Newslettera del 2 maggio 18

May 3, 2018 | Publisher: Rete Ambientalista Al | Category: Other |   | Views: 13 | Likes: 1

Migranti, NO Olimpiadi2026, CambiaGiro, Israele, Pantere nere, Archivio e altre iniziative NOTAV e aggiornamenti PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) MERCOLED 2 MAGGIO ORE 19 a Radio Blackout, via Cecchi 21 A, Torino "CLAVIERE E MIGRANTI: FACCIAMO IL PUNTO DELLA SITUAZIONE" ASSEMBLEA sui fascisti francesi al Colle, sulla situazione dei tre ragazzi arrestati, su come il Movimento No Tav ha deciso di sostenerli, su come si pu andare avanti con la solidariet ai migranti. ORE 21 presso il CSOA Gabrio di via Millio 42 Torino INCONTRO COORDINAMENTO NO OLIMPIADI Ordine del giorno: 1. gestione della conferenza stampa in Comune di gioved 3 maggio; 2. dettagli organizzativi assemblea di sabato 5 maggio https://www.facebook.com/Coordinamento.NO.Olimpiadi/posts/2050584498563577 ORE 21 presso La Credenza - via Fontan 16 - Bussoleno ASSEMBLEA "CAMBIAGIRO" "Nel 2018 le prime tre tappe del Giro d'Italia (4, 5, 6 maggio) si svolgeranno tra Gerusalemme, Tel Aviv, Haifa e il Negev, ovvero nella Palestina occupata dallo stato di Israele. Il governo italiano e il gruppo RCS (Rizzoli - Corriere della Sera - Gazzetta dello Sport, presidente Urbano Cairo), che si possono considerare pezzi della grande lobby trasversale degli affari che vuole anche il TAV e le Olimpiadi, si sono prestati alla complicit con i sionisti, ai quali il Giro stato "venduto" per celebrare i 70 anni della fondazione di Israele (15 maggio 1948). Ma per i palestinesi il 15 maggio l'anniversario della Nakba (Catastrofe), cio 70 anni di occupazione coloniale e pulizia etnica, che oggi proseguono con crudeli massacri, come a Gaza lo scorso 30 marzo, o con l'offensiva politico-diplomatica su Gerusalemme condotta dall'asse Trump - Netanyahu Associazioni e collettivi torinesi si sono incontrati per confrontarsi e discutere di una possibile azione da portare in Val Susa nei giorni in cui passer il Giro (25 e 26 maggio, tappe Venaria Bardonecchia e Susa Cervinia." http://www.notav.info/agenda/2-05-assemblea-cambiagiro-alla-credenza/ GIOVEDI' 3 MAGGIO ORE 9- 19 Torino, Campus Luigi Einaudi. Aula Magna (mattina) e aula 2 Palazzina Einaudi (pomeriggio) "APARTHEID IN ISRAELE: SLOGAN O REALT?" "Nel marzo 2017 l'Agenzia ONU ESCWA (Commissione Economica e Sociale per l'Asia Occidentale) ha pubblicato un rapporto dal titolo "PRATICHE ISRAELIANE NEI CONFRONTO DEL POPOLO PALESTINESE E QUESTIONE DELL'APARTHEID", commissionato a due Professori universitari esperti di diritto internazionale, Richard Falk e Virginia Tilley.. Dopo gli incontri col Prof. Vally (Sudafrica) e con l'Avv. Giannangeli (Milano), Progetto Palestina ha il piacere di ospitare, in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza, UNA GIORNATA DI STUDI SUL TEMA DELL'APARTHEID IN ISRAELE con due Relatori Speciali dell'ONU, Richard Falk (autore dello stesso rapporto sopra menzionato) e Hilal Elver. DI SEGUITO IL PROGRAMMA: https://www.facebook.com/events/974430286066596/ ORE 11,30 presso la Sala Musy (gi Sala Marmi), 1 piano Palazzo Civico, piazza Palazzo di Citt 1, Torino CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL "CONO - NO OLIMPIADI TORINO 2026", che vede riuniti associazioni, comitati, realt sociali (sindacati, partiti e centri sociali) per l'opposizione alla candidatura olimpica della nostra citt. Durante la conferenza stampa presenteremo la prima iniziativa, prevista per sabato 5 maggio in piazza Montale dalle 15, un'assemblea in cui spiegheremo i motivi del no e distribuiremo il manifesto "UN NO PER VINCERE TUTTE E TUTTI", in cui sono presentati gli obiettivi della nostra mobilitazione per rimettere al centro del dibattito politico i reali problemi sociali di Torino. ORE 17.30 Campus Luigi Einaudi (via Lungo Dora Siena 100) Aula B3 "VOGLIAMO LA LIBERT. UNA VITA NEL PARTITO DELLE PANTERE NERE" Presentazione del libro di Mumia Abu Jamal, autobiografia dello storico militante del partito delle Pantere Nere con Giacomo Marchetti (Rete dei Comunisti), curatore dell'edizione italiana. DALLE BLACK PANTERS A BLACK LIVES MATTER: il movimento per la liberazione dei neri negli Usa oggi - in collegamento Skype dagli USA con Mario Martone (ex membro del comitato centrale di Black Lives Matter Cincinnati ora Mass Action for Black Liberation). In avvicinamento al festival Collision // Rompere l'equilibrio//, Roma 18,19,20 maggio. https://www.facebook.com/events/223709788401146/ VENERDI' 4 MAGGIO DALLE ORE 18.30 al cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERICENA NOTAV AI CANCELLI. Anche questo venerd abbondante merenda presso i cancelli della centrale elettrica di Chiomonte. ORE 21 Presso la sala consigliare di Bussoleno, Via Traforo "IL NOSTRO TERRITORIO, LE FRONTIERE E CHI LE ATTRAVERSA" ASSEMBLEA PUBBLICA. INTERVERRANNO ALLA SERATA: Gianni Tognoni: Segretario generale del TPP Paolo Narcisi: Presidente di R@inbow4Africa Eleonora Vilardi: Avvocato ASGI Un rappresentante del movimento TOUS MIGRANTS "Da diversi mesi decine di migranti passano il confine tra Italia e Francia attraverso i valichi della Valsusa. Si trovano a vivere bloccati in un territorio di confine tra istituzioni che si voltano dall'altra parte e politiche di controllo serrato della frontiera. Non possiamo accettare di vedere le nostre montagne militarizzate e che questi uomini e donne rischino di morire nel tentativo di attraversarle. Da anni resistiamo contro chi vuole sfruttare il nostro territorio, facciamolo una volta in pi! Difendiamo la Valsusa da chi specula sulle vite di tutti noi e su quelle dei migranti!" https://www.facebook.com/events/246993739199237/ SEGUIRE LA PAGINA "VALSUSA OLTRE CONFINE TERRE SCONFINATE": https://www.facebook.com/Valsusa-Oltre-Confine-161712747831010/ SABATO 5 MAGGIO ORE 15 in Piazzale Montale alle Vallette a Torino ASSEMBLEA PUBBLICA CONTRO LE OLIMPIADI 2026 (In caso di pioggia l'assemblea si terr alle Officine Caos in piazza Montale 18). "TORINO CANDIDATA PER LE OLIMPIADI 2026? A