Newslettera del 8 agosto 18

Aug 12, 2018 | | Category: Other |   | Views: 4 | Likes: 1

Festa radio Onda d'urto, Corteo NOTAP, CONO e aggiornamenti dibattito su TAV, Olimpiadi2026 e altro QUESTA NEWSLETTERA RIPRENDERA' A INIZIO SETTEMBRE LE INIZIATIVE SI POSSONO SEGUIRE SOPRATTUTTO SU : www.notav.info PROGRAMMA PROSSIME INIZIATIVE MESE DI AGOSTO (VEDI ANCHE ALLEGATI ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI) DA MERCOLEDI' 8 A SABATO 25 AGOSTO XXVII FESTA DI RADIO ONDA D'URTO A BRESCIA! La XXVII Festa di Radio Onda d'Urto si terr da mercoled 8 a sabato 25 agosto 2018, come sempre nell'area feste di via Serenissima a Brescia! Di seguito il programma del palco principale di via Serenissima a Brescia per la XXVII edizione. Un mix di generi diversi, dal reggae al rock, dal metal al punk, dall'hip hop al blues, dall'indie al teatro, con nomi di punta della scena internazionale e non.. Qui sotto ulteriori informazioni con tutte le date degli altri palchi, i dibattiti, gli incontri letterari, quelli per bambine e bambiniinsomma, tutto il programma di #festaradio 2018! #festaradio #brescia Telefono: 03045670 Indirizzo redazione: via Alessandro Luzzago, 2/b Brescia. Infoline durante le serate della Festa: 3351220759. http://www.festaradio.org/ Libretto_Festa di Radio Onda d'Urto 2018.pdf https://drive.google.com/file/d/1MelnCF1Wv07UcIXfrwXk9Gi-JizlOvRT/view MARTEDI' 14 AGOSTO ORE 16.30 a San Foca CORTEO NOTAP: "NONOSTANTE TUTTO" NONOSTANTE TUTTO SIAMO ANCORA QUI. NONOSTANTE TUTTO CI SAREMO SEMPRE. "Rendiamo vivo e colorato il corteo, facciamo vivere le nostre idee. .Ad un anno e mezzo dalla nascita della resistenza popolare, ci troveremo nuovamente a San Foca per urlare ancora pi forte che noi ai giochi delle lobby non ci stiamo, che noi alla devastazione del territorio non assisteremo inermi, che la truffa del corridoio sud del gas non pu vederci complici, che tap un'opera inutile, dannosa ed imposta. Continuiamo a subire le violenze di governi sordi alle istanze delle popolazioni, di governi succubi delle scelte di potenti che hanno a cuore solo i propri affari. Ci troviamo a subire le scelte di paesi autoritari o di gruppi di affaristi e multinazionali che pretendono di fare delle nostre terre nuove colonie. Noi abbiamo deciso di non subire passivamente; abbiamo deciso di opporci a questo sistema che crea disparit, ingiustizie sociali, disuguaglianze e guerre in giro per il mondo. Ci che stiamo vivendo, compresa la forte repressione, qualcosa di gi visto e collaudato nei paesi dove si insediano le multinazionali, che siano in Africa o in America latina. Ma, ultimamente, non abbiamo bisogno di oltrepassare i nostri confini per incontrare esempi di resistenza e difesa dei territori repressi dalle forze di polizia comandate da governi sempre pi intrecciati con malaffare e lobby finanziarie. NONOSTANTE TUTTO CI SIAMO ASPETTIAMO ANCHE TE". https://www.facebook.com/MovimentoNoTAP/photos/a.608985612638438.1073741828.60874459 5995873/865129453690718/?type=3&theater GIOVEDI' 23 AGOSTO ORE 21 presso Csoa Gabrio Via Francesco Millio 42, Torino RIUNIONE CONO - COORDINAMENTO NO OLIMPIADI 2026 Dopo le numerose iniziative della settimana che hanno provocato molte difficolt ai favorevoli alle Olimpiadi (VEDI INFRA), il Coordinamento si ritrova per le valutazioni e per proporne altre nuove da realizzare. https://www.facebook.com/Coordinamento.NO.Olimpiadi/ https://cono2026.wordpress.com/ INIZIATIVE FUTURE IN EVIDENZA: DOMENICA 9 SETTEMBRE ORE 15 a Torino presso Radio Blackout, Via Cecchi 21 TERRITORI IN LOTTA CONTRO I GRANDI EVENTI. APPELLO CONTRO LE OLIMPIADI INVERNALI 2026 "La decisione assunta dal Comitato Olimpico Italiano, di ripartire la candidatura italiana alle Olimpiadi 2026 fra le tre citt in lizza, Torino, Milano e Cortina, obbedisce ad una logica spartitrice, da manuale Cencelli del ventunesimo secolo, atta a non scontentare nessuno dei sindaci e dei governatori di regione, a loro volta referenti di comitati d'affari locali del tutto incuranti degli autentici bisogni delle popolazioni che abitano quei territori. Questa scelta, mirante ad accontentare tutti senza rendere davvero felice nessuno degli ambiziosi feudatari in lizza, figlia di un atteggiamento del governo quantomeno noncurante e distratto, occupato a far quadrare i conti e a rintracciare le risorse finanziarie utili a ripagare nei fatti le numerose promesse elettorali. La popolazione italiana ha altro a cui pensare che non siano inutili e dannosi Grandi Eventi come le Olimpiadi, deve come si suol dire mettere insieme il pranzo con la cena, ed un governo che ha creato tante e tali aspettative deve pur tenerne conto. Il CoNO in questi mesi si opposto alla candidatura di Torino tramite azioni di sensibilizzazione della cittadinanza, contrastando l'informazione/propaganda a senso unico e evidenziando le contraddizioni di quelle forze politiche che si dicevano contrarie alle grandi opere e che poi hanno vergognosamente cambiato idea. Riteniamo ora che si debba continuare a perseguire questa opposizione condividendone l'azione con altre persone, associazioni e rappresentanze sociali presenti nei territori coinvolti dal progetto del CONI. Proponiamo quindi un primo incontro di confronto per arrivare ad analisi e conseguenti azioni comuni.." https://www.facebook.com/Coordinamento.NO.Olimpiadi/posts/2130607643894595 https://cono2026.wordpress.com/2018/08/07/appello-contro-le-olimpiadi-invernali-2026/ DA MERCOLEDI' 19 A DOMENICA 23 SETTEMBRE AL MONGINEVRO CINQUE GIORNI DI LOTTA CONTRO LE FRONTIERE https://hurriya.noblogs.org/post/2018/07/29/colle-monginevro-da-19-al-23-settembre-cinque-giorni- lotta-contro-frontiere/ ALTRE INIZIATIVE SU : https://www.facebook.com/pg/radioblackout105250/events/ http://www.fabionews.info/torinovive.php PER AGGIORNAMENTI E DOCUMENTAZIONE NOTAV: www.notav.info - www.notavtorino.org -http://www.autistici.org/spintadalbass/?cat=2- www.notav.eu - www.notav- valsangone.eu- http://www.presidioeuropa.net/blog/?lan=2 - http://noterzovalico.wordpress.com/- www.ambientevalsusa.it - http://www.tgmaddalena.it/- https://www.facebook.com/notavtorino.org/- https://www.facebook.com/controsservatoriovalsusa/ CAVALLERIZZA REALE OCCUPATA: http://cavallerizzareale.wordpress.com/ https://www.facebook.com/pages/Assemblea-Cavallerizza-1445/696775003675449 https://www.facebook.com/Piattaforma-Arte-Spettacolo-Conoscenza-274558966211981/?fref=ts AGGIORNAMENTI IN EVIDENZA : (VEDI anche su : TG Vallesusa : http://www.tgvallesusa.it/?page_id=135 Facebook Festival Alta Felicit : https://www.facebook.com/festivalaltafelicita/ Attualit, Diario Tav, Libri, Dischi, X Files : www.mavericknews.wordpress.com Centro di documentazione Invicta Palestina : https://invictapalestina.wordpress.com/ RETE Ambientalista - Movimenti di Lotta per la Salute, l'Ambiente e la Pace. http://rete-ambientalista.blogspot.it) DA GIOVED 26 A DOMENICA 29 LUGLIO A VENAUS SI E' SVOLTO IL FESTIVAL ALTA FELICIT QUALCHE FOTO "VOLTI DAL FESTIVAL": https://photos.app.goo.gl/T5qMpZNHBa3uCDru5 "L'ARENA": https://photos.app.goo.gl/thGQ9W8iSyhvzYb28 "MISCELLANEA": https://photos.app.goo.gl/RfuN58rWT2RECU266 ALTRE IMMAGINI: https://drive.google.com/drive/folders/1iNH2B1XlX7_3bM4QFuP8vYH9EZufhtI1 1 agosto 18 Carmilla : "RAGAZZI SELVAGGI AFFACCIATI ALLE FINESTRE DI UN ALTRO MONDO di Sandro Moiso .Mentre i media e tutti i giornali mainstream, compreso il sempre pi soporifero e inutile Manifesto, hanno dedicato all'evento poche righe, senza mai saperne cogliere la rilevanza oppure negandola per paura che di questa si accorgano altri milioni di giovani, italiani e stranieri esattamente come quelli che hanno popolato l'iniziativa e il suo disordinato, coloratissimo e vastissimo campeggio, i partecipanti, con la sola loro presenza, hanno saputo dire di NO al mondo dei grandi progetti, del capitale finanziario, delle mafie e camarille politiche, soprattutto di quelle che ancora si fingono di "sinistra". Ma il Re nudo, e sar inutile chiedersi ancora a "sinistra" dove sono i giovani: sono da un'altra parte, sulla frontiera delle lotte e dei cambiamenti magmatici che gi si delineano all'orizzonte. Sono ragazze e ragazzi bellissimi, detentori e portatori di un nuovo canone estetico e di nuovi desideri e, allo stesso tempo, sono coraggiosi e, contemporaneamente, ingenui e maturi come tutti gli altri che li hanno preceduti nel tempo sullo stesso campo di battaglia. Sono giovani ragazzi selvaggi come quelli descritti decenni or sono da William Burroughs, il cui fantasma, in un ambiente off limits per le forze del disordine, vegliava sul tutto al bivio per Venaus sulla strada del Moncenisio, seduto come sempre con il suo fucile messo di traverso sulle ginocchia. Da l la polizia e i carabinieri non potevano passare. Nemmeno dopo la manifestazione, formata da migliaia di persone, che aveva raggiunto il cantiere fasullo e truffaldino come tutta l'opera, in Val Clarea, nonostante la pioggia e i soliti blocchi posti lungo il suo percorso." https://www.carmillaonline.com/2018/08/01/ragazzi-selvaggi-affacciati-alle-finestre-di-un-altro- mondo/ Agosto 18 RadioSonar : "DIARI AD ALTA FELICIT 2018 GLI INCONTRI DEL FESTIVAL DELLA VAL SUSA RIBELLE .Sono passate solo poche ore dalla conclusione della terza edizione del Festival Alta Felicit svolto a Venaus in Val di Susa e gi, come Radiosonar, stiamo pensando al nostro piccolo contributo per il prossimo Festival. Non ci siamo risparmiati affatto in questa fantastica festa cultural-musicale messa in piedi, con molto gusto, dalle compagne e dai compagni valsusini NoTav che quest'anno si sono proprio superati (nonostante i fatti di 15 giorni fa, accaduti al centro sociale Askatasuna), gettando il cuore oltre l'ostacolo e mettendosi a disposizione con il loro amore (ma anche con la loro rabbia), per difendere e far conoscere la valle, facendo innamorare di quelle montagne e di quella lotta ognuna ed ognuno di noi. Anche chi venuto da lontano si sentito parte di quella comunit che resiste, da oltre 25 anni, al mostro mangiafelicit chiamato Tav.-. Radiosonar si dedicata alla parte degli eventi culturali svolti sotto il tendone principale, con la partecipazione di molti ospiti, che hanno visto protagonisti tre macro-temi molto cari al movimento NoTav: lavoro, migranti e lotte territoriali. Temi estremamente caldi, condivisi e di enorme importanza dato il momento. Discuterne insieme stato bello, utile ed estremamente necessario perch solo unendo le lotte e allargando i cuori si pu pensare ad un mondo migliore." http://radiosonar.net/diari-ad-alta-felicita-2018-gli-incontri-del-festival-della-val-susa-ribelle/ MERCOLED 1 AGOSTO IL CONSIGLIO NAZIONALE CONI VOTA LA CANDIDATURA ITALIANA PER I GIOCHI OLIMPICI E PARALIMPICI 2026 "IL 261 CONSIGLIO NAZIONALE HA DELIBERATO ALL'UNANIMIT DI INVIARE AL CIO LA PROPOSTA DI CANDIDATURA PER I GIOCHI OLIMPICI E PARALIMPICI INVERNALI DEL 2026 DELLE CITT DI MILANO, TORINO E CORTINA, per un progetto innovativo, atto a garantire un equilibrio tra le rispettive competenze territoriali mediante il rafforzamento della coesione e del rispetto tra le aree individuate per lo svolgimento dei Giochi e l'individuazione di soluzioni che diano le maggiori possibilit di successo della candidatura per l'Italia intera" http://www.coni.it/it/news/primo-piano/15239-il-consiglio-nazionale-delibera-all- unanimit%C3%A0-la-candidatura-italiana-per-i-giochi-olimpici-e-paralimpici-invernali-2026.html MASTERPLAN DELLA CANDIDATURA ITALIANA http://www.coni.it/images/1-Primo-Piano-2018/Masterplan1agosto.jpg LA PROPOSTA DELLA COMISSIONE DI VALUTAZIONE http://www.coni.it/images/1-Primo-Piano-2018/Candidatura_Italiana_Giochi_2026.pdf TG R del 01-AGO-2018 ore 1400 https://www.youtube.com/watch?v=7PCAcaPRJgk TG R del 01-AGO-2018 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=1o93kG30pME "LE OLIMPIADI DEL NORD NON PIACCIANO ALLA SINDACA DI TORINO CHIARA APPENDINO, occorrono chiarimenti; delusione anche tra i Sindaci delle valli Olimpiche. GLI INDUSTRIALI DEL PIEMONTE SCRIVONO UNA LETTERA INVIATA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI CONTE PRO TAV Depositata a Buxelles la prima petizione a favore dell'Opera Il Presidente del Parlamento europeo su invito di TELT effettuer una visita propagandistica al cantiere dell'Alta Velocit" TG R del 02-AGO-2018 ore 1400 