Newwlettera del 26 febbr 20

Feb 28, 2020 | | Category: Other |   | Views: 15 | Likes: 1

"edocr

Annullate iniziative per Coronavirus fino a sabato 29, poi da verificare: NOTAV, A21, Palestina, FFF e aggiornamenti DA METÀ GENNAIO 2020 LA NEWSLETTER È POSTATA ANCHE OGNI GIOVEDÌ, SU TRANCEMEDIA.EU. NELLA SEZIONE "SOTTO IL MOLOCH": https://www.trancemedia.eu/sotto-il-moloch/ PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) FINO A SABATO 29 FEBBRAIO TUTTE LE INIZIATIVE PUBBLICHE SONO STATE ANNULLATE in base all’Ordinanza del 23 febbraio n. 3 (emessa dal Ministro della Salute con il Presidente della Regione Piemonte “MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-2019”, che riporta al comma 1: “…..a) Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi, in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa. b) Chiusura dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali (ivi compresi i tirocini), master, corsi universitari di ogni grado e università per anziani, con esclusione degli specializzandi nelle discipline mediche e chirurgiche e delle attività formative svolte a distanza; c) Sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 dei Codici dei beni culturali e del paesaggio di cui al D.L. 42/2004, nonché dell’efficacia delle disposizioni regolamentari sull’accesso libero o gratuito a tali istituti o luoghi; d) Sospensione di ogni viaggio di istruzione sia sul territorio nazionale che estero;…” https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020- 02/allegato00802520200223232140_ordinanza_ok.pdf IL TESTO DELLA CIRCOLARE ESPLICATIVA: http://www.regioni.it/dalleregioni/2020/02/24/piemonte-chiarimenti-applicativi-sullordinanza-per-la- gestione-dellemergenza-epidemiologica-da-coronavorus-605925/) AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE DELLA SITUAZIONE IN PIEMONTE https://www.regione.piemonte.it/web/pinforma/notizie/coronavirus-situazione-piemonte VEDERE IN EVIDENZA ALTRA DOCUMENTAZIONE E COMMENTI E ARTICOLI IN R.S. ALLEGATA: PARAGONADO I DATI DEL CORONAVIRUS SARS-COV-2 CON QUELLI DELLE “NORMALI” INFLUENZA ANNUALI SECONDO NOI NON SI GIUSTIFICA L’ESAGERATO ALLARMISMO EVENTI ANNULLATI O RINVIATI (ANCHE A DATA DA DESTINARSI) GIOVEDI’ 27 FEBBRAIO TORINO: UDIENZA DEL MAXIPROCESSO PER 33 IMPUTATI/E NOTAV RINVIATA AL 7 MAGGIO https://www.notav.info/senza-categoria/il-sindacato-di-polizia-salviniano-sap-si-costituisce-parte-civile- contro-i-notav/ TORINO: “ONDE”. CONCERTO BENEFIT CON IL TRIO GAMBINO, GIANOGLIO, LEONE Sempre visibile fino a venerdì 28 febbraio la mostra: “ROVI DI MARE VISIONI DI UN ORIZZONTE IN BILICO” Dalle 14 alle 19 Infopoint Emergency Torino - Corso Valdocco 3, Torino https://www.facebook.com/events/184664562617409/ VENERDI’ 28 FEBBRAIO: TORINO: PRESIDIO #FRIDAYSFORFUTURE A TORINO! https://www.facebook.com/events/1167892460071000/l https://www.facebook.com/F4Fturin/ ALMESE: ”FOIBE, LA MEMORIA NEGATA DEL CONFINE NORD-ORIENTALE” https://www.comune.almese.to.it/2020/02/conferenza-foibe-la-memoria-negata-del-confine-nord- orientale-venerdi-28-febbraio/ BISTAGNO: “CON QUALE DIRITTO” PER IL “RURAL FILM FEST” VEDI INFRA EVENTI SUCCESSIVI: https://it-it.facebook.com/rffruralfilmfest/ SABATO 29 FEBBRAIO TORINO: “CARNEVALE SCATENATO. OGNI SCHERZO VALE” https://www.facebook.com/events/1061984827495735/ PROBABILMENTE RINVIATO a Sabato21 Marzo 2020: SMASCHERATA DI PRIMAVERA TORINO: CORTEO CITTADINO + 2° SCIOPERO DELLE/DEI LAVORATRICI/ORI DELL'ACCOGLIENZA https://www.facebook.com/events/494062651529806/ ALESSANDRIA: ASSEMBLEA PUBBLICA SUL LAVORO https://www.facebook.com/events/127136855344766/ Vedi INFRA: “APPELLO SI COBAS PER LA DIFESA DELLA LIBERTÀ DI ORGANIZZAZIONE E DI SCIOPERO: IN DIFESA DI LAVORATORI, SINDACALISTI E SOLIDALI COLPITI DALLA REPRESSIONE” http://sicobas.org/2020/02/11/alessandria-appello-per-la-difesa-del-diritto-di-organizzazione-e-di- sciopero-in-difesa-dei-lavoratori-sindacalisti-e-dei-solidali-colpiti-dalla-repressione/ DOMENICA 1 MARZO : TORINO: CARNEVALE PIRATESCO DI VALDOCCO https://www.facebook.com/events/248786776124923/ https://www.facebook.com/events/129420635040484/. POICHE L’ORDINANZA POTREBBE ESSERE RINNOVATA : CONTROLLARE CHE I SEGUENTI EVENTI RIPORTATI NON VENGANO SOPPRESSI DOMENICA 1 MARZO ORE 11 al Cantiere TAV Chiomonte Località La Maddalena “UN VIOLADOR EN TU CAMINO” FLASH MOB NO TAV PRANZO AL SACCO CONDIVISO! “Abbiamo deciso di rispondere anche in Valle di Susa all’appello del collettivo cileno Lastesis, che ha chiamato a raccolta tutte le donne del mondo per riproporre la performance "Un violador en tu camino". Abbiamo deciso di farlo alla moda nostra e di farlo in faccia all'ecomostro TAV, davanti ai cancelli del cantiere di Chiomonte, un luogo simbolo della repressione che subiamo tutti i giorni sulla nostra pelle….” Importante: Dress code Foulard No Tav e Non Una Di Meno INFO BUS DA TORINO: Ritrovo domenica 1 marzo ore 9.30 al piazzale del Cimitero Monumentale di Torino (corso Novara 135). Per info e prenotazioni: 346 733 4989 Organizzato da Donne In Movimento e Non Una di Meno - Torino https://www.facebook.com/events/648002049295743/ LUNEDI’ 2 MARZO ORE 21 presso Csoa Gabrio Via Francesco Millio 42, Torino ASSEMBLEA21, APERTA A TUTTI I GRUPPI E CITTADINI VALUTAZIONE DELLE INIZIATIVE EFFETTUATE E SUL PROSEGUIMENTO “Assemblea21 ha lo scopo di condurre un’indagine indipendente e popolare sul debito del Comune di Torino, per contrastarne concretamente la legittimità e liberare risorse in direzione del soddisfacimento dei bisogni fondamentali della nostra comunità territoriale….” VEDI AGGIORNAMENTI : http://assemblea21.blogspot.it/ https://www.facebook.com/assemblea21/?fref=ts MARTEDÌ 3 MARZO ORE 16.30 Campus Luigi Einaudi Lungo Dora Siena 100 A, Torino “DIETRO AI FRONTI” Presentazione del libro di Samah Jabr edito da Sensibili alle foglie con la presenza dell’autrice “Samah Jabr, psichiatra, scrittrice e testimone, considera il lavoro clinico che svolge nella Palestina occupata alla luce del contesto socio-politico e analizza