Newslettera del 16 genn 19

Jan 16, 2019 | | Category: Other |   | Views: 4 | Likes: 1

Antisionismo, sorveglianza speciale, muri, Gilet gialli, PFAS, Balon, Iraq, Assemblea21, Iniziative NOTAV, Acqua pubblica e aggiornamenti PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) GIOVEDI' 17 GENNAIO ORE 17, presso il Campus Einaudi dell'Universit, Corso Siena 100, Torino (con ritrovo nell'atrio centrale) "FRONTIERE CHIUSE AGLI EBREI: LA SHOAH E LE RESPONSABILIT DEGLI ALLEATI, DA EVIAN AL FALLIMENTO DELLE OPERAZIONI DI SOCCORSO" "Nel 1938 la situazione degli ebrei in Europa era gi drammatica, eppure i paesi cosiddetti democratici rifiutarono di accogliere coloro che volevano espatriare dai territori controllati dai nazisti. Lo stesso atteggiamento fu tenuto durante la guerra: per ragioni essenzialmente legate all'economia bellica, i governi alleati abbandonarono gli ebrei ai campi di sterminio, anche quando c'era la possibilit di salvarli". SEMINARIO DI AUTOFORMAZIONE: CONOSCERE E RICORDARE IL PASSATO PER LOTTARE NEL PRESENTE PER IL GIORNO DELLA MEMORIA ANTIFASCISTA E ANTISIONISTA I TESTI DI RIFERIMENTO SONO SUL BLOG: https://www.antisionismo.altervista.org ORE 19.30 all'Edera Squat via Pianezza 115 APERICENA CONDIVISO ORE 21 : DIBATTITO SULLA SORVEGLIANZA SPECIALE E SULLA GUERRA IN SIRIA DEL NORD Partecipano: Jack (ex volontario YPG) Gianluca Vitale Avvocato. ORE 20,30 Infopoint Emergency Torino, Corso Valdocco 3 "L'ET DEI MURI" Di Carlo Greppi Edizioni Feltrinelli. Fabio Geda dialoga con l'autore, che presenta il suo ultimo libro Con letture di Stefania Rosso. "I muri sono dispositivi con una struttura elementare e piuttosto arcaica, fatta di cemento armato, filo spinato o concertina, e un'origine comune: la guerra. Nel 1941 un soldato della Wehrmacht, Joe J. Heydecker, scavalca un muro e scatta le foto che testimonieranno il terribile esperimento del ghetto di Varsavia, nel cuore nero dell'Europa nazista. ... Da Varsavia a Berlino, dal Mar dei Caraibi alle spiagge della Normandia, dalla Palestina alla Corea, per finire al confine tra Messico e Stati Uniti e nella ''fortezza Europa'', Carlo Greppi racconta quattro vite straordinarie che convergono nella trama inquietante del nostro tempo, l'et dei muri". EVENTO FACEBOOK: https://www.facebook.com/events/2222697751277428 VENERDI' 18 GENNAIO DALLE ORE 18.30 al cancello della centrale elettrica di Chiomonte APERICENA NOTAV AI CANCELLI. Anche questo venerd abbondante merenda presso i cancelli della centrale elettrica di Chiomonte. ORE 20.15 Al Lombroso 16, Via Lombroso 16A Torino: "GILETS JAUNES: NATURA E PROSPETTIVE" organizzato dalla CUB Piemonte https://www.facebook.com/events/351760465376086/permalink/352228055329327/ ORE 21 ex Taglieria del pelo, via Wagner 38D, Alessandria "PFAS, RISCHI PER LA SALUTE NEL TERRITORIO DI ALESSANDRIA" https://rete-ambientalista.blogspot.com/2019/01/alessandria-convegno-pfoa-venerdi-18.html SABATO 19 GENNAIO ORE 14 Vicolo Canale dei Molassi, Torino "S AL BALN PER TUTTI!" Sar il primo sabato con il Balon spostato - secondo il Comune - facciamogli capire che questo spostamento non sar accettato. IL BALN AL BALN! Porta cartelli, striscioni, strumenti musicali... Organizzato da Comitato Oltredora e BalonliberoScambio https://www.facebook.com/events/223823498528026/ Comitato Oltredora ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Chiara Appendino: "SALVIAMO IL BALN. NO ALLO SPOSTAMENTO DEL MERCATO DEL LIBERO SCAMBIO. IL BALN DI TUTTI! Il 27 dicembre la Giunta Comunale della Citt di Torino ha deciso che l'area di Libero Scambio del Baln debba lasciare la sua sede storica di Borgo Dora e spostarsi, dal 19 gennaio, in via Carcano, dietro il cimitero monumentale.. Chiediamo alla Giunta di tornare sui suoi passi, di abbandonare una strategia miope che cerca di espellere anzich includere, e al Comune di impegnarsi a sviluppare, insieme agli abitanti e utenti storici di questi luoghi, strategie e soluzioni concrete per lo sviluppo e la risoluzione dei problemi che ci sono nel quartiere". FIRMA : https://www.change.org/p/chiara-appendino-salviamo-il-balon-no-allo-spostamento-del- mercato-del-libero-scambio-d64c162b-a4e4-4c54-b715- b2755c4b9acd?recruiter=561732782&utm_source=share_petition&utm_campaign=share_for_starters_pag e&utm_medium=whatsapp ORE 14 Piazza Carlo Felice, Torino CORTEO: "NOI STIAMO CON CHI COMBATTE L'ISIS" Una pm della procura di Torino, Emanuela Pedrotta, vorrebbe espellere dalla citt cinque torinesi e e limitare la loro libert per essersi recati in Siria a combattere contro l'Isis. Per quanto questo possa apparire incredibile, tre di queste persone hanno fatto parte delle Unit di protezione del popolo (Ypg) curde, una delle Unit di protezione delle donne (Ypj) completamente femminili e un'altra ha animato i movimenti civili documentando la terribile guerra di Afrin. Occorre sapere che le Ypg-Ypj curde sono un esercito popolare nato a scopo di autodifesa popolare, inquadrate nelle Forze siriane democratiche (Sdf), di cui fanno parte anche migliaia di arabi e assiri, musulmani e cristiani, che hanno nel giro di tre anni ridotto il pericoloso "califfato" a un piccolo fazzoletto di deserto, e che continuano a combatterlo. Le Ypg-Ypj-Sdf sono la forza di terra che si coordina in Siria con la Coalizione internazionale contro lo Stato islamico guidata dagli Stati Uniti di cui fa parte anche l'Italia. La richiesta della procura di Torino uno scandalo." https://www.facebook.com/events/225823884973365/?ti=as DA SABATO 19 GENNAIO A SABATO 2 FEBBRAIO Infopoint Emergency Torino, Corso Valdocco 3 "IRAQ: UNA FERITA APERTA" MOSTRA FOTOGRAFICA CHE, ATTRAVERSO LE FOTOGRAFIE DI GILES DULEY, racconta la guerra nel paese mediorientale partendo dalla situazione di Mosul, citt rimasta per lungo tempo sotto il totale controllo dell'Isis, e da quella degli ospedali di Emergency a Erbil, nel Curdistan iracheno. Un reportage che narra l'esperienza delle vittime ospitate nelle strutture di Emergency, dall'ingresso nel pronto soccorso per proseguire con la riabilitazione. Il rapporto tra