22 nov 17 ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI

Nov 22, 2017 | Publisher: Rete Ambientalista Al | Category: Other |   | Views: 2 | Likes: 1

22 nov 17 ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 20 nov 17 Repubblica : "LECCE, BLITZ DEI NO TAP AL WORKSHOP SULL'ENERGIA: TAFFERUGLI CON LA POLIZIA E LAVORI INTERROTTI Alcuni manifestanti sono riusciti a entrare nella sala convegni interrompendo i lavori: in sala anche il country manager di Tap Italia, Michele Mario Elia. I contatti con gli agenti sono avvenuti all'esterno di Chiara Spagnolo LECCE - Alta tensione a Lecce con tafferugli tra le forze di polizia e gli attivisti No Tap in concomitanza con il workshop 'Sicurezza e tutela ambientale nello sviluppo di progetti energetici', organizzato da Safe al rettorato dell'Universit del Salento. Alcuni manifestanti sono riusciti a entrare nella sala convegni (nella quale erano presenti, fra gli altri, il country manager di Tap Italia, Michele Mario Elia; Gilberto Dialuce, dirigente del ministero dello Sviluppo economico, e il dirigente regionale Domenico Laforgia) interrompendo i lavori fino a renderne necessaria l'interruzione." http://bari.repubblica.it/cronaca/2017/11/20/news/lecce_blitz_dei_no_tap_al_workshop_in_centro_t afferugli_con_la_polizia_e_lavori_interrotti-181636485/ 20 nov 17 FQ : "TAP, SCONTRI A LECCE TRA POLIZIA E MANIFESTANTI CONTRARI AL GASDOTTO Cariche di contenimento e lancio di uova all'esterno del rettorato, dove Tap - insieme ad altre aziende - stava tenendo un incontro sulle politiche energetiche di Tiziana Colluto .Un centinaio di attivisti contrari al gasdotto sono stati allontanati dalla polizia con cariche di alleggerimento. I tafferugli sono avvenuti all'esterno del rettorato dell'universit, dove i vertici di Tap stanno tenendo un workshop sui problemi energetici, gasdotti e sicurezza. Altri attivisti del movimento No Tap presenti in sala hanno contestato i relatori presenti. All'esterno, gli agenti in assetto antisommossa hanno cercato di disperdere i manifestanti, che hanno risposto con un lancio di uova. La piazzetta dove ha sede il rettorato stata chiusa dalle forze dell'ordine, i mezzi blindati restringono tutte le vie di accesso. Secondo la questura, le cariche di contenimento sono state necessarie perch gli attivisti "hanno cercato di sfondare il dispositivo di polizia". I manifestanti, dopo essere stati allontanati dal luogo dell'incontro, hanno occupato viale Gallipoli, una delle principali arterie della viabilit cittadina, per una ventina di minuti mandando in tilt il traffico." CON VIDEO: https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/11/20/tap-scontri-a-lecce-tra-polizia-e- manifestanti-contrari-al-gasdotto/3990050/ 20 nov 17 Gazzetta Mezzogiorno : "LECCE, SCONTRI CON ATTIVISTI POLIZIA SCORTA MANAGER TAP L'azienda: Pura propaganda .Attivisti del movimento No Tap che erano presenti in sala dopo essersi regolarmente accrediti sulla piattaforma on line di Safe, hanno cominciato a contestare con veemenza i relatori presenti, tra i quali manager, dipendenti del ministero e lo stesso Elia. Contemporaneamente, all'esterno della struttura, un centinaio di manifestanti tra i quali, secondo la polizia, c'erano anche appartenenti ai movimenti anarchici, ha tentato di entrare." http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/952725/gasdotto-tap-scontri-in-corso-tra-no- tap-e-polizia-a-lecce.html 17 nov 17 Repubblica : "KEYSTONE XL, FALLA NELL'OLEODOTTO DELLA DISCORDIA Allarme in Dakota del Sud, dove una perdita gigantesca