TECNICA DELLA CITT DI TORINO Partcipano: Angelo Tartaglia, ingegnere e Luca Giunti, naturalista PRIMO DI 6 INCONTRI NELLE CIRCOSCRIZIONI DI TORINO (FINO AL 18 MAGGIO) Organizzati dal Gruppo Consiliare 5st del Comune di Torino col TECNO TAV TOUR PROGRAMMA COMPLETO : https://www.facebook.com/events/1643112035732338/ DA VENERD 9 A DOMENICA 11 FEBBRAIO nella sala Poli via Garibaldi, 13 Torino "GLI OCCHIALI DI GANDHI" Prima rassegna Cinematografica Nazionale "Grazie al Convitto Nazionale Umberto I, per la prima volta in citt alcuni dei film vincitori del Premio "gli occhiali di Gandhi" , il riconoscimento al cinema nonviolento che il Centro Studi Sereno Regis conferisce ogni anno durante il Torino Film Festival. Film intensi, emozionanti, uniti dal comune saper vedere la societ contemporanea attraverso le lenti della nonviolenza, della denuncia e della soluzione creativa dei conflitti " PROGRAMMA: http://serenoregis.org/evento/gli-occhiali-di-gandhi-prima-rassegna-nazionale/ SABATO 10 FEBBRAIO ORE 9 Corso Cincinnato ang Via Val della Torre [area mercato] COLAZIONE, CHIACCHIERE E VOLANTINAGGIO al mercato di Corso Cincinnato. Porta la tua colazione preferita da condividere con gli/le altr*! Porta cosa vorresti trovare da bere e da mangiare! ORE 15 Corso Cincinnato ang Via Val Della Torre CORTEO CONTRO OGNI FASCISMO contro la commemorazione fascista del Giorno del Ricordo (Forza Nuova si annuncia dalle 16 e Casapound alle 18) Alla fine del corteo @Edera Squat via Pianezza 115, Torino [trambus: 59, 59/,29,3,72] APERITIVO a sostegno della tre giorni ORE 22 : CONCERTO Ingresso libero bar benefit Lavori di Casa Dirty Artichokes (Folk punk da Torino) Nella 2 giorni antifascista di Lucento- Vallette https://www.facebook.com/events/165771324054096/ ORE 16 al Cinema comunale di Condove CONCETTA UNA STORIA OPERAIA Presentazione con l'autore Gad Lerner e Bruno Manghi "27 giugno 2017: nella sede dell'Inps di Torino Nord, in corso Giulio Cesare 290, una donna si cosparge di alcol e si d fuoco. Concetta Candido, di mestiere faceva l'addetta alle pulizie in una grande birreria di Settimo Torinese, inquadrata in una cooperativa inventata e presieduta dagli stessi titolari della birreria. Da sei mesi Concetta stata licenziata. Cos, senza lavoro, senza liquidazione e con il sussidio di disoccupazione che per un disguido burocratico non arriva, Concetta giunge all'apice della disperazione. Per questo sceglie il fuoco come forma di pubblica protesta" https://www.facebook.com/1649961565252133/photos/a.1649974365250853.1073741828.1649961 565252133/2028261317422154/?type=3&theater DOMENICA 11 FEBBRAIO ORE 14 Concentramento in piazza Carlo Felice "FERMIAMO IL MASSACRO DI AFRIN!" - SCENDIAMO IN PIAZZA PER LA SIRIA DEL NORD E PER LA SUA RIVOLUZIONE - SOSTENIAMO LA RESISTENZA DELLE YPJ-YPG E DELLE FORZE SIRIANE DEMOCRATICHE "Da ormai diversi giorni una citt siriana, Afrin, si trova sotto i bombardamenti dell'aviazione turca assieme alle campagne circostanti, con esiti umanitari e sanitari disastrosi. Centinaia tra morti e feriti, case e distrutte, persino i campi profughi e le loro strutture sanitarie bombardati. Quel che peggio che l'offensiva portata avanti dalla Turchia utilizza milizie di jihadisti siriani simili a quelli dell'Isis (appartenenti ad Al-Qaeda o a gruppi analoghi), ed rivolta contro un cantone che aderisce alla Federazione Democratica della Siria del Nord, l'unica esperienza di pace, femminismo e autogoverno uscita dall'orrore siriani di sette anni di guerra civile. Non solo: la popolazione di Afrin, assieme a quelle di Kobane e di altre zone del Rojava (il Kurdistan siriano) ha lottato duramente contro l'Isis in questi ultimi tre anni, decretandone la sconfitta totale in Siria. ." https://www.facebook.com/events/486557401741496/ LUNEDI' 12 FEBBRAIO ORE 21 Presso Gabrio Via Millio 42, Torino ASSEMBLEA21, APERTA A TUTTI I GRUPPI E CITTADINI "L'EMERGENZA DEI CONTI PUBBLICI E LA SOLUZIONE CONCRETA DEI PROBLEMI. I DIRITTI VANNO PRIMA DEL PAREGGIO DI BILANCIO" Ordine del giorno: - MOZIONE SUI DERIVATI: POSIZIONE A21 (anche per martedi su radio flash) - PROSSIME AZIONI SUL DEBITO VEDI AGGIORNAMENTI : http://assemblea21.blogspot.it/ https://www.facebook.com/assemblea21/?fref=ts 5 febbr 18 MOZIONE approvata dal Comune di Torino: "PER UN DEBITO PUBBLICO TRASPARENTE" (VEDI INFRA) http://www.comune.torino.it/ucstampa/comunicati/article_64.shtml MARTEDI' 13 FEBBRAIO ORE 21 al Sereno Regis, Sala Gandhi, via Garibaldi 13, Torino ASSEMBLEA NOTAV organizzata da NOTAV Torino e Cintura sar dura, aperta a tutti, per discutere delle prossime iniziative a Torino e in Valsusa Come sempre l'odg verr deciso all'inizio della riunione DA MERCOLED 14 FEBBRAIO A MERCOLEDI' 2 MAGGIO ORE 17,30 - 19,30 presso la sede di Pro Natura, via Pastrengo 13, Torino. Pro Natura Torino organizza un Corso in sei lezioni curato da Piero Claudio Cavallari e Oscar Brunasso: "PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI A TORINO E OVUNQUE" La partecipazione gratuita e rivolta a tutti i cittadini, con iscrizione obbligatoria, anche telefonica, entro le ore 18 di marted 13 febbraio: Pro Natura, tel. 011.5096618, torino@pro-natura.it. QUESTO IL PROGRAMMA: 14 febbraio 2018: Definizione di rifiuto. Rifiuti come risorse. Inquinamenti. 28 febbraio 2018: Legislazioni Europee, Italiane, locali. Focus su plastiche. 14 marzo 2018: Riduzione e Raccolta differenziata. 28 marzo 2018: Risparmio risorse. Compostaggio. Inceneritore. 11 aprile 2018: Inceneritori. Inquinanti, diossine. 