Emergency e Giles Duley prosegue cos con questa nuova iniziativa: il fotografo inglese, rimasto ferito nel 2011 in Afghanistan, incidente nel quale perse entrambe le gambe e il braccio sinistro, torn proprio a Kabul insieme a Strada per riprendere il suo lavoro fotodocumentaristico che dal 2000 in poi lo ha portato nei maggiori teatri di guerra del mondo. INAUGURAZIONE SABATO 19 GENNAIO, ORE 15,00 Per l'occasione l'Infopoint aprir anche il sabato dalle 15,00 alle 18,00 EVENTO FACEBOOK: https://www.facebook.com/events/218893665729662 LUNEDI' 21 GENNAIO ORE 21 presso Csoa Gabrio Via Francesco Millio 42, Torino ASSEMBLEA21, APERTA A TUTTI I GRUPPI E CITTADINI "L'emergenza dei conti pubblici e la soluzione concreta dei problemi. I diritti vanno prima del pareggio di bilancio" VALUTAZIONE DELLE INIZIATIVE EFFETTUATE E SUL PROSEGUIMENTO "Assemblea21 ha lo scopo di condurre un'indagine indipendente e popolare sul debito del Comune di Torino, per contrastarne concretamente la legittimit e liberare risorse in direzione del soddisfacimento dei bisogni fondamentali della nostra comunit territoriale." VEDI AGGIORNAMENTI : http://assemblea21.blogspot.it/ https://www.facebook.com/assemblea21/?fref=ts MARTEDI' 22 GENNAIO ORE 21 al Mezcal Squat al centro del Parco Della Certosa di Collegno, corso Pastrengo (per chi non conosce il luogo, appuntamento alla farmacia di corso Francia angolo corso Monte Grappa ore 20.45) ASSEMBLEA NOTAV alle organizzata da NOTAV Torino e Cintura, aperta a tutti, per organizzare le prossime iniziative a Torino e in Val Susa Sar presente anche Jack (ex volontario YPG) che ci potr parlare della sua esperienza nel Rojawa e per cui ora oggetto di richiesta di sorveglianza speciale da perte della Procura di Torino (VEDI INFRA) Come sempre l'odg verr deciso all'inizio della riunione ORE 21 al Caff Basaglia via Mantova 34, Torino "SCIOGLIERE ARERA AUTORIT DI REGOLAZIONE PER ENERGIA RETI E AMBIENTE, ENTE INUTILE, COSTOSO, DANNOSO PER GLI UTENTI" Gli utenti del servizio idrico devono sapere: Chi sono i "boss" di ARERA, quanto sono pagati e da chi. Quali trucchi hanno escogitato per gonfiare la tariffa dell'acqua che in questi ultimi 5 anni ha fatto incassare a SMAT 283.000.000 pi del dovuto. Ne parliamo con: Simona BOMBIERI e Paola CERETTO del Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino 5 incontro Quarto ciclo della SCUOLA DELL'ACQUA EVENTO FACEBOOK https://www.facebook.com/events/223481668532540/i MERCOLEDI' 23 GENNAIO ORE 9 al Palagiustizia di Torino, corso Vittorio Emanuele 140 PRESIDIO DI SOLIDARIET : "TORINO STA CON CHI COMBATTE L'ISIS" Chiesta la sorveglianza speciale per Paolo, Eddi, Jak, Davide e Jacopo, cinque giovani che a vario titolo negli ultimi due anni hanno sostenuto sul campo gli sforzi delle popolazioni della Siria del Nord in difesa della rivoluzione confederale contro l'aggressione dello Stato Islamico. La sorveglianza speciale una misura di controllo invasivo che impone, dopo il pronunciamento di un giudice, il divieto di allontanarsi dall'abitazione nella quale si viene domiciliati e l'obbligo di presentarsi alle autorit di sorveglianza nei giorni stabiliti e ogni qualvolta venga richiesto. Una misura fortemente lesiva della libert personale, derivata dal codice Rocco fascista ma pi volte confermata peggiorativamente, e che pu essere rinnovata dal tribunale che la impone La richiesta, avanzata dal Pubblico Ministero Emanuela Pedrotta, specializzata nella sistematica persecuzione della lotta No Tav e dei militanti politici torinesi, parte dall'ipotesi della pericolosit sociale dei cinque i quali, unendosi alle YPG e alle YPJ, le unit di protezione popolare impegnate nella lotta contro ISIS, avrebbero imparato l'uso delle armi." ALLE ORE 10 stata fissata l'udienza della richiesta. https://www.facebook.com/events/290247971632162/ ALLE ORE 11.30 nei terreni NOTAV alla Colombera entrando dal cancello della centrale elettrica di Chiomonte e sotto la tettoia in Clarea APERIPRANZO NOTAV Anche questo mercoled il gruppo No Tav Over 50 invita tutti, anche i pi giovani, ad un'abbondante merenda. INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: GIOVED 24 GENNAIO ORE 21 presso Csoa Gabrio Via Francesco Millio 42, Torino RIUNIONE CONO - COORDINAMENTO NO OLIMPIADI 2026 https://www.facebook.com/Coordinamento.NO.Olimpiadi/ https://cono2026.wordpress.com/ SABATO 26 GENNAIO A ROMA ASSEMBLEA NAZIONALE VERSO LA MOBILITAZIONE NAZIONALE DEL 23 MARZO ORE 13,30, aula 1 Facolt di Lettere Universit la Sapienza (Piazza Aldo Moro 5) "APPELLO PER UNA NUOVA ASSEMBLEA NAZIONALE DEI COMITATI E DEI MOVIMENTI CONTRO LE GRANDI OPERE INUTILI E IMPOSTE, PER LA GIUSTIZIA AMBIENTALE. A tutti i comitati, i movimenti, le associazioni e i singoli che da anni si battono contro le grandi opere inutili e imposte e per una nuova stagione di giustizia ambientale e la salvaguardia del Pianeta. Dovremo esprimere un punto di vista chiaro su ci di cui il nostro Paese ha davvero bisogno, facendola finita con le grandi opere inutili, per avviare un percorso unanime e virtuoso di programmi concreti a favore delle vere necessit del popolo e dei territori, mettendo al primo posto la cura e la messa in sicurezza del territorio, le bonifiche, piccole opere necessarie a vivere meglio ed in grado di dare lavoro diffuso e garantito, buona sanit, servizi adeguati, scuola pubblica ed universit libere e sganciate dai modelli aziendalisti, sanit e pensioni decorose, una corretta politica sull'abitare e di inclusione della popolazione migrante con pari diritti e dignit.. Discuteremo di come costruire un movimento, uno spazio pubblico aperto che in tante e tanti stiamo cercando per trasformare la societ, il modo in cui si guarda alla vita dei territori, per decidere insieme il nostro futuro, per iniziare un cammino di giustizia ambientale, che non pu pi aspettare.,, http://www.notav.info/post/roma-26-01-assemblea-verso-manifestazione-23-marzo/ 24 E 30 GENNAIO PROSEGUE IL SEMINARIO DI AUTOFORMAZIONE: CONOSCERE E RICORDARE IL PASSATO PER LOTTARE NEL PRESENTE PER IL GIORNO DELLA MEMORIA