il trauma psicologico transgenerazionale che segna la memoria collettiva palestinese, ma valorizza anche la solidarietà tra oppressi e la capacità di riunirsi in una causa comune come elementi necessari per la salute mentale dell’individuo e della comunità….” http://www.movieday.it/event/event_details?event_id=2789 ORE 21 al Sereno Regis, Sala Gandhi, via Garibaldi 13, Torino ASSEMBLEA NOTAV organizzata da NOTAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per discutere le prossime iniziative a Torino e in Val Susa Come sempre l’odg verrà deciso all’inizio della riunione MERCOLEDI’ 4 MARZO ORE 17 in Via S. Francesco D’Assisi 3, c/o CENTRO FRANTZ FANON “DIETRO AI FRONTI” Presentazione del libro di Samah Jabr edito da Sensibili alle foglie con la presenza dell’autrice (VEDI MARTEDI’ 3) ORE 21 al cinema LUX Galleria San Federico, 33 - Torino PROIEZIONE DEL FILM OMONIMO Documentario 113 minutI Regia di Alexandra Dols Promosso da Sensibili Alle Foglie e Palestina Rossa TRAILER: https://www.youtube.com/watch?v=zV0UhwIPPnU http://www.movieday.it/event/event_details?event_id=2789 ORE 17.30 Università di Torino - Palazzo Nuovo (aula da definire) ASSEMBLEA FRIDAYS FOR FUTURE TORINO “IL 24 APRILE FRIDAYS FOR FUTURE SARÀ DI NUOVO IN PIAZZA per contrastare l'indifferenza della politica. La battaglia climatica riguarda tutti e tutte e non possiamo più stare a guardare in silenzio! Condividi l'evento con la tua scuola e unisciti a noi per costruire il 5º Sciopero Globale!” https://www.facebook.com/events/592955827956715/ ORE 18 al Presidio No Tav di Venaus “LA FILOSOFIA DELLA NATURA, DA GIORDANO BRUNO A ERNST BLOCH: IL RAPPORTO DI SCIENZIATI E FILOSOFI CON LA MATERIA; LA RESPONSABILITA' DELL'UOMO NELL' ATTUALE CRISI AMBIENTALE E SANITARIA”. il 5° incontro di «filosofia resistente» aperto a tutti INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: VENERDÌ 6 MARZO 20 EMERGENCY IN AFGHANISTAN “UN OSPEDALE IN GUERRA” proiezione in anteprima del nuovo documentario di Nico Piro con la presenza dell'autore ALLE 20,30 all’Infopoint Emergency Torino, Corso Valdocco 3 ALLE 19: la proiezione sarà preceduta da un piccolo buffet vegetariano Afghano (offerta libera - prenotazione obbligatoria entro Mercoledì 4 Marzo) http://www.emergency.2you.it/index.php?m=iniziative VENERDÌ 6 MARZO A TORRAZZA PIEMONTE “QUALCOSA E’ CAMBIATO?” Incontro pubblico sul progetto di far arrivare i rifiuti del cantiere e lo smarino del tunnel della Nuova Linea ferroviaria Torino- Lione a Torrazza ORE 21 nella Sala Comunale di Torrazza Piemonte Piazza Municipio 2 (Da confermare). SABATO 7 MARZO ASSEMBLEA POPOLARE ANTISMOG “TORINO #MENO50” Dalle ORE 9:30 ALLE 18 presso OFF TOPIC via Pallavicino 35, Torino “Un'assemblea aperta ai cittadini e alle istituzioni organizzata da un gruppo di associazioni per la tutela della salute e dell’ambiente …. con il coinvolgimento di 12 docenti universitari, ricercatori e ricercatrici, aperta a cittadini e istituzioni, il cui obiettivo è di elaborare proposte concrete per raggiungere il dimezzamento delle emissioni inquinanti in atmosfera entro il più breve tempo possibile… La registrazione online è obbligatoria su: http://assembleapopolare.it/ Le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico fino a esaurimento dei posti disponibili. All’atto della registrazione è richiesto il versamento di un contributo di 3 euro. Sarà possibile prenotare un buffet vegetariano presso Off Topic al prezzo di 8 euro….” https://www.facebook.com/events/178220456790153/ SABATO 7 MARZO A MONCALIERI “MI E’ PIACIUTO IL FARE“ ORE. 17:30 Associazione Teatro Dravelli V. Praciosa, 11 Per il 100° anniversario della nascita di Bianca Guidetti Serra e “L’otto marzo è ogni giorno” Giornata Internazionale Della Donna Intervengono On. Prof.ssa Maria Chiara Acciarini (Presidente del Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario di Bianca Guidetti Serra) Avv. Roberto Lamacchia (Presidente dell’Associazione Nazionale Giuristi Democratici) Ingresso gratuito - Apericena a 8 € Le interessate e gli interessati a partecipare all’apericena devono prenotare entro il 05.03.2020 ai n°: 011.6068509/349.8417876 http://www.biancaguidettiserra100.eu/2019/07/05/i-prossimi-appuntamenti/ GIOVEDÌ 12 E VENERDÌ 13 MARZO PER IL RURAL FILM FEST “ENTROTERRA. MEMORIE E DESIDERI DELLE MONTAGNE MINORI” di Andrea Chiloiro, Riccardo Franchini, Giovanni Labriola, Matteo Ragno (Ita 2018, 58 minuti) ORE 21 rispettivamente presso il CAI UGET di Torino, e presso la Gipsoteca di Bistagno https://www.facebook.com/rffruralfilmfest SABATO 14 MARZO A TORINO CONVEGNO SULLA TRASFORMAZIONE DI SMAT Presentazione del Dossier del Forum italiano dei Movimenti per l’acqua: “NESSUN VERO OSTACOLO ALLA TRASFORMAZIONE DI SMAT SPA IN AZIENDA SPECIALE CONSORTILE DI DIRITTO PUBBLICO” ORE 9- 13 in via Corte d'Appello 16 a Torino https://www.acquabenecomunetorino.org/index.php/content/119-convegni/1511-convegno-del-14-marzo- a-torino-via-corte-d-appello-16-sulla-trasformazione-di-smat SABATO 21 MARZO IN RICORDO DI LORENZO ORSETTI "ORSO" Musica dal vivo, Chiacchierata Kurdistan DALLE ORE 16 al Giardino Lorenzo Orsetti, corso Allamano 40-45, Grugliasco (TO) SERATA: BELLAVITA AL BAROCCHIO SQUAT, con Yellow Zone e Tristan e Andrea https://www.facebook.com/events/478153156209661/ https://fenixoccupaalvolo.noblogs.org/post/2020/02/18/pomeriggio-in-ricordo-di-lorenzo-orsetti-e-serata- bellavita/ ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php EVENTI CSA GABRIO : https://gabrio.noblogs.org/; https://www.facebook.com/pg/csoa.gabrio/events/?ref=page_internal EVENTI MANITUANA Laboratorio Culturale Autogestito https://www.facebook.com/ManituanaTorino/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org -http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav- valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - https://www.notavterzovalico.info/- http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ ARCHIVI FOTOGRAFICI LUCA PERINO : http://lucaxino.altervista.org/ AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicità : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualità, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l"Ambiente, la Pace e la Nonviolenza https://www.rete-ambientalista.it/ RESISTENZA AGLI ESPROPRI IN CLAREA CONTRO L’ALLARGAMENTO DEL CANTIERE TORINO-LIONE Stanno arrivando in questi giorni da TELT raccomandate relative agli espropri dei terreni di Chiomonte e Susa acquistati da 1.175 NOTAV nel 2012 per “COMPRA UN POSTO IN PRIMA FILA 4” (http://www.notav.info/top/compra-un-posto-in-prima-fila-vol-4-ecco-i-moduli-per-aderire/) CHI RICEVE LA RACCOMANDATA È INVITATO A SEGNALARLO ALL'INDIRIZZO espropri@notavtorino.org: riceverà molto presto indicazioni su come rispondere a TELT Nel messaggio indicare come Oggetto: Raccomandata TELT Nel testo del messaggio indicare soltanto: - data di arrivo della raccomandata - nome, cognome, comune di residenza NON LASCIAMOGLIELA PASSARE LISCIA. RESISTERE, RESISTERE E ANCORA RESISTERE, PER POTER ESISTERE. http://www.notavtorino.org/ SI RICORDA A TUTTI I PROPRIETARI CHE L'ACCESSO AGLI ATTI È UN DIRITTO CHE COMPETE A CIASCUNO SINGOLARMENTE e quindi è importante contattare gli uffici TELT di Torino, in via Borsellino 17/B, telefono n. 011 5579221, PER CONCORDARE, CIASCUNO SECONDO LE PROPRIE SPECIFICHE ESIGENZE, UNA APPUNTAMENTO AL FINE DI VISIONARE GLI ATTI CHE LI RIGUARDANO a seguito alle comunicazioni ricevute da TELT da parte dello Studio Legale Enrichens-Caffaratti, INOLTRE IL 7 GENNAIO IL CONSIGLIO DI STATO HA DELIBERATO CHE PER ESPROPRIARE UN BENE DEVE ESSERCI IL CONTRADDITTORIO CON TUTTI I PROPRIETARI negando la richiesta fatta da TELT “N. 01014/2018 AFFARE Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Richiesta di parere riguardante il collegamento ferroviario Torino - Lione - Sezione Internazionale: Parte comune italo-francese, Sezione transfrontaliera: Parte in territorio italiano. Articolo 22 del d.P.R. n. 327/2001, DETERMINAZIONE URGENTE DELL'INDENNITÀ PROVVISORIA; “…..La Sezione, pur comprendendo le ragioni di celerità dell’azione amministrativa evidenziate dal Ministero richiedente ai fini della sollecita realizzazione dell’importante e strategico collegamento ferroviario Torino-Lione, ritiene che l’interpretazione dell’articolo 22 cit. fatta propria dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti non possa essere condivisa, dovendosi al contrario sempre garantire – alla luce dell’attuale dato positivo – il contraddittorio con il proprietario espropriato ai sensi dell’articolo 24, comma 3, del d.P.R. n. 327/2001, in sede di redazione dello stato di consistenza e del verbale di immissione nel possesso…..”. https://www.giustizia- amministrativa.it/portale/pages/istituzionale/visualizza?nodeRef=&schema=consul&nrg=201801014&no meFile=202000015_27.html&subDir=Provvedimenti MERCOLEDÌ 19 FEBBRAIO SI È SVOLTA UN’ASSEMBLEA ANTIFASCISTA AL CAMPUS EINAUDI in seguito ai all’ingresso delle forze dell’ordine giovedì 13 che ha portato all’arresto di 3 studenti che si opponevano alla distribuzione di un volantino del FUAN e dello sgombero della palazzina con interruzione degli esami del giorno successivo Intervista al Prof. Buno Maida, storico, docente di UniTo https://www.youtube.com/watch?v=QO21gqdcPRo&feature=emb_logo Intervista a Fulvio Grandinetti, Presidente della sezione ANPI di Grugliasco https://www.youtube.com/watch?v=YdJ_e_kaU-Q&feature=emb_logo Intervista ad una studentessa di UniTo, esponente del Collettivo Universitario Autonomo https://www.youtube.com/watch?v=d6BPjkkE7Nk&feature=emb_logo 17 febbr 20 Pressenza : “CONVERSAZIONE COL MAGNIFICO RETTORE DELL’UNIVERSITÀ DI TORINO Fabrizio Maffioletti …..Da questo video si evincerebbe che: durante un’assemblea degli studenti il giorno successivo agli scontri, il corpo della sicurezza del Campus abbia cercato di sgomberare il Campus stesso, per ordine del Magnifico Rettore….” VIDEO: https://www.facebook.com/CuaTorino/videos/193095788725189/?v=193095788725189 https://www.pressenza.com/it/2020/02/conversazione-col-rettore-magnifico-delluniversita-di-torino/ 19 febbr 20 Pressenza : “ASSEMBLEA ANTIFASCISTA AL CAMPUS DELL’UNIVERSITÀ DI TORINO di Fabrizio Maffioletti …Praticamente tutti gli interventi sono state chieste a gran voce le dimissioni del Presidente di EDISU Alessandro Sciretti, in quota Lega, a seguito delle sue dichiarazioni sulla revoca delle borse di studio agli studenti arrestati durante gli scontri del 13 scorso. Moltissime le critiche anche per il Magnifico Rettore Geuna, dai ragazzi è stata chiesto che in Università venga sviluppato il pensiero critico. E’ stata letta la lettera delle due studentesse arrestate negli scontri sul suolo del Campus, ed è stata espressa solidarietà a tutti e tre gli studenti arrestati. E’ stata espressa anche solidarietà alla Prof.ssa Ferrero Camoletto a seguito degli attacchi subiti, anche dal SIULP, sindacato di Polizia, che ha criticato la Sua scelta di Docente di riconoscere un voto agli studenti dopo l’interruzione dell’esame scritto, per una richiesta di sgombero da parte del personale di sicurezza del Campus, ordinato dal Magnifico Rettore Geuna. Molti gli interventi ed i partecipanti. Torino si conferma una città a profonda vocazione antifascista. Riportiamo l’intervento dell’Assemblea dottorand*, precar* e docenti del Campus Luigi Einaudi….” https://www.pressenza.com/it/2020/02/assemblea-antifascista-al-campus-delluniversita-di-torino/ GIOVEDÌ 20 FEBBRAIO A RUBIO VIENE NEGATO IL COLLOQUI CON NICOLETTA DOSIO al Carcere delle Vallette di Torino nonostante la richiesta di colloquio straordinario da parte di Nicoletta fosse stata concessa. 