cosa andremo incontro? Con l'annuncio da parte della sindaca Appendino e Movimento 5 Stelle dell'intenzione di candidare Torino alle Olimpiadi Invernali del 2026, si formato in citt e provincia il CONO, un coordinamento di organizzazioni e cittadini contrari all'ipotesi di una nuova candidatura. Contrariet motivata dell'impatto pesantemente negativo dei giochi ospitati nel 2006, riconducibile al debito creato che ha avuto pesante ripercussioni sulle finanze comunali e sui servizi ai cittadini torinesi, specialmente quelli pi deboli. Senza dimenticare i danni creati all'ambiente e al territorio urbano ed extraurbano". https://www.facebook.com/events/162842784390713/ Manifesto contro le Olimpiadi di Torino 2026: "UN NO PER VINCERE TUTTE E TUTTI .Il CONO (COordinamento No Olimpiadi) giudica le Olimpiadi di Torino 2026 un grande evento assimilabile alla costruzione di una grande opera, quale la linea TAV Torino - Lione, nella quale sono pi gli interessi e i benefici di tipo economico che ne derivano per coloro che ne gestiscono la realizzazione che non il valore di tipo sportivo. Valore relegato a spettacolo di agonismo che prescinde da ogni ricaduta sulla pratica dello sport, specialmente nelle localit che lo ospitano, dove restano solamente grandi impianti inutilizzati: costosi per le manutenzioni e destinati quindi ad essere abbandonati. L'idea che possa esistere un grande evento a impatto zero un assurdo matematico. Oggi noi sappiamo solo il costo medio di un'edizione invernale delle Olimpiadi Invernali pari a 3,1 miliardi di dollari, mentre i preventivi pubblicati dai maggiori quotidiani nazionali inerenti Torino 2026 variano tra uno e due miliardi di euro. Il preventivo di spesa di Torino 2006 fu pari a 550 milioni di euro: nell'ipotesi migliore oggi si prevede di spendere o il doppio o il quadruplo di quanto preventivato dodici anni fa.." https://www.facebook.com/story.php?story_fbid=2048308778791149&id=2040097172945643 ORE 15.30 al Polivalente "8 dicembre" di Venaus "TRACCE NOTAV", PRESENTAZIONE DEL CENTRO DI DOCUMENTAZIONE EMILIO TORNIOR a cura del Controsservatorio Valsusa LOCANDINA CON PROGRAMMA: http://www.notavtorino.org/ SCHEDA DI PRESENTAZIONE: http://www.controsservatoriovalsusa.org/images/Centro-di-Documentazione-presentazione- progetto.pdf LUNEDI' 7 MAGGIO ORE 21 in Aula C1 Autogestita Campus Invaders Lungo Dora Siena 100, Torino PROIEZIONE GRATUITA DEL FILM "IL GIOVANE KARL MARX" di Raoul Peck, (regista premiato per il documentario "I'm not your nigro"), https://www.facebook.com/events/176708012983359/ ORE 21 Presso CSOA Gabrio Via Millio 42, Torino ASSEMBLEA21, APERTA A TUTTI I GRUPPI E CITTADINI "L'EMERGENZA DEI CONTI PUBBLICI E LA SOLUZIONE CONCRETA DEI PROBLEMI. I DIRITTI VANNO PRIMA DEL PAREGGIO DI BILANCIO" VEDI AGGIORNAMENTI : http://assemblea21.blogspot.it/ https://www.facebook.com/assemblea21/?fref=ts MARTEDI' 8 MAGGIO ORE 21 CSOA Gabrio Via Millio 42, Torino ASSEMBLEA NOTAV organizzata da NOTAV Torino e Cintura sar dura, aperta a tutti, per discutere delle prossime iniziative a Torino e in Valsusa Come sempre l'odg verr deciso all'inizio della riunione MERCOLEDI' 9 MAGGIO DALLE ORE 11 nei terreni NOTAV alla Colombera entrando dal cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERIPRANZO NOTAV Anche questo mercoled il gruppo No Tav Over 50 invita tutti, anche i pi giovani, ad un'abbondante merenda. INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: DA VENERD 11 MAGGIO A DOMENICA 13 MAGGIO A BUSSOLENO SI SVOLGER: "TERRA E LIBERTA' - CRITICAL WINE NOTAV 2018" LOCANDINA E PROGRAMMA: https://www.facebook.com/381161098631228/photos/a.458752194205451.1073741826.381161098 631228/1674430649304260/?type=3&theater http://criticalwinenotav.it/?tribe_events=critical-wine-2018 DA VENERD 11 MAGGIO A DOMENICA 13 MAGGIO "LIBRINCONTRO" A Torino in zona Ex MOI Tre giorni di libri, presentazioni, workshop, dibattiti, concerti. "A sud di Torino, in una periferia come tante, fa capolino quest'anno LIBRINCONTRO. Tra case in rovina, case occupate o sgomberate in quello che chiamano "degrado", frutto marcio delle Olimpiadi invernali del 2006. Noi che abitiamo i territori in cui stiamo, vogliamo anche viverli e farli vivere. I nostri libri hanno bisogno di spazio, per incontrarsi, confrontarsi e cospirare insieme. Uno spazio e un tempo per disertare il tritacarne dell'industria culturale, dove tutto trasformato in profitto oppure rifiutato; tutto "capitale umano" da spremere e poi gettare. Con Librincontro ci riprendiamo lo spazio e il tempo che ci servono, per costruire la nostra ostilit alla loro citt, alla loro politica, alla loro cultura. https://librincontro.noblogs.org/ SABATO 12 MAGGIO A PONTIDA CI SARA' IL " FESTIVAL DELL'ORGOGLIO MIGRANTE ANTIRAZZISTA" dalle ore 10 Via Don Enrico Paolazzi, Pontida "Spetta a noi, tutt* insieme, tracciare nuove vie per sradicare immaginari di odio e razzismo, iniziando proprio dal luogo simbolo di Pontida come inizio per l'abbattimento dei feticci leghisti: abbatterli con la forza dell'orgoglio migrante, l'orgoglio che nasce dal desiderio di libert di chi non conosce confini, dalla volont di costruire il proprio futuro senza negare quello dell'altro, dalla dignit di ribellarsi ad ogni sopruso. Orgoglio migrante che nascer da una giornata di festa, di cultura, di musica, di sport popolare, di aggregazione e di tanto altro: vogliamo costruire questa giornata insieme, come insieme siamo scesi a Macerata, a Firenze, a Milano, in tante mobilitazioni di solidariet. Per questo siamo aperti a proposte, progetti, idee per la costruzione del festival dell'orgoglio migrante e delle giornate che lo precederanno". https://it-it.facebook.com/events/190506491740820/ DOCUMENTO POLITICO COMPLETO: https://bit.ly/2Hgm6ta SABATO 12 E DOMENICA 13 MAGGIO A ROMA SI SVOLGER LA VI ASSEMBLEA COORDINAMENTO NAZIONALE NO TRIV, nella Sala Convegni Sede COBAS, Viale Manzoni 55 (Fermata Manzoni, Metro A) Sabato 12 maggio ore 17.30 - 20.30 Assemblea dei Soci Domenica 13 maggio ore 9.00 - 17.30 Assemblea aperta a Tutte/i