2 maggio 2018: Alternative all'incenerimento. Beni Comuni. MERCOLEDI' 14 FEBBRAIO ORE 9 al Palagiustizia di Torino, corso Vittorio Emanuele 140, aula 81 PRESIDIO PER L'UDIENZA DEL PROCESSO AI 23 NOTAV accusati di aver partecipato a vario titolo alle azioni di protesta del 28 giugno 2015 REPORT DELLA PRIMA UDIENZA DEL 12 GENNAIO: http://www.notav.info/post/iniziato-il-processo-per-il-2862015-ve-la-siete-presa/ DALLE ORE 11 nei terreni NOTAV alla Colombera entrando dal cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERIPRANZO NOTAV Anche questo mercoled il gruppo No Tav Over 50 invita tutti, anche i pi giovani, ad un'abbondante merenda. INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: GIOVED 15 FEBBRAIO ORE 11,30 AULA 45 PROSEGUE IL PROCESSO AI 23 NOTAV PER LE AZIONI DI PROTESTA DEL 28 GIUGNO 2015 GIOVED 15 FEBBRAIO ORE 21 alla Cub Piemonte Corso G.Marconi 34, Torino "LA RESISTENZA KURDA, INCONTRO CON ALCUNI COMBATTENTI ITALIANI" https://www.facebook.com/events/397795174011581/ SABATO 17 FEBBRAIO A ROMA MOBILITAZIONE PER LA LIBERAZIONE DI OCALAN E LA GIUSTIZIA IN KURDISTAN "Il 17 febbraio 2018 si concluder a Strasburgo la "lunga marcia internazionalista: per la liberazione di Ocalan e per la Giustizia in Kurdistan". Appuntamento fondamentale per denunciare l'intrigo internazionale che consegn il leader Ocalan nelle mani della Turchia diciannove anni fa. Il presidente Ocalan in assoluto isolamento, condizione ormai comune a molti detenuti politici curdi, e il timore per la sua vita si unisce a una gi complicata condizione generale. La situazione del popolo curdo infatti, gi martoriato dalla violenza del regime di Erdogan e dalla guerra su pi fronti in Rojava, aggravata dai nuovi scenari in corso in Iran e Iraq." https://www.retekurdistan.it/2018/01/18/per-la-liberazione-di-ocalan-e-la-giustizia-in-kurdistan-17- febbraio-roma/ LUNED 19 FEBBRAIO C' LA PROSSIMA UDIENZA DEL PROCESSO NUMA VERSO SALMONI con l'accusa di diffamazione per il termine "famigerato" usato in un articolo Ultima udienza del 11 dicembre 17 : "TERZO ROUND" https://mavericknews.wordpress.com/2017/12/11/processo-numa-vs-maverick-terzo-round/ SABATO 24 FEBBRAIO A ROMA MANIFESTAZIONE CONTRO SFRUTTAMENTO, RAZZISMO E REPRESSIONE PER UN FRONTE DI LOTTA ANTICAPITALISTA Dall'Appello del SI Cobas: "La legislatura Renzi-Gentiloni si avvia al termine lasciando dietro di s una vera e propria mattanza nei confronti della classe lavoratrice e di tutti i settori oppressi. La crisi capitalistica, tuttora irrisolta, stata usata dai padroni e dai loro governi nazionali, locali e continentali al fine di sopprimere ogni conquista dei lavoratori, civile e sociale, e di imporre la legge ferrea del profitto utilizzando sempre di pi l'arma del manganello, della repressione e della messa in stato di illegalit o di clandestinit forzata di migliaia di lavoratori e proletari che vivono e vengono sfruttati quotidianamente sui nostri territori." http://www.sicobas.org/news/2782-24-02-manifestazione-nazionale-a-roma-contro-sfruttamento- razzismo-e-repressione-per-un-fronte-di-lotta-anticapitalista ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org -http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav- valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 https://www.facebook.com/Piattaforma-Arte-Spettacolo-Conoscenza-274558966211981/?fref=ts AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicit : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualit, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la Pace. http://rete-ambientalista.blogspot.it) GIOVED 1 FEBBRAIO IL COI (Consiglio per l'Orientamento delle Infrastrutture) HA PRESENTATO AL GOVERNO FRANCESE IL SUO RAPPORTO Comunicato Stampa Presidio Europa Movimento No TAV : "LE CARATTERISTICHE SOCIO-ECONOMICHE [DI ACCESSO ALLA TORINO- LIONE] APPAIONO IN QUESTA FASE CHIARAMENTE SFAVOREVOLI Il Consiglio per l'Orientamento delle Infrastrutture conferma la necessit di raddoppiare la linea ferroviaria unica esistente tra Saint-Andr-le-Gaz e Chambry. Questa stata la richiesta degli oppositori della nuova linea ferroviaria Lione-Torino per molti anni, cos come il raddoppio delle tratte che collegano Aix-les-Bains ad Annecy. Daniel Ibanez ha reagito a queste raccomandazioni affermando: "Le analisi degli oppositori sull'inutilit della Torin-Lione, progetto basato solo su previsioni fantasiose, sono ancora una volta riconosciute dal COI. Queste analisi sono state comunicate al pi alto livello dell'amministrazione francese, nei rapporti del Consiglio generale delle Strade e dei Ponti del 1998 e dell'Ispettorato generale delle finanze del 2003 ". E ha aggiunto: "Se l'accesso francese al tunnel Lione-Torino ha caratteristiche socio- economiche chiaramente sfavorevoli, come ha scritto il COI, l'analisi identica per il progetto del tunnel Lione-Torino. Non una novit, dal momento che nel dossier di LTF stato scritto nel 2006: " "Il benefico attualizzato negativo (-550 milioni)". L'intero progetto Torino-Lione appare quindi di nuovo per quello che : un progetto tanto inutile quanto costoso e dannoso per le finanze pubbliche." Invitiamo gli eletti e gli amministratori pubblici a lavorare con gli oppositori le cui proposte sono riconosciute come rilevanti e documentate. Si smetta di gettare via denaro pubblico in un progetto noto per essere basato su false previsioni e che in realt solo una voragine finanziaria. Il progetto Lione-Torino, del valore di quasi 30 miliardi di euro, la perfetta illustrazione del metodo di uso dei fondi pubblici di un'altra epoca". http://www.presidioeuropa.net/blog/?p=13952 IL RAPPORTO DEL COI 1 FEBBRAIO 2018 https://www.ecologique-solidaire.gouv.fr/sites/default/files/2018.02.01_rapport_coi.pdfLa synthse du rapport SINTESI DEL RAPPORTO DEL COI https://www.ecologique- solidaire.gouv.fr/sites/default/files/2018.02.01_synthese_rapport_conseil_d_orientation_des_infrast ructures_0.pdf COMUNICATO STAMPA DEL MINISTERO DEI TRASPORTI FRANCESE