ANTIFASCISTA E ANTISIONISTA ORE 17, presso il Campus Einaudi dell'Universit di Torino, con ritrovo nell'atrio centrale PROGRAMMA: 3 GIOVEDI 24 GENNAIO- "LE STELLE SARANNO IL NOSTRO TESTIMONE" Letture e discussione daCinque anni nel ghetto di Varsavia, di Bernard Goldstein 4 MERCOLEDI 30 GENNAIO- AUTONOMIA NAZIONAL CULTURALE SENZA STATO La soluzione del Bund alla questione ebraica I TESTI DI RIFERIMENTO SONO SUL BLOG: https://www.antisionismo.altervista.org ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org -http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav-valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 https://www.facebook.com/Piattaforma-Arte-Spettacolo-Conoscenza-274558966211981/?fref=ts AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicit : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualit, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la Pace. http://rete-ambientalista.blogspot.it) GIOVED 10 GENNAIO VIENE COMUNICATO CHE L'ANALISI COSTI E BENEFICI, PER LA TORINO-LIONE, AVREBBE DATO ESITO NEGATIVO ma ora si attende una analisi giuridica sulle conseguenze nei rapporti con la Francia, la UE e di TELT. La Lega, come i partiti di opposizione al Governo ed in particolare il solito Chiamparino, vorrebbe indire un referendum. Giacchino come al solito dice la sua ..... I 5 Stelle con Chiara Appendino e Toninelli affermano "referendum solo se necessario" (!?). Si prepara la manifestazione SITAV per sabato 12. TG R del 10-GEN-2019 ore 1400 https://www.youtube.com/watch?v=nf7vYERvCns TG R del 10-GEN-2019 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=ka8Y8kNgHzY 10 genn 19 NOTAV Info : "SE SEI NOTAV RISCHI DI PERDERE IL LAVORO: SOSTENIAMO PIER PAOLO Abbiamo ormai capito che essere notav significa avere un occhio di riguardo in questo Paese. Ma non per quello che dovrebbe essere, cio un riconoscimento all'impegno sociale di ciascuno di noi, che s'impegna con passione per altissime e collettive motivazioni. L'occhio di riguardo quello che pone la magistratura e quella grande e vasta lobby che vuole il Tav (o che fa parte di una cerchia di potere) e sopratutto vuole indebolire il movimento notav, colpendoci personalmente, uno per uno se potesse.. Oggi la volta di Pier Paolo, notav torinese, impiegato all'Universit degli Studi di Torino come tecnico informatico e lavoratore dalle capacit riconosciute ed apprezzate da studenti, colleghi e docenti, che si visto, prima di Natale, recapitarsi una sospensione dal lavoro perch condannato in primo grado per una manifestazione NoTav. Ora bisogna comprendere che indagati e condannati tra le fila del movimento si contano a centinaia, perch non abbiamo mai accettato nessuna imposizione e non ci siamo mai arresi a muri e fili spinati, quindi quello che toccato a Pier Paolo, accaduto o potrebbe accadere a molti noi, che siano studenti, disoccupati, lavoratori o pensionati. Con una strana celerit e zelo l'amministrazione centrale ha sospeso Pier Paolo dal lavoro e ora rischia seriamente di perderlo in barba ad ogni forma di garantismo. ." http://www.notav.info/post/se-sei-notav-rischi-di-perdere-il-lavoro-sosteniamo-pier-paolo/ E' gi iniziata una raccolta di firme da parte di studenti e colleghi indirizzata "Al Magnifico Rettore e al Direttore Generale dell'Universit di Torino: "VOGLIAMO CHE PIER PAOLO RITORNI AL LAVORO!" SI PU LEGGERE LA PETIZIONE E FIRMARE QUI: http://chng.it/2Twj2Ryjp6 11 gennaio 2019 Comunicato Stampa PresidioEuropa Movimento No TAV "LETTERA APERTA A MILENA GABANELLI la parabola di una giornalista d'inchiesta passata dalla difesa dei diritti dei cittadini alla Voce di un Padrone. La Pizia delle Grandi Opere Inutili e Imposte PER MEMORIA: - Domenica 6 gennaio Milena Gabanelli sul Corriere scrive un articolo correlato di VIDEO "OPERE PUBBLICHE: SALTATI MEZZO MILIONE DI POSTI DI LAVORO E 15 GRANDI IMPRESE IN PRE-FALLIMENTO di Milena Gabanelli e Fabio Savelli https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/grandi-opere-pubbliche-infrastrutture-saltati-mezzo- milione-posti-lavoro-15-grandi-imprese-pre-fallimento/6898462a-102a-11e9-979d-2767d72e669d- va.shtml) - Luned 7 gennaio viene intervistata da Mentana al TG La 7 delle ore 2000: http://www.metacafe.com/watch/11812314/aaaaaaaa4/ - Mercoled 9 gennaio Gabanelli intervista Danilo Toninelli su Dataroom de Il Corriere https://vimeo.com/310946602 Cara Milena, ci avevi abituati bene, ci eravamo affezionati al tuo modo di comunicare. La tua esile figura, la tua calma, la tua determinazione erano la tua cifra. I tuoi racconti erano rassicuranti perch trasudavano il coraggio di denunciare, di raccontare storie agli italiani che nessun altro era capace di fare. Come la Pizia, sacerdotessa di Apollo, tu Milena svolgevi un ruolo quasi divino perch rivelavi il non svelabile, tutto ci ti ha conferito un prestigio e una posizione elevata tra i tuoi colleghi giornalisti, fronteggiando una cultura politico-affaristica italiana, truffaldina, corruttrice e mafiosa. Gli obblighi che ti era assunta erano la purezza rituale, la credibilit, l'autorevolezza, la sobriet. Per vent'anni Report stato il tuo tempio, la tua popolarit era tale che gli iscritti al M5S ti offrirono la candidatura a Presidente della Repubblica. Il 7 gennaio tu Milena decidi di schierarti, il compimento della missione che ti hanno affidato entrando al Corriere della Sera/La7, forse non l'avevi nemmeno presentito. Ti hanno affidato una missione rischiosa, dimostrare l'indimostrabile, difendere ad ogni costo il valore delle Grandi Opere Inutili e Imposte, salvare le imprese italiane che per decenni sono state foraggiate dallo Stato, quindi dai cittadini. E lo fai come una scolara che, a corto di argomenti, copia di nascosto i suggerimenti che ti fanno arrivare Confindustria, il PD, Standard & Poor's, i sindacati, i Governi, i tuoi ex nemici Cara Milena, ora volgiamo il nostro sguardo al coraggioso passato di Report per confermare l'attuale sconcerto nel quale hai collocato i tuoi fedeli ascoltatori. Report ha dato ampio spazio critico il 20 settembre 2001 