http://www.notriv.com/vi-assemblea-coordinamento-nazionale-no-triv/ SABATO 19 MAGGIO MANIFESTAZIONE #NOTAV DA ROSTA AD AVIGLIANA. APPELLO : "CI SIAMO! ANCORA UNA VOLTA IL POPOLO NO TAV SI RITROVA PER LE STRADE A RIBADIRE CON FORZA E DETERMINAZIONE LE SUE RAGIONI DI BUONSENSO. Quest'anno saremo alle porte della Valle di Susa: da Rosta ad Avigliana, non a caso due dei comuni coinvolti pi pesantemente dal progetto Tav della tratta nazionale, che dovrebbe collegare la cittadina dei due laghi con l'interporto di Orbassano. E' notizia dell'anno scorso che il governo ha stanziato 1700 milioni di euro per l'ennesimo e inutile "buco" che andrebbe fortemente ad impattare la collina morenica, un luogo pieno di bellezze naturali ed artistiche, ed i paesi che sorgono a ridosso: Avigliana, Buttigliera, Rosta, Rivoli e Rivalta di Torino. Oggi, come da ormai 30 anni, ci troviamo a dover manifestare per difendere non solo il nostro territorio, ma anche le risorse pubbliche di tutti che ogni governo, a prescindere dall'orientamento, ha sempre voluto sperperare in una grande opera inutile. Che fosse inutile fino a ieri lo dicevamo solo noi. Oggi, ci tocca constatare che lo stesso governo, in un documento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ammette che le previsioni del traffico merci del progetto Torino-Lione erano sovrastimate. Nonostante ci, la decisione di andare avanti lascia allibiti.." APPELLO E MANIFESTO: http://www.notav.info/post/19-5-manifestazione-notav-appello-e-manifesto/ http://www.presidioeuropa.net/blog/rosta-avigliana-%E2%80%93-marcia-popolare-tav-19-maggio- 2018-%E2%80%93-appel-en-francais/ ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org -http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav- valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 https://www.facebook.com/Piattaforma-Arte-Spettacolo-Conoscenza-274558966211981/?fref=ts AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicit : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualit, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la Pace. http://rete-ambientalista.blogspot.it) MARTED 17 APRILE SI SVOLTO A RIVALTA UN CONSIGLIO COMUNALE APERTO in seguito alla presentazione di pi di 800 firme di rivaltesi, raccolte dal Comitato No Tav Rivalta che segnalavano la preoccupazione per l'ipotesi di nuova linea ferroviaria TAV Torino Lione nel nostro territorio. 18 aprile 18 NOTAV Valsangone : "TAV: A RIVALTA CITTADINI IN ALLARME. Ma il Sindaco De Ruggiero preferisce i cantieri. Cresce la mobilitazione dei rivaltesi contro i progetti del TAV Torino Lione. .In 4 ore di confronto serrato, centinaia di cittadini hanno chiesto al Sindaco una posizione chiara contro il TAV Torino Lione. La risposta stata un Si di fatto al TAV che De Ruggiero dice confermando la sua partecipazione all'Osservatorio Pro TAV Torino Lione. Nel luglio scorso, l'Amministrazione appena insediata aveva votato il rientro del Comune nell'Osservatorio. Trascorsi 9 mesi, nulla stato fatto per difendere il territorio rivaltese. Nel frattempo, il Commissario di Governo Paolo Foietta scrive nelle carte dell'Osservatorio che il TAV deve necessariamente passare per Rivalta bucando la Collina Morenica. Un'affermazione gravissima, tacitamente approvata dal silenzio del Comune di Rivalta che continua a sedere a quel tavolo. Incalzati dai numerosi interventi dei cittadini, De Ruggiero e la sua maggioranza sono andati in confusione e non sono stati in grado di spiegare a cosa serva essere in Osservatorio, mostrando di non conoscerne gli obiettivi e le modalit di funzionamento sancite dai decreti istitutivi. A fine serata, la maggioranza ha palesato le sue posizioni Si Tav bocciando la mozione di contrariet alla Torino Lione proposta dai consiglieri No Tav in opposizione." VIDEO INTEGRALE DEL CONSIGLIO COMUNALE https://youtu.be/3mT3Q2pXzDE http://www.notav-valsangone.eu/2018/04/tav-a-rivalta/ MARTEDI 24 APRILE SI SVOLTA LA FIACCOLATA DA CAPRIE A CONDOVE per l'anniversario della Liberazione ALCUNE FOTO: https://photos.app.goo.gl/RGZqS8s2DjHBkXcm2 MERCOLED 25 APRILE 18 MORTO ALFREDO TRADARDI "TORINO. E' MORTO ALFREDO TRADARDI, COMBATTENTE PER I DIRITTI DEI PALESTINESI di Redazione Contropiano Era stato ricoverato ed era in coma da oltre quindici giorni, come ci aveva comunicato, in una mail piena di dolore e di pudore, la sua compagna Diana Carminati. Il lavoro di controinformazione che Diana e Alfredo hanno svolto, con l'attivit dell'Ism, con i loro libri e con la traduzione, presentazione e diffusione in tutta Italia di saggi di autori importanti come Tanya Reinhart, Ghada Karmi, Ziyad Clot e Ilan Pappe (fra gli altri), semplicemente imponente. Instancabile militante, lo avevamo conosciuto a fondo, per la sua determinazione, in occasione della grande manifestazione organizzata nel 2008 a Torino, insieme con il Forum Palestina, per il boicottaggio della Fiera del libro, che quell'anno aveva scelto Israele come ospite d'onore. E' stato infatti un sostenitore del movimento BDS e uno dei promotori, in particolare, del boicottaggio accademico, di cui stato uno dei primi a capire l'importanza. In quella occasione, ha portato avanti in modo determinato la scelta del boicottaggio contro la fiera, mentre altri "intellettuali" ci criticavano per aver scelto come obiettivo una manifestazione che si proclamava solo "culturale". Alfredo sapeva che la cultura non mai neutrale e pu prestarsi a essere strumento di oppressione: memorabili e preziosi gli articoli in cui smascherava l'ipocrisia del "trio letterario" israeliano (come lo chiamava lui) Oz-Grossman-Yehoshua. Ci mancheranno la sua convinzione, la sua cultura, la sua combattivit, il suo spirito critico sempre vigile e attento.Ciao Alfredo! Il comitato "Palestina nel cuore", il Forum Palestina e il comitato "Per non dimenticare Sabra e Chatila" si associano al dolore di Diana e di tutti gli amici e compagni di Alfredo" https://www.youtube.com/watch?v=30ldCCsE6o4&feature=youtu.be http://contropiano.org/regionali/piemonte/2018/04/26/torino-e-morto-alfredo-tradardi-combattente- per-i-diritti-dei-palestinesi-0103303 