https://www.ecologique- solidaire.gouv.fr/sites/default/files/2018.02.01_cp_remise_apport_conseil_d_orientation_des_infras tructures.pdf Commenta Le Monde del 3 febbr 18: "PROGETTO INFRASTRUTTURE, IL RAPPORTO DORON ACCOLTO BENE DALLE ASSOCIAZIONI DEGLI OPPOSITORI (Projets d'infrastructure: le rapport Duron bien accueilli par les associations d'opposants) Par Rmi Barroux ..Uno delle opere emblematiche il tunnel sulla linea Torino-Lione, un progetto internazionale firmato con l'Italia e finanziato al 40% dall'Europa. Se i relatori del Rapporto COI informano di non aver esaminato i grandi progetti "decisi altrove", come il tunnel internazionale, mettono tuttavia in dubbio la realizzazione delle linee di accesso al tunnel. "Non stata dimostrata l'urgenza di realizzare queste linee, le cui caratteristiche socio-economiche appaiono in questa fase chiaramente sfavorevoli".. Daniel Ibanez, storico portavoce dell'opposizione francese allaTorino-Lione, aggiunge che si tratta di un successoparziale: " chiaro, questa infrastruttura una fonte di perdite e non pu essere dichiarata di pubblica utilit. Ma il rapporto si ferma nel bel mezzo del guado. Se le linee di accesso non sono necessarie, lo scopo di fare il tunnel non regge pi.." http://www.lemonde.fr/acces- restreint/economie/article/2018/02/03/d57956751c6a5103d7e287bc4e6f6af1_5251341_3234.html) L'OSSERVATORIO SULLA TORINO-LIONE, DOPO 12 ANNI, D RAGIONE AI NO TAV "Nel documento dell'Osservatorio "ADEGUAMENTO DELL'ASSE FERROVIARIO TORINO- LIONE: VERIFICA DEL MODELLO DI ESERCIZIO PER LA TRATTA NAZIONALE LATO ITALIA, FASE 1 -2030" redatto lo scorso 10 Novembre 2017, si ammette che le previsioni di traffico alla base del progetto del Tav si sono rivelate inverosimili. Poi, va beh, d la colpa della forte sovrastima delle tonnellate di merci alla UE... Ma conclude che si va comunque avanti. Come dire: sarebbe pi che sufficiente la ferrovia esistente, ma spendiamo ugualmente miliardi e miliardi perch cos avevamo detto; e siamo gente di parola, noi". http://www.notavtorino.org/documenti-15/oss-tecn-modello-esercizio-al-2030-2017-11-10.pdf UN ARTICOLO DI PRO NATURA SU OBIETTIVO AMBIENTE SPIEGA E COMMENTA. http://www.notavtorino.org/documenti-15/osservatorio-TAV-ammette-errori-22-1-18.pdf 1 febbr 18 NOTAV INFO, NOTAVTERZOVALICO, NOTAVBS : "PIOLTELLO, LETTERA APERTA DAI NO TAV AI PENDOLARI ..Con il grafico che vi abbiamo allegato, di fonte chiara ed inequivocabile, si pu per ammirare il protagonismo della classe "pendolare". 5,5 milioni di persone che si muovono ogni giorno sui treni di cui il 96% su treni regionali e metropolitane e il 4% su treni interregionali e ad alta velocit. Chiarito questo concetto dobbiamo insieme capire dove i nostri soldi finiscano e come vengano spesi. Se analizziamo la complessa spesa ferroviaria scopriremo che la costruzione delle nuove linee ad alta velocit TAV assorbono invece il 90% delle risorse e solo il restante 10% viene dedicato alle "manutenzioni" delle linee pendolari. Nella spesa totale ovviamente inseriamo anche il costo dei biglietti che paghiamo. Il Terzo Valico coster complessivamente 6,2 miliardi di euro con un costo a chilometro di ben 134 milioni di euro. Il Tav in Valsusa coster complessivamente 9630,25 milioni di euro con un costo al chilometro di ben 167,5 milioni di euro a km (delibera CIPE 67/2017) Il Tav Brescia- Verona ha un costo di 54 milioni al km, costo preventivato mancando ancora il progetto definitivo completo. Stiamo parlando di opere inutili prive di seri studi sul rapporto costi/benefici. Opere devastanti per i nostri territori che mettono a repentaglio la nostra salute e quella dei nostri figli. Opere contro cui ci battiamo da anni e che sarebbero totalmente prive di senso anche se avessero un costo medio in linea con gli altri paesi europei (10 milioni di euro al km in Francia e 9 milioni di euro al km in Spagna).". http://www.notav.info/top/pioltello-lettera-aperta-dai-no-tav-ai-pendolari/ VENERD 2 FEBBRAIO A SAINT-JEAN-DE-MAURIENNE SI SVOLTO IL CONVEGNO "LE ALPI CI UNISCONO" organizzato dallo CSIR (Comitato sindacale interrregionale) Piemonte, Valle d'Aosta, Rhne-Alpes, Arco lemano alla presenza dei rappresentanti dei governi italiano e francese, delle regioni stesse http://cgt.fr/Calendrier-2018.html Commento sul sito NOTAV Torino : "VIRANO APPARSO A 100 SINDACALISTI Ieri a erano convenuti 100 sindacalisti del Piemonte, Valle d'Aosta, Auvergne-Rhne-Alpes e Arco del Lemano. Uno strano assortimento, forse determinato dal casuale incrociarsi di due gite-premio l alla base delle piste da sci. Fatto sta che apparso loro Virano dicendo che far miracoli per i lavoratori che saranno impiegati nei cantieri della Torino-Lione. Genuflessi e sbalorditi, a quel punto i sindacalisti hanno dichiarato che sono a favore del trasferimento delle merci dalla gomma al ferro; amen. Dato che tra gli Italiani figuravano anche dirigenti della CGIL Piemonte, a Torino sotto quella sigla hanno sentito il bisogno di prendere le dovute distanze con un COMUNICATO dell'AREA "DEMOCRAZIA e LAVORO" della CGIL Torino e della CGIL Piemonte: "UNA SCELTA SBAGLIATA ..Nell'ultimo congresso della Cgil di Torino e del Piemonte, i delegati hanno votato un ordine del giorno che chiedeva di riconsiderare l'intera opera. I gruppi dirigenti sono stati eletti, anche, tenendo conto di questa scelta. Fatto salvo l'impegno di tutta la Cgil e delle sue categorie per garantire la tutela dei lavoratori impegnati nell'opera, l'Area programmatica di "Democrazia e Lavoro" ribadisce la sua contrariet alla TAV e la sua vicinanza e solidariet alle popolazioni investite dall'opera e nella lotta per conquistare scelte e soluzioni diverse". http://www.notavtorino.org/ LUNED 5 FEBBRAIO ALLA CAVALLERIZZA SI SVOLTO NA'ASSEMBLEA "USO CIVICO DEI BENI COMUNI. TORINO INCONTRA NAPOLI" con Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, e Chiara Appendino, sindaca di Torino, rappresentanti dI alcuni spazi di Napoli, Ugo Mattei docente di diritto civile all'Universit di Torino e Maurizio Pagliassotti scrittore e giornalista per Il Manifesto. 