alla "GRANDE OPERA L'ALTA VELOCIT" (http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-fd6c908f-8a41-49ca-8970- b60bc6f461c0.html) Ricordiamo anche la puntata "COM' ANDATA A FINIRE" del 29 aprile 2002. (http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-8c6c63b4-c3c9-4fb2-9ef1-00c7210f7ae1.html) Il 23 ottobre 2011, otto anni fa, hai oracolato chiudendo la puntata di Report "ALBERTO PERINO C' CHI DICE NO", ecco le tue inascoltate parole valide ancora oggi: "Si pu fare una considerazione: in un momento come questo ha pi senso, pi logico, investire dei soldi per creare occupazione, oppure metterli in un tunnel che in futuro trasporter pi velocemente delle merci prodotte a Kiev o a Lisbona, ma non detto. Perch se su quella tratta non ci sarabbastanza traffico ferroviario i costi del finanziamento, cio i 20 miliardi che servono per realizzare la Torino-Lione, li dovr mettere lo Stato. Cio i nostri figli che oggi sono disoccupati. Forse il caso di rivedere l'intera questione oppure fornire elementi, informazioni pi convincenti". (http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-de6ce8bb-94f5-464c-bcbf-366ce69f0dff.html) Ti salutiamo sconcertati, lasciandoti alla tua nuova solitudine." www.presidioeuropa.net/blog/?p=18340 VENERDI 11 GENNAIO LA LEGA ANNUNCIA DI PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE DI DOMANI E FAVOREVOLE AL REFERNDUM se la costi- benefici bocca la Torino-Lione. Tutti i partiti politici parteciperanno domani escluso i 5 stelle e Salvini pensa a una revisione del progetto TG R del 11-GEN-2019 ore 1400 https://www.youtube.com/watch?v=b9vmNb1zFrQ TG R del 11-GEN-2019 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=ro6Ua3WC928 11 genn 19 Maverick : "TAV, LA CHIAVE DI TUTTI GLI INGANNI Lo scontro sul Tav rivela la natura del sistema: capitalismo parassitario, clientelismo, informazione malata, corruzione. Gli industriali e le corporazioni puntano alla caduta del governo, a far fallire l'esperimento Cinque Stelle prima che si decida la sospensione dell'opera. di Fabrizio Salmoni I valsusini l'hanno sempre detto: il Tav non un problema della Val Susa, sul Tav si giocano i governi e il sistema stesso delle grandi opere e mai come oggi l'Italia pu rendersene conto. Perch Tav vuol dire linfa vitale per un capitalismo parassitario che non vive di innovazione, investimenti e competizione ma di grandi commesse pubbliche, vuol dire alimento per flussi enormi di tangenti e fondi neri, vuol dire foraggiamento permanente del sistema clientelare dei vecchi partiti, vuol dire soffocamento della democrazia nelle aree direttamente interessate con l'imposizione di leggi-obiettivo e militarizzazione in caso di dissenso, con l'adozione di ogni mezzo e trucco (vedi falsi Osservatori "tecnici", vedi entit-fantoccio come le madamine) per nascondere i veri interessi e la natura perversa del sistema." https://mavericknews.wordpress.com/2019/01/11/tav-la-chiave-di-tutti-gli-inganni/ VENERD 11 GENNAIO APERICENA ALLA CENTRALE DI CHIOMONTE : digos costretti ad uscire in macchina QUALCHE FOTO :https://photos.app.goo.gl/rT1EGMb4hvGaLT6Z6 SABATO 12 GENNAIO IN PIAZZA CASTELLO SI SVOLTO IL FLASH MOB SI TAV "arancione" per "dare energia ai cittadini" promosso da "S Torino va avanti" e "S Lavoro" con la partecipazione di molti sindaci, come spiegato da una delle "madamin", Giovanna Giordano Peretti che nega legami con le prossime elezioni: https://www.facebook.com/lineaitaliapiemonte/videos/1408408482626927/UzpfSTE1NzI4NzEwMDE6Vk s6MTQ5Mzg1MzI1NDA3OTU0Mw/ Lo slogan " TAV, BASTA CON GLI INDUGI!". https://www.facebook.com/events/1486256134840325/ SI SPARANO SEMPRE CIFRE ESAGERATE DI PARTECIPAZIONE non tenendo presente la capienza di Piazza Castello che avendo una superfice di 10.000 m2 pu contenere 10.000 persone circa con una normale densit E' stato persino celebrata la memoria di Cavour riesumando Nerio Nesi presidente della Fondazione TG R del 12-GEN-2019 ore 1400 https://www.youtube.com/watch?v=NBblaLLAUGM TG R del 12-GEN-2019 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=PpBoFzEPu2A TG LA7 Ore 13.30 http://tg.la7.it/repliche-tgla7?id=260152 TUTTI PATRIOTI QUANDO SI TRATTA DI "PRENDERE", MENO QUANDO SI DEVONO PAGARE LE TASSE! 12 genn 19 Repubblica : "SI-TAV IN PIAZZA A TORINO, 30 MILA MANIFESTANTI CANTANO L'INNO DI MAMELI VIDEO: https://video.repubblica.it/edizione/torino/si-tav-in-piazza-a-torino-30-mila-manifestanti-cantano- l-inno-di-mameli/324352/324970?videorepmobile=1 12 Genn 19 NOTAV Info : "MANIFESTAZIONE SITAV: SOLO CAMPAGNA ELETTORALE, NIENTE DI SPONTANEO Una piazza riempita per campagna elettorale, disinformata e utile solo a legittimare un ennesimo spreco di denaro pubblico. La presenza di cos tanti politici in piazza, tutti allegramente sottobraccio da Chiamparino alla Lega, passando da Forza Italia, dimostra come il tema Tav sia solo un volano per proseguire con le politiche assurde portate avanti fin qui che ci hanno dimostrato come basti un temporale per rischiare di morire nelle nostre regioni. L'ipotesi di referendum solo travestita espressione popolare perch serve solo a legittimare il sistema delle grandi opere che ha gi fatto troppi danni fin qui, ma rimane l'ultimo grande bancomat pubblico per partiti e amici costruttori.. Le madamin altro che spontanee ma parte del sistema delle grandi opere: visto che sono state tanto decantate come professioniste in carriera, sarebbe bene vedere anche con chi lavorano. Visto che una di loro lavora come ufficio stampa per Telt, la societ che dovrebbe costruire l'opera, permetteteci di dubitare dello spirito "spontaneo" nel volere il Tav. Telt nel 2017 TELT ha speso 1 milione di euro tondi tondi in "comunicazione" (senza contare i dipendenti che si occupano specificamente del tema). Nel bilancio spiegano come hanno speso questi soldi, una frase in particolare indicativa: "Qualche mese dopo, il cantiere italiano della Torino- Lione stato affetto da una crisi della comunicazione conseguente alla dichiarazione di sciopero degli operai. Questa fase stata gestita instaurando un