GIOVED 26 APRILE SI SVOLTA A PINEROLO ASSEMBLEA "PERCH DIRE *NO* ALLE OLIMPIADI DEL 2026" UNA SINTESI VIDEO DELLA SERATA: https://www.facebook.com/poterealpopolopinerolo/videos/377158479435605/ GIOVED 26 APRILE SI SVOLTA A BUSSOLENO ASSEMBLEA INFORMATIVA SULLE OLIMPIADI 2026 Gli interventi tecnici in merito alle olimpiadi del passato di Mario Cavargna, Nicoletta Dosio e Beppe Joannas,( ex sindaco di Bussoleno in carica nel 2006 che non aveva ccettato il passaggio della Coca cola, allora sponsor privilegiato dei giochi). Esaminati gli aspetti del danno ambientale, dello spreco del denaro pubblico, della incompetenza e malafede degli organizzatori, dello sfruttamento del lavoro volontario. VENERD 27 APRILE LA CASSAZIONE HA ANNULLATO LA SENTENZA PRONUNCIATA DALLA CORTE D'APPELLO DI TORINO nel novembre 2016 che aveva condannato 38 NOTAV, rinviando in Appello gli atti per 26 attivisti Per altri sette imputati invece confermato la responsabilit ma eliminati alcuni capi di imputazione con conseguente rinvio in appello-bis per la rideterminazione della pena, che andr rivista al ribasso. Un altro imputato invece stato assolto "per non aver commesso i fatti", mentre per un altro ancora, la cui condanna stata confermata, sono stati annullati i risarcimenti a favore delle parti civili che erano stati disposti dai giudici del merito. TG R del 27-APR-2018 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=uPWhat49idk TG 3 del 27-APR-2018 ore 1900 https://www.youtube.com/watch?v=UNf_rV13T3Y 28 aprile 18 Comunicato del movimento notav: "MAXIPROCESSO: LA CROCIATA CONTRO I NOTAV ESCE RIDIMENSIONATA La sentenza odierna della Corte di Cassazione boccia buona parte dell'impianto accusatorio della procura di Torino, che ha portato in due gradi di giudizio, 53 notav a maxi condanne e maxi risarcimenti. Lo abbiamo sempre detto che "a processo" era la nostra storia, il nostro essere movimento, e che la feroce campagna accusatoria nei nostri confronti non fosse altro che una vendetta politica, utile a piegarci vista la longevit e la forza del nostro movimento. La sentenza articolata e sar perfettamente comprensibile alla pubblicazione delle motivazioni ma possiamo tranquillamente dire che comporta un'assoluzione totale , diverse assoluzioni per capi d'imputazione e risarcimenti non confermati sopratutto per i sindacati di polizia. Per nessuno stata confermata la sentenza di condanna e questo significa che l'impianto accusatorio della Procura di Torino crollato (era stato fatto proprio dal tribunale di Torino anche in secondo grado). Per nessun notav la pena diventa definitiva e per quasi tutti ci dovr' essere un nuovo processo in corte d'appello. Tutti i ricorsi fatti dalla procura generale con cui erano state impugnate le sia pur poche assoluzioni intervenute in appello sono stati respinti!...." Si parte e si torna insieme, sempre!Avanti notav! http://www.notav.info/post/comunicatomaxiprocesso-la-crociata-contro-i-notav-esce- ridimensionata/ 27 aprile 18 Radio onda d'urto : "LA CASSAZIONE SMONTA L'ACCUSA DEL MAXIPROCESSO NO TAV In primo grado 53 imputati per un totale di 47 condanne che hanno visto infliggere 142 anni e 7 mesi di reclusione in tutto. In secondo grado le condanne erano scese a 38, mentre incombevano le enormi spese legate ai risarcimenti per gli organi di polizia. Infine arrivata la sentenza di terzo grado, che ha decretato come per 26 imputati il processo da rifare, non riconoscendo il risarcimento civile agli organi di polizia. IL COMMENTO DI CLAUDIO NOVARO, uno degli avvocati No Tav. AI NOSTRI MICROFONI ANCHE NICOLETTA DOSIO, storica attivista No Tav. http://www.radiondadurto.org/2018/04/27/la-cassazione-smonta-laccusa-del-maxiprocesso-no-tav/ 27 aprile 18 Claudio Giorno "CERTI GIORNI I titoli sono un po' imbarazzati, ma la necessit di sintesi impedisce che siano masticati come le brevi e disordinate note che dovrebbero spiegare anche alla opinione pubblica pi distratta su cosa e soprattutto come si pronunciata la VI sezione della Corte di Cassazione: "No Tav, scontri di Chiomonte: a Torino processo d'appello da rifare" (Corriere della sera); "No Tav, la Cassazione annulla la sentenza per 38 imputati negli scontri dell'estate 2011. Processo da rifare" (Repubblica); "No Tav a processo per gli scontri del 2011: appello bis a Torino per gli attivisti. Annullata la sentenza pronunciata dalla Corte d'appello di Torino nel novembre 2016", La Stampa. E' come se oltre che bocciare ("massacrare" ha commentato un legale) la sentenza e chi l'ha scritta, la "suprema corte" avesse anche bacchettato la narrazione cupa che i giornali (in particolare quelli di cui ho scelto di "incollare" i titoli) hanno fatto in questi anni di maxiprocessi, aule-bunker, attivisti violenti contrapposti a eroici poliziotti. La sentenza (i legali leggeranno attentamente le motivazioni anche per essere ancora pi incisivi nel rifacimento processuale imposto al tribunale subalpino) "fa giustizia" soprattutto del clima. Un clima in larga parte costruito da forze dell'ordine e pm "schierati a prescindere" dalla parte dei proponenti la Grandeopaera, e dalla politica. (Una classe politica sempre pi corrotta e mediocre e disposta a prestarsi alla ratifica di quanto deciso dalle lobby finanziarie multinazionali); e che ha da anni rinunciato definitivamente a fare il suo mestiere pi alto: risolvere i conflitti sociali. Anzi, stata in larga maggioranza attiva nell'esasperarli." https://claudiogiorno.wordpress.com/2018/04/27/certi-giorni/ 28 aprile 18 Manifesto : "NO TAV, DALLA CASSAZIONE CLAMOROSA SMENTITA DEL TEOREMA TORINESE Livio Pepino La sentenza della Cassazione che ha annullato pressoch in toto le pesanti condanne inflitte dalla Corte di appello di Torino nel maxiprocesso per gli scontri in Valsusa nel 2011, una smentita senza precedenti dei teoremi di Procura e giudici torinesi nei confronti dei No Tav. La motivazione si concentra, pi che sulle condotte individuali, su una ritenuta responsabilit collettiva sino all'affermazione