ha costretto alla momentanea chiusura della struttura la cui estensione, dopo le proteste di ambientalisti ed indiani Sioux, era stata bloccata da Obama e rilanciata da Trump di Anna Lombardi .Ieri per una perdita gigantesca, parti a 5000 barili di petrolio (circa 800mila litri), si aperta in Dakota del Sud, la pi grande mai registrata in quello stato. Lo ha confermato TransCanada, l'azienda che gestisce la complessissima struttura. Al momento un lungo tratto di oleodotto stato chiuso - funziona per ora solo il tratto meridionale che arriva fino alle coste del Mississippi - mentre si indaga per capire le cause dell'accaduto. La fuoriuscita per arriva proprio in un momento delicatissimo: alla vigilia della decisione - lo racconta il Washington Post - che dovr essere presa dallo Stato del Nebraska che deve autorizzare proprio quel prolungamento del Keystone XL bloccato a suo tempo da Barack Obama che invece Donald Trump ha voluto ripristinare a tutti i costi, ignorando i report che denunciavano i gravi rischi per l'ambiente." http://www.repubblica.it/esteri/2017/11/17/news/maxi_perdita_da_un_oleodotto_del_sud_dakota- 181306250/ 17 nov 17 tg24 : "USA, UN OLEODOTTO IN SUD DAKOTA PERDE 795MILA LITRI DI PETROLIO L'incidente, di cui non si conoscono le cause, avvenuto il 16 novembre nell'impianto di Keystone. La conferma arrivata da TransCanada, l'azienda che gestisce la pipeline. A rischio il maxiprogetto bocciato da Obama e recuperato dall'amministrazione Trump Un nuovo disastro ambientale ha colpito gli Stati Uniti, dove gioved 16 novembre un oleodotto ha perso circa 210mila galloni di petrolio (pari a 795mila litri). La fuoriuscita di greggio, avvenuta nell'impianto di Keystone, in Sud Dakota, alle 6 ora locale (le 13 in Italia), gi stata definita come la pi grande mai registrata nello Stato americano." http://tg24.sky.it/mondo/2017/11/17/oleodotto-petrolio-sud-dakota.html 17 nov 17 FQ : "MONDEGGI, I TERRENI AGRICOLI SONO DEL POPOLO di Anna Fava "Quando vivi in un piccolo paese spiega Matteo, uno degli occupanti di Mondeggi Bene Comune e vedi per anni migliaia di ulivi abbandonati, puoi fare una sola cosa: prendertene cura". Bagno a Ripoli e Capannuccia sono Comuni dell'area fiorentina. Mondeggi una tenuta agricola di propriet della Provincia di Firenze: 200 ettari tra bosco, oliveto, vigneto, seminativi, casolari e una villa di et medicea. Nel 1538 la tenuta fu acquistata dai Conti della Gherardesca. Nel 1964 la propriet passa alla Provincia che gestisce il fondo tramite l'Azienda Agraria Mondeggi Lappeggi Srl. Nel 2009 l'azienda finisce in liquidazione per un debito di circa 1,5 milioni, i terreni vengono abbandonati. Nel 2012 la Provincia mette all'asta la tenuta per ripianare il debito. Ma gli abitanti si oppongono. Partono campagne di sensibilizzazione, centinaia di cartoline arrivano al governatore della Toscana, Enrico Rossi, con la richiesta di non alienare i terreni. Nel 2013 nasce il comitato "Mondeggi Bene Comune". L'asta va deserta, tranne che per alcuni lotti. Gli ulivi sono soffocati da piante infestanti, il terreno incolto. questo a spezzare il cuore agli abitanti. "L'iniziativa di occupare la terra non partita dai giovani o dagli studenti racconta ancora Matteo ma dagli anziani. Loro hanno spinto i giovani a organizzarsi e a prendersi cura di Mondeggi"." https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/mondeggi-i-terreni-agricoli-sono-del- popolo/?utm_source=newsletter&utm_medium=email&utm_campaign=inedicola-2017-11-16 18 nov 17 ANSA : "COP23 CHIUDE E FISSA IL