https://www.youtube.com/watch?v=3D3cTkuJbpQ TG R del 02-AGO-2018 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=452NGGx-ugI 2 Agosto 18 La presse : "OLIMPIADI 2026, APPENDINO: "IL MASTERPLAN NON MI CONVINCE" Ambrico La scelta del Coni di una candidatura congiunta tra Milano, Torino e Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026 lascia perplessa Chiara Appendino. "Il masterplan non mi convince, credo ci siano delle cose che sono incomprensibili", spiega la sindaca di Torino, che poi aggiunge: "Spero che il governo intervenga e si faccia protagonista di questa vicenda" VIDEO: http://www.lapresse.it/video/olimpiadi-2026-appendino-il-masterplan-non-mi-convince- parti-incomprensibili.html VENERD 3 AGOSTO COMUNICATO CONO2026: "2026: TORINO, MILANO, CORTINA IL MUCCHIO SELVAGGIO La decisione partorita dal Comitato Olimpico Italiano e dai suoi dirigenti, in primis Malag, di ripartire la candidatura italiana alle Olimpiadi 2026 fra le tre citt in lizza, Torino, Milano e Cortina, obbedisce ad una logica spartitrice, da Manuale Cencelli del ventunesimo secolo, atta a non scontentare nessuno dei sindaci e dei governatori di regione, a loro volta referenti di comitati d'affari locali del tutto incuranti degli autentici bisogni delle popolazioni che abitano quei territori. Confidiamo che la sindaca Chiara Appendino e la sua giunta vorranno chiudere un capitolo penoso per la vita politica della citt, rinunciando definitivamente a velleit di protagonismo olimpico che erano, e sono, in palese contrasto con il programma politico da loro presentato agli elettori torinesi nella primavera del 2016, che parlava esplicitamente di tutela dell'ambiente e di lotta all'economia del debito. Per questi motivi il CoNo ribadisce la sua ferma opposizione a questa candidatura Olimpica condivisa: fin dall'inizio del nostro impegno politico e sociale, spiegammo la nostra contrariet a qualsiasi tipo di candidatura italiana alle Olimpiadi, anche al di fuori del territorio piemontese. Ora si tratta di coinvolgere tutti coloro che non credono pi alle false promesse della societ dello spettacolo, quel popolo che tutti i partiti, a parole, prima blandiscono e poi ingannano nei fatti. Il CoNo ritiene che un referendum popolare potr e dovr coinvolgere i nostri concittadini e permettere loro di esprimersi liberamente; confidiamo che la classe politica e gli organismi amministrativi atti all'analisi di un tale quesito non impediranno, con cavilli ed altri espedienti, il compiersi della normale e naturale dialettica politica fra le parti sociali. Di certo, il quesito referendario dovr essere formulato in modo da non essere tendenzioso, in modo cio da far apparire l'Evento Olimpico come un irrinunciabile Paese dei balocchi, foriero di un improbabile, anzi impossibile crescita occupazionale. Per questo vigileremo affinch la popolazione venga informata nella maniera pi trasparente e corretta." https://cono2026.wordpress.com/2018/08/03/2026-torino-milano-cortina-il-mucchio-selvaggio/ 4 agosto 18 TGR su Olimpiadi : "I COMUNI MONTANI NON CI STANNO ore 14 da min 1.50 a 3.35 circa https://www.rainews.it/tgr/piemonte/index.html?/tgr/video/2018/08/ContentItem-523bcb02-dd6a- 48a1-9411-093aab36c81f.html ore 19.30 da min 3.20 a 4.50 https://www.rainews.it/tgr/piemonte/index.html?/tgr/video/2018/08/ContentItem-a439f972-f6dd- 4ec1-a420-b10d5aba0412.html 2 agosto 18 comunicato stampa Movimento No Tav Presidio Europa: "FORTE POSIZIONE CONTRO LA TORINO-LIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI TORINO I fondi europei e nazionali disponibili in seguito all'abbandono del progetto Torino-Lione DOVRANNO ESSERE DIROTTATI VERSO LA MOBILIT ALTERNATIVA E SOSTENIBILE nella Citt Metropolitana di Torino e nella Regione Piemonte Il Governo deve creare DISCONTINUIT NELLA CATENA DI COMANDO DELL'OSSERVATORIO E DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI TELT La Sindaca di Torino Chiara Appendino ha espresso con convinzione fin dal primo giorno del suo mandato l'opposizione al progetto della Torino-Lione. La Citt di Torino ha formalizzato il 5 dicembre 2016 la sua contrariet alla proposta di Nuova Linea Torino Lione con l'uscita della stessa e dei suoi rappresentanti dal relativo Osservatorio Tecnico ritenendo incompatibile la partecipazione a tale istituto che non ha il compito di discutere e valutare l'opera in quanto tale, ma solo di considerarne le modalit di realizzazione. Coerentemente con il suo pensiero, la Sindaca ha ricevuto quest'anno, e ancora recentemente, una delegazione di cittadini "No TAV" ai quali ha confermato la sua posizione annunciando iniziative nei confronti del Governo. In particolare Chiara Appendino si recentemente confrontata con i Tecnici nominati dalla Citt di Torino per esaminare nel dettaglio lo stato del progetto e verificare le argomentazioni per accelerare il processo di uscita dell'Italia dalla Torino-Lione, consegnando tra l'altro al Ministro Toninelli alcune schede di sintesi ricevute dai tecnici. Al termine di questo confronto il Gruppo consiliare di maggioranza del M5S, in sintonia con le valutazioni e gli approfondimenti condotti, ha approvato questa settimana una Mozione (http://www.presidioeuropa.net/blog/wp-content/uploads/2018/08/MOZIONE-CITTA- DI-TORINO-AGOSTO-2018-DOC-20180731-WA0004.pdf ) per impegnare la Sindaca Chiara Appendino e la Giunta Comunale a chiedere al Governo di orientare il suo operato di valutazione del progetto della Torino-Lione in modo trasparente, a partire dalla ridiscussione degli accordi con lo Stato francese. Per l'ottenimento di questi obiettivi la Mozione si espressa chiaramente, il Governo dovr assumere decisioni in forte discontinuit con il passato, attraverso: - la sospensione delle attivit dell'Osservatorio Tecnico Torino-Lione in attesa di ridefinirne obiettivi e funzioni, cancellando intanto il ruolo del Commissario Straordinario del Governo attualmente rappresentato da Paolo Foietta, - la sostituzione del Direttore Generale di TELT Mario Virano atto che, ai sensi dell'Art. 13 dello Statuto di TELT, pu essere adottato "senza preavviso n indennit e senza necessit di un giustificato motivo". Questa legittima decisione indispensabile