piano di gestione della crisi che prevedeva dei resoconti sporadici e l'aumento delle comunicazioni dirette con i giornalisti." (da p. 39 della Relazione finanziaria di Telt 2017)." http://www.notav.info/post/manifestazione-sitav-solo-campagna-elettorale-niente-di-spontaneo/ Da NOTAV Torino: "IL RUOLO PRIMARIO DEI QUOTIDIANI "LA STAMPA" E "REPUBBLICA" NEL PROMUOVERE IL SI TAV A TORINO Anche per il flash-mob di ieri, come nel caso del 10 Novembre scorso, i due maggiori quotidiani torinesi hanno svolto un ruolo non solo di sostegno, ma apertamente di promozione dell'evento. A beneficio dei gruppi economici e finanziari che li controllano. SELEZIONE DEGLI ARTICOLI PUBBLICATI ON-LINE IN OCCASIONE DEL FLASH-MOB SI TAV DEL 12 GENNAIO 2019 Dal 4 al 3 gennaio: LA STAMPA: 26 articoli in 10 giorni REPUBBLICA: 16 articoli in 10 giorni http://www.notavtorino.org/documenti-17/stampa-repubblica-x-manif-sitav-2019-01-12.html Come vediamo fanno campagna anche con i TG e i social (che sono ancora pi penetranti), anche pagata direttamente da Telt, come denunciato da NOTAV Info nel suo articolo Tutto questo impegno ci fa capire che la borghesia se la vede proprio brutta se gli mancano le grandi opere garantite dallo Stato e pagate con i soldi di tutti, altroch rischio d'impresa! Cercano di convincere la gente che i loro interessi sono quelli della la maggioranza delle persone e questo non facile Noi abbiamo la forza della conoscenza e presto o tardi i nodi vengono al pettine E una bella battaglia che merita affrontare a tutti i livelli e in prima persona sapendo che "LE UNICHE BATTAGLIE PERSE SONO QUELLE CHE NON SI COMBATTONO" 13 genn 19 Il Mio Luogo : "MANOVRE, TAV, TAP, TRIVELLE: UNA SETTIMANA DA DIO Cristina Di Pietro Questa stata: la settimana della manovra finanziaria, la settimana delle odissee in mare dei migranti, per quanto definirle odissee sia termine improprio in quanto non tornano certo a casa, ma assomigliano molto pi a quell'Enea in esilio, padre del genus italicum, anzi del nostro "miserabile vulgus"; la settimana del:- "Ma siamo sicuri di voler bloccare le trivellazioni per la ricerca di una risorsa di cui dovremmo dimenticare l'esistenza? Ma che, davvero il futuro gi qui?". La settimana dell'arrivo della talpa del gasdotto TAP, pronta a contribuire alla distruzione del territorio di Melendugno, del meraviglioso Salento, per un'altra grandiosamente inutile opera imposta al "Sud" a beneficiodel "Nord"? Un mezzo pesantissimo passato esattamente cos come pass sei anni fa la gru che serviva a montare il MUOS a Niscemi, in Sicilia: scortato dalla polizia e dai rappresentanti di un'istituzione che non ci rappresenta, che non ci difende, che ci calpesta, che ci accusa, che ci condanna, che dice di chiamarsi Stato. Questa stata anche la settimana del TAV Torino-Lyon, o meglio la settimana dell'arrivo dell'analisi costi-benefici al Ministero, tenuta nascosta ancora al momento in cui scrivo, perch scotta da morire. Dice che forse neppure la logica economica appoggia questo sperpero di denaro pubblico. L'unica rimasta a favore del TAV pare essere la ragione politica, e quanto la ragione politica sia di questi tempi pura arte di intrattenimento dell'opinione pubblica, quanto sia vuota di ragionamento, credo che lo esemplifichi bene il responsorio della messa che i S Tav hanno celebrato per la seconda volta in Piazza Castello, sabato 19 gennaio, conclusasi con l'Inno di Mameli. Cos per divertirmi un po', ho provato a riscriverlo pensando a un pubblico di soggetti pensanti e non a un branco di pecorelle smarrite nel bellissimo giardino di sette padrone che per buona educazione abbiamo definito "madamine". Un gruppo di persone composto da uomini e donne sta letteralmente indottrinando diverse migliaia di altre persone, facendo assumere a un pezzo di TAV a cavallo delle Alpi piemontesi il ruolo di simbolo del progresso d'Italia. Tra l'altro, come se il Piemonte fosse l'Italia.. Eppure: la partita sul TAV, signore e signori, pare incredibilmente ancora aperta. E a giocarla stanno chiamando gente che davvero non sa nemmeno di cosa sta parlando e dove vive. http://ilmioluogo.me/2019/01/13/manovre-tav-tap-trivelle-una-settimana-da-dio/ Nel frattempo, se pensate di farcela, eccovi il link del video, ufficialmente proposto sulla pagina Facebook: "S, TORINO VA AVANTI": https://www.facebook.com/carolbighouse/videos/10156785928757778/ PS: andate pure! Non mi offendo! 14 Genn 19 NOTAV Info : "TAV PER TUTTI, 100 DI QUESTI TUNNEL! Riceviamo e volentieri pubblichiamo un pezzo scritto da un No Tav che ha voluto cos commentare la manifestazione Si Tav di sabato scorso. Come potete dedurre dal titolo, qui vi troverete un po di sano sarcasmo, utile soprattutto a chi ha la tendenza a prendersi troppo sul serio. Buona lettura! Il TAV una benedizione, tutti hanno diritto ad averne un pezzo a casa propria. Basta con l'egoismo dei valsusini che lo vorrebbero tutto per loro. Questo il messaggio che si alza finalmente forte e chiaro da Piazza Castello. Realizzare gallerie la risposta al declino del Piemonte. E allora rompiamo gli indugi! Facciamone 100, uno in ogni valle. Si costituiscano subito i comitati "100 di questi tunnel" e liberalizziamo la traforazione, ogni montagna e ogni collina siano bucate. Potrete pensare sia un'utopia, forse lo . Ma dobbiamo tentare, superando l'ostruzionismo dei poteri forti. A che servono 100 tunnel ? Ce lo chiederanno i disfattisti per bloccarci. Fingono di ignorare che i tunnel non hanno bisogno di uno scopo, si fanno perch sono moderni. Basta guarda al TAV Torino Lione: perfettamente inutile, basato su previsioni di incremento del traffico merci che gli stessi proponenti bollano come irrealistiche. Eppure noi vogliamo farlo lo stesso. Infatti si chiamano Grandi Opere Inutili ma Moderne (GOIM)." http://www.notav.info/post/tav-per-tutti-100-di-questi-tunnel/ 16 genn 19 Comunicato Stampa PresidioEuropa Movimento No TAV: "LETTERA APERTA ALLE MADAMINE : RAZIONALIT VS TIFOSERIA TRIBALE UN GRUPPO DI DOCENTI UNIVERSITARI propone di fare qualche passo avanti su una