PERCORSO DI REVISIONE DEGLI IMPEGNI Nessun risultato netto, continua processo applicazione Parigi La Conferenza Onu sul clima di Bonn (Cop23) si conclusa sabato mattina dopo una maratona notturna di negoziati sui dettagli tecnici dell'applicazione dell'Accordo di Parigi del 2015. Non ci sono risultati eclatanti, solo la definizione delle procedure per arrivare alla revisione degli impegni degli stati per il taglio delle emissioni di gas serra. Questi impegni, presi a Parigi due anni fa, sono insufficienti per raggiungere l'obiettivo dell'Accordo stesso (mantenere il riscaldamento globale entro i 2 gradi dai livelli pre-industriali, possibilmente entro 1,5 gradi) e devono essere aggiornati. Questa revisione sar l'obiettivo della prossima Conferenza Onu sul clima, LA COP24 DI KATOWICE, IN POLONIA, NEL NOVEMBRE 2018. L'aggiornamento dei target nazionali di decarbonizzazione dovr permettere all'Accordo di Parigi, quando entrer in vigore nel 2020, di raggiungere almeno il suo obiettivo minimo. Il premier delle Fiji, Frank Bainimarama, che ha presieduto la conferenza, ha chiuso i lavori alle sette del mattino di sabato." http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2017/11/18/cop23-chiude-e-fissa-il-percorso-di- revisione-degli-impegni-_99d269da-0aed-49bd-82f8-cfe4d4e942fc.html LA GIUNTA APPENDINO CONTINUA SULLA FALSARIGA DELLE PRECEDENTI? 14 nov 17 Futura.news : "POZZO STRADA, RESIDENTI CONTRO IL NUOVO SUPERMERCATO. Il vicesindaco: dobbiamo fare cassa Federico Parodi Il nuovo supermercato che entro il 2019 sorger in via Monte Ortigara, all'angolo con via Marsigli, al posto di una vecchia carrozzeria fa storcere il naso alla Circoscrizione 3 e ai residenti di Pozzo Strada. "Non ce n'era bisogno, in zona ci sono gi tante strutture di questo tipo dice Elisabetta Malagoli, coordinatrice della commissione urbanistica, viabilit ed edilizia della Tre L'impressione che il Comune abbia colto la palla al balzo per mettere a bilancio un po' di soldi freschi. Speravamo che almeno potesse avere una ricaduta positiva sul territorio e per questo abbiamo chiesto che una parte dei fondi andasse alla biblioteca Carluccio, dove ci sono locali vuoti che dovrebbero essere utilizzati per svolgere attivit sociali. Purtroppo la risposta stata negativa". Il progetto una concreta applicazione della legge 106 del 2011 per la riqualificazione di aree urbane degradate. Nelle casse di Palazzo Citt entrer 1 milione di euro per la concessione del suolo pubblico." http://www.futura.news/2017/11/14/pozzo-strada-residenti-contro-nuovo-supermercato-montanari- dobbiamo-fare-cassa/ 20 nov 17 Comune di Torino : "UN SUPERMERCATO AL POSTO DELLA FABBRICA DI VIA BALTIMORA 123 Il Consiglio comunale ha approvato con 22 voti favorevoli ed un voto contrario la delibera presentata dall'assessore all'urbanistica, Guido Montanari, che ai sensi della legge 106 del 2011 per la riqualificazione delle aree urbane degradate, autorizza la riqualificazione del complesso sito in via Baltimora 123. Gli interventi che la societ Baltimora s.r.l., proponente, potr realizzare, prevedono la demolizione di fabbricati esistenti a destinazione produttiva e palazzina uffici, pertinenziale all'attivit produttiva insediata e, in deroga al piano regolatore, la successiva realizzazione di un nuovo edificio a destinazione commerciale di 2.880,00 metri quadrati di S.L.P. e 1.481,00 metri quadrati di superficie di vendita. Il Comune incasser oneri di urbanizzazione per un totale di circa 900.000 euro." http://www.comune.torino.it/ucstampa/comunicati/article_904.shtml 