dopo che il Direttore Generale ha annunciato il lancio di bandi di gara per oltre 5 miliardi senza che i soci di TELT (Italia, Francia e Unione Europea) abbiano dichiarato di disporre di questi importi, - il blocco di qualunque operazione indirizzata all'avanzamento dell'opera fino al termine delle valutazioni governative (Analisi Costi-Benefici) e di conseguenza la sospensione della Delibera CIPE n. 67 del 7 agosto 2017 per la quale stato depositato un ricorso presso la Corte dei conti". http://www.presidioeuropa.net/blog/?p=15911 CONTINUA LA POLEMICA SULLE DICHIARAZIONI DEL GOVERNO SULLE GRANDI OPERE TG La 7 del 01-AGO-2018 ore 1330: "IERI NELL'AUDIZIONE AL SENATO IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE HA RIBADITO SI ALLE GRANDI OPERE MA SOLO SE UTILI ALLE PERSONE. Oggi il Ministro Di Mio ha incontrato il Ministro dell'Economia francese che gli ha riconosciuto la legittimit di un ripensamento sulla Nuova Inutile Linea Ferroviaria per la Nuova Linea Torino- Lione https://vimeo.com/282671152 1-AGO-2018 La 7 del "L'ARIA CHE TIRA ESTATE": "ANCORA DISCUSSIONI SULL'ALT VELOCIT, CON PARALLELISMI CON IL TRASPORTO LOCALE CHE FA PENA. https://vimeo.com/282695018 1-AGO-2018 RAI 3 "AGOR ESTATE": "TAV PROGETTATO 25 ANNI FA PER DEI NUMERI CHE ERANO ESORBITANTI, questi numeri sono tutti falliti. LE ANALISI COSTI BENEFICI FATTE FINO AD ORA SONO TUTTE DI PARTE. FOIETTA CHIESTO DI FARSI RICEVERE DA TONINELLI, https://vimeo.com/282763313 2-AGO-2018 La 7 " L'ARIA CHE TIRA ESTATE": "IL PROFESSOR MARCO PONTI PRESIDENTE DEL GRUPPO DI ANALISI DEL GOVERNO SULLE GRANDI OPERE "Il Professor Marco Ponti presidente del gruppo di analisi del governo sulle grandi opere: le Grandi Opere sono spesso spreco di preziosi soldi pubblici, cio soldi che dovrebbero andare in settori con molte pi possibilit di sviluppo, magari ad alto contenuto tecnologico; la politica che alla fine che deve decidere, l'unica cosa che non pu fare non fare i conti, questo proibito; oppure chiedere all'oste se il vino buono; tutti i conti fatti fino ad ora erano sempre conti fatti dall'oste". https://vimeo.com/282974384 INTERVISTA COMPLETA: https://vimeo.com/282855761 6 agosto 2018 Comunicato Stampa Presidio Europa No TAV "MARCO PONTI: CHI E' COSTUI ? 16 NOVEMBRE 2011 MARCO PONTI AL PARLAMENTO EUROPEO A STRASBURGO: "Prima dir una cosa contro i valsusini, i resistenti No TAV, perch se l'opera fosse davvero utile avrebbero tutti i torti, io mi tengo un atteggiamento molto distaccato rispetto alle resistenze locali, basta vedere come pu essere ambigua la resistenza ambientalista alle Grandi Opere. Detto questo debbo dire che in questo caso hanno ragione perch sembra essere difficilissimo trovare giustificazioni a quest'opera" https://vimeo.com/244870624 http://www.presidioeuropa.net/blog/?p=16033 COMMENTI DALLA FRANCIA SULLA "PAUSA" ITALIANA 1 agosto 18 Ouest France : "LE MAIRE "CONSIDERA LEGITTIME LE DOMANDE" DELL'ITALIA SUL PROGETTO DELLA LINEA TORINO-LIONE Per quanto riguarda il cantiere della linea ferroviaria tra Torino e Lione, il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, ha detto il 1 Agosto di considerare" legittime le domande" del governo italiano e che tocca all'Italia di prendere la decisione finale. Mercoled 1 agosto, il ministro dell'economia ha detto di aver compreso le "legittime domande" del governo italiano sulla costosa linea ferroviaria Lione-Torino e che attende pazientemente "una posizione ufficiale". Bruno Le Maire ha incontrato mercoled a Roma il principale oppositore del progetto, il vice primo ministro italiano Luigi Di Maio, che aveva ribadito luned che la linea ferroviaria doveva essere "completamente ridiscussa". Il Movimento a 5 stelle (M5S, anti sistema), guidato da Luigi Di Maio, da anni ostile al progetto. Il suo alleato per il governo, la Lega (a destra), tuttavia, appoggia invece il progetto. Il ministro francese ha assicurato che nel testa a testa Di Maio, ministro dello sviluppo economico, stato "pi misurato e pi educativo" rispetto alle sue dichiarazioni pubbliche. "Non c' opposizione sul tunnel, ci sono domande che sono legittime. un investimento molto pesante, capisco che il governo (italiano) si sta chiedendo se vi redditivit. Alla fine, il contribuente che paga per un'infrastruttura di queste dimensioni", ha commentato Bruno Le Maire. All'Italia di prendere la decisione finale "Adesso tocca alla parte italiana prendere delle decisioni definitive", ha aggiunto (Le Maire, N.d.T.)." https://www.ouest-france.fr/politique/bruno-le-maire/le-maire-comprend-les-interrogations- legitimes-de-l-italie-concernant-le-projet-de-ligne-lyon-turin-5905925 1 AGOSTO 18 TELEGIORNALE DELLE H.19 DI FRANCE INTER: lodie Fort "Un altro ministro su un altro fronte : a Roma Bruno Le Maire ha incontrato il vice-premier ministro italiano e capo del movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, molto ostile alla linea ferroviaria Lyon Turin contrariamente al suo alleato della Lega, Matteo Salvini. Ma nessun timore da parte francese. Bruno Le Maire : Ci sono interrogativi da parte italiana, interrogativi profondi. Ci sono impegni politici che sono anche stati presi in campagna elettorale dal vice-presidente Di Maio. Bisogna rispettare questi impegni e rispettare anche la decisione del popolo italiano, molto importante. Essl si augurano di aver dibattiti e un dialogo. Siamo aperti a quiesti dibattiti, siamo aperti a questo dialogo. La posizione dei 5 Stelle ancora incerta, quando i loro alleati al governo, la Lega all'estrema destra, sostiene l'opera. Il vice-premier ministro Luigi Di Maio ha proposto una soluzione di mediazione : un referendum. Rome, Antonino Galofaro, France Inter Le Maire aggiunge a microfoni spenti : "E poi in ogni caso hanno da sbrigarsela con Ibanez, perch io, comincio a farmi..." https://www.franceinter.fr/emissions/le-journal-de-19h 5-AGO-2018 TG R delle ore 1400 CHIAMPARINO VUOLE FARE UNA SUA INDAGINE COSTI-BENEFICI SULLA NLTL https://www.youtube.com/watch?v=mnA8tDi4iJU TG R del 05-AGO-2018 ore 1930 https://www.youtube.com/watch?v=PlQ4FX-oRd0 6 AGO-2018 TG R delle ore 1400 SALVINI ALLA FESTA DELLA LEGA DI CAPRIATA D'ORBA AFFERMA CHE LA PROSECUZIONE