questione che rischia di basarsi su una tifoseria tribale pi che su elementi razionali. Care Madamine, abbiamo letto e ascoltato vostri interventi riguardo alla nuova Linea Ferroviaria Torino-Lione. Ci sembra che attribuiate a quest'opera un valore del tutto simbolico, non ritroviamo nelle vostre parole n dati tecnici n scenari di futuro basati sulla realt fisica, mentre compaiono soltanto aspettative generiche che nulla hanno a che vedere con un traforo sotto il massiccio dell'Ambin. Chi si oppone a tale opera lo fa da oltre vent'anni basandosi su grandezze fisiche e previsioni analitiche. Proviamo pertanto, come docenti universitari a proporre di fare qualche passo avanti su una questione che rischia di basarsi su una tifoseria tribale pi che su elementi razionali.. Un'illusione proposta come soluzione Ma a suscitare la curiosit pi grande proprio l'accostamento tra quest'opera e la salvifica risoluzione di problemi presenti e futuri. Anche lanciando oggi i lavori definitivi di costruzione (finora mai partiti) dovremmo attendere decenni prima di vedere transitare un treno sulla nuova linea ferroviaria da Torino a Lione. Il tunnel di base non sarebbe attivo prima della met degli anni '30 e i collegamenti nazionali non prima della fine degli anni '40. E nel frattempo? Gli imprenditori dovrebbero attendere fino ad allora quest'unica ipotesi di rilancio dell'economia? Torino e il Piemonte continuerebbero a restare isolate (ammesso e non concesso che oggi lo siano)? I nostri giovani continuerebbero ad emigrare, con l'unica consolazione di un biglietto di ritorno datato 2050? Rimarremmo tutti per vent'anni in trepidante attesa, certi del miracolo? Nel nostro lavoro siamo abituati a ragionare in termini concreti, saldamente ancorati ad elementi di realt valutabili. Il progetto di nuova linea ferroviaria Torino Lione notoriamente basato su presupposti proposti alcuni decenni fa, oggi rivelatisi errati e anacronistici. Pensare di puntare tutto su quest'opera ha pi a che fare con il gioco d'azzardo che con la visione strategica. Per uscire tutti insieme dalle difficolt presenti non solo il nuovo tunnel di base non c'entra nulla, ma d'impedimento in quanto vorrebbe catturare risorse che dovrebbero molto pi produttivamente essere impiegate altrove. Seguono firme" http://www.presidioeuropa.net/blog/?p=18484 SABATO 12 GENNAIO SI SVOLTA A LICATA UNA MANIFESTAZIONE A CARATTERE REGIONALE DEI NOTRIV SICILIANI. Dal report del referente del Coordinamento Nazionale No Triv sez. Sicilia Salvatore Mauro: "La manifestazione, convocata contro le trivellazioni petrolifere a mare e, nello specifico, contro il progetto di trivellazione avanzato da Eni, denominato "Ibleo", stata altres l'espressione di una chiara e determinata opposizione contro la minaccia di realizzazione di un gasdotto che dovrebbe raggiungere la raffineria di Gela. Presenti circa duemila siciliani, con una composizione ricca e significativa, con studenti, associazioni, pescatori, singoli cittadini, attivisti politici e sindacali, che hanno attraversato le strade della citt per dire NO al salto nel buio rappresentato dalla minaccia delle trivellazioni petrolifere, sia sotto il profilo dello sviluppo che per la sicura ulteriore ferita che infliggerebbero al nostro territorio, che notoriamente necessita di radicali ed estese bonifiche. Il lungo corteo si mosso nella tarda mattinata dal porto di Licata, per concludersi in pieno centro davanti alla sede del Municipio, dove si tenuto un comizio finale, dove hanno preso la parola tutte le forze politiche, sindacali e dell'attivismo presenti alla manifestazione." CON VIDEO: https://www.facebook.com/CoordinamentoNazNoTriv/posts/2237195443210694?__tn__=K-R 14 genn 19 Comunicato Stampa Coordinamento Nazionale No Triv: "EMENDAMENTO UPSTREAM AL DL SEMPLIFICAZIONI, NESSUN BLOCCO DEI PROCEDIMENTI IN CORSO GOVERNO NELLE BRACCIA DELLA LOBBY FOSSILE IN ARRIVO NUOVI PERMESSI IN PUGLIA, ABRUZZO, MOLISE E LOMBARDIA In pochi giorni la bozza di emendamento al "Dl Semplificazioni", che nei contenuti si rifaceva fedelmente alle dichiarazioni del Sottosegretario Crippa del 9 Gennaio scorso, si sciolta come neve al sole. Non c' pi. Stando a quanto riportato dalla testata "La Staffetta Quotidiana", la proposta "Crippa" stata accantonata e sostituita da un nuovo emendamento ("Disposizioni in materia di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi"), a firma Castaldi, Girotto, Vaccaro, Puglia, Garruti e Dess. E' probabile -ma non certo-, che il Governo possa procedere alle integrazioni o limitarsi alla presentazione di un nuovo emendamento sul Piano delle Aree. Auspichiamo che questa ipotesi si concretizzi, perch, cos come scritto, il nuovo emendamento costituirebbe, per la sua sostanziale inconsistenza e al di l delle annunziate buone intenzioni dei proponenti, l'ennesimo dono alla lobby fossile. Dopo mesi di provvedimenti abortiti nella bolla mediatica dell'effetto annunzio, si tratterebbe di un ulteriore raggiro per quanti invece da anni chiedono a gran voce una svolta radicale nel campo delle politiche energetiche del Paese." https://www.facebook.com/CoordinamentoNazNoTriv/posts/2236405096623062?__tn__=K-R 16 genn 19 COMUNICATO STAMPA COORDINAMENTO NAZIONALE NO TRIV "IN MERITO AGLI EMENDAMENTI SULL'UPSTREAM CONTENUTI NEL DISEGNO DI LEGGE "SEMPLIFICAZIONI" (DL N. 989) Chi si aspettava chiss quali grandi novit nel testo degli emendamenti al DL Semplificazioni contenuto nei due tomi depositati al Senato sar rimasto certamente deluso ma non stupito. Da segnalare innanzitutto che tutti gli emendamenti non dispongono nulla sulla questione delle proroghe automatiche dei titoli; sulla questione della proroga delle concessioni gi in essere entro le 12 miglia; sui poteri delle Regioni nel rilascio dell'intesa. In pratica, nessuno emendamento tocca le questioni poste nel pacchetto referendario del 2016. Il primo dato politico, dunque, il seguente: su rapporto Stato-Regioni, proroghe automatiche e divieto di nuove attivit petrolifere entro le 12 miglia marine, M5S e Lega si schierano nel campo avverso rispetto a No Triv CONCLUSIONI. Gli emendamenti al DL Semplificazioni non danno seguito alle richieste pi importanti del fronte referendario No Triv, di cui anche Lega ed M5S hanno fatto parte. Non sfugge inoltre la loro contraddittoriet (vedi Piano Aree), funzionale a quel gioco delle parti che potrebbe determinare, al termine dell'ennesimo giro di giostra, un nuovo compromesso al ribasso tra i due azionisti di Governo. Il Coordinamento non smetter di vigilare e di evidenziare, come sin qui fatto, eventuali ulteriori contraddizioni che dovessero emergere nel corso del difficile percorso di conversione in legge del Decreto". https://www.facebook.com/CoordinamentoNazNoTriv/posts/2237968073133431?