18 nov 17 Repubblica : "TORINO, VENT'ANNI DOPO APPENDINO VUOLE LE OLIMPIADI INVERNALI La giunta grillina torinese non critica sulla manifestazione a cinque cerchi come quella di Raggi e lavora alla candidatura della citt ai Giochi del 2026 di Jacopo Ricca Riportare a Torino le Olimpiadi invernali. Questa la proposta cui sta lavorando la sindaca 5stelle, Chiara Appendino, che a differenza della sua collega di Roma, Virginia Raggi, sui cinque cerchi non cos critica, al punto che starebbe valutando l'ipotesi di canidare Torino per l'edizione 2026, su cui tra poco si apriranno le proposte delle citt. Questo almeno quello che era emerso durante un confronto con i consiglieri comunali di maggioranza, dove intervenuto anche l'assessore allo Sport, Roberto Finardi, scelto dalla giunta grillina anche per la sua storica attivit nel Coni. Ed stato proprio Finardi a illustrare la possibilit per Torino di riportare le Olimpiadi in citt. In questo momento, anche se le candidature ufficiali non sono ancora aperte, nessuna delle citt pi quotate ha mostrato segni d'interesse e cos nata la "pazza idea" Torino. L'ipotesi pi semplice sarebbe una joint venture con Milano, ma a frenare tutto ci c' la scelta di assegnare proprio al capoluogo lombardo il compito di ospitare la seduta 2019 del Cio dove sar scelta la sede delle Olimpiadi invernali 2026." http://torino.repubblica.it/cronaca/2017/11/18/news/torino_vent_anni_dopo_appendino_vuole_olim piadi_invernali-181411959/ 22 nov 17 Repubblica : "IL VILLAGGIO OLIMPICO DI TORINO 2006 COSTRUITO DAL RE DEL RICICLAGGIO DI DENARO SPORCO L'impresario D'Agostino ha gestito il subappalto: a dicembre in Appello contro la condanna di Ottavia Giustetti Costruito per le Olimpiadi del 2006 con denaro proveniente dal narcotraffico della cosca Spagnolo di Cimin - all'insaputa delle istituzioni che lo finanziarono - oggi una citt segreta per centinaia di profughi africani che l'hanno occupato nel 2013 dopo anni di abbandono, e prima che diventasse il centro di edilizia popolare cui era destinato nel progetto. Da allora una ragione di conflitto nel cuore del quartiere dei Mercati generali, al centro di un sofferto piano di sgombero che dovrebbe durare tre anni. Ma l'amaro destino del villaggio olimpico detto dell'ex Moi, ha origine praticamente con la posa della sua prima pietra: 145 milioni di euro per cinque palazzine tinta pastello, diventate fatiscenti in pochi anni, costruite da una rispettabile impresa torinese, Rosso Costruzioni, che per aveva affidato la realizzazione di parte delle opere all'uomo che in tribunale sar ribattezato come il " signore del calcestruzzo", Ilario d'Agostino. Condannato in primo grado nel 2013 nel processo nato dall'operazione Pioneer, comparso anche nell'inchiesta Minotauro, mentre in una intercettazione parla di " edilizia finanziaria"." http://torino.repubblica.it/cronaca/2017/11/22/news/il_villaggio_olimpico_di_torino_2006_costruit o_dal_re_del_riciclaggio_di_denaro_sporco-181777872/ 15 nov 17 Stampa : "SALUZZO, L'OPPOSIZIONE CONTESTA IL PREMIO DELL'UVERNADA AI "NO TAV" La replica dei Lou Dalfin: " una nostra iniziativa" Andrea Garassino Saluzzo L'Uvernada una grande ed importante manifestazione. Continui a propugnare il proprio valore identitario, che la sua ricchezza, senza cedimenti n stonature di carattere politico. I consiglieri di minoranza di Saluzzo Carlo Savio, Domenico Andreis, Daniela Contin, Stefano Quaglia e Danilo Rinaudo nei giorni scorsi hanno commentato cos l'assegnazione del Premio Mestre al leader dei No Tav Alberto