che superflua l'individuazione dell'oggetto specifico che ha raggiunto ogni singolo appartenente alle forze dell'ordine rimasto ferito, come lo l'individuazione del manifestante che l'ha lanciato, atteso che tutti i partecipanti agli scontri devono rispondere di tutti i reati (preventivati o anche solo prevedibili) commessi in quel frangente, nel luogo dove si trovavano. Ebbene, oggi, sei anni dopo l'inizio del processo, la Cassazione riconosce l'inconsistenza e la forzatura di questa operazione.Certo, occorre aspettare le motivazioni. Ma, intanto, alcune cose sono chiare gi dal dispositivo: che le motivazioni delle condanne non sono congrue (tanto da imporre un nuovo processo per quasi tutte le posizioni), che alcuni dei reati contestati semplicemente non esistono (tanto da determinare l'annullamento della sentenza sul punto), che la sostituzione della responsabilit individuale con una inedita responsabilit collettiva a titolo di concorso non pu avere cittadinanza nel nostro sistema, che alcune delle pene inflitte sono eccessive." https://ilmanifesto.it/no-tav-dalla-cassazione-clamorosa-smentita-del-teorema-torinese/ USCITA MOLTI ARTICOLI IN R.S. ALLEGATA SABATO 28 APRILE A SAN DIDERO SI SVOLTA LA CENA BENEFIT PER GLI ANTIFASCISTI DETENUTI QUALCHE FOTO: https://photos.app.goo.gl/wBCcgodj4pkryYQq5 DOMENICA 29 APRILE ALLA STAZIONE DI BARDONECCHIA SI SVOLTO PRESIDIO IN SOLIDARIET AI TRE MANIFESTANTI ARRESTATI dopo la manifestazione di domenica scorsa a Monginevro organizzato dagli attivisti del gruppo "BRISER LES FRONTIERES" TG R del 29-APR-2018 ore 1930 Inoltre trovato un volantino in appoggio alla Polizia francese e di insulti contro il Sindaco, Prefetto e volontari che aiutano i migranti ad attraversare il confine. https://www.youtube.com/watch?v=hqzJdUxHjWU . 27 aprile 18 Valsusa Oggi : "MIGRANTI, A BARDONECCHIA IL PRESIDIO "CONTRO LE FRONTIERE E I FASCISMI" PER I TRE ATTIVISTI ARRESTATI IN FRANCIA .Gli attivisti organizzano questa iniziativa "contro le frontiere e i fascismi" e per chiedere la liberazione dell'anarchica torinese Eleonora Laterza e dei volontari svizzeri Tho e Bastien. Sugli arresti ha espresso la propria posizione anche la onlus "Rainbow4Africa", che si occupa dei migranti che arrivano a Bardonecchia per tentare di attraversare il confine: "Dopo la manifestazione di domenica scorsa tra Monginevro e Brianon, una volontaria italiana, Eleonora, e due svizzeri, Bastien e Tho, sono stati arrestati con l'accusa di aver aiutato una ventina di migranti a forzare il controllo alla frontiera tra Italia e Francia. Su richiesta del procuratore della repubblica Raphael Balland, i tre sono stati messi in carcere in attesa dell'udienza fissata per il 31 maggio. Rainbow4Africa vuole esprimere piena solidariet ai ragazzi coinvolti. Sul rispetto dei diritti fondamentali di movimento, espressione del proprio pensiero, manifestazione del proprio dissenso, uguaglianza e libert non si tratta. "Chi e' pronto a dar via le proprie libert fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita n la libert n la sicurezza", diceva Benjamin Franklin. Questa libert dobbiamo difenderla sempre, per questo Rainbow4Africa non pu tacere". http://www.valsusaoggi.it/migranti-a-bardonecchia-il-presidio-contro-le-frontiere-e-i-fascismi-per- i-tre-attivisti-arrestati-in-francia/ DEFEND SOLIDARITY - SMASH THE BORDERS "IL 22 APRILE TUTTI E TUTTE INSIEME CI SIAMO DIRETTI DA CLAVIERE A BRIANCON per ribadire che le frontiere devono sparire e che in queste montagne non c'e' spazio per i fascisti. Al termine della manifestazione Eleonora, Theo e Bastien sono stati arrestati e portati nel carcere di Marsiglia con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina in banda organizzata. IL 22 APRILE SU QUEI SENTIERI C'ERAVAMO TUTTE E TUTTI! CI ACCUSANO DI SOLIDARIETA' SIAMO ORGOGLIOSAMENTE COLPEVOLI! https://www.facebook.com/defendsolidarity/photos/rpp.1268594249944533/1268600856610539/?t ype=3&theater Per sostenere economicamente Ele, Theo e Bastien, ecco l'IBAN su cui versare donazioni: IT56H0760105138211776611787 intestato a Lucia Costa. ELEONORA, THEO E BASTIEN LIBERI SUBITO! Indirizzi per scrivere ai detenuti: Theo Buckmaster, n d'ecrou 188398 Bastien Stauffer, n d'ecrou 188399 Eleonora Laterza, n d'ecrou 188381 Centre pnitentiaire de Marseille-Baumettes, 239 Chemin de Morgiou, 13009 Marseille GNRATION IDENTITAIRE DICHIARA UNA NUOVA AZIONE: AVREBBERO PRESO E RICONSEGNATO DEI MIGRANTI ALLA POLIZIA DI FRONTIERA. Il gruppo nazionalista, protagonista della campagna mediatica sulla "difesa dei confini" ha pubblicato un post in cui invita a unirsi ai rastrellamenti ai danni di chi passa la frontiera. In un video notturno si vede il presunto rastrellamento nel momento in cui consegnano un ragazzo alla polizia https://www.facebook.com/radionotav/?hc_ref=ARTHBqyUNa_Um01SawQzr6rhKzRh_swp7u_O TZcaVSsROoEkpFD007oCsaCh7JWv6eg&fref=nf 30 aprile 18 NOTAV Info : "VALSUSA GRANDI OPERE E CONFINI ..Domenica 22 l'eresia, centinaia di giovani rompono i cordoni della polizia francese, varcano il confine senza esibire documenti, il dispositivo si rompe. Sembra vedere la prima rete del cantiere Tav quando crollata. Come per il Tav fioccano gli articoli e le condanne. Sembra di sentirli i potenti, manifestate s ma lasciateci lavorare. Dite che le frontiere non vi piacciono ma no toccatele. Decine di migranti durante la mobilitazione riescono a passare e tre giovani a fine giornata vengono arrestati. Le eresie costano. Manifestare mantenendo lo stato di cose presenti d fastidio ma tollerabile, rompere gli equilibri no, chi lo fa va punito. Siamo stati tutti black bloc attorno alle reti del cantiere, oggi siamo tutti parte della banda organizzata che domenica si riconquistata il diritto di decidere sulla propria vita". http://www.notav.info/senza-categoria/valsusa-grandi-opere-e-confini/ LUNED 30 APRILE SI SVOLTA LA CENA IN CLAREA CON I GIOVANI NO TAV QUALCHE FOTO: https://photos.app.goo.gl/jsqb9hYUaqKtDskM9 MARTED 1 MAGGIO SI E' SVOLTO IL TRADIZIONALE CORTEO A TORINO E LO SPEZZONE