20 Febbr 20 NOTAV Info: “A CHEF RUBIO VIENE NEGATO IL COLLOQUIO CON NICOLETTA Questo pomeriggio Chef Dopo averle notificato a l’accoglimento della richiesta e oggi confermato al suo Avvocato durante il colloquio a Rubio è stato negato l’accesso e così la possibilità di incontrare Nicoletta. Il motivo, a detta del Direttore del carcere, che ne ha respinto la richiesta, è per non meglio precisati motivi discrezionali, che non ha voluto anticipare. L’ennesima ingiustizia! Abbiamo poi intervistato Rubio nella Cantina dell’Askatasuna: VIDEO: https://www.facebook.com/watch/?v=197896541448281 https://www.notav.info/post/a-chef-rubio-viene-negato-il-colloquio-con-nicoletta-video/ 22 Febbr 20 NOTAV Info : “DA NICOLETTA PER CHEF RUBIO Carcere delle Vallette, 21.2.2020 Ieri ho atteso invano la visita di un amico. Avevo chiesto di poter effettuare almeno un colloquio con Rubio e mi avevano detto che la richiesta era stata autorizzata, salvo scoprire dopo poche ore che il direttore del carcere l’aveva invece rifiutata, con una motivazione che ancora non mi è stata notificata. Mi metterò a rapporto per chiedere ragioni….. Ci possono togliere la libertà fisica ma non quella interiore che sente la solidarietà del proprio popolo e dona la fierezza e la serenità di chi sta dalla parte giusta. Un grande abbraccio a Rubio, da parte mia e di tutti I detenuti”. https://www.notav.info/post/da-nicoletta-per-chef-rubio/ 25 Febbr 20 NOTAV Info : “NICOLETTA DOSIO: ALL’OSPEDALE IN MANETTE… (LETTERA) Nicoletta scrive dal carcere rispetto alla visita ambulatoriale di ieri ed all’esperienza, per la prima volta, delle manette. Care campagne e compagni,….. Ho provato per la prima volta le manette… Ammanettata, imbarcata sul cellulare, in una celletta a sua volta blindata. Ma, mentre sotto scorta di quattro guardie penitenziarie, correvo verso l’ospedale di Rivoli, ho potuto scorgere la nostra Valle, le sue montagne cariche di neve, spendenti sotto il sole che ha già il colore della primavera. Prima di entrare nell’edificio ospedaliero l’agente donna si è offerta di nascondere le manette abbassandomi le maniche della tuta; ho rifiutato perchè, quelle manette, mi sentivo di portarle con fierezza, tra i pazienti in attesa nel lungo corridoio degli ambulatori, come il segno distintivo della nostra lotta che, nonostante la repressione, è vincente e crea condivisione. Gli agenti sono entrati con me nello studio del medico, si sono fatti consegnare i referti, e a questo punto si è fatta avanti l’infermiera ad abbracciarmi, dichiarandosi parte della famiglia NoTav… Dunque, tutto è bene… Al ritorno in carcere le mie compagne di pena mi hanno aspettato al cancello della sezione per sentire notizie e mi hanno salutata con affetto. Come vedete nulla è inutile, anche qua qualcosa si muove… Avanti NO TAV!” https://www.notav.info/post/nicoletta-dosio-allospedale-in-manette-lettera/ 20 febbr 20 Comunicato stampa dell’ Associazione di volontariato Idra, Firenze: “TAV, IL CASO FIRENZE E IL TUNNEL PER BOLOGNA: IDRA RICEVUTA DALLA MINISTRA PAOLA DE MICHELI …..Ad accogliere ieri mattina la delegazione dell’associazione ecologista fiorentina (composta da Girolamo Dell’Olio e Sabina de Waal coadiuvati dalla prof.ssa Teresa Crespellani e dal prof. Umberto Allegretti), la ministra Paola De Micheli, nel pieno dell’impegno per la vertenza “Air Italy”. Un breve scambio di battute sui temi ‘caldi’ all’ordine del giorno (sicurezza, progettazione e processi decisionali), quindi la consegna del dossier preparato per l’occasione da Idra. Successivamente, la De Micheli ha dovuto accomiatarsi lasciando la delegazione nelle mani del prof. Giuseppe Catalano, coordinatore della Struttura tecnica di missione, che per il Ministero cura l’indirizzo strategico, lo sviluppo delle infrastrutture e l’alta sorveglianza….. Il primo tema ad essere trattato sono state le gravi criticità che caratterizzano il percorso in tunnel ad alta velocità fra Firenze e Bologna, dove risultano non adempiuti gli obblighi di legge: 7 vie di fuga su 14 sotto l’appennino tosco-emiliano distano oltre i 4 km massimi previsti dal decreto che regola la sicurezza nelle gallerie ferroviarie…. La discussione si è poi sviluppata a lungo intorno al progetto di sottoattraversamento della città di Firenze, presente anche l’ing. Tamara Bazzichelli, attenta al tema già dai tempi del ministero Del Rio….. “I rilievi e le proposte contenute nel dossier depositato da Idra al Ministero saranno attentamente lette e analizzate”, ha concluso il prof. Catalano (non insensibile al tema del dibattito pubblico, avendo partecipato in prima persona alla sua elaborazione normativa), “già a partire dal prossimo appuntamento di lavoro della Struttura tecnica di missione, così da dare utilmente seguito al percorso di interlocuzione oggi avviato”. http://www.idraonlus.it/2020/02/20/tav-il-caso-firenze-il-tunnel-bologna-idra-ricevuta-dal-ministro- paola-de-micheli/ VENERDÌ 21 FEBBRAIO SI È SVOLTA A BUSSOLENO L’ASSEMBLEA DEGLI AMMINISTRATORI CON I CITTADINI sugli esiti del recente incontro con i tecnici regionali del Settore Infrastrutture, sul finanziamento di interventi di messa in sicurezza del territorio sul Rio Rocciamelone, sul Rio Moletta e un terzo sul versante montano presentate come opere di compensazione alla costruzione della Torino- Lione VIDEO Lagenda News: “SERATA SULLE COMPENSAZIONI TAV, BRUNA CONSOLINI SINDACO DI BUSSOLENO”. https://www.facebook.com/watch/?v=560274038177027 20 Febbr 20 Francesco Richetto su NOTAV Info : “SICUREZZA DEL TERRITORIO? DIPENDE DA COME LA PENSI SUL TAV TORINO-LIONE? …… Visto che da qualche anno mi occupo di opere pubbliche e attualmente continuo a farlo come assessore ai lavori pubblici nel mio comune provo a dare un senso a quanto accaduto. Nel 2006 l’ISPRA (istituto per la ricerca e la protezione ambientale) costruisce una piattaforma nazionale RENDIS (repertorio nazionale degli interventi per la difesa del suolo). Da allora gli uffici tecnici comunali di tutta Italia caricano progetti preliminari su questa piattaforma che li identifica e ne prova a ordinare le priorità. Con la povertà dei bilanci nei piccoli comuni questa diviene forse l’unica strada per ottenere finanziamenti e provare a tenere in ordine i territori…… Il dipartimento opere pubbliche della Regione Piemonte è così in possesso tramite RENDIS di tutte queste richieste che periodicamente manda a