__tn__=K-R DOMENICA 13 GENNAIO ALLA SEZIONE ANPI DI GRUGLIASCO INCONTRO SUL DECRETO SICUREZZA E NUOVE RESISTENZE 13 genn 19 Maverick : "ANPI GRUGLIASCO. UN IMPEGNO SENZA FINE di Fabrizio Salmoni Vita non facile per una sezione Anpi che si misura quotidianamente con i temi delle odierne "resistenze".. Oggi, all'incontro pubblico di Grugliasco c'erano tre generazioni di resistenti: l'ultimo partigiano Albino Zucchetto, reduci dell'antifascismo militante degli anni Settanta, giovani No Tav, nuovi immigrati e quattro torinesi tornati da un'esperienza di guerra anti-Isis nella brigata internazionale del Ypg curdo. A LORO ANDATA LA TESSERA ONORARIA DELLA SEZIONE e su questo esplicito riconoscimento il severo e ortodosso Anpi provinciale sembra che abbia anticipato qualche rimostranza. Comprensibili per la difficolt di capire l'intricata e ambigua situazione bellica nel Medio Oriente dove poco chiaro e tutto ambiguo, compreso il ruolo delle varie fazioni curde e delle loro alleanze, ma resta il fatto che non si pu non apprezzare un atto di coraggio combattente e di impegno ideale con la parte pi democratica tra tutte quelle che si muovono in quello scacchiere. Tutte questioni che richiedono chiarimenti e discussioni ma certamente non scomuniche. Tanto pi che ci pensa gi l'ufficio pi estremista della Procura torinese a porre ai cinque ragazzi (uno oggi non c'era) preventive limitazioni di movimento per una pretestuosa pericolosit derivante dalla loro acquisita familiarit con le armi. Nel corso della mattinata, l'avvocato Gianluca Vitale ha illustrato tutte le criticit del cosiddetto Decreto Sicurezza mentre in sala erano presenti alcuni giovani rifugiati accolti dalla Citt (presente il sindaco Mont) con il progetto sprar." https://mavericknews.wordpress.com/2019/01/13/anpi-grugliasco-un-impegno-senza-fine/ DOMENICA 13 GENNAIO SI IRRIGIDISCONO LE POSIZIONI POLITICHE TRA 5 STELLE E LEGA che propone nuovamente una revisione di progetto, oltre che il referendum, con interviste di Riccardo Molinaro, Damiano Carretto e Fabrizio Ricca Chiodi a 4 punte davanti al garage del sindaco di Chiomonte Ollivier TG R del 13-GEN-2019 ore 1400 https://www.youtube.com/watch?v=N55-g2nLAVETG R del 13-GEN-2019 ore 1400 https://www.youtube.com/watch?v=N55-g2nLAVE TG R del 13-GEN-2019 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=dgPF9YoB2AU PENOSO SERVIZIO STORIA DELLA TORINO-LIONE E SULLA SITUAZIONE DEI LAVORI PER IL TUNNEL DI BASE CON LE SOLITE FALSIT TG 5 del 13-GEN-2019 ore 2000 http://www.metacafe.com/watch/11814876/tg-5-del-13-gen-2019-ore-2000/ LUNEDI'14 GENNAIO TGR ANCORA SU REVISIONE DELL'OPERA E REFERENDUM anche appoggiato dal senatore Patuanelli del M5 stelle, ma a cui sono contrari gli altri 5 stelle ed esponenti di altri partiti Posizione compatta contro il tunnel di base al consiglio comunale di Torino TG R del 14-GEN-2019 ore 1400 https://www.youtube.com/watch?v=-jwFnpZ-FJo TG R del 14-GEN-2019 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=HW14zbGFCz4 LUNED 15 GENNAIO LA PROCURA DI TORINO CHIEDE 6 MESI DI RECLUSIONE PER CHI HA MINACCIATO PERINO nel 2014: l'imputato, un 56enne all'epoca domiciliato a Susa, si rese autore, secondo quanto accertato dalle indagini, della frase su Twitter "Perino muori sotto il Tgv". Era stata chiesta l'archiviazione, ma questa volta non stata accettata TG R del 15-GEN-2019 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=ohTkK9jvRbw Da Off Topic di Milano : all'economia del debito e della promessa rispondiamo con: "NUOVO #PIEGHEVOLE A TEMA: OLIMPIADI 2026 Dalla fucina offtopica nasce una nuova autoproduzione: un numero speciale di #pieghevole in mille copie, liberamente distribuite in tutta la citt. In questa edizione monografica prendiamo di petto, sul serio ma nemmeno troppo, la candidatura meneghina e italiana alle Olimpiadi invernali 2026 https://documentcloud.adobe.com/link/track?uri=urn%3Aaaid%3Ascds%3AUS%3A2411518f-e523-4cb9- 9c86-8c0f3ebe9b3d http://www.offtopiclab.org/nuovo-pieghevole-a-tema-olimpiadi-2026/ Con la presentazione del masterplan per la candidatura #MilanoCortina2026 alle #Olimpiadi2026 bello BV iniziata la gara a 2 con Stoccolma per aggiudicarsi l'evento meno desiderato di sempre, che si concluder a giugno con il voto finale del CIO. Non ci sono particolari sorprese: 4 cluster per le gare (Milano Valtellina Cortina e Val di Fiemme), cerimonia inaugurale a San Siro e conclusione all'Arena di Verona. 350 MLN di investimenti divisi tra #Lombardia e #Veneto in capo a regioni e privati. 1,3 MLD di spese di gestione che si conta di coprire con contribuito #CIO, sponsor e biglietti (da 60 a 300 per i singoli eventi). A Milano, oltre a San Siro e a Piazza Duomo per le premiazioni, verranno costruiti il villaggio olimpico (Scalo P.ta Romana), il media-center, un nuovo palazzetto a Santa Giulia e ristrutturati Palasharp e Forum). Vanno aggiunti impianti e villaggi negli altri poli di gara e le infrastrutture di collegamento, come gi chiedono sindaci e imprenditori valtellinesi e cortinesi. "ARCHIVIATO. L'OBBLIGATORIET DELL'AZIONE PENALE IN VALSUSA" E' ON LINE! https://www.youtube.com/watch?v=Ev7Sa-cuz5w "Archiviato il film pi visto da chi ha cuore la giustizia e pi osteggiato da chi lavora nel campo della legge. Il pi vietato negli ambiti della magistratura Il film che ha fatto scandalizzare i "democratici" perch presentato senza contraddittorio Il film che nonostante gli inviti a giudici e magistratinon ha mai visto nessuno accettare per un contraddittorio Il documentario pi puntuale e preciso sull'azione della procura torinese oggi coinvolta in una resa dei conti patetica 27 sett 18 NOTAV Info : "ARCHIVIATO IL FILM COMPLETO ONLINE" http://www.notav.info/post/archiviato-il-film-completo-online/ "UN VIAGGIO CHE NON PROMETTIAMO BREVE. 