DELL'OPERA CONDIZIONATA DALL'ANALISI COSTI-BENEFICI https://www.youtube.com/watch?v=TOB8_R2uLD0 6 AGO-2018 TG R delle ore 1930 SALVINI DICE SI AL TERZO VALICO https://www.youtube.com/watch?v=wxmYzOV1V1M 6 AGO-2018 TG 3 delle ore 1420 DI MAIO: "TROVEREMO UN ACCORDO SONO FIDUCIOSO, MA VALUTEREMO SPRECHI E PRIORIT"; SALVINI INVECE DICE "SI PU DISCUTERE MA NON TORNARE INDIETRO", https://www.youtube.com/watch?v=uQILWrVnLsY 6-AGO-2018 TG La 7 delle ore 1330 https://vimeo.com/283496131 6-AGO-2018 La 7 L'Aria che tira Estate - ANCORA DIBATTITO SULLE GRANDI OPERE, QUALCHE CONTRASTO NEL GOVERNO, MA DI MAIO OTTIMISTA. https://vimeo.com/283491593 6-AGO-2018 - RAI 3 Agor Estate DI MAIO INTERVIENE PER PARLARE DELLE GRANDI OPERE RITIENE CHE SIA SUPERABILE CON QUALCHE MEDIAZIONE. https://vimeo.com/283512416 LUNED 6 AGOSTO 18 AD AVIGLIANA COMMISSIONE TECNICA AL LAVORO, ULTERIORI APPROFONDIMENTI TECNICI SUL TAV "Nel pomeriggio di luned 6 agosto si svolto ad Avigliana una nuova sessione di lavoro per ulteriori approfondimenti tecnici sul TAV da parte della Commissione Tecnica "Torino Lione" che supporta le amministrazioni locali contrarie al progetto. Durante questo incontro l'attenzione dei tecnici sar concentrata sullo stato delle ultime varianti progettuali e sulla situazione dei finanziamenti che ancora dovrebbero essere messi a disposizione, qualora fosse avviata la realizzazione dell'opera." http://www.presidioeuropa.net/blog/commissione-tecnica-al-lavoro-lunedi-6-agosto-2018/ 8 agosto 18 Pillole Luca Mercalli: "IL TAV TORINO-LIONE ECOLOGICO ? Tra le ragioni per la costruzione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione c' anche quella ecologica. Si sostiene che la Grande Opera ridurr le emissioni trasferendo traffico da gomma a rotaia. Ma non tutti i treni sono a bassa emissione. In questo caso bisogna tenere conto del tunnel di 57 chilometri, con un cantiere ultradecennale che produrr un inquinamento certo, mentre il recupero successivo incerto in quanto dipender dall'effettivo traffico futuro. Inoltre, poich la temperatura interna del tunnel oltrepasser i 50 gradi, sar necessario un sistena di raffreddamento permanente con ingenti consumi energetici. E' importante che nell'Analisi Costi Benefici venga calcolato anche il bilancio di carbonio dell'infrastruttura certificato da un ente di ricerca scientifica. Per aiutare il clima sarebbe pi saggio investire i miliardi di un'opera comunque non pronta prima di una dozzina d'anni in soluzioni ecologiche certe e immediate come le energie rinnovabili e la riqualificazione energetica degli edifici". VIDEO: http://pilloledimercalli.blog.rainews.it/2018/08/08/il-tav-torino-lione-e-ecologico/ http://www.presidioeuropa.net/blog/16081/ 6 agosto 18 Pino ferroviere: "POMIDORO ROSSO SANGUE LA STRAGE di FERRAGOSTO! 12 lavoratori migranti morti oggi + 4 sabato=16 morti in 3 giorni. Stretti a decine su furgoni sgangherati, trasportati per centinaia di km. a cogliere i pomodori delle nostre insalate e delle nostre paste fredde: "....e beh d'estate bisogna star leggeri!". Stomaci leggeri, ma bilancio pesante: 16 morti in 3 giorni! Sono loro, quelli che "ci rubano il lavoro" sottopagato, supersfruttato e soggetto alle regole del caporalato piu' crudele, che prima li schiavizza e poi, dopo una giornata di 12 ore a 2 euro l'ora, li fa schiantare tra le lamiere di un furgone. Tanto pieno di questi "ladri di lavoro" ansiosi di vendersi per nulla, o quasi. Adesso, oltre un sommesso mugugno sindacale, monsignor Di Maio ha annunciato che saranno aumentati gli ispettori del lavoro, mentre Salvini aumenter i "controlli" a tappeto. Quanto a noi "societ civile" continueremo a mostrar le chiappe chiare e ad immergerci nel "mare mortum" pieno di tanti altri "ladri di lavoro" che, sfortunati, non sono riusciti a farsi schiavizzare in qualche campo agricolo. Chi annega, e chi si sfracella, nel sistema delle pari opportunit capitaliste per tutti gli sfruttati. Senza nome sull'autostrada, senza nome in fondo al mare!" http://www.pane-rose.it/files/index.php?c3:o51672:e1 6 agosto 18 Ex Moi Occupata Rifugiati: "STANNO SGOMBERANDO LA PALAZZINA MARRONE!!! Alle 06.15 circa 400 tra celere e digos hanno circondato il palazzo e sono entrati nelle abitazioni. Dopo mesi di tentata concertazione da parte di digos e prefettura, escludendo dalle discussioni la strapagata equipe di Compagnia di San Paolo (incapace di gestire qualsiasi concertazione con gli abitanti), lo sgombero arriva senza preavviso con un dispiegamento assurdo di forze dell'ordine. Alla faccia dello sgombero soft tanto proclamato dalle istituzioni!!! In questo momento i primi occupanti stanno uscendo dal palazzo, mentre gli abitanti del piano terra resistono e non accettano compromessi. Agli abitanti delle altre palazzine e ai solidali invece non permesso avvicinarsi alla palazzina e vengono bloccati da un cordone che circonda tutta l'area dello sgombero" https://www.facebook.com/story.php?story_fbid=2178607368820329&id=615292341818514 5 agosto 18 La Rete dei Comuni Solidali (RECOSOL) : #IO STO CON RIACE : RACCOLTA POPOLARE DI SOLIDARIETA' "Il Sindaco di Riace, insieme ad alcune operatrici, ha iniziato un digiuno per protestare contro la mancata erogazione dei fondi destinati all'accoglienza dei migranti da parte della Prefettura di Reggio Calabria e del Ministero degli Interni (SPRAR). Il piccolo comune calabrese ha accumulato un ingente debito con il personale, con i fornitori e con gli stessi rifugiati per ritardi nei pagamenti che variano da un anno e mezzo a due anni "Stiamo raggiungendo il punto di non ritorno. Se non ci sar l'assegnazione programmata non solo finir l'esperienza di Riace ma saranno messi in strada 165 rifugiati tra i quali 50 bambini e 80 operatori perderanno il lavoro" afferma il sindaco. "L'economia di tutta la comunit, modello di accoglienza e integrazione riconosciuto a livello internazionale croller sotto un cumulo di macerie" conclude Lucano.. RECOSOL chiede a tutti/e di sostenere il modello Riace partecipando alla raccolta popolare di solidariet attraverso una donazione unica o periodica (la campagna rimarr attiva fino a dicembre 2018): RECOSOL, IBAN: IT92R0501801000000000179515, causale Riace." https://www.facebook.com/Recosol/posts/1927417843968684 7 agosto 18 SI Cobas : "QUESTA LA STORIA DI HAMDY, operaio facchino del mercato generale ortofrutticolo torinese CAAT di Grugliasco. La sua storia, come quella della maggioranza degli operai del CAAT (societ consortile in gran parte di propriet del Comune di Torino), la stessa di milioni di lavoratori e lavoratrici del Paese e del mondo, cui il padrone non da nessuna alternativa alla schiavit salarita: o sfruttamento, o licenziamento... Basta, buttiamo via la paura! Solo la lotta paga, uniti si vince!" VIDEO: https://www.facebook.com/874133649415693/videos/1087877611374628/ 30 luglio 18 Comunicato stampa Acqua pubblica: "CONFRONTO IMPORTANTE ED EFFICACE CON IL PRESIDENTE DELLA CAMERA Questa mattina si svolto a Montecitorio l'incontro tra il Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua e il Presidente della Camera, Roberto Fico, in cui si avviato un confronto per dare finalmente una concreta e reale attuazione all'esito referendario del 2011 e quindi giungere ad una gestione pubblica e partecipativa del servizio idrico integrato in Italia. In generale abbiamo denunciato i tentativi di elusione e cancellazione dell'esito referendario messi in campo in questi anni e il fatto che i processi di privatizzazione proseguano mediante meccanismi quali fusioni e aggregazioni tra aziende, soprattutto intorno alle grandi multiutility quotate in borsa (HERA, A2A, IREN, ACEA), e attraverso la predisposizione di un sistema tariffario da parte di ARERA volto alla massimizzazione del profitto." http://www.acquabenecomune.org/notizie/nazionali/3734-acqua-pubblica-confronto-importante-ed- efficace-con-il-presidente-della-camera 4 agosto 18 Comitato provinciale Acqua Pubblica Torino. LETTERA AI SINDACI DEI COMUNI MEMBRI DI ATO3 TORINESE: "VI ABBIAMO CHIESTO TARIFFE EQUE E TRASPARENTI. CI AVETE DATO TARIFFE INIQUE E OPACHE Signor Sindaco, ci chiediamo se Ella sia stato informato e abbia preso visione della deliberazione n. 692 approvata all'unanimit dei presenti e votanti nella seduta dell'ATO3 torinese del 26 giugno 2018. Abbiamo constatato che nessun accenno a tale consultazione contenuto nella deliberazione n. 692 in oggetto e ci chiediamo perci se Ella sia consapevole che, anche a nome Suo, stato approvato quanto segue - Gli investimenti realizzati da SMAT negli anni 2016-2017 sono inferiori del -17% rispetto a quelli programmati dal Piano d'Ambito dell'ATO3. Forse perch nulla stato fatto per ridurre lo spreco idrico? - Tali investimenti sono stati coperti dalla tariffa, senza bisogno per SMAT di ricorrere "al finanziamento oneroso di terzi" sic!.... La delibera in oggetto impone quindi agli utenti di pagare a SMAT la percentuale di remunerazione (circa il 6%) anche di quella parte di capitale che non ha investito. - Scandalosa la previsione di nuovi conguagli della tariffa per 90 milioni distribuiti nel periodo 2016-2019 La pratica dei cosiddetti "conguagli", avallata da ARERA, d per scontato l'inaffidabilit del Piano d'Ambito, del Piano Finanziario e del Piano degli Investimenti di ATO3: comunque vadano le cose l'equilibrio di bilancio di SMAT viene assicurato "a pi di lista" secondo le deprecate pratiche della finanza allegra che ha portato all'enorme debito pubblico del nostro Paese. Ci chiediamo come sia possibile che i Sindaci dei nostri Comuni, che sono tra i primi a pagare gli effetti deleteri del debito pubblico, possano consentire a tanto! E a un cos consistente aggravio della tariffa a carico dei cittadini amministrati. - Che merito c' a fare utili in questo modo? Spremendo semplicemente le tasche degli utenti senza riuscire nemmeno a investire tutti soldi di cui si dispone? Ricordiamo che il totale degli utili SMAT per gli anni 2011-2017 ha raggiunto i 386.816.000." https://www.acquabenecomunetorino.org/index.php/content/143-ato3/ato3/1386-4-agosto-2018- acqua-vi-abbiamo-chiesto-tariffe-eque-e-trasparenti-ci-avete-dato-tariffe-inique-e-opache 1 agosto 18 Voce del Canavese : "CHIVASSO DISCARICHE: SMC RESPINGE L'ORDINANZA DEL SINDACO CASTELLO Piero Meaglia Data la gravissima situazione ambientale dell'area discariche, il 24 luglio il sindaco Claudio Castello ha emesso un'ordinanza contingibile e urgente a carico di SMC, proprietaria delle discariche, con la quale impone alla societ di provvedere entro 5 giorni all'asportazione del percolato in eccesso. Altrimenti il Comune lo far a proprie spese e chieder i danni alla societ. Passano pochi giorni e il 31 luglio SMC risponde picche, cio di non essere affatto tenuta a ottemperare all'ordinanza. In primo luogo, scrivono i suoi avvocati, non vero che la societ non stia eseguendo le prescrizioni contenute nelle autorizzazioni. In secondo luogo, il Tribunale fallimentare di Milano ha appena accolto la seconda domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo. Ora, in regime di concordato la societ tenuta a svolgere soltanto salvo autorizzazione del giudice - l'ordinaria amministrazione, e gli interventi richiesti dal Comune avrebbero carattere straordinario (cos afferma SMC). La prima domanda che ci poniamo la seguente: perch, nonostante la situazione fosse grave, e che fosse grave l'hanno detto e ridetto Regione, Citt Metropolitana e Arpa nella conferenza dei servizi del 3 luglio, il Comune non ha emesso subito l'ordinanza e ha atteso pi di venti giorni prima di firmarla? Seconda domanda: il Comune poteva prevedere che SMC avrebbe atteso il concordato e se ne sarebbe servito per respingere l'ordinanza? Certo che s. Il Comune poteva benissimo prevederlo. Poteva perch lo aveva annunciato in conferenza dei servizi il 2 luglio l'ingegner Chirico, amministratore delegato di Waste Italia, che controlla SMC. L'ingegner Lisa, dirigente del settore ambiente del Comune, aveva aperto la conferenza comunicando una notizia dell'ultima ora: il Tribunale aveva appena respinto la prima domanda di concordato. Risposta dell'ingegner Chirico: ripresenteremo la domanda e in quindici giorni il Tribunale questa volta la accoglier." https://www.giornalelavoce.it/author/piero-meaglia ALCUNI ALTRI SERVIZI TV, TG, QUOTIDIANI E APPELLI IN