Perino, avvenuta proprio nell'Antica capitale del Marchesato, l'altro fine settimana, durante l'annuale festa del gruppo occitano Lou Dalfin, fondato e guidato da Sergio Berardo. Riteniamo la posizione dell'opposizione - che la cultura occitana nelle sue varie articolazioni, i popoli dell'Occitania, i luoghi dell'Occitania, siano un patrimonio da difendere, tutelare e valorizzare. Tuttavia, come per tutti i non occitani, valgono le regole della legge e del senso civico. Tradotto, significa che per opporsi ad un progetto, non uso le spranghe, non assalto i cantieri, non consento alcuna infiltrazione no-global nelle battaglie sul mio territorio. E questo vale per la Val Susa. Per la Catalunia: non violo la Costituzione." http://www.lastampa.it/2017/11/15/edizioni/cuneo/saluzzo-lopposizione-contesta-il-premio- delluvernada-ai-no-tav-i5cxv0KFbxuQhlJmpMDFYN/pagina.html 17 Nov 17 OK!mugello : "INCHIESTA SUI CONTROLLI NEI CANTIERI. REVOCATE LE INTERDIZIONI PER I SEI ISPETTORI ASL "Ricordate l'inchiesta sui controlli Asl nei cantieri? Quella che nelle scorse settimane aveva portato all'interdizione dal servizio per sei ufficiali di polizia giudiziaria del Dipartimento di Prevenzione della Asl di Firenze (tra i quali c'era anche un mugellano). http://www.okmugello.it/firenze-provincia/inchiesta-sui-controlli-nei-cantieri-revocate-le- interdizioni-ispettori-asl Quella che aveva portato ad essere indagati tutti i 106 dipendenti del dipartimento prevenzione e sulla quale anche la scrittrice Simona Baldanzi aveva redatto un editoriale per OK!Mugello (15 ott 17 Cantieri, l'inchiesta sui controlli Asl 'raccontata' da Simona Baldanzi. http://www.okmugello.it/mugello/cantieri-controlli-simona-baldanzi) 21 nov 17 Le Iene, Toffa : "UN PERICOLOSO ESPERIMENTO NUCLEARE TENUTO NASCOSTO Sotto il Gran Sasso, nei laboratori di fisica nucleare, potrebbe avvenire un esperimento nel quale viene usato il Cerio 144. https://www.iene.mediaset.it/video/un-pericoloso-esperimento-nucleare-tenuto- nascosto_12811.shtml UN ARTICOLO DI TG VALLESUSA HA IN QUALCHE MODO FATTO PARTIRE IL SERVIZIO DELLE IENE: 19 ott 17 TG Vallesusa : "ESPERIMENTO SOX. IL TRASPORTO PASSER IN VALSUSA L'esperimento con materiale radioattivo verr fatto all'interno dei laboratori sotterranei del Gran Sasso. di Valsusa report Esperimento Sox (sigla di "Short distance neutrino Oscillations with BoreXino"). Descritto sul sito del programma Cordis. Verr usato il Cerio 144 utilizzato per la sua potenza radioattiva. Verr contenuto nel pi grande involucro di tungsteno mai realizzato, con uno spessore di 19 centimetri. Gi costruito in Cina, verr inviato in Russia a Mayak per essere riempito della potente sorgente radioattiva. Esperimento monitorato dalla Comunit Europea si svilupper nei laboratori di fisica nucleare del Gran Sasso. Tutte le precauzioni e i protocolli di sicurezza adottati sono stati visionati e preparati in quest'ultimo anno, persino l'utilizzo di un camion a trasporto speciale ha fatto le prove d'ingombro per il suo ingresso nel centro sotto la montagna dell'Italia centrale. Il materiale radioattivo, viagger per migliaia di chilometri intorno e dentro all'Europa, arriver dal sito nucleare russo di Mayak al porto di San Pietroburgo in treno e di l in nave fino a Le Havre, nel nord della Francia. Quindi, un trasporto su gomma condurr il contenitore da venti tonnellate, in cui inserito a sua volta il cilindro di tungsteno, al Gran Sasso, attraversando tutta la Francia, passando dalla Valsusa e poi gi per mezza Italia. In fortissima preoccupazione