6 febbr 18 FQ : VIDEO: "TORINO, ANARCHICI CONTRO APPENDINO ALL'INCONTRO SUI BENI COMUNI: "SGOMBERATE GLI SPAZI COME IL PD", "FALSO, INTERVENTI UMANITARI" di Simone Bauducco "State agendo con le stesse modalit del Pd hanno accusato la sindaca gli sgomberi a Torino ci sono come testimonia il Fenix (spazio sgomberato a dicembre), la minaccia di sgombero dell'Asilo e lo sgombero latente del Moi". La sindaca replica che nel caso del Moi non si trattato di uno sgombero, ma di un "intervento umanitario", mentre il primo cittadino napoletano commenta: "Non posso giudicare che cosa accade nelle altre citt, ma nella mia citt posso assicurare che non ci sono stati n ci saranno sgomberi" https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/06/torino-anarchici-contro-appendino-allincontro-sui-beni- comuni-sgomberate-gli-spazi-come-il-pd-falso-interventi-umanitari/4139883/ VEDI ARTICOLI IN R.S. ALLEGATA 31 genn 18 Comunicato Assemblea21 : "TUTTO NASCE DAL DEBITO PUBBLICO. Il 5 febbraio, presso il complesso della Cavallerizza Reale Occupata, si terr un incontro pubblico mirato ad approfondire gli strumenti degli Usi Civici e Collettivi, strumenti di riappropriazione e uso del patrimonio pubblico da parte dei Cittadini. Assemblea21, che naturalmente vede con favore ogni iniziativa dal basso avente come obiettivo la tutela di Beni Comuni, vuole evidenziare l'urgente necessit di affrontare in modo chiaro ed esaustivo il problema che, senza tema di smentite, possiamo definire la "madre di tutti i problemi": il debito pubblico che sempre pi pesantemente condiziona in negativo la vita e il benessere dei cittadini, e purtroppo viene sistematicamente accettato come problema contingente e immutabile dalle pubbliche amministrazioni e dal Comune di Torino in particolare. Per visualizzare le dimensioni del problema del nostro debito pubblico, necessario ricordare che ogni anno oltre 15 milioni di euro vengono sottratti dalle risorse comunali per far fronte agli interessi negativi sui derivati (Fonte: Sergio Rolando, Assessore al Bilancio del Comune di Torino). Invitiamo, ancora una volta, la sindaca Chiara Appendino (che ha dato la sua disponibilit per l'incontro pubblico del 5 febbraio in Cavallerizza e che, al contrario, ha deciso di non partecipare alle tre assemblee pubbliche organizzate da Assemblea21 nel 2017), ad attivare sollecitamente la Giunta sui fronti della trasparenza e della comunicazione nei confronti dei cittadini (rendendo pubblica la documentazione riguardante il nostro debito attuale, i contratti dei derivati, ecc.) e dei possibili interventi finalizzati alla riduzione del debito o degli interessi passivi". http://assemblea21.blogspot.it/2018/02/debito-cavallerizza-e-usi-civici.html LUNED 5 FEBBRAIO STATA APPROVATA LA MOZIONE "TRASPARENZA DEI CONTRATTI DI FINANZA DERIVATI SOTTOSCRITTI DAL COMUNE DI TORINO" presentata dalla consigliera Maura Paoli che ha recepito parzialmente la richiesta di Assemblea21: http://www.comune.torino.it/consiglio/documenti1/atti/testi/2018_00271.pdf Comunicato del Comune di Torino: "PER UN DEBITO PUBBLICO TRASPARENTE" http://www.comune.torino.it/ucstampa/comunicati/article_64.shtml Articolo di Cittagor : "DEBITI E DERIVATI: I CITTADINI POTRANNO ESAMINARLI DA VICINO" http://www.comune.torino.it/cittagora/in-breve/debiti-e-derivati-i-cittadini-potranno-esaminarli-da- vicino.html 7 febbr 18 :"DETTAGLIO DEI CONTRATTI IN STRUMENTI DI FINANZA DERIVATA" Per consultare la documentazione: http://www.comune.torino.it/amministrazionetrasparente/altri-contenuti/dettaglio-dei-contratti-in- strumenti-di-finanza-de.shtml ANALISI DETTAGLIATA DEI CONTRATTI IN STRUMENTI DI FINANZA DERIVATI (2.6 MB) che comunque non aggiunge nulla alla Nota integrativa al bilancio dello scorso anno http://www.comune.torino.it/amministrazionetrasparente/bm~doc/analisi_dettagliata_contratti.pdf LUNED 5 FEBBRAIO IL PRESIDENTE TURCO ERDOGAN IN VISITA IN ITALIA RICEVUTO ANCHE IN VATICANO mentre le truppe turche proseguono nel loro feroce attacco contro il cantone di Afrin, una piccola enclave nel nord della Siria animata dalla rivoluzione confederale fondata sull'autogoverno popolare e sulla centralit delle donne. 5 febbr 18 Corriere : VIDEO :"ERDOGAN A ROMA: SCONTRI TRA POLIZIA E MANIFESTANTI PRO-CURDI "Alta tensione al presidio contro il presidente turco Erdogan, in visita a Roma. I manifestanti filocurdi sono entrati in contatto con la polizia in assetto antisommossa. Tafferugli che hanno lasciato a terra almeno un dimostrante ferito". http://video.corriere.it/erdogan-roma-scontri-polizia-manifestanti-pro-curdi/cc10e682-0a70-11e8- aeb9-f008c9e7034a 26 genn 18 Combat : "DOPO KOBANE, AFRIN Come da tempo aveva minacciato, Erdogan ha iniziato l'invasione di Afrin, una enclave curdo siriana, all'estremit nord del governatorato di Aleppo, sul confine turco-siriano. E' una striscia di terra strategicamente decisiva per un eventuale territorio unificato e autonomo curdo in terra siriana, perch solo una striscia di terra la separano da Kobane e dalla Rojava, l'altro territorio curdo-siriano. Strategica anche perch un'altra striscia di terra, appartenente alla Turchia, la separa da un eventuale sbocco sul Mediterraneo. Due buoni motivi altrettanto strategici per la Turchia di Erdogan di schiacciare sul nascere ogni velleit di indipendenza. La primavera araba del 2011 e la guerra siriana hanno dato ai curdi siriani l'opportunit di uscire dall'oblio politico. Assad alle prese con la ribellione interna nel 2012 ha ritirato le sue truppe, lasciando ai