ALLEGATO (VEDI anche su : http://davi-luciano.myblog.it/) 1 agosto 18 FQ TAV, LITE TRA TONINELLI E IL COMMISSARIO DI GOVERNO FOIETTA. "Non lo incontro senza dati". "Surreale, non sono controparte" Il commissario di governo per la Torino-Lione diffonde una nota di fuoco contro il ministro che aveva nuovamente parlato di non doverlo incontrare perch "sarei obbligato ad ascoltare esclusivamente i suoi" dati. "Limitare l'esame solo ai materiali resi disponibili dagli oppositori dell'opera - risponde Foietta - non mi pare approccio istituzionale corretto". E sui costi: "Per un chilometro sotto le Alpi si spende di pi che per un chilometro nella campagna francese"" https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/08/01/tav-lite-tra-toninelli-e-il-commissario-di-governo- foietta-non-lo-incontro-senza-dati-surreale-non-sono-controparte/4532135/ 1 agosto 18 Aaskanews TAV, MINISTRO FRANCESE LE MAIRE: LEGITTIMI INTERROGATIVI ITALIA "Attendiamo la posizione ufficiale del Governo, parliamone" La questione della Tav tiene banco nel Governo italiano ma importante anche per il partner d'Oltralpe. "Dobbiamo parlarne insieme e la discussione aperta" ha detto il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire, dopo gli incontri con il ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio e l'omologo italiano Giovanni Tria. "Sulla Torino-Lione sappiamo quali sono gli interrogativi del governo italiano e non mi scioccano, sono legittimi e li rispetto. un progetto che costa diversi miliardi di euro di cui bisogna garantire la redditivit davanti ai contribuenti. Perci aspettiamo la posizione ufficiale del governo italiano, siamo pazienti. "Non c' una opposizione al tunnel, non c' una opposizione, ci sono degli interrogativi legittimi" ha concluso il ministro francese precisando che la discussione aperta e deve essere aperta." http://www.askanews.it/video/2018/08/01/tav-ministro-francese-le-maire-legittimi-interrogativi- italia-20180801_video_16574132/ 1 agosto 18 ANSA : "TONINELLI, TAV COSTA DI PI IN ITALIA Foietta e Chiamparino si chiedano chi ha preso la differenza "Lo sa quanto costa un chilometro di Tav? Sessanta milioni In Italia contro i venti milioni francesi. I Foietta e i Chiamparino dovrebbero rispondere a questa domanda: il differenziale di 40 milioni chi se l' preso?". E' quanto ha affermato il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli intervistato dalla trasmissione Agor Estate replicando ad una domanda sulle dichiarazioni del commissario di governo per l'opera e del governatore del Piemonte favorevoli all'opera. Toninelli, nel corso della trasmissione, ha ricordato di essere ''vincolato dal Contratto di governo'' che richiede di ridiscutere il progetto nell'ambito degli accordi con la Francia. "Per questo ho sentito immediatamente la mia omologa francese'' che - ricorda il ministro - appena si insediato Macron ha fatto una verifica sull'opera: "ha impiegato da giugno a febbraio, io ci metter un po' di meno". http://www.ansa.it/piemonte/notizie/2018/08/01/toninelli-tav-costa-di-piu-in-italia_7d29ab87-4b6e- 4711-bcc2-b52efd08afba.html 1 agosto 18 Giornale : "TAV, IL "NO" DEI 5 STELLE SPAVENTA LE IMPRESE Maxi appalto congelato, a rischio 2 miliardi Grillo aveva detto: roba del secolo scorso. E i manager si adeguano Di non congelata, di sicuro, c' la posizione dei Cinque Stelle sulla questione Tav. Massimo Malpica Caldissima. Divisa tra l'animo di lotta e quello di governo, tra le esternazioni del Garante, contrario, e l'alleato leghista, invece favorevole al completamento dell'opera. Alla fine potrebbe spuntare una soluzione di compromesso: qualche cambiamento al progetto, necessario a tenere buona la base dei Cinque stelle. Molto dipende dagli effetti collaterali della riapertura del dossier. Ieri la Stampa ha dato notizia che la Telt, Tunnel Euralpin Lyon Turin, le cui azioni sono divise equamente tra Stato francese e Ferrovie dello Stato italiane, avrebbe deciso di alzare il piede dall'acceleratore per non costringere M5s a fare i conti con i propri imbarazzi sul tema. Congelando, appunto, il primo maxiappalto per la realizzazione del tunnel di base della Torino- Lione, lungo quasi 60 chilometri. La gara internazionale doveva partire in questi giorni. Ma la Telt avrebbe scelto di rimandarla per non costringere i pentastellati, divisi sul punto, a stringere i tempi." http://www.ilgiornale.it/news/politica/tav-no-dei-5-stelle-spaventa-imprese-maxi-appalto- congelato-1560379.html ESEMPI DI DISINFORMAZIONE. 1 agosto 18 Corriere : "LAVORI PER 8 MILIARDI, 800 LAVORATORI IMPIEGATI: ECCO L'ALTA VELOCIT TORINO-LIONE| Il progetto della galleria pi lunga del mondo da finire entro il 2029. Ma la prima idea risale addirittura agli anni Ottanta di Marco Imarisio .I cantieri Sono organizzati in 81 bandi di gara distribuiti su 12 cantieri operativi, nove dei quali riguardano lo scavo dell'attraversamento alpino, ovvero la fase 1, quella attuale. Al momento sono stati assegnati 24 appalti, e 7 sono in corso d'opera. Alla Tav stanno lavorando quasi 800 persone, 530 impegnate nei cantieri e circa 250 tra societ di servizi e ingegneria. La previsione per il picco delle attivit di 4.000 persone impegnate direttamente e altre quattromila nell'indotto. Tra tunnel geognostici, sondaggi e discenderie stato scavato il 14 per cento delle gallerie previste dal progetto definitivo. A Saint Martin La Porte, in Francia nella val Maurienne, stata costruita una galleria di 4,5 chilometri a tutti gli effetti il primo tratto del tunnel di base. Il costo di ci che gi stato realizzato vale finora 1,7 miliardi di euro. Il 75% stato speso da Unione europea e Francia sulla base di trattati internazionali firmati anche dall'Italia." https://www.corriere.it/politica/18_agosto_01/lavori-8-miliardi-tav-galleria-proteste-a63ce390- 9501-11e8-8f77-2ea13bfc36ea.shtml 2 agosto 18 Italia Oggi : "TAV, TONINELLI: "COSTI VERGOGNOSI". MA SONO SCESI A 1,9 MLD Grazie alla project review recepita con delibera Cipe del 22 dicembre 2017 il costo dell'investimento si ridotto di oltre il 56% rispetto ai 4,4 miliardi previsti originariamente. Dalle revisioni di progetto completate per autostrade, strade