sono le associazioni che fanno capo al territorio abruzzese." https://www.tgvallesusa.it/2017/10/esperimento-sox-il-trasporto-passera-in-valsusa/ 21 nov 17 Repubblica : "LA RUSSIA ORA CONFERMA LA NUBE RADIOATTIVA Valori anomali di rutenio-106 erano stati rilevati in Italia del nord e nel resto d'Europa tra settembre e ottobre. Anche se la concentrazione era bassissima e priva di rischi, era rimasto il dubbio sull'origine della contaminazione. Oggi Mosca ha ammesso la presenza dell'elemento "fino a mille volte oltre alla norma" vicino al confine con il Kazakhistan di Elena Dusi MOSCA ora ammette (ma solo a met). La nube di rutenio-106 che ha sorvolato l'Italia del Nord e l'Europa tra la fine di settembre e la prima settimana di ottobre stata osservata anche in Russia. Il servizio meteo Roshydromet ha fatto sapere ieri che negli Urali meridionali, al confine con il Kazakhistan, sono stati rilevati nell'aria livelli dell'elemento radioattivo mille volte oltre la norma." http://www.repubblica.it/esteri/2017/11/21/news/la_russia_ora_conferma_la_nube_radioattiva- 181745439/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P4-S1.8-T1 APPELLO: "IO STO CON RIACE" Un borgo che si stava spopolando rinato grazie alla presenza dei migranti che hanno riportato vita. Scuole e servizi mantenuti aperti, attivi, grazie ai tanti bambini presenti. Una piccola economia che riprende slancio. Per fare questo sono state utilizzate formule innovative, che per sedici anni sono rientrate nelle caratteristiche del progetto e anzi, sono diventate un modello: i "bonus" e le borse di lavoro I bonus uno strumento locale per consentire ai migranti di usufruire di un potere di acquisto (fra gli esercenti che hanno accettato questo sistema sulla fiducia), per una dignit di scelta e autonomia e supplire cos gli storici ritardi dei contributi pubblici. Le borse di lavoro hanno consentito di riavviare un tessuto economico e dare una risposta lavorativa a quelle famiglie di richiedenti asilo che intendevano fermarsi a Riace, costruire un futuro e un radicamento. Le botteghe artigianali del paese (ceramica, ricamo, vetro, tessitura ecce cc), sono state una risposta forte che ha permesso la coesione sociale. Due elementi fondamentali per il progetto Riace che ora (dopo sedici anni di attivit) sembra messo in discussione." https://www.pressenza.com/it/2017/08/appello-sto-riace/ Per adesioni scrivere a iostoconriace@gmail.com precisando nome, cognome, professione (o appartenenza a un'associazione), citt. FERMATE IL GASDOTTO TRANS-ADRIATICO Perch l'Europa non deve dare il proprio sostegno al TAP FIRMA LA LETTERA APERTA indirizzata alla Commissione Europea e alle banche pubbliche europee (la BEI e la BERS): "Noi sottoscritti chiediamo l'immediata sospensione di tutti i lavori relativi al TAP e al Corridoio sud del gas. Sollecitiamo la Commissione Europea a riconsiderare il proprio supporto al gasdotto, e facciamo appello alla BEI e alla BERS affinch non investano fondi pubblici in questo progetto superfluo, ingiusto e finanziariamente imprudente." https://350.org/no-tap-letter-it/ SALVARE LE VITE PRIMA DI TUTTO "Un appello dopo l'intenzione del Governo Italiano di chiudere i porti alle navi delle organizzazioni umanitarie, un atto che condannerebbe a morte migliaia di persone sospese fra le persecuzioni subite nei paesi di origine, quelle patite in Libia e il diritto alla salvezza. https://www.pressenza.com/it/2017/06/salvare-le- vite/?