Roma. Di ritorno con le risorse in arrivo da Roma la regione secondo criteri tecnici di priorità e merito eroga questi fondi ai comuni facendoli divenire reali i progetti. Un lavoro in Piemonte svolto in modo egregio dai sotto settori delle opere pubbliche qualificati in: geologico, difesa del suolo e pronto intervento. Settori questi ultimi 3 che per merito e passione del personale funzionano molto bene e con i quali ogni giorno si lavora e si progetta in modo virtuoso…… Il 3 agosto 2018 però il presidente della regione Piemonte Chiamparino con dgr (delibera di giunta regionale) 66-7392 istituisce il settore A1812A “Infrastrutture strategiche” come articolazione della direzione A18000 Opere pubbliche….. L’ufficio infrastrutture strategiche inizia così a verificare le piccole opere non finanziate della Valle di Susa e l’11 febbraio 2019 tramite seduta specifica dell’osservatorio Torino Lione chiude un dossier di “opere compensative o di accompagnamento” alla nuova infrastruttura. Arriviamo dunque alla settimana scorsa, inizio febbraio 2020, quando il comune di Bussoleno viene convocato in regione Piemonte proprio presso il settore infrastrutture strategiche e arriva la sorpresa. Opere chieste da anni al dipartimento opere pubbliche tramite i normali settori di competenza divengo realtà se… cambiamo idea sulla Torino Lione….” https://www.notav.info/post/sicurezza-del-territorio-dipende-da-come-la-pensi-sul-tav-torino-lione/ Febbr 2020 APPELLO dei Lavoratori Clo licenziati politici, Lavoratori S.I. Cobas coordinamento di Alessandria – Tortona, Torino e Genova: “PER LA DIFESA DELLA LIBERTÀ DI ORGANIZZAZIONE E DI SCIOPERO: IN DIFESA DI LAVORATORI, SINDACALISTI E SOLIDALI COLPITI DALLA REPRESSIONE ……Chiediamo a tutti i lavoratori e le lavoratrici, militanti e delegati di tutte le organizzazioni sindacali, studenti, disoccupati, cittadini, immigrati, realtà sociali, politiche, ambientali, organi di informazione, esponenti del mondo giuridico, accademico, dell’arte, della cultura e dello spettacolo e in generale a tutti i settori democratici sinceramente interessati alla difesa delle libertà di sciopero e che hanno a cuore il destino del movimento sindacale e di classe in questo paese di sottoscrivere questo appello per: - la fine della criminalizzazione degli scioperi e dell’attacco repressivo contro i lavoratori e le organizzazione sindacali che li organizzano; - la revoca dei licenziamenti politici avvenuti negli ultimi mesi sul territorio, il ritiro dei fogli di via nei confronti degli operatori sindacali S.I. Cobas, l’annullamento delle multe e delle denunce che hanno colpito lavoratori e solidali in sciopero - l’avvio di una campagna politica contro la repressione, per l’abolizione dei “decreti-sicurezza” Minniti-Salvini e l’amnistia dei reati sociali - il reintegro dei lavoratori Clo licenziati politici, richiedendo a Coop di rispettare il suo “codice etico” ritirando l’appalto alla Clo nel magazzino logistico di Tortona” PER ADERIRE E SOTTOSCRIVERE L’APPELLO INVIARE MAIL A: sicobasalessandria@gmail.com http://sicobas.org/2020/02/11/alessandria-appello-per-la-difesa-del-diritto-di-organizzazione-e-di- sciopero-in-difesa-dei-lavoratori-sindacalisti-e-dei-solidali-colpiti-dalla-repressione/ DOMENICA 23 FEBBRAIO È USCITA L’ORDINANZA “MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-2019”, N. 3 emessa dal Ministro della Salute con il Presidente della Regione Piemonte, in vigore fino a sabato 29 febbraio riporta al comma 1 (e di possibile rinnovo): “Allo scopo di evitare il diffondersi del COVID-19 nel territorio regionale, il Presidente della Regione Piemonte adotta straordinarie misure per il contenimento adeguato per contrastare l’evolversi della situazione epidemiologica….. a) Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi, in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa….” https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020- 02/allegato00802520200223232140_ordinanza_ok.pdf (VEDI RETRO ALL’INIZIO ALTRI RIFERIMENTI) Epicentro (Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica a cura dell'Istituto superiore di sanità aggiornato quotidianamente): “FOCOLAIO DI INFEZIONE DA NUOVO CORONAVIRUS SARS-COV-2 Al 25 febbr 20 Fonte ECDC : CASI CONFERMATI 80.134; DECESSI 2.698; CASI CONFERMATI IN EUROPA (EU/EEA+UK)* 276 VALUTAZIONE DEL RISCHIO DELL’ECDC…..” https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2 PARAGONADO I DATI DEL CORONAVIRUS SARS-COV-2 CON QUELLI DELLE “NORMALI” INFLUENZA ANNUALI NON SI GIUSTIFICA L’ESAGERATO ALLARMISMO 20 febbr 20 dell’AGI : “L’INFLUENZA STAGIONALE È PIÙ PERICOLOSA DEL NUOVO CORONAVIRUS? …..In base ai dati più aggiornati, dal 14 ottobre 2019 al 19 febbraio 2020 – dunque a quasi i due terzi del periodo monitorato – il numero di casi simil-influenzali è stato di 5.632.000 Ad oggi le regioni maggiormente colpite sono la Val D’Aosta, l’Umbria, le Marche, il Lazio, l’Abruzzo, il Molise e la Basilicata. Il picco stagionale è stato raggiunto nella quinta settimana del 2020. Al termine della stagione influenzale 2018-2019, i casi erano stati 8.104.000, tra il 2017 e il 2018 8.677.000 e tra il 2016 e il 2017 5.441.000…..