curdi lo spazio per costituirsi nella Rojava in governo autonomo, controllato dal PYD, Partito dell'Unione democratica, con proprie milizie (YPG). La piccola entit curda ha tentato di creare forme di democrazia dal basso, una federazione di comunit locali che salvaguardasse il pluralismo e la multietnicit, una forte partecipazione della comunit (e in particolare delle donne), certamente progressiva e degna di nota se si considerano le difficolt oggettive e il carattere reazionario degli altri governi medioorientali.. http://www.combat-coc.org/dopo-kobane-afrin/ MERCOLED 7 FEBBRAIO LA CONFERENZA "IL DIBATTITO PUBBLICO PER OPERE CONDIVISE" che si doveva tenere al Campus Einaudi di Lungo Dora Siena stato spostato presso l'aula magna della Cavallerizza Reale di via Verdi e il ministro Delrio non ha partecipato dell'evento a causa di "impegni istituzionali" ma contribuir al dibattito in videoconferenza. Nella convocazione parla di: "un incontro fra studiosi, operatori e imprese sulla legge che introduce in Italia il confronto con i cittadini sulle grandi infrastrutture." https://www.unito.it/sites/default/files/dibattito_pubblico_programma_07022018.pdf Il Collettivo Universitario Autonomo di Torino ha organizzato un evento di contestazione: "CONTRO I PROMOTORI DEL TAV AL CLE: FERMARLI TOCCA A NOI! .Come studentesse e studenti non possiamo che confermare il nostro sdegno per il ruolo di organizzatore e promotore svolto dalle istituzioni universitarie, sempre pronte a dare spazio e consentire la messa in scena di questi teatrini travestiti da dibattiti democratici. Un evento organizzato dai promotori delle stesse opere in discussione, che hanno visto bene di invitare tutti gli attori coinvolti nella costruzione delle grandi infrastrutture ad eccezione degli effettivi abitanti dei territori interessati. ribadiremo la forza delle nostre ragioni e saluteremo, come si conviene, gli altri illustri partecipanti all'incontro!" https://www.facebook.com/events/530943853940489/ QUALCHE FOTO: https://photos.app.goo.gl/lLDzSrnaWvZqr3cx2 VIDEO FQ : "TORINO, TENSIONE AL CONVEGNO SULLE REGOLE DEL DIBATTITO PUBBLICO. POLIZIA RESPINGE NO TAV di Simone Bauducco Alcuni manifestanti che cercavano di forzare il blocco delle forze dell'ordine poste a protezione dell'area dove in corso l'incontro, sono state respinte. Manifestanti e forze dell'ordine sono entrati in contatto e tra le parti sono volati alcuni spintoni. Un giovane stato fermato e portato in questura" https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/07/torino-tensione-al-convegno-sulle-regole-del-dibattito- pubblico-polizia-respinge-no-tav/4142981/ VIDEO Stampa: "LA PROTESTA DEI NO TAV PER IL CONVEGNO SU ALTA VELOCIT E "TERZO VALICO" di Massimiliano Peggio http://www.lastampa.it/2018/02/07/multimedia/cronaca/la-portesta-dei-no-tav-per-il-convegno-su- alta-velocit-e-terzo-valico-mJWvNLkOUkHVjqWQjB1QwL/pagina.html VIDEO Repubblica: "TORINO, TENSIONE E CARICHE IN CENTRO TRA POLIZIA E NO TAV https://video.repubblica.it/edizione/torino/torino-tensione-e-cariche-in-centro-tra-polizia-e-no- tav/296513/297132 7 febbr 18 NOTAV Info : "LA POLIZIA MANGANELLA STUDENTI E NO TAV, LA DEMOCRAZIA DELLE "OPERE CONDIVISE" (FOTO&VIDEO) Questa mattina studenti e No Tav sono stati pi volte caricati e respinti dalla polizia nel tentativo di accedere all'Aula Magna della Cavallerizza, dove era ospitato il convegno "Il dibattito pubblico per le opere condivise". Un grande appuntamento per imprese e "professionisti del settore", facile passerella per politici speranzosi di essere rieletti ed ennesimo tentativo dell'Universit di accreditarsi in quei giri che "contano"." http://www.notav.info/post/la-polizia-manganella-studenti-e-no-tav-la-democrazia-delle-opere- condivise-foto/ Volantino di Tino Balduzzi, NOTERZO VALICO distribuito in occasione del convegno: PRENDERE IN GIRO LA POPOLAZIONE E POI FESTEGGIARE. Oggi, 7 febbraio 2018, a Torino si celebra la capacit di convincimento del potere nei confronti della popolazione. Ma una farsa, perch il potere esclude la popolazione dai processi decisionali in un numero incalcolabile di occasioni. Come a Pioltello, dove prima di uccidere 3 persone e ferirne altre 46 una carrozza ha percorso oltre 2 km fuori dai binari senza che il macchinista, ignaro, potesse reagire. Questo nonostante il fatto che da tempo i superstiti del disastro di Viareggio chiedano di dotare di un dispositivo anti-deragliamento le carrozze passeggeri e i vagoni merci dei treni italiani. Questo nonostante il fatto che nella sentenza di condanna dei responsabili del disastro di Viareggio sia stato scritto (pagg. 538-556) che quel dispositivo, peraltro poco costoso e usato all'estero, poteva evitare 33 morti e 25 feriti. Invece il potere, i dirigenti delle ferrovie ed i politici che li hanno scelti, non ha deciso di mettere quel dispositivo su tutti i treni italiani. Ha deciso di investire in opere inutili come Terzo Valico e Nuova Torino-Lione anzich investire nella quotidiana sicurezza di milioni di pendolari. IL POTERE MOLTO VENDICATIVO NEI CONFRONTI DI CHI, NELLA POPOLAZIONE, SI RIBELLA. Riccardo Antonini, ferroviere, stato licenziato per aver messo la sua esperienza a disposizione delle vittime di Viareggio in qualit di consulente, a titolo gratuito, nel successivo processo. Non solo. Il suo ricorso contro il licenziamento stato respinto in tre gradi di giudizio. L'ultimo, in Cassazione, dopo che la sentenza del processo di Viareggio gli aveva dato ragione condannando i vertici che lo avevano licenziato a diversi anni di carcere quali responsabili della strage." https://www.facebook.com/notes/renato-ramello/prendere-in-giro-la-popolazione-e-poi- festeggiare/1845598565474369/ COMUNICATO DI ASSEMBLEA CAVALLERIZZA 1445 "Oggi, presso l'Aula