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+pressenza%2FcBt X+%28Notizie+di+Pressenza+IPA+in+italiano%29 PETIZIONE :"PER L'USCITA DELL'ITALIA DALLA NATO - PER UN'ITALIA NEUTRALE." Obiettivo quello di raggiungere 100.000 firme. PUOI LEGGERE E FIRMARE QUI: https://www.change.org/p/la-campagna-per-l-uscita-dell-italia-dalla-nato-per-un-italia- neutrale?recruiter=42673283&utm_source=share_petition&utm_medium=email&utm_campaign=s hare_email_responsive APPELLO : TRUMP VUOLE L'OLEODOTTO. INTESA SANPAOLO LO FINANZIA. E TU DA CHE PARTE STAI? Incurante delle proteste provenienti da tutto il mondo, Donald Trump ha autorizzato la costruzione di un oleodotto di 1900 chilometri che trasporter petrolio dal Dakota fino all'Illinois. Un progetto folle, che avr un enorme impatto ambientale e distrugger le terre degli indiani Sioux di Standing Rock. Banca Intesa Sanpaolo tra i finanziatori! Unisciti a noi! Difendi la terra dei Sioux dal business senza scrupoli delle banche!..." FIRMA: http://www.greenpeace.org/italy/it/Cosa-puoi-fare-tu/partecipa/stop-dakota-pipeline/ FIRMA L'APPELLO PER LA LIBERT DI DISSENSO, CONTRO IL CARCERE PREVENTIVO "Siamo le mamme delle ragazze e dei ragazzi di Torino sottoposti da diversi mesi a pesanti misure cautelari per aver partecipato a manifestazioni e iniziative antirazziste, antifasciste e in difesa del territorio. Ci siamo riunite in gruppo MAMME IN PIAZZA PER IL DISSENSO per sostenere i nostri figli e le nostre figlie e denunciare la situazione di evidente ingiustizia che stanno vivendo. Vi preghiamo di leggere, diffondere e firmare il nostro appello. Nella citt di Torino, 28 ragazzi e ragazze sono, da molti mesi, sottoposti a misure cautelari preventive molto dure. Non hanno rubato soldi pubblici, non hanno corrotto e non sono stati corrotti, non hanno cercato di trarre illeciti profitti personali, non hanno avvelenato l'aria con la polvere di amianto." https://www.change.org/p/per-la-libert%C3%A0-di- dissenso?recruiter=56592377&utm_source=petitions_show_components_action_panel_wrapper&ut m_medium=copylink) RACCOLTA FIRME PER DENUNCIARE IL TENTATIVO DI METTERE FUORI LEGGE IL MOVIMENTO BDS https://docs.google.com/forms/d/1T93F2_JCWT0mWTaUDr3ABIXbbarMDxd4HXEN0vq_drU/vi ewform?fbzx=6434915523413049000 "Dopo la visita di Matteo Renzi in Israele, nel luglio 2014, e il suo discorso alla Knesset, il parlamento israeliano, nel quale afferm che chi boicotta Israele fa male a se stesso, STATO PRESENTATO AL SENATO UN DISEGNO DI LEGGE PER METTERE FUORILEGGE IL MOVIMENTO BDS. All'indirizzo www.ism-italia.org/?p=5462 possibile trovare il testo del disegno di legge e altre informazioni, tra le quali un articolo che descrive la visita del ministro Giannini in Israele il 2 giugno, visita durante la quale si molto parlato di azioni contro il Movimento BDS." APPELLO DEL MOVIMENTO NOTAV: "UN INVESTIMENTO PER IL FUTURO: LA CASSA DI RESISTENZA LANCIAMO QUESTO APPELLO PER COSTRUIRE UNA CASSA DI RESISTENZA E SOLIDARIET CHE SIA IN GRADO DI TUTELARE TUTTI; uno strumento di autodifesa rispetto alle condanne ma al contempo un vero e proprio investimento per il futuro, un futuro fatto di lotte. Fermarci impossibile! Sostieni il Movimento No Tav, sostieni la Cassa di Resistenza!" Di seguito gli estremi per i versamenti: Conto BancoPosta Numero: 1004906838 Intestato a: DAVY PIETRO CEBRARI MARIA CHIARA IBAN IT22L0760101000001004906838 http://www.notav.info/post/un-investimento-per-il-futuro-la-cassa-di-resistenza/ CONTO PAYPAL : https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_s-xclick&hosted_button_id=BW9567XT7R2US

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body