* Secondo il Ministero della Salute, che riporta i dati del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), ogni anno in Europa si stimano circa 50 milioni di casi sintomatici di influenza, e fino a un miliardo nel mondo, secondo dati dell’Oms….. Secondo le stime del Ministero della Salute e dell’Istituto superiore della sanità, in Italia ogni anno circa il 9 cento della popolazione è colpito da sindromi simil-influenzali, con un numero di morti che oscilla tra i 300 e i 400 decessi diretti dovuti all’influenza, e tra i 4 mila e i 10 mila decessi tra chi sviluppa complicanze gravi a causa dei virus influenzali. Il tasso di letalità (ossia il rapporto tra morti e contagiati) si attesterebbe quindi intorno allo 0,1 per cento (l’uno per mille), mentre un discorso diverso vale per il nuovo coronavirus, che ad oggi non è presente in Italia. Per quanto ne sappiamo finora, i dati sul SARS-CoV-2 ci dicono che il suo tasso di letalità potrebbe aggirarsi intorno al 2,5 per cento, ma è ancora troppo presto per avere conclusioni epidemiologiche solide, dal momento che non è soprattutto chiaro quanti effettivamente siano i contagiati totali. Potrebbe infatti esserci un numero molto elevato di persone che non si sono recate negli ospedali, avendo accusato solo dei sintomi lievi e facendo affidamento a rimedi tradizionali, soprattutto nelle prime fasi di diffusione del virus. Ad oggi, in Italia la pericolosità del nuovo coronavirus è comunque solo potenziale, mentre quella dell’influenza stagionale (seppure con numeri sulla letalità più bassi) è reale. …” https://www.agi.it/fact-checking/news/2020-02-20/coronavirus-influenza-stagionale-7136419/ °Dati recepiti dal “SISTEMA DI SORVEGLIANZA INTEGRATA DELL’INFLUENZA DELL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ https://old.iss.it/site/RMI/influnet/Default.aspx 12 febbr 20 Vaso di Pandora: “ECONOMIA. CORONAVIRUS DETONATORE DI UNA CRISI PLANETARIA? Ospiti della puntata Simone Lombardini (in collegamento dall’Inghilterra) del Dipartimento Ricerca dell’Università di Genova, esperto di politica internazionale, membro del “Comitato NO guerra NO Nato” e Giorgio Bianchi (in collegamento da Roma) documentarista, fotoreporter, blogger. Conduce Carlo Savegnago…” VIDEO : https://www.youtube.com/watch?time_continue=29&v=2QGGJToa4C4&feature=emb_logo 22 febbr 20 Stefano Montanari : “CORONAVIRUS ….Che si tratti di un virus modificato in laboratorio non ci sono dubbi. Perché sia stato modificato lo sanno in pochi e non lo vengono certo a dire a me. Sul come sia uscito dal laboratorio e sul perché vale l’identica considerazione. Stando ai fatti e non alle chiacchiere che tanto entusiasmano i nostri connazionali, di quel virus si sa ben poco. Si sa che è un Coronavirus come quelli responsabili di raffreddori, di epatiti e di altre patologie di varia gravità. Questo e basta, almeno per quanto riguarda il resto del mondo, cioè per chi si accalca al di fuori della stanza dei bottoni. Spesso i virus mutano e probabilmente lo fa anche questo. Come e in quanto tempo non ci è dato sapere. Stando ai fatti, ad oggi la sua morbilità è bassissima e la mortalità fra gl’infettati è di ben scarsa rilevanza. …. E, allora, come si giustifica una reazione che, ragionando freddamente solo sui numeri, è spropositata fino alla catastrofe? Io darei per scontato il fatto che i cinesi non sono matti e, allora, mi è logico pensare che sappiano molte più cose su quel virus di quante non trapelino. Mi chiedo pure che cosa ci facessero 300 militari americani proprio a Wuhan subito prima dello scoppio ufficiale del problema. Aggiungo che non so perché un mese prima che si conoscesse l’esistenza del virus chi frequentava l’aeroporto di Wuhan era irrorato da nuvole di un prodotto di cui non è rivelata la natura. E perché poche settimane prima si fece una simulazione a livello mondiale che aveva come soggetto l’invasione di un virus con grande mortalità al seguito?.... La sola cosa che posso dire è che, ancora una volta, si è speculato su questo fatto per cercare di spacciare i vaccini antinfluenzali rifilandoli a un po’ di gonzi grazie all’affermazione secondo cui, vaccinandosi con quella roba, si rafforzerebbe tutto il sistema sanitario dispiegato contro il mortifero Coronavirus cinese. Chi si è abbassato a raccontare questa ignobile fandonia merita solo disprezzo….” https://www.facebook.com/598709533667371/posts/1244930142378637/?sfnsn=scwspwa&extid=S1mhL mKIGjy3wMwL 25 febbr 20 No Muos e Rete antirazzista Catania sull’esercitazione Nato “Dynamic Manta 2020”: “CORONA VIRUS, PER I MILITARI NIENTE ALLARMI? Prosegue in pompa magna la costosissima maxi esercitazione, con prove tecniche di guerra sottomarina, di 7 paesi Nato, fra cui la Turchia. Naturalmente i porti di Catania ed Augusta sono a completa disposizione, mentre lo sbarco a Pozzallo di 274 migranti dall’Ocean Viking di pochi giorni fa ha destato “allarme sociale” ; i e le migranti sono in quarantena nel locale hot spot ed all’equipaggio dell’Ong Sos Mediterranèe viene impedito di ripartire per salvare vite umane, per “precauzione” in quarantena anche loro. Mentre l’industrie farmaceutiche fanno affari d’oro ,tutte le attività produttive e sociali si stanno paralizzando travolte dall’allarme Coronavirus, a senso unico verso i più poveri, nonostante finora i contagiati in Italia siano nell’opulento Nord, ma gli sciacalli razzisti seminano paura contro i migranti e la comunità cinese….. Adesso le nostre coste e la Sicilia orientale sono coinvolte in allenamenti per micidiali operazioni di morte nel Mediterraneo e nel Medioriente per arricchire il complesso militare-industriale. Facciamo appello a mobilitarci per contrastare e sconfiggere la strumentalizzazione della paura perché la storia ci ha insegnato che il sonno della ragione genera mostri. Vogliamo che l’Ocean Viking, come tutte le Ong riprendano la loro preziosa attività umanitaria e si facciano immediatamente sbarcare i e le migranti salvati dalla Sea Watch3. PORTI CHIUSI ALLA GUERRA ED APERTI AI MIGRANTI !” http://www.labottegadelbarbieri.org/corona-virus-per-i-militari-niente-allarmi/ ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 19 febbr 20 Manifesto : “CORONAVIRUS, LA DEMOCRAZIA E I DIRITTI ALLA PROVA DELL’EPIDEMIA I rischi delle misure di sicurezza. I governi devono trovare soluzioni capaci di minimizzare i danni subiti senza limitare le libertà Andrea Capocci ….Nel caso del coronavirus, per voce del suo direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus l’Oms ha escluso «ogni restrizione agli spostamenti o ai commerci sulla base delle informazioni disponibili» e ha ricordato che «gli Stati devono evitare misure che promuovono stigma o discriminazioni». Invece, man mano che l’epidemia ha toccato nuovi stati, le restrizioni sono andate ben al di là delle raccomandazioni in nome di un presunto «principio di