magna dell'Universit degli studi di Torino in Cavallerizza Reale, si tenuto l'incontro dal titolo "Il dibattito pubblico per opere condivise". Apprendiamo che in tale occasione stato vietato alla Cittadinanza l'ingresso in Cavallerizza. Inoltre, ci risulta che si a stato fermato un attivista NoTAV. Risulta evidente anche in questa occasione la totale incapacit da parte degli organizzatori di garantire il pluralismo di visioni e di accogliere le istanze dei Cittadini che manifestano contro la realizzazione dell'alta velocit in Val Susa. Il titolo del dibattito poi la conferma dell'ipocrisia di chi ha organizzato: Non c' stato nulla di pubblico n di condiviso. Solo manganelli e oppressione. L'ordine pubblico e l'uso della forza sono purtroppo ancora una volta strumento per reprimere la critica e il dissenso, stroncando ogni possibilit di confronto democratico. L'ASSEMBLEA CAVALLERIZZA 14:45 E RESTA NO TAV" https://www.facebook.com/cavallerizzairreale/photos/a.740065749346374.1073741831.696775003 675449/1809417172411221/?type=3&theater 6 febbr 18 Comunicato di Pro Natura Torino : "L'INTERRAMENTO DELLA FERROVIA TORINO-CERES: UN PROGETTO DA FERMARE L'inizio degli abbattimenti dell'alberata di corso Grosseto la conseguenza dell'avvio dei lavori per la realizzazione del progetto di interramento della Ferrovia Torino-Ceres sotto l'asse della carreggiata centrale del corso per collegare l'importante linea di trasporto pubblico proveniente dalle Valli di Lanzo al passante ferroviario in corrispondenza della Stazione ferroviaria Fossata- Rebaudengo. Da anni Pro Natura Torino propone un'alternativa condivisa da altre Associazioni e Comitati decisamente meno impattante rispetto al territorio cittadino, per contrastare quella che consideriamo la pi "massiccia grande opera" dopo la costruzione del passante ferroviario, partito ancora negli anni '80." http://torino.pro-natura.it/linterramento-della-ferrovia-torino-ceres-un-progetto-fermare/ USCITA LA TRADUZIONE ITALIANA DI: "CONTRADE. STORIE DI ZAD E NOTAV" del collettivo Mauvaise Troupe, edizioni Tabor, Valsusa, 12 euro 500 pagine di racconti, foto, analisi, interviste Si trova presso: La citt del sole . Bussoleno Infoshop Senza Pazienza, via Artisti 13/a, Torino Centro di documentazione Porfido, via Tarino 12, Torino Libreria Calusca, Via Conchetta, 10, Milano "Dalla lotta contro l'aeroporto di Notre-Dame-des-Landes al movimento contro l'Alta velocit in Valle di Susa,vite e territori in subbuglio si raccontano". Presentazione: http://www.notav.info/post/in-edicola-ledizione-italiana-di-contrade-storie-di-zad-e-notav/ ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) I 5 STELLE E APPENDINO SONO SEMPRE NEL MIRINO. 31 genn 18 Repubblica: "TORINO, APPENDINO CONTESTATA ALL'INCONTRO CON LERNER E LA DONNA CHE SI ERA DATA FUOCO ALL'INPS La protesta stata subito stoppata dal giornalista: "Questa una sceneggiata, meglio chiudere qui la serata" di Jacopo Ricca Nuove contestazioni per la sindaca di Torino, Chiara Appendino. Presa di mira anche questa volta dagli abitanti delle periferie che con le loro proteste hanno costretto a sospendere l'incontro in programma al Circolo dei Lettori La prima cittadina era la protagonista dell'incontro con il giornalista Gad Lerner e Concetta Candido, la donna che il 27 giugno si data fuoco negli uffici dell'Inps di Torino per protestare contro l'ente che non le riconosceva il sussidio di disoccupazione dopo aver perso il lavoro. "Hai dimenticato le periferie e l'emergenza abitativa del quartiere delle Vallette" l'accusa lanciata dall'unico attivista del comitato popolare Vallette Lucento che riuscito a entrare nella sala di via Bogino. All'esterno un gruppo di manifestanti stato tenuto fuori con la forza dagli uomini della Digos che hanno impedito di srotolare uno striscione agli organizzatori del "Bacio di Giuda Tour", l'iniziativa itinerante di protesta nei confronti della sindaca che va avanti da alcune settimane per protestare contro Appendino che "ha dimenticato le periferie" http://torino.repubblica.it/cronaca/2018/01/31/news/torino_appendino_contestata_dal_comitato_le_ vallette_all_incontro_con_lerner-187751942/ 1 febbr 18 Nuova Societ : DOPO LA CONTESTAZIONE ALLA SINDACA, MONTALBANO: "NON TUTTI GLI ASSESSORI SEGUONO LA LINEA POLITICA M5S" di Andrea Doi Deborah Montalbano rompe il silenzio. La consigliera comunale finita nella burrasca per il caso auto blu torna a farsi sentire, proprio il giorno dopo che il comitato Lucento Vallette ha contestato la sindaca Chiara Appendino Per, da quanto scritto dalla Montalbano, si comprende che, secondo la consigliera, l'indirizzo politico dei Cinque Stelle ad oggi a Torino non pi seguito. Siamo l'amministrazione che si presa l'onore e l'impegno di accorciare le distanze tra le istituzioni, il territorio e i cittadini. Siamo l'amministrazione che vede la citt di Torino come una comunit. Il M5S il risultato del lavoro democratico e basato sulla partecipazione, noi siamo sempre stati la societ civile, il territorio, i comitati e i cittadini. Nella Giunta sono tanti gli Assessori che questo indirizzo politico lo hanno assorbito. Non tutti! Cos non va. Il riferimento all'assessora Sonia Schellino, "colpevole" di non aver mantenuto le promesse fatte al comitato Lucento Vallette." http://www.nuovasocieta.it/metropoli/dopo-la-contestazione-alla-sindaca-montalbano-non-tutti-gli- assessori-seguono-la-linea-politica-m5s/ 31 genn 18 Manifesto : "IL DECORO DISUMANO CONTAGIA TORINO: I VIGILI CACCIANO I SENZATETTO Il sociologo Semi: pulizia sociale del centro inaugurata dalla giunta Fassino per le Olimpiadi 2006, reiterati all'infinito Maurizio Pagliassotti Torino La bonifica dai poveri del centro di Torino, che si protrae da due giorni, si pu considerare quasi compiuta. Ieri