e ferrovie, risparmi per 15,3 miliardi di Giampiero Di Santo https://www.italiaoggi.it/news/tav-toninelli-costi-vergognosi-ma-sono-scesi-a-1-9-mld- 201808021022426025 2 agosto 18 Italia Oggi : "TEMPO SCADUTO: SULLA TAV ORMAI NON SI PU TORNARE INDIETRO Lo dicono gli esperti: nel cantiere di Chiomonte mancano solo poche finiture. Sul cantiere Smp4 siamo a circa il 70% dei lavori completati e si va avanti speditamente. Non si tratterebbe pi di bloccare l'opera ma di distruggerla a colpi di dinamite. di Carlo Valentini Twitter: @cavalent https://www.italiaoggi.it/news/tempo-scaduto-sulla-tav-ormai-non-si-puo-tornare-indietro-2288806 5 agosto 18 Corriere : "TAV, CHIAMPARINO ALL'ATTACCO: L'ANALISI DEL GOVERNO (DI PARTE) E GI SCRITTA Il governatore lancia l'hashtag difendiamo il Piemonte e annuncia: presenteremo la nostra analisi costi-benefici durante la Conferenza regionale sulle Infrastrutture La Regione Piemonte realizzer un'analisi costi-benefici sul sistema delle grandi opere, perch quella governativa si annuncia gi scritta, visto a quali amici del trasporto su gomma e delle autostrade stata affidata. Il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino torna all'attacco sulla Torino-Lione e lancia pure l'hashtag #difendiamoilpiemonte. Nelle regioni del Nord Ovest - aggiunge- le grandi opere europee sono reciprocamente correlate: o vanno avanti per tutti o si fermano per tutti." https://torino.corriere.it/politica/18_agosto_05/tav-chiamparino-all-attacco-l-analisi-governo-di- parte-gia-scritta-f82b8e40-98a3-11e8-9116-c731a1e8fd65.shtml LE FARNETICAZIONI DI MINO GIACHINO, GI SOTTOSEGRETARIO AI TRASPORTI NEL GOVERNO BERLUSCONI: 7 Agosto 18 Spiffero : "TAV TRA COSTI E BENEFICI Mino Giachino* Premesso che le Grandi Opere hanno rappresentato un grande momento di crescita economica e sociale dalle strade consolari dei romani, al Primo Traforo ferroviario del Frjus che spinse la crescita economica del nostro Paese e che qualsiasi modifica al progetto Tav dovr essere approvato dal Parlamento e l sar decisivo se il voto dei Parlamentari della Lega sar maggiormente condizionato dal programma elettorale concordato con il centrodestra o dall'accordo di Governo Lega-5 Stelle. Premesso che la Francia non mette assolutamente in discussione il nuovo Tunnel. Premesso che anche per l'Italia decisiva la costruzione del Tunnel di base unico modo per trasferire una quota importante del trasporto merci dalla strada alla rotaia. Premesso che Cavour non fece l'analisi costi benefici del Primo Traforo del Frjus nel 1857 ma sapeva che noi avevamo un pil 1/4 rispetto agli inglesi e 1/3 rispetto ai francesi e ne capiva l'importanza per il futuro. Ebbe ragione Cavour. Ma allora gli oppositori non buttavano le bombe sugli operai che lavoravano al cantiere." http://www.lospiffero.com/ls_article.php?id=41021 ILLAZIONI SU VECCHIE PROPOSTE DI FOIETTA INACCETTABILI DAI NOTAV: 8 agosto 18 Spiffero : "SCALPO DI VIRANO E NUOVO TRACCIATO: ECCO LA TAV A CINQUESTELLE (E LEGA) Cacciare il direttore di Telt e dare il benservito al commissario Foietta. Due richieste "pregiudiziali" poste dal M5s per non bloccare l'opera. Modifiche al progetto: via la stazione di Susa e il tunnel in bassa valle. La diplomazia "segreta" della Castelli il piano segreto (ma non troppo) per cercare di salvare capra e cavoli che contempla anche rapporti "diplomatici" riservati che non verrebbero, probabilmente, ben accolti dall'ala dura del movimento. Come quello che vede protagonista la sottosegretaria del Mef, Laura Castelli. La ragazza, cui non difetta la spregiudicatezza politica, avrebbe messo sul tavolo le "condizioni" irrinunciabili per non bloccare l'opera: gli scalpi del commissario di Governo, Paolo Foietta, e del direttore generale del consorzio italo-francese Telt, Mario Virano, e una sostanziosa modifica del progetto, in particolare sul tracciato interno. Le due teste, quelle di Foietta e Virano, da far rotolare davanti alle tricoteuse grilline per accontentare le pulsioni viscerali del movimento, non sarebbero per sufficienti a giustificare il cambiamento della rotta, a far dimenticare i proclami di Toninelli, ad evitare l'accusa di tradimento dei No-Tav. Da qui la necessit di stravolgere il progetto o, almeno, dare l'impressione di aver imposto una radicale revisione (con annessi tagli dei costi). Una delle modifiche avrebbe in valle un sicuro impatto positivo sul fronte che si oppone alla Tav: si tratta della cancellazione della stazione internazionale di Susa, risparmio quantificabile in circa cento milioni. Un trofeo o, pi realisticamente, un apprezzabile premio di consolazione. La rivisitazione del progetto contemplata dal contratto di governo, che per l'ala dura e gran parte dell'elettorato grillino sempre stata sinonimo di cancellazione della Tav, troverebbe attuazione anche in un'altra modifica: l'eliminazione del tunnel della Bassa Valle con l'utilizzo della linea storica tra Avigliana e Orbassano, dove previsto il centro logistico." http://www.lospiffero.com/ls_article.php?id=41036 UN PO' DI INFORMAZIONE. 1 agosto 18 Volere la luna : "CHIAMPARINO, IL TAV E LA GEOGRAFIA di Livio Pepino .Valga, per tutti, l'intervista rilasciata a "Radio anch'io" luned 30 luglio, di cui pubblichiamo qui la registrazione integrale. AUDIO Chiamparino Chiamparino pensa in grande e cita abitualmente Cavour, promotore del traforo storico del Frejus, come suo ispiratore e maestro, capace di scegliere il progresso contro l'immobilismo. Il paragone lo ha probabilmente convinto di essere uno statista; in ogni caso, lo induce a spiegare al popolo dei radioascoltatori, con il tono rassicurante e benevolo del professore saggio e paziente, che il progresso non ha limiti e che sarebbe "sciagurato" abbandonare un corridoio che metter in contatto l'oceano Atlantico con l'oceano Pacifico (proprio cos, sentire per credere!). Probabilmente nessuno gli ha detto che la stazione atlantica del Corridoio 5 (come si chiamava allora) si dissolta nel 2012 con la rinuncia all'opera del Portogallo, che una linea fe

About Rete Ambientalista Al

Movimento di Lotta per la Salute, l'Ambiente, la Pace e la Nonviolenza

×

Modal Header

Modal body