massima precauzione». Secondo l’Oms, ben 72 stati tra cui l’Italia hanno introdotto misure unilaterali….” https://ilmanifesto.it/la-democrazia-e-i-diritti-alla-prova-dellepidemia/ 23 febbr 20 FQ : “CORONAVIRUS, NON FACCIAMOCI DEL MALE DA SOLI: IL CONFRONTO CON I DATI DELL’INFLUENZA ‘NORMALE’ In larga parte proprio dalla nostra percezione collettiva rispetto al rischio sul piano sanitario dipenderanno le scelte, politiche ma non solo, del prossimo futuro e le conseguenze su tutti gli altri piani, anche economico, occupazionale, geopolitico, della libertà e dei diritti Michele Dotti, Educatore, formatore e scrittore ……Il tasso di letalità (ossia il rapporto tra morti e contagiati) si attesta quindi intorno allo 0,1%. Il tasso di letalità del coronavirus – al di fuori della provincia di Hubei, persino nel resto della Cina – è ritenuto inferiore allo 0,5%. Quindi in pratica, allo stato attuale delle conoscenze, potremmo dire che il coronavirus è letale per le persone contagiate 5 volte più della normale influenza. Con una differenza sostanziale: che i colpiti dal coronavirus in Italia sono, per ora, nell’ordine delle decine (anche se è ragionevole immaginare che possano crescere ancora), mentre quelli colpiti dalla normale influenza sono, in Italia, oltre 5 milioni (nelle stagioni 2017/18 e 2018/19 superarono addirittura gli 8 milioni).…..” https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/02/23/coronavirus-non-facciamoci-del-male-da-soli-il-confronto- con-i-dati-dellinfluenza-normale/5715014/ 23 febbr 20 L’Adige : “VIRUS, LA SITUAZIONE NEL MONDO, 2 MILA MORTI MA 23.133 GUARITI. Fact checking: e l'influenza "normale"? …..Il bilancio mondiale del coronavirus sale a 2.461 vittime, secondo la mappa online della statunitense Johns Hopkins University. Stando ai dati pubblicati, i casi confermati di contagio sono 78.766, tra cui i 76 italiani. Sono, invece, 23.133 le persone guarite ad oggi. Situazione che è molto meno grave, fra l'altro, della influenza tipo A - quella "normale", chiamiamola così - che lo scorso anno in Italia uccise circa 800 persone e più di un milione in tutto il mdono, senza per questo provocare alcun allarme o panico…..” https://www.ladige.it/news/mondo/2020/02/23/virus-situazione-mondo-2-mila-morti-ma-23133-guariti- fact-checking-linfluenza 23 febbr 20 FQ : “RECORD DI CALDO E RIBELLIONE ECOLOGICA IN FRANCIA di Luca Mercalli In Italia – Il tepore di questo inverno fallito continua a imperversare: 21 °C in Liguria e Sardegna lunedì 17 e martedì 18 febbraio, 5-8 °C più del dovuto, al Nord spuntano le foglie dei salici e in Romagna fioriscono albicocchi e peschi. A metà settimana un breve sbuffo più fresco ha innescato perfino i primi temporali dell’anno sulla costa riminese, mentre sotto il foehn tornava il fuoco nei boschi della bassa Val Susa. …. Alluvioni e frane in Indonesia (almeno 4 vittime), Zimbabwe (distruzione di ponti e strade, un morto) e Perù. Uno studio italiano, guidato da Daniele Masseroni dell’Università di Milano e uscito su Hydrology and Earth System Sciences (65-year changes of annual streamflow volumes across Europe) analizza i dati di quasi 3500 stazioni idrometriche in una quarantina di Paesi europei, evidenziando, dal 1950, un aumento dei deflussi fluviali annui nel Nord del continente e una netta diminuzione al Sud. Facce opposte del riscaldamento atmosferico, che da un lato gonfia i fiumi boreali accelerando la fusione di neve e ghiacciai, dall’altro li secca attraverso una maggiore evaporazione nell’area mediterranea. E in Francia oltre 1000 ricercatori esortano alla ribellione ecologica contro una politica inefficace verso clima e ambiente: rebellionscientifiques.wordpress.com” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2020/02/23/record-di-caldo-e-ribellione-ecologica-in- francia/5714559/ 24 febbr 20 Repubblica : “CORONAVIRUS, FERME SCUOLE E UNIVERSITÀ, NIENTE CARNEVALE DI VENEZIA, CHIUSO ANCHE IL DUOMO DI MILANO. I PROVVEDIMENTI REGIONE PER REGIONE Dal Veneto all'Emilia Romagna, gli stop, le chiusure e le restrizioni decise degli ammistratori delle Regioni per contenere la diffusione del virus a cura di Piera Matteucci ….Anche gli amministratori delle Regioni più colpite - Lombardia e Veneto - ma non solo, prendono provvedimenti. Bar, discoteche, scuole e musei chiusi, lezioni ed esami alle Università sospesi e stop alle manifestazioni, Carnevale di Venezia e Ivrea compresi. Il Miur ha deciso di sospendere a partire da domenica 23 febbraio 2020 le uscite didattiche e i viaggi di istruzione, sia per le mete in Italia sia all'estero e il Mibact ha sospeso per domenica 1 marzo l'ingresso gratuito nei musei, parchi archeologici e altri luoghi della cultura dello Stato in programma ogni prima domenica del mese. Intanto Il presidente della Lega calcio di serie A, Paolo Dal Pino, ha inviato una lettera al Governo, attraverso il ministro dello sport, Spadafora, quello dell'Interno, Lamorgese, e quello della Salute, Speranza, per chiedere che nei territori considerati a rischio coronavirus le gare di calcio non vengano sospese, ma siano disputate a porte chiuse…… Diocesi Torino: stop attività ma non a messe Per la settimana dal 24 febbraio al 1° marzo sono sospese in tutte le parrocchie della Diocesi di Torino le attività pastorali che prevedano la presenza di gruppi di persone eccetto le messe. E' quanto comunica l'arcivescovo Cesare Nosiglia. Per quanto riguarda le messe, è richiesto ai fedeli di ricevere la comunione eucaristica in mano (e non direttamente in bocca), di astenersi dal segno della pace e di non usare l'acquasantiera (che andrà svuotata)…”. https://www.repubblica.it/cronaca/2020/02/23/news/coronavirus_scuole_chiuse_e_niente_carnevale_tutti _i_provvedimenti-249355737/?ref=RHPPTP-BL-I249215369-C12-P2-S2.4-T1 24 Febbr 20 Sole 24 ore : “CORONAVIRUS CONTRO INFLUENZA: QUALI SONO LE PRINCIPALI DIFFERENZE COLLOQUIO COL VIROLOGO BASSETTI Quando pensare di fare il tampone e quando pensare alla “semplice” influenza stagionale di Angela Manganaro La prima