SOCIALE SI PRENDE IL PALCO DEI SINDACATI. ALCUNE FOTO https://photos.app.goo.gl/SbrADxawBePiqQux8 1 maggio Stampa : VIDEO: TORINO IN 20 MILA AL CORTEO DEL 1 MAGGIO http://www.lastampa.it/2018/05/01/cronaca/a-torino-in-mila-al-corteo-del-maggio- uXuow3ZqWQEw6EGysrhXWM/pagina.html 1 maggio 18 Torino Oggi : VIDEO: "MANIFESTANTI ANTAGONISTI AL CORTEO DEL 1 MAGGIO A TORINO" https://www.youtube.com/watch?time_continue=5&v=Nqzzh_NGMFs 1 maggio 18 Repubblica : VIDEO : "PRIMO MAGGIO A TORINO, BRUCIATA IN PIAZZA LA BANDIERA TURCA di Alessandro Contaldo https://video.repubblica.it/edizione/torino/primo-maggio-a-torino-bruciata-in-piazza-la-bandiera- turca/303581/304214 1 maggio 18 FQ : "VIDEO : "PRIMO MAGGIO, A TORINO LA PRIMA VOLTA DEI RIDER FOODORA. E DAVANTI A EATALY SCATTA LA PROTESTA: "SFRUTTAMENTO" di Simone Bauducco https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/01/primo-maggio-a-torino-la-prima-volta-dei-rider- foodora-e-davanti-a-eataly-scatta-la-protesta-sfruttamento/4327097/ 1 maggio 18 Infoaut: "TORINO. LO SPEZZONE SOCIALE SI PRENDE LA SUA RIVINCITA Anche quest'anno a Torino nella piazza del primo maggio era ben visibile la frattura tra il rituale stanco e imbalsamato di sindacati e istituzioni davanti alla forza e la partecipazione di uno spezzone sociale vivo, che voleva dare voce alla voglia di riscatto di lavoratori e lavoratrici, precari, studenti, operai della logistica e fattorini. La giornata stata aperta dall'iniziativa della rete torinese di Non Una di Meno, che alla partenza del corteo ha deciso di bloccare la testa della manifestazione composta dai sindacati confederali per portare in piazza la lotta contro la violenza sulle donne e la questione del lavoro riproduttivo e di cura. Nel frattempo lo spezzone sociale muoveva i primi passi portando in piazza i bisogni reali di una delle citt pi impoverite del Nord Italia e l'opposizione a modelli di gestione del territorio improntati su grandi eventi e grandi opere. Dalla lotta No Tav, a quella studentesca contro lo sfruttamento dell'alternanza lavoro, passando per le mobilitazioni dei rider delle grandi aziende di consegne a domicilio, fino all'opposizione alle Olimpiadi che la giunta a 5Stelle ha recentemente scelto di riproporre mentre il debito lasciato dai Giochi del 2006 ancora strozza la citt. Lo spezzone sociale si quindi preso il palco dei sindacati, dal quale tanti interventi si sono alternati portando una ventata di realt e di rabbia in una piazza ancora gremita. Sempre dal palco stata data alle fiamme una bandiera turca, mentre Davide, compagno torinese e combattente italiano delle YPG, ricordava l'aggressione in corso contro la rivoluzione della Siria del Nord e la complicit del nostro governo con l'assassino Erdogan." https://www.infoaut.org/metropoli/torino-lo-spezzone-sociale-si-prende-la-sua-rivincita 1 maggio 18 Non Una Di Meno : "FEMMINISTE FANATICHE E FIERE" .Dopo questo blocco abbiamo percorso tutto il corteo in direzione contraria, costringendo tutti gli spezzoni ad ascoltare i nostri slogan e rivendicazioni e a sfilare sotto i nostri panni stesi. Lungo il corteo, raccontando dello sciopero dal lavoro di cura, della nostra lotta contro la violenza machista dentro e fuori casa e ricordando la schifosa sentenza del tribunale spagnolo nei confronti della "Manada" di stupratori di San Fermines, abbiamo raccolto applausi, solidariet, vicinanza e anche partecipazione emotiva da parte di tante donne che sfilavano all'interno degli spezzoni dei confederali. Questo a dimostrazione di quanto cgil, cisl e uil siano sempre pi lontani dai bisogni reali delle loro stesse tesserate e delle lavoratrici tutte. Dopo la celere infatti, sono stati gli uomini dei loro servizi d'ordine a tentare di fermarci e zittirci in malo modo. Le nostre voci e i nostri corpi sono stati e sempre saranno pi forti di chi vuole metterci a tacere, in piazza come sui mezzi di comunicazione! Oggi insieme ci siamo sentite potenti e per la prima volta dopo decenni nel primo maggio torinese siamo riuscite a imporre una presenza e un protagonismo femminista" https://www.facebook.com/notes/non-una-di-meno-torino/femministe-fanatiche-e- fiere/1278864242215968/ 26 aprile 18 NOTAV Info : "BLU STATO INDAGATO DI NUOVO PER 'IMBRATTAMENTO' In tutto il mondo Blu viene considerato un artista, da entrare nella classifica dei primi 10 street artist globali, in Val Susa, una sua opera sotto un grigio cavalcavia considerata imbrattamento ( per la seconda volta) dalla procura perch notav ." http://www.notav.info/post/blu-e-stato-indagato-di-nuovo-per-imbrattamento/ 26 aprile 18 Ancora in marcia . "DISASTRO PIOLTELLLO, RLS SOLLECITANO DELRIO, CHIEDIAMO DI CONTRIBUIRE A INCHIESTA MINISTERIALE I suoi predecessori avevano applicato corrrettamente la legge sul trasparenza riguardo gli incidenti ferroviari Milano, - Il termine previsto per le indagini stato prorogato di 30 giorni, ma alla Procura della Repubblica di Milano ne serviranno certamente, di pi per proseguire gli accertamenti sull'incidente ferroviario del 25 gennaio a Pioltello, in cui morirono tre viaggiatrici. Anche alla luce di tale proroga i Rappresentati dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS), del settore ferroviario tornano a richiedere pubblicamente al Ministero dei trasporti, "la possibilit di contribuire all'inchiesta ministeriale in corso sul disastro ferroviario di Pioltello, cos come prevede la legge. Possibilit che ci stata negata, ingiustamente e per ragioni ignote, dal responsabile della Direzione Investigazioni del Ministero dei trasporti, Fabio Croccolo. Oggi, avanziamo di nuovo la nostra richiesta direttamente al ministro Delrio, affinch negli ultimi giorni del suo mandato, corregga questo grave neo del suo ministero. Tanto pi che con i suoi predecessori questa partecipazione, nel recente passato, stata sempre garantita con una corretta applicazione della legge." http://www.inmarcia.it/component/content/article/28-ultimora/779-disastro-pioltelllo-rls- sollecitano-delrio-chiediamo-di-contribuire-a-inchiesta-ministeriale 23 