10 agosto 19 Comunicato Stampa PresidioEuropa Movimento No TAV

Aug 19, 2019 | Publisher: Rete Ambientalista Al | Category: Other |   | Views: 18 | Likes: 1

10 agosto 19 Comunicato Stampa PresidioEuropa Movimento No TAV: “UN GOVERNO SFIDUCIATO NON PUO’ DARE IL VIA ALLA TORINO-LIONE L’Europa dovrà attendere Non esiste una posizione definitiva dello Stato italiano sulla Torino-Lione spiegazione Il 21 giugno 2019 l’INEA, Agenzia della Commissione Europea, ha inviato al MIT - Ministero delle Infrastrutture italiano una Lettera per conoscere la posizione del Governo italiano sul proseguimento del progetto Torino-Lione. È interessante notare che per “probabile” incapacità di TELT, “'INEA ha osservato che l'azione (i lavori geognostici in corso, N.d.R.) sarà completata solo in parte entro la fine del 2019 e che, entro tale data, più di 500 milioni di euro di fondi UE rimarranno inutilizzati.” TELT non ha mai commentato le cause di questi gravi ritardi, un'abitudine di TELT. Il MIT - Ministero delle Infrastrutture ha risposto il 26 luglio 2019 all’INEA: “Alla luce di quanto sopra, mentre da un punto di vista tecnico si può solo fare riferimento alla citata nota TELT, per quanto riguarda la visione politica nazionale, la posizione è espressa attraverso il messaggio del Presidente del Consiglio dei Ministri Conte "fatta salva la piena sovranità e autonomia del Parlamento". Poiché è stato annunciato che la questione sarà deferita al Parlamento, a seguito dell'esito di tali discussioni e votazioni delle Camere nei prossimi giorni, verrà inviata una comunicazione sulla posizione definitiva dello Stato italiano.” Ieri la LEGA ha depositato in Senato una mozione di sfiducia nella quale sostiene che su un tema fondamentale per la crescita del paese come lo sviluppo delle infrastrutture (Torino-Lione, ecc.) vi è divergenza di vedute tra le due forze di maggioranza tanto che due membri del Governo presenti alla votazione in Senato hanno espresso due pareri contrastanti. La mozione di sfiducia della LEGA, forza politica che fa parte della maggioranza e dunque sfiducia sé stessa, conferma che mancano i presupposti per la risposta a INEA perché: - dà atto che il Governo non era rappresentato in Parlamento da chi deve dirigere e coordinare l'esecutivo, - la frattura del Governo, senza una posizione di direzione e coordinamento, rende impossibile dichiarare che lo Stato italiano abbia assunto una posizione definitiva. In questo contesto appare evidente che il MIT non potrà comunicare all’INEAla “posizione definitiva delle Stato italiano”, in quanto mancano i presupposti….” www.presidioeuropa.net/blog/?p=20625

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body