passeggiando sotto i portici di via Cernaia si potevano incontrare appena cinque clochard: francesismo indispensabile, che alleggerisce. Via Po praticamente sgombra, dato che nel pomeriggio resistevano solo un paio di rom che allungavano la mano. In via Roma una solitaria donna con il cane discuteva con una coppia di vigili urbani, visibilmente imbarazzati, che la invitavano gentilmente a spostare la sua mercanzia. Scomparsi i migranti che allungano il cappello da baseball mentre, poco prima di piazza Bodoni, un uomo che tendeva la mano recava un cartello con la scritta: italiano al 100%. Pare che una citt che vive di loisir, la nuova vocazione post industriale, non possa permettersi di esporre le sue vergogne: i poveri." https://ilmanifesto.it/il-decoro-disumano-contagia-torino-i-vigili-cacciano-i-senzatetto/ 1 febbr 18 Espresso : "VIAGGIO NELLA TORINO GRILLINA CHE HA ABBANDONATO LE PERIFERIE Degrado. Solitudine. Nella cintura della citt dove italiani e immigrati lottano tra loro per ottenere una casa popolare. E che diventa metafora di un'Italia dimenticata anche dai nuovi politici. Penso che voter Lega. Ero indecisa con i Cinque stelle, ma la loro sindaca mi ha deluso Di Fabrizio Gatti, Foto di Alessandro Alberti http://espresso.repubblica.it/attualita/2018/01/29/news/viaggio-nella-torino-grillina-che-ha- abbandonato-le-periferie-1.317716 2 febbr 18 Spiffero : "FASSINO FA LITIGARE I GRILLINI Una interpellanza del consigliere Fornari sui rapporti tra l'ex sindaco e l'associazione Terra del Fuoco alimenta malumori nel gruppo pentastellato di Torino. Inutili i tentativi di farlo desistere e cos rischia di saltare la pax elettorale chiesta da Appendino bastata una interpellanza, "annullata" e poi ripresentata per rinfocolare malumori mai sopiti nel gruppo del Movimento 5 stelle di Torino, gi abbastanza sconvolto dal "caso Corfiati" e trafitto dalle uscite pubbliche di Deborah Montalbano, la consigliera convinta alle dimissioni (da presidente della commissione Sanit, ma che conserva lo scranno in Sala Rossa) dopo aver utilizzato l'auto di servizio del Comune per andare a recuperare la figlia a scuola e che sui social difende il comitato del quartiere Vallette che ha contestato Chiara Appendino. Le critiche continue alla sindaca, l'attivit amministrativa che stenta a decollare e il pasticcio legato alla designazione, poi ritirata, di Marco Chessa al vertice della Fondazione Filadelfia sono il contorno di un gruppo, quello di maggioranza in Consiglio, ormai sul punto di esplodere. A scatenare le proteste di alcuni consiglieri stata l'ultima intemerata di Antonio Fornari, presidente della commissione Bilancio, che ha presentato una interpellanza nata per mettere all'angolo l'ex sindaco Piero Fassino e che ora rischia di tornargli indietro come un boomerang. La vicenda a cui si riferisce ormai nota e riguarda un contributo di 5mila euro elargito da Palazzo Civico all'associazione Terra del Fuoco, vicina all'allora capogruppo di Sel Michele Curto, per l'organizzazione del Treno della Memoria, viaggi in cui gruppi di studenti torinesi viengono accompagnato a visitare il campo di concentramento di Auschwitz." http://www.lospiffero.com/ls_article.php?id=37873 4 febbr 18 Spiffero : "IRRESPONSABILE E OPPORTUNISTA" LA BORGHESIA CHE FLIRTA COI GRILLINI Non c' da stupirsi dell'atteggiamento accondiscendente, quando non addirittura di sostegno, di una parte del ceto dirigente verso i Cinquestelle. Un establishment che "non ha mai avuto e non ha in mente gli interessi del Paese, solo i propri", sferza Ricolfi "La borghesia italiana non ha mai avuto e non ha in mente gli interessi del Paese, ma i propri. Per questo pur potendo vedere benissimo il rischio di cosa pu significare una vittoria dei Cinquestelle, di fronte all'altro rischio di trovarsi spiazzata ed esclusa, giudica pi grave quest'ultimo e quindi si protegge". Era ed tuttora, senza soluzione di continuit, quel tratto caratteristico della classe dirigente che Ricolfi, nel colloquio con lo Spiffero, ricorda essere in Italia da sempre orfana del senso dello Stato e quindi "pronta a riposizionarsi appena sente che il vento cambia". . Qui dove il passaggio dalla formazione civica di sinistra di Mariano Turigliatto a Forza Italia e poi ai Cinquestelle (per cui candidato nel collegio del centro citt) del poliedrico Paolo Turati (economista-romanziere-concertista-sportivo-mercante d'arte) sorvola e cancella i severi (a parole) diktat grillini sulla non contaminazione politica.. Dunque, la Torino che nella narrazione grillina prima della sconfitta di Piero Fassino era la citt-simbolo della vittoria sull'incrostato sistema, subito dopo diventata citt-laboratorio del grillismo non pi di lotta, ma solo di governo: con vizi (tanti) e virt (da trovare) di quel ceto atavicamente levantino, pusillanime, opportunista e irresponsabile.. Cos come plasticamente rappresenta la spiegazione a un'apparente contraddizione da parte di chi attrezzato a discernere capacit da inadeguatezza: "I Cinquestelle stanno perdendo credibilit, ma il consenso di parte della classe dirigente nei loro confronti non dipende dalla loro credibilit, ma dalla probabilit che vincano." http://www.lospiffero.com/ls_article.php?id=37890# 5 febbr 18 Stampa: "CHIARA APPENDINO: "A DI MAIO, SE SAR PREMIER, CHIEDO UN NUOVO RAPPORTO CON GLI ENTI LOCALI" La sindaca: a Torino ho fatto scelte difficili per la citt, non per il consenso Luca Ferrua Torino Un anno fa di Chiara Appendino si parlava come di una potenziale futura premier in caso di vittoria del Movimento Cinquestelle, ora molte cose sono cambiate e la sindaca di Torino sta cercando di tenere il suo Comune fuori dalla campagna elettorale. Ma Appendino resta una figura chiave del Movimento destinata a influenzare le scelte dei