aprile 18 TG Vallesusa : "LULA LIVRE: 2 GIORNI NELL'ACCAMPAMENTO IN SOLIDARIET PER LULA Dal Brasile la corrispondenza sul sostegno che il popolo sta dando all'ex presidente Lula, fuori dalle mura del carcere dove rinchiuso. Il paese rischia un golpe milltare. di Manfredo Pavoni. .Tre giorni di autobus (2500 Km) per andare a vedere e raccontare le migliaia di persone che da una settimana al freddo di Cutitiba (14 gradi) e sotto la pioggia dormono, si svegliano, mangiano, cantano, gridano, e discutono a pochi metri dalla prigione moderna dove Lula racchiuso in una cella di 15m senza possibilit di ricevere visite se non parenti e avvocati, e oggi dei senatori della Commissione Diritti Umani del Senato. Doveva venire anche l'ex presidente Mujica ma non gli stato dato il permesso di incontrare l'ex presidente Lula e dunque per ora ha rinunciato. Lula, il presidente operaio (ma operaio davvero non come il nostro trasformista e bugiardo ), come testimoniano 2 dita in meno perse nel tornio della fabbrica metalmeccanica di Sao Bernardo do Campo, dove ha sempre vissuto e lavorato, che ogni giorno viene svegliato dal grido dei militanti Bom dia Lulaaaaa e poi nel pomeriggio Boa tarde Lulaaaa e infine per la notte Boa noite Lulaaaa, che in 8 anni di governo ha creato il Mercosur, ha potenziato e aperto centinaia di nuove universit, lanciato il programma Fome zero Borsa familia che veniva dato alle donne nere contadine, pi povere, per non dover prostituirsi o accettare qualcuno che le maltrattava per avere un po di cibo. Il presidente che dopo 500 anni di schiavit e genocidio riuscito a far passare l'idea di una riparazione al popolo afrodiscendente e indigeno con le quote nell'universit e i programmi Brasil quilombola e Brasil indigeno per sostenere le comunit con programmi sociali ed economici. Dopo avermi invitato a fare un intervento di saluto a nome dei "movimenti sociali italiani" cosa che faccio con un po' di timore, i giornalisti indipendenti mi passano questa notizia: Il movimento sem techo ieri ha occupato il famoso triplex il trilocale per cui Lula sta scontando 12 anni di galera. Sono entrati nell'appartamento e hanno messo sul balcone gli striscioni con scritto: "se questa casa di Lula allora appartiene al popolo se non di Lula e non possiamo stare allora perch lo avete condannato?...." https://www.tgvallesusa.it/2018/04/lula-livre-2-giorni-nellaccampamento-in-solidarieta-per-lula/ LA TRADUZIONE ITALIANA DI: "CONTRADE. STORIE DI ZAD E NOTAV" del collettivo Mauvaise Troupe, edizioni Tabor, Valsusa, 12 euro 500 pagine di racconti, foto, analisi, interviste Da venerd 22 dicembre si trova presso: La citt del sole . Bussoleno Infoshop Senza Pazienza, via Artisti 13/a, Torino Centro di documentazione Porfido, via Tarino 12, Torino Libreria Calusca, Via Conchetta, 10, Milano "Dalla lotta contro l'aeroporto di Notre-Dame-des-Landes al movimento contro l'Alta velocit in Valle di Susa,vite e territori in subbuglio si raccontano". Presentazione: http://www.notav.info/post/in-edicola-ledizione-italiana-di-contrade-storie-di-zad-e-notav/ ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 27 aprile 18 Repubblica : "NO TAV, LA CASSAZIONE ANNULLA LA SENTENZA PER 38 IMPUTATI NEGLI SCONTRI DELL'ESTATE 2011. PROCESSO DA RIFARE Per 7 accusati confermata la condanna, ma la pena sar ridotta, Processo d'appello da rifare a Torino per gli attivisti no-Tav coinvolti negli scontri avvenuti in Val di Susa tra giugno e luglio 2011. La sesta sezione penale della Cassazione, dopo l'udienza svolta l'11 aprile scorso, ha annullato la sentenza pronunciata dalla Corte d'appello di Torino nel novembre 2016, che aveva condannato 38 imputati, e rinviato per un nuovo giudizio in merito alle posizioni di 26 no-Tav, accogliendo il loro ricorso. Per 7 imputati, invece, la Suprema Corte ha confermato la responsabilit, eliminando per alcuni capi di imputazione e rinviando in appello-bis per la rideterminazione della pena, che andr quindi rivista al ribasso. Un imputato stato assolto "per non aver commesso i fatti", mentre per un altro, la cui condanna stata confermata, sono stati annullati i risarcimenti a favore delle parti civili che erano stati disposti dai giudici del merito". http://torino.repubblica.it/cronaca/2018/04/27/news/no_tav_la_cassazione_annulla_la_sentenza_per _38_imputati_negli_scontri_dell_estate_2011_processo_da_rifare-194920014/ 27 aprile 18 Stampa : "NO TAV A PROCESSO PER GLI SCONTRI DEL 2011: APPELLO BIS A TORINO PER GLI ATTIVISTI Annullata la sentenza pronunciata dalla Corte d'appello di Torino nel novembre 2016 Federico Genta Torino http://www.lastampa.it/2018/04/27/cronaca/no-tav-a-processo-per-gli-scontri-del-appello-bis-a- torino-per-gli-attivisti-TQ9aQSFJ7CRFrDL5AgB17L/pagina.html 27 aprile 18 Fanpage : "NO TAV, MAXI PROCESSO DA RIFARE: CASSAZIONE ANNULLA LE SENTENZE PER 26 IMPUTATI Per 26 attivisti no-Tav processo d'appello Bis per gli scontri in Val Susa del 2011. Per altri imputati cancellati diversi capi d'imputazione e risarcimenti: per loro pena da rideterminare. Antonio Palma https://www.fanpage.it/no-tav-maxi-processo-da-rifare-cassazione-annulla-le-sentenze-per-26- imputati/ 27 aprile 18 Corriere : "NO TAV, SCONTRI DI CHIOMONTE: A TORINO PROCESSO D'APPELLO DA RIFARE Appello bis per i manifestanti coinvolti nei disordini dell'estate 2011 contro le forze di polizia Ci sar un appello bis per 27 manifestanti No Tav coinvolti negli scontri di Chiomonte dell'estate 2011 contro le forze di polizia. Lo ha deciso la VI sezione penale della Cassazione. I supremi giudici inoltre hanno confermato la responsabilit di altri sette attivisti, a carico dei quali, per, sono stati eliminati alcuni capi d'imputazione, e anche per loro c' il rinvio in appello per il ricalcolo delle condanne che saranno ridotte. Complessivamente gli imputati erano 35." https://torino.corriere.it/cronaca/18_aprile_27/no-tav-scontri-chiomonte-torino-processo-d-appello- rifare-19ee5f64-4a05-11e8-a30a-134b88b5afda.shtml 28 aprile 18 Manifesto : "NO TAV, IL MAXIPROCESSO DA RIFARE