25 ANNI DI LOTTE #NOTAV " SCARICABILE GRATUITAMENTE in Pdf, ePub, Kindle IL LIBRO DI WU MING 1 "Un viaggio che non promettiamo breve uscito alla fine del 2016 e oggi, alla buon'ora, lo mettiamo a disposizione in download gratuito, senza DRM, in quattro diversi formati https://www.wumingfoundation.com/giap/2018/10/scarica-un-viaggio-che-non-promettiamo-breve/#more- 35137 SCARICA "UN VIAGGIO CHE NON PROMETTIAMO BREVE": ePub Kindle (Mobi) Kindle (azw3) Pdf https://www.wumingfoundation.com/italiano/Wu_Ming_1-Un_viaggio_che_non_promettiamo_breve.pdf ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 6 genn 18 FQ : "CHIAMPARINO SALE SUL TAV: OSCURA I DEM E PUNTA SUL S Nuovi simboli - La sua riconferma in Piemonte a rischio: cos, per il voto di primavera, si butta sul carro delle madamin e prova a far dimenticare il Pd di Ettore Boffano Sergio Chiamparino sa che il "suo" Pd, oggi, pu soltanto farlo perdere. La prima sconfitta (dopo quella del 1994, "anno berlusconiano", quando alle elezioni politiche Alessandro Meluzzi di Forza Italia lo disarcion nel quartiere operaio di Mirafiori Sud) per l'ex sindaco pi amato d'Italia che a questo punto, in primavera, rischierebbe di non essere riconfermato come governatore del Piemonte. Cos, sondaggi alla mano ("Oggi come oggi, ho solo un terzo delle possibilit di recuperare") e alla soglia dei 71 anni, Chiamparino ha deciso di rincorrere, con una buona dose di coraggio, la lepre del centrodestra (non ha ancora un candidato, ma in netto vantaggio) saltando su un treno ad alta velocit e innalzando la bandiera della lista civica.. In una gara ad acchiappare incerti e senza-partito che proprio nel "s" ha il suo perno e che per non appare per nulla scontata, visto che se la lista civica di Chiamparino si chiamer "S per il Piemonte del s", il forzaitaliota Giachino usa da tempo "S Tav, s lavoro" (in una citt che, nel 2018, ha registrato un meno 40 per cento nella produzione della Fiat Mirafiori) e le "sette madamin" (al cui interno i giochi tra la destra e la sinistra sono molto ambigui e ancora tutti da decidere) hanno invece per le mani un "S, Torino va avanti"." http://www.notavtorino.org/documenti-17/lista-reg-chiampasitav-2019-01-06.pdf https://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/chiamparino-sale-sul-tav-oscura-i-dem-e-punta-sul-si/ 9 genn 19 Repubblica : "S TAV, CENTO SINDACI INSIEME CON LE IMPRESE AL FLASH MOB IN PIAZZA CASTELLO Una delegazione con striscione anche dalla Valsusa per difendere la Torino-Lione di Sara Strippoli Cento sindaci in piazza, a cui gli organizzatori chiederanno di sottoscrivere il manifesto che si sta preparando in questi giorni. La lista dei presenti continua ad allungarsi. E alla nuova onda arancione del " S Tav, S grandi infrastrutture" parteciper tutto il mondo delle imprese, del lavoro, della cooperazione e delle professioni, ieri riuniti per assumere una posizione condivisa. " Ci saremo - motivano in un comunicato sottoscritto da Unione industriale, Api, Ascom, Confesercenti, Cna, Confartigianato e tutte le altre sigle che avevano organizzato la giornata pro Tav alle ogr un mese fa - Il sistema rappresentato dalle associazioni quindi pronto a sostenere qualsiasi luogo di condivisione delle istanze del territorio purch questo sia basato su regole chiare e condivise. E le associazioni sostengono tutte le iniziative in favore della Tav cos come politiche infrastrutturali che siano orientate allo sviluppo di termini compatibili con l'ambiente e con le esigenze della produzione e del lavoro". La lista dei partecipanti al flash mob delle 11,30 in piazza Castello cresce intanto con il passare delle ore. Davanti alla prefettura sar presente anche un grande striscione arancione in rappresentanza della "Valsusa che dice s". "Mi sono assunto l'impegno di favorire una presenza di amministratori e cittadini valsusini - dice il consigliere regionale Dem Antonio Ferrentino - Rispetto chi ha posizioni differenti, ma importante identificare l'opera come indispensabile per il futuro della Valle e del Piemonte"." https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/01/09/news/si_tav_cento_sindaci_insieme_con_le_imprese_al_fla sh_mob_in_piazza_castello-216140984/ 10 genn 19 Stampa : "TAV, SALVINI EVOCA IL REFERENDUM PER IL S: "NESSUNO POTREBBE OPPORSI A UNA RICHIESTA DEI CITTADINI" Il vicepremier: Ci sono milioni di piemontesi, ma direi anche di italiani, che hanno un'idea chiara. Bisogna andare avanti stata consegnata al governo l'analisi costi-benefici sulla Tav Torino-Lione. Lo annuncia il professor Marco Ponti, che ha guidato il comitato tecnico incaricato di redigere il documento. Ora nelle mani del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. Ma sono numerose le indiscrezioni, provenienti dal Movimento 5 stelle, secondo le quali l'esito dell'analisi sarebbe negativo. Non ho letto nemmeno io la relazione costi-benefici della Tav, comunque uno studio preliminare che poi avr un contraddittorio, afferma il vicepremier Luigi Di Maio a Radio anch'io, in merito alle indiscrezioni che parlano di una bocciatura della Torino-Lione. Aspettiamo il dato ufficiale, ha aggiunto. Il Movimento 5 Stelle, aggiunge Di Maio, contro quell'opera e quelle risorse potrebbero essere utilizzate per migliorare la mobilit dei cittadini. Salvini evoca il referendum Non sar lui direttamente a chiederlo e a organizzarlo ma Matteo Salvini non esclude il ricorso a un referendum per sciogliere il nodo della costruzione della Tav in Val di Susa. Posso commentare solo quello che ho letto e approfondito - ha premesso il ministro e v

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body