Cinquestelle soprattutto in tema di enti locali. Torino viene da un risultato storico per il Movimento. E se alle prossime Politiche ci fosse un arretramento non teme di essere messa in discussione? Bisogna sempre mettersi in discussione. Da sindaca non ho mai basato la mia azione politica sul consenso, ma su quello che ritengo sia pi giusto fare per la Citt. Abbiamo salvato il Salone del Libro, Gtt e iniziato la liberazione dell'ex Moi. Ma Inutile nascondere che in questi mesi abbiamo intrapreso anche misure impopolari quali ad esempio quelle dovute al difficile stato dei conti o i blocchi dei veicoli inquinanti. Spesso quello che manca in questo Paese, il coraggio di fare scelte su un orizzonte di medio periodo perch si rincorre il consenso di breve. Questo coraggio a Torino lo abbiamo avuto e continueremo ad averlo. Tornando alla sua domanda, credo che il contesto sia mutato: nel 2016 la competizione fu sostanzialmente a 2 con una forte polarizzazione. Oggi la partita a 3." http://www.lastampa.it/2018/02/05/italia/politica/chiara-appendino-a-luigi-se-sar-premier-chiedo- un-nuovo-rapporto-con-gli-enti-locali-6NXj00FyKHu6ltaTV2f76N/pagina.html 5 febbr 18 Lettera 43 : "M5S, L'ASTRO APPANNATO DI CHIARA APPENDINO La sindaca di Torino uscita dai riflettori nazionali. Ed assente dalla campagna elettorale. Tra guai giudiziari e contestazioni pubbliche, il volto gentile della Rivoluzione Cinquestelle si offuscato. Francesca Buonfiglioli ..Che il pallone si sia sgonfiato, per, l'impressione anche di molti torinesi, compresi attivisti della prima ora, delusi pure loro da "Chiara", che a parole doveva essere l'esempio di buon governo a 5 stelle, soprattutto se paragonata alla collega Virginia Raggi. Invece Appendino, un po' come la sua omologa romana, uscita lentamente dai riflettori. Un'assenza che si nota soprattutto ora, in campagna elettorale: la sindaca fino al 4 marzo sar in stand by. Ormai ha paura a incontrare la gente, spiega un ex attivista. Al momento defilata, gli fa eco un altro ex Cinquestelle, l'impressione che si stia arrampicando sugli specchi. Il 13 gennaio, in occasione del rally torinese di Luigi Di Maio, Appendino si fatta immortalare a tavola col candidato premier e Davide Casaleggio durante una pausa pranzo, accompagnandoli in visita al polo dell'aerospaziale Altec. Ma per lei nessun bagno di folla ai mercati." http://www.lettera43.it/it/articoli/politica/2018/02/05/torino-appendino-di-maio-campagna- elettorale/217648/ 5 febbr 18 Torinoggi : "COMUNE, UNA MOZIONE PER IL DIRITTO ALL'ACCESSO E LA PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI Approvata con 27 voti favorevoli, si ispira a quanto fatto in Emilia Romagna, Toscana e Puglia Il Consiglio comunale ha approvato con 27 voti una mozione che impegna la Sindaca e la Giunta Comunale a sollecitare alla Regione Piemonte l'adozione di una Legge Regionale per la promozione della partecipazione e a rivisitare le norme statutarie in materia, secondo le procedure e le modalit pi avanzate. A modello di tale futura normativa la mozione cita le iniziative legislative delle Regioni Emilia Romagna (tecnico di garanzia per i processi di partecipazione), Toscana (dibattito pubblico prima delle grandi opere e Autorit di garanzia in materia di partecipazione) e Puglia (Ufficio della partecipazione, Autorit di garanzia e dibattito pubblico). L'iniziativa regionale che la mozione sollecita, dovrebbe essere improntata all'individuazione delle forme di maggiore coinvolgimento sperimentate dei cittadini. L'atto approvato prevede inoltre che, nelle more di tali iniziative legislative, e nel quadro della collaborazione tra Citt, Regione Piemonte, Azienda Ospedaliera Universitaria, per la realizzazione del "Parco della salute e della ricerca" si possano anticipare gli auspicati processi partecipativi avviando un dibattito pubblico sulle profonde trasformazioni urbanistiche che interesseranno le aree a rischio di degrado a causa del trasferimento delle attivit ospedaliere. Tale dibattito pubblico potr rappresentare, recita l'atto "oltre a un virtuoso esempio di partecipazione, un'esperienza di apprendimento sulla traduzione di linguaggi comprensibili anche ai non specialisti, di norme, vincoli, procedure" e l'emersione di conoscenze e punti di vista altrimenti marginali". http://www.torinoggi.it/2018/02/05/leggi-notizia/argomenti/politica-11/articolo/comune-una- mozione-per-il-diritto-allaccesso-e-la-partecipazione-dei-cittadini.html 5 febbr 18 Spiffero : "M5S, SCAZZI SEGRETI PUBBLICHE VIRT Sempre pi teso il clima tra gli attivisti grillini. Dopo l'ennesimo alterco via social un militante sbotta: "Questo non pi un gruppo". Cos la delusione per l'amministrazione Appendino si mescola alle controverse scelte sulle candidature Non bastano i sondaggi, che per ora registrano una sostanziale tenuta del Movimento 5 stelle, a rasserenare gli animi del gruppo di Torino, attraversato da divisioni e fermenti, in seguito alla controversa e contestata candidatura dell'economista un tempo berlusconiano e prima ancora vicino a una lista civica a sostegno di Mercedes Bresso in Regione Piemonte Paolo Turati. Una serie di lunghi confronti anche accesi nel gruppo segreto di Facebook che raccoglie eletti e attivisti, un esponente dell'ala lealista che fa capo a Davide Bono a sfogarsi cos: "Questo non pi un gruppo organizzativo, questo non pi un gruppo politico, credo siamo arrivati a poter affermare in modo quasi definitivo che questo non sia pi un gruppo!".." http://lospiffero.com/ls_article.php?id=37919 6 febbr 18 Stampa : "IL CONSIGLIERE COMUNALE DEL M5S: "BASTA GUARDARE AL PASSATO, ORA CAMBIAMO ROTTA" La riflessione che Marco Chessa affida al suo profilo Facebook: "Spesso ci siamo nas

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body