Giustizia. La Cassazione annulla la condanna di 28 imputati per gli incidenti del 2011. Per altri chiede la rideterminazione della pena. Agli imputati furono inflitti pene pesantissime per complessivi 130 anni di reclusione Mauro Ravarino Torino .La Cassazione ha sottolineato Gianluca Vitale, legale di alcuni No Tav per quanto riguarda i fatti del 27 giugno 2011 ha messo in discussione il reato di lesioni e ha disposto che venga rivista la pena per gli imputati mentre per i fatti del 3 luglio ha rinviato a un nuovo processo. Non sappiamo al momento quali siano le motivazioni ma sicuramente quella che era l'ipotesi della procura torinese non ha retto. Insomma, il verdetto, emesso il 17 novembre 2016 dalla Corte d'appello di Torino, stato bocciato. Sono stati rimodulati anche i risarcimenti: come richiesto nella requisitoria dal procuratore generale, Roberto Aniello, sono stati annullati quelli in favore dei sindacati di polizia (il sindacato non esplica a tutto campo la tutela dei lavoratori rispetto a fatti commessi da terzi. In nessun processo per resistenza ho mai visto i sindacati parte civile), confermati, invece, nei confronti dei ministeri della Difesa, dell'Economia e dell'Interno.. Sicuramente sono molto soddisfatto, credo che l'impianto accusatorio contenuto nella sentenza sia stato fortemente intaccato, ha dichiarato Claudio Novaro, avvocato di nove attivisti. Adesso occorrer attendere le motivazioni spiega Novaro ma sul piano processuale per le difese un'ottima notizia." https://ilmanifesto.it/no-tav-il-maxiprocesso-e-da-rifare/ 28 aprile 18 Giornale : "LA CASSAZIONE NON CONDANNA LA GUERRIGLIA NO TAV Per gli assalti alle forze dell'ordine nel 2011 si torna in appello. E i centri sociali ora esultano La notte tra il 26 e il 27 giugno 2011 erano l, a migliaia, per resistere all'arrivo delle ruspe Elena Barlozzari Era solo il preludio di uno scontro destinato ad infuocare i boschi della Val Susa, radicalizzandosi nel segno del Treno Crociato sbarrato. Il 3 luglio la replica. Dopo sei ore di guerriglia, il bollettino di 200 feriti accertati, di cui almeno 188 tra le forze dell'ordine. Nel 2016 arriva la sentenza della Corte d'Appello di Torino che condanna 35 No Tav senza riconoscergli l'attenuante per aver agito per motivi di particolari valori morali e sociali. Ma secondo la Suprema Corte quella decisione, adesso, va riscritta. Lo ha messo nero su bianco, ieri, annullando il verdetto di secondo grado." Mentre i sindacati di polizia sono preoccupati. Per Eugenio Bravo, segretario generale del Siulp Torino, la sensazione che questa decisione metta in discussione la credibilit dello Stato e la certezza della pena. Il livello di guardia sul mondo No Tav e sui fenomeni criminogeni collegati alla galassia antagonista, specialmente negli ultimi mesi, altissimo. E le divise, commenta Bravo, avrebbero gradito una risposta di altro tipo. Il timore. Troppo spesso - spiega - l'atteggiamento garantista e tollerante di fronte alle aggressioni subite dagli agenti non servir a scongiurare ulteriori scontri. http://www.ilgiornale.it/news/politica/cassazione-non-condanna-guerriglia-no-tav-1520357.html 27 aprile 18 Sole 24 ore : "LA PROCURA DI LECCE METTE SOTTO SEQUESTRO IL NUOVO CANTIERE TAP Per violazione della prescrizione contenuta nella Valutazione di impatto ambientale (Via), la Procura di Lecce ha sottoposto a sequestro probatorio il nuovo cantiere Tap (chiamato cluster 5) da dove sono stati appena espiantati 448 ulivi per consentire la costruzione del microtunnel del gasdotto. Il sequestro stato eseguito dai carabinieri del Noe e Forestali che hanno svolto accertamenti sulla base di un esposto presentato nei giorni scorsi da alcuni parlamentari. I lavori che erano in corso, avviati pochi giorni fa, avrebbero dovuto concludersi il 30 aprile prossimo e riguardano un'area lunga circa un chilometro che ricade nell'azienda agricola "Le Paisane", e da dove sono state espiantate 448 giovani piante di ulivo che sono state poste a dimora sotto tendoni realizzati ai margini della zona dei lavori. Il cantiere "cluster 5" finito oggi sotto sequestro fa parte di un pi ampio tracciato (8,2 chilometri di lunghezza con una fascia di circa 30 metri di larghezza a cavallo del futuro tubo) che dal cantiere di San Basilio, dove l'espianto degli ulivi terminato lo scorso anno e dove sorger il microtunnel del gasdotto, porta alla "Masseria del Capitano", dove sar costruito il terminale di ricezione dell'impianto. In questa zona, dove prevista la costruzione della pipeline, dovranno essere successivamente estirpati e messi a dimora (in aree protette ai margini dell'area di lavoro) oltre 1.800 ulivi. Il "cluster" 5 ad un paio di chilometri dal cantiere del microtunnel di San Basilio e a circa sei chilometri dalla "Masseria del Capitano". http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-04-27/la-procura-lecce-mette-sotto-sequestro-nuovo- cantiere-tap-103534.shtml?uuid=AELY5cfE 26 aprile 18 Pressenza : "LA PRIMA IMPORTANTE VITTORIA AL TAR LAZIO SUL RICORSO PER ANNULLARE IL DECRETO ATTUATIVO SBLOCCA-ITALIA Il TAR Lazio ha pubblicato l'Ordinanza con cui, come da noi richiesto espressamente in subordine all'annullamento del Decreto attuativo, rimette alla Corte di Giustizia Europea il giudizio di merito sulle cinque questioni pregiudiziali da noi sollevate nel ricorso sulle evidenti difformit tra le norme europee (Direttive 2008/98/CE e 2001/42/CE) oltre che nazionali (D. Lgs. 152/2006) e la Legge 133/2014 ex Sblocca Italia in merito a: 1) la corretta attuazione della gerarchia di trattamento dei rifiuti che prevede si debba provvedere in ordine prioritario alla Riduzione al Riutilizzo al Recupero e sono in ultimo allo Smaltimento, ed al momento i 40 impianti di incenerimento esistenti sono autorizzati in massima parte come impianti di smaltimento D10 senza alcun recupero di energia;." https://www.pressenza.com/it/2018/04/la-importante-vittoria-al-tar-lazio-sul-ricorso-annullare- decreto-attuativo-sblocca-italia/

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body