lampante differenza tra l’influenza e il coronavirus è che la prima ha un vaccino e il secondo no. Perché «l’influenza è conosciuta da cento anni, il coronavirus da due mesi quindi parzialmente», spiega il virologo Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e presidente della Società italiana di terapia anti-infettiva (Sita)…… Al coronavirus dobbiamo abituarci proprio come all’influenza, in un certo senso entrerà nella nostra quotidianità. Si parla di mesi non di settimane, nella speranza che arrivi presto un vaccino. «Il coronavirus sarà inserito nel work-up diagnostico delle polmoniti», spiega Bassetti «cioè quando un medico avrà davanti una persona con la polmonite, farà anche il controllo per coronavirus». Differenza tra letalità e mortalità Spesso in questi giorni nei dibattiti, si fa molta confusione tra tasso di letalità e tasso di mortalità. Il dottor Bassetti spiega bene la differenza: «Il tasso di letalità è il rapporto tra numero di infettati e morti, il tasso di mortalità riguarda l’intera popolazione quindi anche i non contagiati». L’indice di letalità fuori dalla Cina è tra lo 0,4 e 0,8 per cento, calcola Bassetti”. https://www.ilsole24ore.com/art/coronavirus-contro-influenza-quali-sono-principali-differenze- ACbEVYLB 24 febbr 20 FQ : “LA PANDEMIA MONDIALE? SONO I MORTI SULLE STRADE L’allarme dell’Onu e dell’Oms: ben 3.700 vittime al giorno (50 milioni di feriti l’anno), nei Paesi poveri l’incidenza è tre volte superiore di Nicola Borzi Non solo coronavirus. Una pandemia globale paragonabile alla malaria, la tubercolosi o l’Hiv dura da decenni e nel mondo miete 3.700 vittime ogni giorno. Sono gli incidenti stradali che causano un milione 350mila morti l’anno, soprattutto nei Paesi più poveri: nonostante qui circoli appena il 60% dei veicoli mondiali si conta il 93% delle vittime globali, a causa di infrastrutture inadeguate e dell’assenza di cultura della sicurezza. Il traffico ogni anno nel mondo causa anche 50 milioni di feriti. Mentre l’Italia, l’Unione Europea e alcuni Paesi sviluppati sono impegnati da anni a migliorare la sicurezza stradale, principale causa di morte tra i 5 e i 29 anni, e hanno già ottenuto grandi risultati, nei Paesi poveri invece il fenomeno continua a crescere e il rischio di morte per incidente è tre volte maggiore rispetto ai Paesi ad alto reddito. La questione è stata al centro della terza Conferenza ministeriale globale sulla sicurezza stradale organizzata dall’Onu e dall’Organizzazione mondiale per la sanità, che ha riunito in Svezia dal 19 al 20 febbraio oltre 1.700 partecipanti di 140 Stati e si è chiusa con la Dichiarazione di Stoccolma sui nuovi obiettivi per il 2030…. La Ue conta in media 49 morti per incidenti stradali ogni milione di abitanti, contro 93 morti per milione di abitanti nel Vecchio Continente, 106 negli Usa e 174 nel mondo, ma il valore supera i 200 in Russia e i 250 in Africa…..” https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2020/02/24/la-pandemia-mondiale-sono-i-morti-sulle- strade/5715203/ 25 febbr 20 Opposizione CGIL : “CORONA VIRUS. I LAVORATORI E LE LAVORATRICI, GLI ‘INVISIBILI’ DI QUESTA EMERGENZA …..Una cosa però pensiamo che vada detta. In queste ore di emergenza, si sta chiedendo uno sforzo smisurato a tantissime lavoratrici e lavoratori, anche precari. Primi tra tutti quelli dei servizi pubblici, in particolare della sanità, sia che abbiano contratti pubblici che privati o in appalto. Quegli stessi che da anni subiscono i tagli delle risorse al sistema pubblico, la mancanza di investimenti e di turn over, nonché l’odioso senso comune dei ‘furbetti del cartellino’. Quelle stesse persone sono oggi quelle che stanno garantendo, in prima linea, la gestione dell’emergenza, con professionalità e rigore. Altrettanto tutte quelle lavoratrici e lavoratori della grande distribuzione commerciale, presa d’assalto da vere e proprie ondate di panico collettivo (queste si, apertamente immotivate). Oppure le tante e tanti lavoratori delle ditte di appalto delle pulizie e manutenzioni, obbligati a uno sforzo eccezionale per garantire le sanificazioni industriali e dei luoghi pubblici. Sono gli stessi che lavorano con salari da fame e da anni aspettano il rinnovo contrattuale del settore dei multiservizi….” https://sindacatounaltracosa.org/2020/02/25/corona-virus-i-lavoratori-e-le-lavoratrici-gli-invisibili-di- questa-emergenza/ 26 febbr 20 Manifesto : “LO STATO D’ECCEZIONE PROVOCATO DA UN’EMERGENZA IMMOTIVATA Coronavirus. La paura dell’epidemia offre sfogo al panico, e in nome della sicurezza si accettano misure che limitano gravemente la libertà giustificando lo stato d’eccezione Giorgio Agamben Di fronte alle frenetiche, irrazionali e del tutto immotivate misure di emergenza per una supposta epidemia dovuta al virus corona, occorre partire dalle dichiarazioni del Cnr, secondo le quali “non c’è un’epidemia di Sars-CoV2 in Italia”. Non solo. Comunque “l’infezione, dai dati epidemiologici oggi disponibili su decine di migliaia di casi, causa sintomi lievi/moderati (una specie di influenza) nell’80-90% dei casi. Nel 10-15% può svilupparsi una polmonite, il cui decorso è però benigno in assoluta maggioranza. Si calcola che solo il 4% dei pazienti richieda ricovero in terapia intensiva” (22.2.2020)…… La sproporzione di fronte a quella che secondo il Cnr è una normale influenza, non molto dissimile da quelle ogni anno ricorrenti, salta agli occhi. Si direbbe che esaurito il terrorismo come causa di provvedimenti d’eccezione, l’invenzione di un’epidemia possa offrire il pretesto ideale per ampliarli oltre ogni limite. L’altro fattore, non meno inquietante, è lo stato di paura che in questi anni si è evidentemente diffuso nelle coscienze degli individui e che si traduce in un vero e proprio bisogno di stati di panico collettivo, al quale l’epidemia offre ancora una volta il pretesto ideale. Così, in un perverso circolo vizioso, la limitazione della libertà imposta dai go

"edocr

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body